loader
Raccomandato

Principale

Sintomi

Sviluppo del tumore: stadi, cause, meccanismo

Un tumore canceroso è una crescita incontrollata di tessuto sotto l'influenza di fattori esterni che influenzano negativamente il DNA delle cellule e causano mutazioni geniche. Come risultato di cambiamenti patologici nella struttura del DNA delle cellule, il tessuto canceroso cresce nel corpo, formando un tumore maligno. Lo sviluppo del tumore può essere interrotto sia chirurgicamente sia da altri metodi correlati sia all'irradiazione del tumore sia con l'aiuto di preparazioni mediche.

Caratteristiche dello sviluppo dei tumori

Al loro centro, i tumori sono benigni e maligni.

Un tumore benigno è la riproduzione delle cellule di un singolo tessuto all'interno del quale il tumore cresce. Un tumore benigno cresce lentamente solo all'interno di un singolo fuoco, comprimendo e ostacolando il tessuto sano dell'organo danneggiato. Esternamente, il tumore è leggermente diverso dalle cellule sane, non si metastatizza e quindi, dopo la sua rimozione (attraverso l'intervento chirurgico), il paziente può alzarsi in piedi in pochi giorni. La probabilità di ricorrenza è minima.

Un tumore maligno (cancro) cresce molto rapidamente, penetrando nei tessuti adiacenti alla lesione, danneggiando la loro struttura. Attraverso il sangue e vasi linfatici possono diffondersi in tutto il corpo, è proprio perché la sua rimozione chirurgicamente non garantisce il pieno recupero, perché le metastasi tumorali possono manifestarsi nuovamente in un nuovo focus.

Fasi dello sviluppo del tumore

È noto che nel corpo umano ci sono milioni di cellule con DNA geneticamente modificato, tuttavia, il sistema immunitario e altri meccanismi protettivi impediscono lo sviluppo di cellule tumorali. Lo sviluppo di un tumore del cancro inizia con il fatto che sotto l'influenza di uno o due fattori esterni l'immunità cessa di frenare la mutazione cellulare e inizia a crescere ea dividersi. Le seguenti fasi dello sviluppo del tumore possono essere distinte:

Sotto l'influenza dell'ambiente c'è un cambiamento nel genoma della cellula. Identificare questo stadio per l'inizio di un trattamento tempestivo è quasi impossibile.

In questa fase, c'è un aumento nel numero di cellule mutanti con un genoma alterato. Questo stadio può essere chiamato precanceroso, perché i cambiamenti di reazione nel genoma sono reversibili. Identificare tali cambiamenti nel tessuto dell'organo interessato può essere con un regolare esame preventivo completo.

Lo stadio è caratterizzato da una crescita attiva di cellule con un gene alterato, in forma aggregata, ed è un tumore nella comprensione utilizzata nella diagnosi.

Il processo di sviluppo del tumore nei tessuti e negli organi adiacenti. La rimozione del nid di un tumore canceroso non garantisce il recupero completo del paziente. Studi clinici hanno dimostrato che al momento dell'intervento non è sempre possibile determinare se il processo di metastasi sia iniziato. Pertanto, i pazienti oncologici in questa fase necessitano non solo di una terapia anti-oncologica, ma anche di una visita medica costante almeno una volta ogni tre mesi per 2-3 anni.

Cause dello sviluppo del tumore

Le cause dello sviluppo del tumore sono molto diverse. Convenzionalmente, i fattori di rischio per lo sviluppo del tumore possono essere suddivisi in tre gruppi:

  1. Fisico (raggi ultravioletti, radiazioni).
  2. Prodotto chimico (effetto sulle cellule del tessuto di vari tipi di agenti cancerogeni).
  3. Biologico (mutazione di cellule sotto l'influenza di virus).

Tra i fattori di rischio più comuni per lo sviluppo di un tumore maligno sono i seguenti:

  • Fumo. Nel 30% dei casi di cancro, è l'influenza del tabacco che causa un tumore del sistema respiratorio - dal carcinoma della gola al cancro del polmone.
  • Nutrizione impropria Non meno comune causa di mutazioni a livello genetico. Una dieta scorretta, l'uso di prodotti contenenti agenti cancerogeni che possono influenzare la struttura del DNA, può essere un fattore scatenante attivando il meccanismo dello sviluppo del tumore.
  • Eredità. La suscettibilità al cancro può essere trasmessa a livello genetico.
  • L'ultravioletto, l'atmosfera inquinata, lo stile di vita sedentario - solo nel 5% dei casi possono essere fattori di rischio per il cancro.
  • Vari virus e mutageni che causano il cancro.

Come puoi vedere, il motivo principale per lo sviluppo di un tumore è lo stile di vita sbagliato. Sotto l'influenza di sostanze che avvelenano l'aria, così come l'uso di prodotti coltivati ​​con preparati chimici, l'uso di alcol e tabacco nella dieta, le cellule che sono soggette a mutazioni iniziano a moltiplicarsi e il sistema immunitario indebolito non è in grado di fermare questo processo.

Il cancro non è una frase. Per evitarlo, è necessario ridurre al minimo l'influenza dei fattori di rischio e sottoporsi periodicamente a una visita medica.

Fasi di carcinogenesi Fasi dello sviluppo del cancro

Lo sviluppo di un tumore a causa dell'azione di agenti cancerogeni chimici è attualmente visto come un processo a più stadi, non una tantum. La carcinogenesi a più stadi può avere due aspetti: 1) etnologico - ogni stadio è causato dal suo agente specifico, 2) morfologico - ogni stadio ha solo le sue manifestazioni morfologiche e biologiche.

La considerazione del primo aspetto è direttamente correlata alla comprensione dei fattori eziologici che giocano un ruolo nella comparsa e nello sviluppo di tumori maligni umani. Lo schema più accettato al momento attuale è uno stadio a due stadi nella fase iniziale (iniziazione) dell'interazione sopra descritta di un carcinogen genotossico con il genoma di una cellula, che porta alla sua trasformazione completa o parziale.

Nella seconda fase (promozione), una cellula parzialmente trasformata viene trasformata in una cellula tumorale o la proliferazione di una cellula completamente trasformata con la formazione di un tumore. Questa ipotesi sullo sviluppo a due stadi di tumori è stata proposta più di 40 anni fa sulla base di esperimenti condotti sulla pelle di topi, dove una singola dose subcanogenica di BP, MX o DMBA (7,12-dimethylbenz (a) antracene) è stata utilizzata come iniziatore, e promotore - applicazione a lungo termine dell'olio di croton.

