loader
Raccomandato

Principale

Cirrosi

Sintomi, cause dello sviluppo e trattamento dei polipi nell'utero

I polipi nell'utero non sono patologie insolite tra le donne di tutte le età. Quale pericolo pongono? Posso rimanere incinta se c'è un polipo nell'utero? Quali sono gli attuali metodi di trattamento?

Cos'è, qual è il pericolo?

Un polipo nell'utero è una conseguenza patologica dell'endometrio. L'endometrio è lo strato interno dell'utero. I polipi nell'utero sono:

  1. ghiandolare;
  2. fibrotico;
  3. Fibroso ghiandolare.

Il polipo ghiandolare proviene dai tessuti delle ghiandole e si trova di solito nell'età riproduttiva. Il cuore del tessuto connettivo è il tessuto connettivo, rilevato nelle donne nel periodo post-menopausale. Fibroso ghiandolare ha una struttura mista.

Perché i polipi nell'utero non dovrebbero essere lasciati senza un trattamento adeguato?

  • la probabilità della sua trasformazione in neoplasma maligno;
  • infertilità;
  • aborto spontaneo;
  • sviluppo di anemia.

Sintomi di polipi nell'utero

Il quadro clinico dei polipi nell'utero dipende direttamente dal loro numero e dimensione. Un'istruzione piuttosto piccola di solito non dà alcun fastidio alla donna, si trova durante l'esame.

Possono apparire grandi polipi:

  1. Sanguinamento dall'utero tra le mestruazioni;
  2. Mestruazioni copiose;
  3. l'anemia;
  4. La comparsa di sanguinamento dopo il rapporto sessuale;
  5. Sindrome del dolore;
  6. infertilità;
  7. La comparsa di sanguinamento uterino in età menopausale.

Cause di

La scienza non può ancora rispondere alla domanda esattamente: perché i polipi appaiono nell'utero? Tuttavia, gli scienziati hanno avanzato molte teorie su questo argomento. Il più popolare tra questi ha ricevuto la teoria dello squilibrio ormonale di estrogeni e progesterone.

Inoltre, l'aspetto dei polipi nell'utero è associato a:

  • endometriosi;
  • infezioni che hanno trasmissione sessuale;
  • erosioni;
  • lesioni;
  • disordini metabolici;
  • immunità ridotta;
  • aborto;
  • dispositivo intrauterino.

Metodi diagnostici

I principali metodi diagnostici includono:

Se il polipo nell'utero è grande, allora uno specialista con un esame ginecologico speciale può rilevarlo. Piccola educazione più spesso rilevata dall'ecografia degli organi pelvici e dall'isteroscopia.

L'ultrasuono è un metodo diagnostico strumentale. È effettuato con l'aiuto di due sensori - transaddominale e transvaginale.

L'esame dell'utero con una sonda transaddominale deve essere eseguito sulla vescica piena. Nel caso di transvaginale, al contrario, per essere svuotato. Con l'aiuto degli ultrasuoni, un polipo può essere rilevato fino a due centimetri e mezzo.

L'isteroscopia è più affidabile nel piano diagnostico. Con l'aiuto di esso, anche le formazioni più piccole possono essere visualizzate. L'isteroscopia appartiene ai metodi di ricerca ottica. La procedura può non solo ricerca, ma anche terapeutica.

Indirettamente, un polipo può essere giudicato da un esame del sangue.

Trattamento senza chirurgia

Poiché nella maggior parte dei casi i polipi nell'utero sono il risultato di una violazione del rapporto tra progesterone ed estrogeno, un trattamento conservativo ha lo scopo di ripristinarlo.

Lo specialista prescrive un corso di trattamento con farmaci ormonali, il più delle volte progesterone. Il monitoraggio periodico di efficacia viene eseguito mediante ultrasuoni.

Per chi è indicato un trattamento conservativo?

  1. Donne con piccoli polipi;
  2. Se ci sono controindicazioni all'intervento chirurgico;
  3. Rifiuto dei pazienti dalla chirurgia.

Vale la pena notare che i metodi di trattamento chirurgico e conservativo sono solitamente combinati per ottenere il miglior risultato.

Trattamento di rimedi popolari

Il trattamento con piante medicinali è accettabile in una fase precoce della malattia. Prima di imbarcarsi nella fitoterapia, è assolutamente necessario consultare un ginecologo.

Sul lato buono nel trattamento dei polipi uterini, Celidonia si è affermata.