Alcuni modelli di iniziazione sono stati stabiliti - la combinazione promotore-iniziatore-promotore-promotore è efficace solo nel modo indicato, e non in ordine inverso; l'iniziazione è irreversibile e la promozione fino a un certo punto è reversibile, cioè la cancellazione di un promotore può portare alla regressione dei papillomi che sono sorti, l'iniziatore può essere applicato una sola volta e il promotore deve necessariamente essere applicato per un lungo periodo; l'effetto della combinazione dell'iniziatore con il promotore è molte volte maggiore della somma degli effetti di ciascuno di essi presi separatamente, e così via. L'ultimo era particolarmente dimostrativo: se la dose applicata di PAH e la dose applicata di olio di croton da sola o non causavano affatto papillomi della pelle, o causato singoli tumori, la loro combinazione nella sequenza specificata ha portato alla comparsa di papillomi multipli in tutti o quasi tutti i topi. Con un'applicazione sufficientemente lunga dell'olio di croton, parte dei papillomi era maligna.

Poiché in questi esperimenti la dose applicata di olio di croton non ha provocato da sola tumori, si è concluso che l'iniziazione - la promozione - è un miglioramento della carcinogenesi da parte di un agente non cancerogeno. Il significato pratico di questa conclusione avrebbe dovuto essere grande, dato che gli agenti non cancerogeni in grado di stimolare la crescita dei tumori nell'ambiente umano sono certamente più che cancerogeni stessi. Lo sviluppo di tumori sotto l'influenza di agenti cancerogeni da solo (senza effetti aggiuntivi) è stato spiegato dal fatto che hanno n iniziando l'attività del promotore e cominciarono a chiamarsi cancerogeni "pieni".

Per tre decenni, questo fenomeno è stato riprodotto solo sulla pelle dei topi, quindi è stata considerata una curiosità sperimentale, non solo legata all'uomo, ma anche allo sviluppo di tumori in altri organi degli animali.Dal 70, il fenomeno dell'iniziazione - la promozione è stata riprodotta sui tumori. organi interni di topi, ratti e criceti causati da un'ampia varietà di agenti cancerogeni. Poiché l'ipotesi della carcinogenesi a due stadi viene ora costantemente utilizzata per analizzare le possibili cause dello sviluppo di tumori umani, è necessario discutere brevemente nuovi modelli sperimentali di iniziazione - la promozione.

L'uso di questi modelli ci ha permesso di distinguere 2 gruppi di stimolanti della carcinogenesi da soli, influenzando il trasporto, il metabolismo degli agenti cancerogeni, il loro legame al DNA, cioè allo stadio di inizio dei tumori (erano chiamati cancerogeni), e altri - promotori che stimolano la proliferazione in cellule tumorali già formate, Accelerazione della crescita di un tumore, indipendentemente da quale cancerogeno possa essere causato da. I modificatori che inibiscono questi stadi della carcinogenesi sono chiamati rispettivamente actioceroceia e anti-promotori. Quindi, se un modificatore viene introdotto prima o simultaneamente all'azione di un agente cancerogeno, allora influenzerà l'inizio.Per studiare l'attività del promotore, il modificatore deve essere introdotto necessariamente dopo la cessazione del carcinogeno.

Gli agenti cancerogeni sono usati come iniziatori in tali esperimenti.Trattico a questo organo attività del promotore Per i tumori del tappo spesso nei ratti, i promotori sono alcuni acidi biliari, una dieta ricca di grassi Per i tumori della vescica - saccarina, allopurinolo, sodio ascorbico, sodio eritorbato, sodio fenilfenato, fenotiazina, butilidrossaninolo. Per i tumori del ratto di ratto, i promotori erano propionato di testosterone, agenti nefrotossici (acido folico, dicloro-nelefinimide, acido nitrilacetico di sodio, ciclodestrina, ecc.).

L'induzione dei tumori dell'utero e della mammella può essere accelerata dagli estrogeni e i tumori ghiandolari nei ratti possono essere accelerati dagli acidi biliari, dal sale comune, dai tumori tiroidei da metil e propiltiouracile, dieta povera di iodio, 3-amio-1,2,4-triazolo, fenobarbital, 4,4'-diamminodifenilmetano

Come si sviluppa il cancro (oncologia)

Per capire come si sviluppa il cancro, devi prima capire come funziona il sistema immunitario. L'aspetto della malattia dipende da come funziona il sistema immunitario: funziona bene o ci sono malfunzionamenti.

Se il sistema immunitario è in ordine, allora combatterà la crescita delle cellule tumorali per un lungo periodo e non gli permetterà di uscire fuori controllo per un lungo periodo. E molto spesso le cellule cattive moriranno a causa della lotta attiva del corpo.

Il nostro sistema immunitario è diviso in due tipi: non specifici e specifici.

Il primo include cellule che distruggono oggetti alieni, ci sono anche macrofagi - quelle sono cellule che distruggono i resti lasciati da oggetti alieni. Al momento dell'invasione dei nemici, si forma la resistenza, grazie al "regolare esercito".

Queste cellule, "killer", comprendono: linfociti, leucociti e vari fagi. Se non sono abbastanza nella lotta, allora arrivano gli aiutanti, queste sono cellule che creano infiammazioni aspecifiche, gonfiori e altri fattori umorali simili.

Le seconde cellule specifiche funzionano come segue, ogni cellula sulla sua superficie è un'etichetta speciale - antigeni. Ci sono sempre anticorpi nel sangue che aiutano il codice a identificare "il tuo - cattivo". Gli antigeni cattivi sono etichettati con loro, cioè gli anticorpi si uniscono a loro. Il conglomerato risultante diventa un bersaglio per gli attacchi di cellule killer. Ma solo, innanzitutto, una specie di "misura" viene rimossa da questi antigeni, che rimane nella memoria dell'immunità. L'attacco ripetuto sarà respinto più rapidamente e intensamente. È su questo principio che si basa il principio delle vaccinazioni preventive.

Il processo funziona in modo fluido e senza errori, finché il corpo non viene trovato con antigeni estranei. Ma le cellule tumorali, con etichette specifiche, diventano parenti del corpo. E in alcuni casi, l'immunità non vede un nemico in tali cellule, che può causare problemi al corpo o addirittura distruggerlo del tutto.

Vale anche la pena di dire che le cellule tumorali, come batteri e virus, cercano di disattivare l'azione del sistema immunitario e ci riescono. A causa di questa proprietà, sono mascherati da un guscio di proteine ​​normali. Oppure creano sostanze specializzate - citochine, che disabilitano le proprietà di attacco dell'immunità.

Il grande successo è l'esame di questi tipi di tumori che possono essere visti o sentiti. Ecco perché non rende difficile individuare nelle fasi iniziali lesioni cancerose della pelle, così come il cancro della cervice, del retto e della prostata. Ma gli oncologi della Germania giunsero alla conclusione che le speranze di una diagnosi precoce non erano state realizzate. Sta diventando sempre più chiaro che questa procedura ha un effetto solo con una cerchia ristretta di cancri. Naturalmente, il primo processo di individuazione del cancro è semplicemente necessario, perché nei primi stadi di sviluppo la probabilità di una cura completa è molto maggiore. Ma, sfortunatamente, le micrometastasi sono spesso presenti quando il tumore viene rilevato precocemente. La diagnosi precoce è utile, ma non è possibile grazie a lei per migliorare la diminuzione dello sviluppo del cancro.