Per la preparazione di infusione terapeutica dovrebbe essere una tazza di celidonia schiacciata versare due litri di acqua bollente. Si consiglia di versare l'erba in un thermos. Se questo non è possibile, avvolgere i piatti in un asciugamano. Devi insistere per dieci ore, poi filtrare e versare in un barattolo. Nella successiva infusione da conservare in frigorifero.

Come prendere l'infusione di celidonia

Durante la prima settimana, prendi un infuso nella quantità di mezzo cucchiaino al mattino. La seconda settimana è un cucchiaino, la terza settimana è un cucchiaio, la quarta settimana è di due cucchiai.

Quindi, nello stesso ordine, riduci la dose a un cucchiaino. Se hai bisogno di ripetere il trattamento, prenditi una pausa di almeno due settimane.

la siringa

Douching con un infuso di raccolta di erbe medicinali è un metodo locale di influenzare la patologia. Per preparare l'infuso sarà necessario:

  • 100 g di achillea;
  • 100 g di corteccia di quercia;
  • 100 g di foglie di salvia;
  • 50 g di rizomi;
  • 50 g di foglie di piantaggine;
  • 50 g di oca di potentilla;
  • 50 g di fiori di camomilla;
  • 50 g di fiori di calendula.

Prima di preparare l'infuso, tutte le erbe devono essere mescolate. Cuocere con il calcolo di due cucchiai di mezzo litro d'acqua. È necessario far bollire per tre minuti, quindi filtrare. Lo strumento risultante viene utilizzato per il douching.

Rimozione chirurgica

La rimozione dei polipi uterini mediante isteroscopia è il metodo più moderno e sicuro per il trattamento chirurgico. Quali sono i vantaggi di questo metodo?

  • intervento minimamente invasivo;
  • recupero rapido dopo l'intervento chirurgico;
  • alta efficienza.

La rimozione dei polipi viene eseguita dopo le mestruazioni. È necessario prendere in considerazione, se sono passati più di dieci giorni del ciclo mestruale, l'intervento chirurgico è posticipato. Alla vigilia dell'isteroscopia, è vietato mangiare (come prevenzione del vomito).

La rimozione di polipi in questo modo è effettuata sotto anestesia. Un isteroscopio viene inserito nella cavità uterina, che è un tubo sottile con una videocamera alla fine. Con l'aiuto di una videocamera, un'immagine viene trasferita su un monitor.

Il medico esamina la cavità uterina, determina il numero, la posizione e la dimensione delle formazioni. Uno strumento speciale è fatto per rimuovere i polipi con il loro esame istologico.

L'ultimo punto viene eseguito senza fallire, dal momento che è necessario escludere una degenerazione del tessuto maligno.

Il polipo sul peduncolo viene rimosso con il metodo "svitamento", il suo letto viene lavorato mediante elettrocoagulazione (emostasi).

Un tale criterio come la durata dell'operazione dipende dalle caratteristiche delle formazioni e dell'endometrio. Di solito varia dai dieci ai trenta minuti.

Carniton: le istruzioni per l'uso del farmaco sono nella nostra pubblicazione sul sito.

Segni di polmonite negli adulti possono essere trovati in questo articolo.

Da qui imparerai a conoscere il tasso di emoglobina nel sangue delle donne.

Rimozione di polipi mediante curettage diagnostico

Questo metodo è meno preferito rispetto al precedente. Quindi viene eseguito senza controllo visivo ed è associato a un trauma maggiore all'endometrio.

Il curettage diagnostico separato (RDV) viene eseguito in presenza di abbondante sanguinamento uterino. Questa procedura impedisce un'eccessiva perdita di sangue.

La procedura viene eseguita in anestesia generale. Medico curette diverso fa raschiare dal canale cervicale e dalla cavità uterina. Quindi il tessuto viene inviato anche per l'esame istologico.

Dopo il curettaggio, si verificano spesso recidive di polipi. A questo proposito, gli esperti raccomandano successivamente una donna di sottoporsi a isteroscopia.

Possibili complicazioni

Le complicanze postoperatorie più comuni:

  • infiammatorio;
  • perforazione (puntura del muro uterino);
  • accumulo di sangue nella cavità uterina (ematometro);

Il processo infiammatorio dopo la rimozione dei polipi nell'utero può verificarsi se l'intervento è stato effettuato sullo sfondo di un'infezione non trattata (inclusa l'infezione latente), violazioni delle regole di asepsi e mancata osservanza dell'igiene degli organi genitali dopo l'intervento.