Quando si utilizzano droghe ed esposizione a metastasi, l'effetto non è raggiunto al 100%. Perché la chemioterapia e la radioterapia non possono sempre rimuovere tutte le cellule tumorali. Se la formazione del tumore cresce così grande da essere visibile grazie all'apparecchiatura diagnostica, ciò suggerisce che il sistema immunitario non sta praticamente funzionando al momento. E fino a quando non inizierà a comportarsi con le metastasi, sarà impossibile farcela.

Accade spesso che sembra che una persona abbia iniziato a riprendersi dall'intervento chirurgico o dalle radiazioni. Ma... da qualche altra parte, nuovi tumori (tumori della figlia) cominciano improvvisamente ad apparire. E in questo momento il corpo non ha la possibilità di superare il problema. Le metastasi possono essere definite come tumore post-canceroso. E già da questo uomo brucia quasi istantaneamente. In questo momento non c'è quasi nessuna possibilità di salvare una persona. Quindi si scopre che il programma di morte è temporaneamente sospeso, entra in modalità standby e dopo un po 'il programma inizia ad agire attivamente. E come risultato, raggiunge il suo obiettivo finale: uccide il corpo.

Psicologia umana - come chiave del cancro

Più spesso accade che una persona stessa spenga il meccanismo di combattere una malattia. Tali conclusioni si basano sul fatto che la maggior parte dei pazienti ha ammesso che prima dell'inizio della malattia, per diversi mesi, sono stati sottoposti a molto stress, angoscia, impotenza, disperazione e non hanno potuto trovare una via d'uscita da una situazione difficile.

Le cellule tumorali che compaiono nel corpo vengono distrutte a causa del lavoro di immunità. Dentro ogni persona c'è un programma che funziona così: per esempio, anche se le cellule normali sono eccessivamente formate, il corpo le distrugge (se mangia una cicatrice dopo una ferita), perché non è il programma di queste cellule che semplicemente non dovrebbe esserci.

Ma, ad un certo punto, una di queste cellule viene costantemente divisa, formando così un processo tumorale. E mentre in questo processo, nessuno interviene! Allo stesso tempo, l'immunità nota queste cellule. Ma lui non vuole fare nulla, perché pensa: "Perché dovrei combattere? Dopotutto, puoi semplicemente eliminare tutti i problemi contemporaneamente. "

Cioè, i cancri, in sostanza, sono un suicidio inconscio.

Molto spesso, le persone, avendo imparato una diagnosi così terribile, si arrendono e non tentano neppure di sconfiggere questo problema. E sembra che questo sia un effetto shock dal pensiero che la vita possa finire presto. Ma più spesso no. Prima che una persona senta parlare della malattia che ne deriva, passa un periodo molto lungo quando si forma la malattia e gradualmente matura nel corpo. E, come segue, il corpo dovrebbe aver già incluso proprietà protettive e iniziare a combattere la malattia. Ma non avvia il programma di protezione! Si scopre che l'organismo, avendo permesso alla malattia stessa di svilupparsi, che sta già diventando incurabile, portandolo in una fase critica, si calma e piega le braccia con sollievo - come se il lavoro fosse stato fatto perfettamente.

Nella maggior parte dei casi, nei pazienti oncologici vi è un fallimento nello scambio di informazioni con il subconscio. Quei sentimenti associati alla disperazione e alla disperazione, che per un lungo periodo di tempo una persona ha vissuto, a un certo punto hanno creato un potente segnale al subconscio: "Non puoi esistere in questo modo! e non vivrò in questo modo! "E in quel momento il programma di autodistruzione è inconsciamente acceso, dopo di che il corpo inizia a distruggere se stesso.

Sì, nel tempo, i cattivi pensieri vanno via. Ma di solito è troppo tardi. Anche rendendosi conto che è il momento di fermare il programma in esecuzione, ha già esito negativo. Ma più spesso accade che una persona non ci pensi più. Solo i problemi vanno via e sembra che una crisi di pensiero sia finita. Ma dentro, un meccanismo di orologio è già stato lanciato, il che porta lentamente all'esplosione di una "bomba" all'interno di una persona.

Sviluppo del cancro: come e dove inizia il cancro?

La malattia delle cellule del corpo influisce sul tempo di sviluppo del cancro. Il corpo umano consiste di milioni di cellule specializzate che formano vari organi, muscoli, ossa, pelle, sangue. Nel centro della cellula c'è il nucleo, che contiene i geni. Controllano la funzione delle cellule.

Gli scienziati ritengono che ogni tipo di tumore abbia inizio in una cellula anormale. Lo sviluppo del cancro si verifica a causa della perdita della capacità dei geni di controllare il normale funzionamento delle cellule.

Tutte le persone hanno il rischio di sviluppare tumori maligni. Molti tipi di cancro si sviluppano senza una ragione apparente o sono influenzati da molti fattori.

Sviluppo del cancro: come inizia il processo di nucleazione e sviluppo di un tumore?

Le persone anziane sono più suscettibili allo sviluppo del cancro rispetto ad altri gruppi, perché un processo a più fasi può richiedere 14-15 anni prima che i primi segni clinici siano visibili. Il cancro è una sequenza di eventi associati all'esposizione a fattori nocivi che si verificano nelle cellule del DNA. I ricercatori suggeriscono che esiste una catena di cinque o sei coincidenze anomale prima che appaia la neoplasia.

Alcune persone sono geneticamente suscettibili al cancro perché hanno enzimi oncologici altamente attivi.

Ci sono tre fasi di sviluppo del cancro coinvolte nella formazione di un cancro:

  1. Il primo stadio consiste in mutazioni del DNA che non subiscono la riparazione enzimatica o che sono suscettibili di riparazioni improprie.
  2. Il secondo passo è la promozione, che include il lavoro sullo sviluppo della crescita incontrollata e la mutazione delle cellule. Semplicemente perdono la capacità di riprodursi.
  3. La terza fase è metastasi. Questa è l'invasione delle cellule tumorali in tessuti sani adiacenti, così come la migrazione delle cellule tumorali attraverso il flusso sanguigno e i sistemi linfatici.

Cause del cancro

Il danno fisico ai tessuti può causare la proliferazione cellulare. Alcuni mutageni danneggiano i tessuti circostanti, il che porta alla proliferazione cellulare e, di conseguenza, al cancro.

Questi eventi si verificano per un lungo periodo di tempo. La mutazione cellulare si verifica a causa dell'esposizione a inquinanti ambientali e tossine provocate dall'uomo che si trovano negli alimenti, nei minerali e nel corpo stesso come risultato dell'ossidazione dei sottoprodotti del metabolismo.

Esempi di carcinogeni presenti in natura includono:

  • l'aflatossina è un sottoprodotto della muffa che si trova nel burro di arachidi;
  • isocianato - trovato nella senape marrone;
  • estragolo - incluso nella composizione biologica delle foglie di basilico;
  • Nitrosammine - una sostanza che viene prodotta nel processo di cottura della pancetta;
  • benzpirene - trovato in prodotti carbonizzati o piatti cucinati alla griglia.

Fattori di cancro

Al momento, non è stato stabilito con precisione quale sia esattamente il fattore chiave che influenza l'emergere e lo sviluppo dell'oncologia. Tuttavia, la medicina evidenzia i seguenti fattori:

La formazione del tumore è preceduta da mutazioni cellulari. A volte una persona ha una predisposizione ad alcuni cambiamenti o nasce con loro. Ad esempio, BRCA1 e BRCA 2 sono geni del cancro al seno. Le donne che hanno questi geni difettosi hanno un rischio maggiore di sviluppare tumori al seno maligni.

Le persone che hanno problemi atipici con l'immunità cadono anche sotto il rischio di "cancro - la progressione della malattia".

  • Malattie infettive croniche e trapianti di organi:

Le infezioni croniche, così come gli organi trapiantati, stimolano costantemente la divisione cellulare atipica, soggetta allo sviluppo di errori genetici.

  • Esposizione alle radiazioni ultraviolette:

Provoca la formazione di carcinoma a cellule basali, carcinoma a cellule squamose e melanoma.

Anche in grado di causare alcuni tipi di cancro. Il virus del cancro non sempre si rivela. Accade spesso che i cambiamenti del cancro vengano rilevati in un secondo momento, quando il virus è già riuscito a causare cambiamenti genetici nelle cellule.

I virus del cancro influenzano la formazione di tali tumori:

  1. I tumori degli organi genitali nelle donne sono causati dal papillomavirus umano.
  2. La leucemia cellulare T e il virus della leucemia T umana sono correlati.
  3. Linfoma (virus Epstein-Barr). Ad esempio, circa il 40% dei pazienti con linfoma di Hodgkin e un quarto dei casi con linfoma di Burkitt erano associati a questo virus.
  4. Cancro epatico primitivo (epatite B e C).
  • Infezione batterica:

Gli studi hanno dimostrato che le persone con Helicobacter Pylori e i processi infiammatori persistenti nella mucosa gastrica hanno un aumentato rischio di sviluppare il cancro del tratto gastrointestinale.

Gli studi dimostrano anche che alcune sostanze prodotte da determinati tipi di batteri nel sistema digestivo possono innescare il cancro intestinale o il linfoma dello stomaco.

Va ricordato che le infezioni batteriche sono facilmente curabili con antibiotici, che è una componente importante della prevenzione del cancro.

I primi segni di cancro

I sintomi del cancro sono spesso comuni a tutti i tipi di cancro e comprendono:

  • perdita di peso rapida e inspiegabile;
  • scarico sanguigno incondizionato (rilevato nell'espettorato per la tosse, l'urina, le feci);
  • compattazione e arrossamento della pelle (a volte dolorosa);
  • dolore toracico e mancanza di respiro;
  • problemi intestinali (stitichezza, diarrea, gonfiore persistente, dolore all'addome, intestino);
  • presenza di una talpa o lentiggini modificate (forma asimmetrica, multicolore, con bordi irregolari, diametro superiore a 7 mm, comparsa di prurito, formazione di croste, sanguinamento, cricche o aumento delle dimensioni);
  • forti mal di testa.

Come si sviluppa e si sviluppa il cancro?

Migliaia di cellule tumorali si formano quotidianamente nel nostro corpo, che muoiono da sole o come risultato dell'attività del sistema immunitario.

UN PO 'DI STATISTICHE

Molti di noi hanno recentemente sentito parlare della crescita del numero di pazienti oncologici. A causa dello sfondo informativo esistente, alcuni sono seriamente preoccupati per questo fenomeno e talvolta arrivano persino alle fobie, quando eventuali anomalie nel corpo sono percepite come cancro.

Sì, in effetti, è dimostrato che il numero di pazienti oncologici è in aumento, ma qui è necessario tenere conto di una serie di fattori. Innanzitutto, iniziamo dal fatto che il cancro è una malattia piuttosto antica.

Le analisi dei resti di persone primitive mostrano che anche in quel momento il cancro ha superato gli esseri viventi.

In secondo luogo, il numero di persone sul pianeta è in costante crescita (oggi ci sono 7 miliardi di persone che vivono sulla Terra!), Il che porta automaticamente ad un aumento del numero di pazienti, incluso il cancro. Inoltre, è necessario tener conto del fatto che l'aspettativa di vita nei paesi sviluppati è in costante aumento, ed è noto che nella vecchiaia la probabilità di sviluppo di un processo tumorale è molto più alta. Se a questi fattori si aggiungono le cattive condizioni ambientali, le cattive abitudini e la predisposizione ereditaria, allora le statistiche esistenti diventano evidenti.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, nei prossimi 20 anni l'incidenza del cancro aumenterà del 70%. Oggi più di 8,5 milioni di persone muoiono di cancro ogni anno e oltre 14 milioni di nuovi casi di cancro sono registrati.

Le dieci più comuni diagnosi oncologiche sono le seguenti:

Il cancro del polmone, della mammella, dell'intestino e della prostata rappresenta oltre il 40% di tutti i tumori.

È interessante notare che oltre il 60% dei casi di cancro sono registrati in paesi in Africa, Asia e America Latina. In queste regioni si registra oltre il 70% dei decessi per patologie tumorali. A causa del basso livello di sviluppo della medicina, dell'igiene e della prevenzione, la mortalità per cancro in Africa, Asia e America Latina supera quella in Europa e Nord America (USA e Canada).

Secondo le statistiche, il cancro più (in termini percentuali) è malato nei seguenti cinque paesi (il numero di pazienti per 100 mila abitanti):

  • Danimarca - 338
  • Francia - 324
  • Australia - 323
  • Belgio - 321
  • Norvegia - 318

È difficile dire perché questi paesi siano i leader. Gli scienziati suggeriscono che il ruolo principale qui è giocato dall'aspettativa di vita dei cittadini in questi paesi, che è piuttosto alta.

CHE COS'È IL CANCRO?

Il cancro è un tumore maligno che può svilupparsi dalle cellule epiteliali della pelle, dalle mucose e dal parenchima degli organi interni. Nel suo sviluppo, il tumore attraversa determinati stadi, che sono chiamati cancerogenesi. A seconda della velocità della divisione cellulare, il cancro può apparire più o meno velocemente. Le cellule tumorali si sono diffuse gradualmente nell'organo in cui sono comparse e possono anche andare oltre, penetrando in altre parti del corpo. Le cellule tumorali sono anche in grado di penetrare i vasi sanguigni, utilizzandoli come vie di trasporto per entrare in altri organi e parti del corpo. Inoltre, le cellule tumorali possono diffondere la linfa. Penetrando in altri organi e parti del corpo, le cellule maligne diventano fonti di tumori secondari, che sono chiamati metastasi.

Insieme a tumori maligni, ci sono anche quelli benigni (ad esempio, fibromi, lipomi). In questo caso, le cellule tumorali non sono cancerose e non sono in grado di crescere in organi e tessuti vicini e non possono anche metastatizzare.

Da dove viene il cancro? Questa domanda preoccupa così tante persone e la comunità scientifica ha ancora molta strada da fare per ottenere la risposta esatta. Per ottenere una risposta, dovrebbe essere chiaro che il corpo umano è completamente composto da cellule che dividono, crescono, si moltiplicano, sospendono lo sviluppo e persino muoiono. Cioè, nel corpo umano opera costantemente un meccanismo consolidato, garantendo tutti i processi vitali.

In cellule normali, centinaia di geni regolano la loro divisione. La normale crescita richiede un equilibrio tra attività genica, controllo preciso dell'attività cellulare e segnali da elementi danneggiati.

Le cellule tumorali differiscono significativamente da quelle sane. Sono diversi dalla solita organizzazione dei processi fisiologici. Sono più resistenti al controllo e non si prestano a chiari meccanismi di riproduzione e morte programmata. I geni delle cellule maligne hanno anche meccanismi per evitare l'apoptosi (morte cellulare programmata), che è principalmente finalizzato alla distruzione degli elementi colpiti.

CANCRO SVILUPPO

Lo sviluppo del cancro non è un processo istantaneo. Per l'aspetto di una cellula maligna, è necessario che l'apparato genetico di una cellula normale cambi (muta) sotto l'influenza di determinati fattori. Inizialmente, nella cella si verifica un danno minore (cambiamenti), dopo il quale si verifica una serie di danni successivi fino a quando la cellula diventa finalmente una cellula cancerosa. A seconda di una serie di circostanze, questo processo può richiedere anni e talvolta decenni.

Di norma, il cancro si sviluppa in tre fasi principali. Ci vuole una certa quantità di tempo e richiede un certo numero di mutazioni genetiche. Gli scienziati hanno già dimostrato che vari tipi di tumori maligni hanno una parte della stessa trasformazione:

  • Ad esempio, il gene della proteina Ras diventa attivo e stimola la divisione delle cellule responsabili dei recettori della crescita.
  • Le mutazioni possono influenzare i geni che sopprimono la proliferazione soprannaturale (riproduzione) delle cellule, determinando una divisione incontrollata.

Va notato che una cellula normale ha meccanismi di riparazione, che in una certa misura possono annullare il processo maligno, o rallentarlo in modo significativo. Di grande importanza in materia di accelerazione o rallentamento del processo del tumore è il nostro modo di vivere: abitudini alimentari, fumo, esposizione al sole e altri. Più esponiamo il nostro corpo agli agenti cancerogeni, maggiori sono le possibilità di sviluppo di un processo maligno. A questo proposito, la prevenzione e la prevenzione del cancro svolgono un ruolo importante nelle nostre vite.

FASI DELLO SVILUPPO DEL CANCRO

Come si sviluppa il cancro? Diamo un'occhiata a questa domanda in modo più dettagliato. La progressione di un cancro passa attraverso diverse fasi di sviluppo, vale a dire:

  • Iniziazione. In questa fase di sviluppo, il tumore è abbastanza difficile da rilevare. A questo proposito, un tale tumore è chiamato latente. Secondo gli esperti, lo sviluppo del cancro, oltre alle mutazioni genetiche, è influenzato dai seguenti fattori, ad esempio la traslocazione dei cromosomi (quando una parte dei cromosomi si stacca e si attacca a un'altra parte dei cromosomi), così come i cambiamenti nelle funzioni di alcuni specifici geni a causa della sconfitta delle comunicazioni intracellulari. È interessante notare che quando parliamo di mutazioni, ogni cellula è in grado di notare queste mutazioni e correggerle o completamente distruggersi prima che vengano trasmesse a nuove cellule. Se una tale capacità in una cella viene persa, il processo diventa maligno. È così che inizia il cancro. Gli agenti che influenzano la formazione di un tumore sono cancerogeni o chimici, radiazioni radioattive e uno stile di vita irregolare. Tuttavia, nella maggior parte dei casi la causa esatta rimane sconosciuta.
  • Promozione del processo maligno. Prima di rinascere come una cellula cancerosa, il danno cellulare deve essere sottoposto a un processo abbastanza serio. È stato scoperto che alcuni agenti, come ormoni o droghe, possono stimolare il processo del cancro nei tessuti. È interessante notare che essi stessi non causano il cancro (come fanno gli agenti cancerogeni), ma allo stesso tempo contribuiscono alla modifica della cellula.
  • Progressione del cancro. In questa fase, le cellule tumorali si moltiplicano e si forma una neoplasia, che è l'inizio dello sviluppo della malattia. La progressione di un cancro è fornita da diverse condizioni. Prima di tutto, ciò si verifica a causa di mutazioni nella cellula tumorale, a seguito della quale si genera un gran numero di copie, che porta ad una crescita avanzata. Una tale cellula mutata dà un numero molto maggiore di cellule figlie rispetto a una cellula sana. Altri tipi di mutazioni del cancro forniscono alla cellula una maggiore proliferazione, cioè un alto tasso di riproduzione. In futuro, il danno si verifica per i geni di controllo delle cellule, che aumenta solo il numero di mutazioni. Questo a sua volta porta ad un numero maggiore di cellule atipiche.

La progressione del cancro ha alcune peculiarità. Pertanto, il raddoppio del numero di cellule mutate può verificarsi molto rapidamente (ad esempio 1-4 settimane) o lentamente (fino a 6 mesi). Il periodo di progressione dipende in gran parte dal tipo di cellule tumorali e dalla loro aggressività. Più le cellule sono aggressive, più la progressione del tumore è attiva.

CANCRO NEI BAMBINI: DOVE VIENE PRESO?

I casi di patologia da cancro dei bambini sono un campo separato in oncologia, che richiede un approccio e uno studio specifici. Attualmente, ci sono tre cause principali dello sviluppo di cellule atipiche nei bambini. Possono verificarsi spontaneamente sotto l'influenza di alcuni fattori o essere ereditati. Quindi, il cancro dei bambini si sviluppa più spesso a causa delle seguenti circostanze:

  • Mutazioni cellulari separate. Molte varietà di patologie tumorali si verificano a causa di varie trasformazioni cellulari. Succede spontaneamente, senza alcuna regolarità. Allo stesso tempo, bisogna ricordare che ci sono una serie di fattori che contribuiscono all'emergere di singole mutazioni. Questi includono cattive abitudini, sostanze tossiche, radiazioni e altri. In generale, le mutazioni sporadiche sono localizzate nelle cellule somatiche. Non hanno caratteristiche sessuali, quindi non possono essere trasmessi dai parenti al bambino.
  • Mutazioni ereditarie Questi cambiamenti nel genoma indicano il fatto che i geni maligni sono ereditati lungo la linea di famiglia ancor prima dell'aspetto del bambino. Una tale caratteristica dei cambiamenti è stata chiamata "mutazioni germinali", poiché queste mutazioni sono già presenti nelle cellule riproduttive dei genitori. Negli uomini e nelle donne con questa trasformazione genetica delle cellule, il rischio di oncologia nei bambini aumenta della metà. Tuttavia, mentre solo il 5-10% di tutti i casi di malattie maligne ha cause ereditarie. Secondo gli esperti, la causa principale è l'ambiente, l'infezione e lo stile di vita di una persona.
  • Mutazioni che appaiono sotto l'influenza di infezioni. Le mutazioni nelle cellule possono verificarsi a causa di processi infettivi, come virali, batterici, fungini o parassitari.

Nel corpo di un bambino, tutti i processi di crescita si intensificano, quindi, per la comparsa di un tumore del cancro, ci vuole meno tempo che per un adulto. A questo proposito, in circa l'80% dei casi, una neoplasia maligna nei bambini viene diagnosticata durante il periodo di metastasi.

Malattie correlate:

VITA NASCOSTA DEL CANCRO

L'pollinosi nelle donne è associata ad un aumentato rischio di sviluppare il cancro del sangue. A questa conclusione, scienziati dagli Stati Uniti.

Non appena la prima cellula diventa cancerosa, inizia a moltiplicarsi a caso. In questa fase, l'intervento tempestivo del nostro sistema immunitario può eliminare alcune cellule maligne. Tuttavia, se la nostra immunità ignora il processo maligno, le cellule tumorali si accumuleranno gradualmente formando un tumore. Questo periodo richiede un certo periodo di tempo e viene chiamato latente (nascosto). Nella maggior parte dei casi, la rilevazione di un tumore si verifica durante gli esami, ad esempio la mammografia o quando compaiono i primi sintomi.

PERDITA DI CONTROLLO

Il nostro corpo consiste di miliardi di cellule che crescono, si sviluppano, si moltiplicano, svolgono una certa funzione, poi muoiono e vengono presto sostituite da nuove cellule. In altre parole, l'organismo è un sistema programmato, in cui la divisione cellulare e la loro lunga vita sono un processo ben controllato. Il cancro non è altro che una perdita di controllo di tale regolazione, in conseguenza della quale la cellula acquisisce la capacità di dividersi costantemente, di penetrare nei tessuti e organi vicini e di metastatizzare.

Attualmente, gli scienziati di tutto il mondo risolvono uno dei misteri più difficili di un organismo vivente: il meccanismo dello sviluppo del processo del cancro. È necessario capire perché una cellula sana sia improvvisamente passata a una modalità di funzionamento completamente diversa.

Vale la pena notare che milioni di cellule tumorali si formano nel nostro corpo ogni giorno, ma la supervisione del sistema immunitario ci consente di eliminare queste cellule mutanti, impedendo loro di attaccarsi ai tessuti e dare vita a un nuovo tumore.

Scienziati e medici devono capire come si verifica la malignità cellulare e perché il sistema immunitario perde improvvisamente il controllo su questo processo. Non appena questo mistero diventa chiaro, ci avvicineremo alla creazione di efficaci farmaci anti-cancro che aiuteranno a sbarazzarsi del cancro di qualsiasi stadio. Inoltre, saranno sviluppati efficaci sistemi di prevenzione che semplicemente non consentiranno lo sviluppo del cancro. Ad esempio, poiché esiste attualmente un vaccino contro il cancro cervicale. Quando gli scienziati hanno appreso che il cancro del collo dell'utero è attivato da alcuni tipi di papillomavirus umano, è stato proposto di utilizzare il vaccino HPV come metodo preventivo. E oggi è un metodo affidabile per prevenire il cancro cervicale in tutto il mondo.

Lo sviluppo del cancro. Cosa impedisce lo sviluppo del cancro? Infiammazione e cancro (14)

Le cellule tumorali non obbediscono alle leggi che governano i tessuti sani. Questo si manifesta nel fatto che:

Cosa impedisce lo sviluppo del cancro?

Le cellule tumorali perdono il loro potere e collassano:

Tutte queste circostanze possono essere artificialmente rafforzate e ciò impedirà lo sviluppo della malattia. Naturalmente, non appena il tumore si fa sentire, nessuna di queste difese naturali può sostituire la chemioterapia o la radioterapia. Ma possono essere usati come supplemento al trattamento convenzionale per mobilizzare completamente la protezione antitumorale del corpo.

Infiammazione e cancro

Il cancro, come un cavallo di Troia, sfrutta il processo di riparazione dei tessuti a seguito dell'infiammazione per invadere il corpo e portarlo alla distruzione. Questo è il rovescio dell'infiammazione: sebbene sia progettato per guarire, creando un nuovo tessuto, può diventare pericoloso e contribuire alla crescita di un tumore maligno.

Rudolf Virkhov (Rudolf Virchow) - il famoso dottore tedesco nel 1863 osservò diversi pazienti che avevano segni di sviluppare il cancro nel sito di un ictus o lesioni croniche a scarpe o strumenti. Sotto il microscopio, vide molti leucociti nell'area della crescita del cancro. Ha ipotizzato che il cancro sia un meccanismo erroneamente funzionante per la guarigione delle ferite.

Dopo 130 anni, MD, un professore alla Harvard Medical School, Harold Dvorak ritornò a questa ipotesi. Nell'articolo "I tumori: ferite che non guariscono", egli fornisce potenti argomenti a sostegno della teoria originale di Virchow. In questo articolo, mostra sorprendenti somiglianze tra l'infiammazione naturale e il processo di crescita del cancro.

Dvorak ha anche notato che più di un tipo di cancro su sei è direttamente correlato allo stato di infiammazione cronica (vedi tabella 1).

TABELLA 1. Alcuni tipi di cancro direttamente associati all'infiammazione

I processi attraverso i quali le cellule tumorali riescono a pervertire i meccanismi di guarigione assomigliano a questo: se le cellule immunitarie hanno fretta di riparare i danni, allora le cellule tumorali hanno bisogno di un'infiammazione per mantenere la loro crescita. Per fare questo, iniziano a produrre sostanze in abbondanza, senza le quali la guarigione naturale delle ferite è impossibile: citochine, prostaglandine e leucotrieni 1). Queste sostanze agiscono come fertilizzanti chimici che aumentano l'efficienza della riproduzione - in questo caso, la riproduzione delle cellule tumorali. Il tumore in rapida crescita li usa non solo per il suo sviluppo, ma anche per rendere le sue barriere circostanti più permeabili.

Il processo che consente al sistema immunitario di riparare i danni e perseguire i nemici in tutto il corpo è ora rivolto al beneficio delle cellule tumorali. L'hanno adattato per la propria distribuzione e riproduzione.

A causa dell'infiammazione, le cellule tumorali penetrano nei tessuti adiacenti, nel flusso sanguigno e, durante la migrazione, formano colonie distanti chiamate metastasi.

Normale processo infiammatorio

Se il tessuto è danneggiato, le cellule del sistema immunitario si precipitano lì. Tracciano e distruggono i batteri e stimolano anche la crescita di nuove cellule e vasi sanguigni per guarire la ferita. Una volta ripristinato il tessuto, i processi cessano.

Infiammazione del cancro

Le cellule tumorali sono essenzialmente una ferita che non guarisce. Producono sostanze che regolano le interazioni intercellulari e intersistemiche (citochine e altri), stimolando la crescita del tumore e lo sviluppo di nuovi vasi sanguigni (angiogenesi).

Nel caso di ferite normalmente cicatrizzate, le cellule immunitarie intelligenti fermano la riproduzione di sostanze chimiche "antincendio" dopo la riparazione del tessuto. Nel caso del cancro, la riproduzione di queste sostanze non si ferma. Un eccesso di ingredienti anti-infiammatori blocca il processo naturale - l'apoptosi (suicidio cellulare). L'apoptosi è geneticamente programmata in ogni cellula per prevenire il caos dovuto alla eccessiva formazione di tessuto.

Normalmente, l'apoptosi avviene naturalmente - le cellule rispondono ai segnali che ce ne sono già abbastanza per formare tessuto sano. Con la crescita delle cellule tumorali, questo processo viene interrotto, il che consente al tumore di continuare a crescere.

Inoltre, i tumori cancerosi "disarmano" le cellule immunitarie vicine. Un processo infiammatorio di trascinamento provoca la confusione dei globuli bianchi. Le cellule natural killer sono neutralizzate. Non cercano nemmeno di combattere un tumore che cresce in condizioni libere.

La forza trainante dietro la crescita del tumore è il circolo vizioso che le cellule tumorali riescono a creare. Incoraggiando le cellule immunitarie a mantenere l'infiammazione, il tumore provoca l'organismo a creare il combustibile necessario per la sua crescita e la successiva invasione dei tessuti circostanti. Più grande è il tumore, maggiore è il focus dell'infiammazione e più efficacemente supporta la propria crescita.

Questa ipotesi è stata pienamente confermata negli studi. È stato dimostrato che le cellule tumorali di maggior successo riescono a provocare l'infiammazione locale, più il tumore si comporta aggressivamente e più velocemente si diffonde su lunghe distanze, raggiungendo infine i linfonodi e dando metastasi.

Valutazione del grado di infiammazione

Quantificare le sostanze prodotte dal tumore che supportano l'infiammazione (marcatori di infiammazione) aiuta a prevedere la vita del paziente in molti tipi di cancro (colon, seno, prostata, utero, stomaco e cervello).

Gli scienziati hanno scoperto che i pazienti con il livello più basso di marcatori avevano il doppio delle probabilità di vivere qualche anno in più rispetto ad altri. Questi marcatori forniscono una previsione di sopravvivenza molto più accurata rispetto allo stato di salute del paziente al momento della diagnosi.

I ricercatori hanno sviluppato una formula molto semplice per la valutazione del rischio individuale. Si basa sull'analisi di due componenti del sangue:

Cancro dalla A alla Z in parole semplici, noi smonteremo senza bufere

Il cancro è un tumore maligno, che ha nella sua struttura cellule mutate, a causa delle quali iniziano a dividersi e moltiplicarsi in modo incontrollabile, e di conseguenza il tumore cresce e infetta i tessuti più vicini e successivamente metastatizza e si diffonde attraverso il sangue a tutte le parti del corpo. Considerare come si sviluppa la malattia, la diagnosi, i sintomi, i tipi e il trattamento del cancro e molto altro ancora.

Cos'è il cancro?

La sezione in medicina che studia sia le cellule maligne che benigne è chiamata oncologia. Scienziati e medici hanno recentemente scoperto che la causa diretta del cancro è precisamente il cambiamento nei geni all'interno di certe cellule, ma precisamente il codice che è responsabile del processo di divisione. Pertanto, le cellule malate iniziano ad agire seguendo le istruzioni sbagliate e crescono molto rapidamente.

Le cellule mutanti stesse sono leggermente modificate, hanno un nucleo più grande e un comportamento completamente diverso. Il nostro sistema immunitario presta attenzione a questo e cerca di fermare questi tentativi rivoluzionari. E se diverse di queste cellule appaiono nel corpo, vengono distrutte. Ma non sempre la risposta immunitaria fa fronte, specialmente in un corpo indebolito con altre malattie.

Inoltre, quando possono verificarsi mutazioni di cellule, tumori benigni - questo non significa che siano di qualche beneficio per il corpo, ma tali tumori non influenzano il tessuto circostante e non sono pericolosi per la vita. Sfortunatamente, ma molto spesso, tali tumori benigni si trasformano in un tumore maligno, che ha già un comportamento pericoloso.

Ogni anno, medici e scienziati sono alla ricerca di nuove e sempre nuove cure. Ma al momento ne vengono usati solo pochi. Sfortunatamente, questi metodi non danno il 100% di possibilità di recupero. E non esiste un'arma chiara contro il cancro.

Ci sono ancora molti fattori da considerare. Innanzitutto, in quale fase è stato scoperto il cancro: prima, meglio è. In secondo luogo, quanto è aggressivo il tumore e quanto velocemente cresce e si sviluppa. Inoltre, i medici devono identificare il neoplasma stesso il più presto possibile, scoprire il suo stadio, le dimensioni e l'entità del danno ai tessuti più vicini. Così i medici formeranno un quadro completo e saranno in grado di creare una strategia per combattere il nemico del cancro.

Che aspetto ha il cancro? In generale, ha forme diverse, che dipendono dallo stadio e dall'area della lesione.

Cosa causa il cancro?

Sfortunatamente, ma alcune prove dirette di quali fattori influenzano l'aspetto di questa malattia non sono ancora state dimostrate. E i medici e gli scienziati hanno solo alcune supposizioni e ragioni per la comparsa di cellule maligne.

  • Il fumo ti dà un'enorme quantità di sostanze chimiche che inalate attraverso il fumo. Le sostanze stesse sono di natura mutagena e forniscono una base eccellente per lo sviluppo della malattia.
  • L'alcol colpisce quasi tutti gli organi. È chiaro che tutto dipende dal numero e dalla frequenza di utilizzo.
  • Cibo - cibo con un gran numero di sostanze cancerogene, nitrati, integratori alimentari come E121, E123, alimenti ipercalorici, ti dà l'opportunità di sviluppare malattie sgradevoli nel tuo corpo, e a loro volta può dare il via libera al cancro.
  • Radiazioni: ogni città ha il proprio background di radiazioni e, con un forte aumento della norma in tali città, il cancro è molto più comune che in quelli normali.
  • Ecologia: nelle città con scarsa ecologia e località situate vicino a piante e fabbriche, le persone si ammalano di cancro più spesso.
  • Il corso sbagliato della terapia ormonale può solitamente portare al cancro della ghiandola prostatica, dell'utero, delle ovaie e delle ghiandole mammarie. Sostanze che influenzano direttamente la crescita di questi organi.
  • HIV - aiuta ad aumentare il numero di virus e batteri che colpiscono il corpo con un sistema immunitario indebolito.

È anche possibile dividere tutti i fattori in fattori interni (farmaci, alimenti, ecc.) - 30% ed esterni (ecologia, radiazioni, ecc.) - il 70% di tutti gli effetti sul cancro. Come puoi vedere, i fattori esterni hanno una percentuale piuttosto elevata.

Additivi alimentari nocivi

I fattori della crescita del cancro comprendono gli additivi alimentari: E12, E 510, E 513U. Praticamente tutti i prodotti che acquisti nei negozi hanno queste sostanze, quindi prima dell'uso è meglio vedere cosa viene usato in questo o quel prodotto.

Come appaiono le cellule tumorali nel corpo?

Nel corpo ci sono un numero enorme di cellule. Ogni cellula svolge il suo lavoro e la sua funzione. Tutte le celle funzionano come un orologio - chiaramente e in base al programma scelto. Ma anche altri fattori influenzano il corpo: malattie, sostanze chimiche, radiazioni, radiazioni ultraviolette, ecc.

Come risultato, una singola cellula sotto l'influenza di condizioni avverse si trasforma in un mutante, cambia la sua forma interna, il danno al DNA si verifica e il programma di azioni su cui la cellula è abituata a lavorare cambia.

Diamo un'occhiata alle cellule sane, come abbiamo già detto, lavorano su istruzioni chiare, che sono enunciate nel DNA. Tessuto muscolare, globuli rossi, piastrine, globuli bianchi - tutti svolgono la loro funzione. La vita di una cellula è prescritta nel DNA. Ad esempio, i globuli rossi forniscono ossigeno ai tessuti del corpo e vivono 125 giorni, ma le piastrine, che aiutano a ostruire le varie ferite, vivono solo 4 giorni e poi muoiono.

Diamo un'occhiata a tutte le fasi della vita di una cellula sana:

  1. Una cellula nasce e la sua vita futura e il suo lavoro nel corpo sono predeterminati.
  2. Dopo di che, cresce un po 'e sta già iniziando a svolgere funzioni di base.
  3. Inoltre, durante l'intero periodo della vita, la cellula stessa funziona secondo un certo schema.
  4. Poi viene l'invecchiamento cellulare e la morte.

Se la cellula inizia a smussare e a prestare, il corpo immediatamente lo ferma e lo distrugge. Ma succede quando il corpo è debole e non può reagire in tempo, queste cellule iniziano a crescere e si trasformano in tumori.

Un tumore benigno è un cancro o no? No, non è ancora il cancro. Di solito tali cellule non sono aggressive e non interferiscono con il lavoro degli organi e dei tessuti più vicini. Ma questo tumore può in seguito trasformarsi in cancro.

Qual è la differenza tra loro? La crescita benigna cresce lentamente, non entra nel tessuto sano e non li distrugge, è abbastanza facile rimuoverlo chirurgicamente.

Fasi del tumore

  1. Iperplasia - quando le cellule mutate immature iniziano a dividersi casualmente.
  2. Inizialmente, le cellule stesse sono di natura benigna e non danneggiano la salute e i tessuti circostanti. Ma dopo un po 'il tumore entra in uno stadio di displasia.
  3. Le cellule stesse sono fissate ai tessuti più vicini e passano in una nuova fase maligna - malignità.
  4. Una condizione precancerosa è un piccolo numero di cellule maligne che non vanno oltre i confini di un particolare tessuto e possono ancora essere sconfitte dall'immunità.
  5. Cancro invasivo - il tumore sta già iniziando a crescere nel tessuto più vicino e cresce rapidamente, mentre aumenta l'aggressività e il tasso di crescita.

Statistiche sul cancro

Neoplasie maligne sono per lo più formate negli anziani dopo 50-60 anni. Naturalmente questo è anche influenzato dal ritmo della vita di una persona e dal suo stato di salute. I tipi più comuni di oncologia:

  1. Lo sviluppo del cancro del polmone.
  2. Cancro al seno
  3. Cancro al colon.
  4. Cancro allo stomaco
  5. Cancro al fegato

Molte persone chiedono: quanti anni ha vissuto il paziente dopo la diagnosi e quale percentuale del tasso di sopravvivenza?

Dipende tutto da quale stadio è stato scoperto il cancro stesso e quale carattere ha - aggressivo o meno. Più alto è il livello del cancro, più basso è il tasso di sopravvivenza.

  • Fase 1 70-80%
  • 2 Stage 60-75%
  • Fase 3 35%
  • 4 Stadio 5%, che il paziente vivrà fino a 5 anni.

Cosa fa morire un uomo di cancro? Fondamentalmente da una combinazione di fattori, quando il tumore cresce così forte da interferire con il lavoro degli organi.

Sintomi di un tumore maligno

Devi capire che i sintomi stessi dipendono dal luogo di sviluppo del tumore stesso nel corpo, così come dal palcoscenico stesso. Spesso, all'inizio, la bestia non si manifesta affatto e siede tranquillamente nella sua tana.

  • Febbre irragionevole - senza altri sintomi, e farmaci e antibiotici non aiutano.
  • Perdita di appetito e peso - quando il tumore inizia a crescere rapidamente e consuma una grande quantità di energia. Produce anche vari prodotti di scarto che avvelenano il corpo.
  • Dolore alla testa, nausea, vomito (forse con sangue) - il tumore avvelena il corpo e aumenta l'intossicazione.
  • Pelle gialla - l'ittero può indicare un danno al fegato al cancro.
  • Tosse e mancanza di respiro - le metastasi hanno raggiunto i polmoni e si sono insediate fermamente lì.
  • Debolezza generale e affaticamento rapido: il cancro consuma una grande quantità di energia e forza.
  • Eruzioni cutanee sulla pelle e sulle mucose - spesso si verificano nel cancro della pelle e nel melanoma.

Tipi di cancro

Ogni anno, gli scienziati stanno scoprendo sempre più tipi e tipi di cellule tumorali. Ciò che colpisce è che possono persino adattarsi al tipo di trattamento e non rispondere alla chemioterapia e alle radiazioni.