Nel caso di endometrite (infiammazione dell'utero), si osserva un aumento della temperatura corporea, un deterioramento del benessere del paziente, dolore nel basso addome e cambiamenti nelle analisi del sangue. La terapia antibiotica ben scelta è la base per il trattamento dell'endometrite.

La puntura della parete uterina (perforazione) è più spesso osservata quando le pareti dell'organo sono sciolte e il canale cervicale non è sufficientemente dilatato. I fori di grandi dimensioni devono essere chiusi, le perforazioni di diametro ridotto si espandono in modo indipendente.

L'accumulo di sangue nell'utero si verifica a causa di uno spasmo della cervice. Manifesto ematometrico interruzione improvvisa delle secrezioni vaginali nel periodo postoperatorio e dolore. Questa complicazione viene interrotta assumendo antispastici e farmaci antinfiammatori.

Polipi nell'utero e gravidanza

La possibilità di rimanere incinta di un polipo nell'utero è messa in discussione. Un ovulo fetale non può impiantarsi nell'endometrio e la gravidanza non si verifica.

Se, tuttavia, la gravidanza è arrivata, il trattamento viene posticipato fino alla nascita del bambino. Durante il trasporto può verificarsi una scarica sanguinante, ma non portano il pericolo. Per la diagnosi differenziale, consultare un medico.

Nel caso in cui l'educazione è nel canale cervicale, può essere una fonte di infezione. Se ci sono segni di infezione, la terapia antibiotica è prescritta a una donna incinta.

A causa di cambiamenti nei livelli ormonali durante la gravidanza, può verificarsi una recidiva (riformazione dei polipi).

prevenzione

Le misure preventive sono finalizzate alla correzione del background ormonale, al trattamento delle malattie endocrine e infiammatorie. Ogni donna dovrebbe sottoporsi a un controllo di routine presso il ginecologo.

Se hai trovato un polipo nell'utero, non farti prendere dal panico. Dopo il trattamento chirurgico, viene prescritto un ciclo di terapia ormonale. In caso di rilevamento di focolai nascosti di infezione, si propone anche di sottoporsi a trattamenti mirati alla loro riabilitazione.

Recensioni

All'età di 23 anni, il sanguinamento tra i periodi cominciò a disturbare. Prima di questo, non si presentavano problemi con il mensile. Avevo paura e sono immediatamente corsa dal ginecologo. Mi ha ordinato un'ecografia pelvica e analisi del sangue.

Il risultato è stato un polipo. Mi è stata prescritta la terapia ormonale. Ho visto le pillole sei mesi. Al prossimo esame, non c'era polipo. Sono stato osservato per tre anni, sto pianificando una gravidanza.

Inga, 26 anni, Kursk

Ho 30 anni. Le mestruazioni vengono dall'età di quindici anni. Erano sempre abbondanti e lunghi, ma mai veramente prestato attenzione ad esso. Si sposò a 23 anni, cercò immediatamente di rimanere incinta. Tuttavia, nulla è venuto da esso. Sono andato dal dottore.

Un ultrasuono ha trovato due polipi nell'utero. Ha trascorso la loro rimozione per isteroscopia. Dopo aver bevuto ormoni. Dopo circa un anno e mezzo, è iniziata la tanto attesa gravidanza. Avevo paura di una ricaduta durante la gestazione, ma è tutto a posto. Ogni sei mesi passo attraverso un'ecografia degli organi pelvici. Consiglio a tutti di non trascurare i viaggi dal ginecologo.

Ekaterina, 30 anni, Vladivostok

Ho 32 anni. A 22 ha trovato problemi con la ghiandola tiroidea. All'età di 27 anni, dopo un rapporto sessuale, iniziò a prestare attenzione alla comparsa di sanguinamento. Sono andato dal dottore. Ha suggerito che questo fenomeno può essere associato alla formazione di un polipo a causa di cambiamenti nei livelli ormonali. L'ecografia ha confermato la presenza di formazioni. Il medico ha spiegato che un cambiamento nel funzionamento della ghiandola tiroidea può interessare tutti gli organi. Ha proposto di rimuovere la formazione utilizzando un intervento chirurgico. Ho rifiutato. Dopo essersi consultata con uno specialista, ha preso un infuso di corsi di celidonia, ha fatto spolverare. Un altro esame ha mostrato una diminuzione delle dimensioni del polipo. Sono soddisfatto del risultato. Ora farò un esame della ghiandola tiroidea.

Olga, 32 anni, Volgograd

Puoi saperne di più sui polipi nell'utero dal seguente video.

Polipi nell'utero: sintomi, diagnosi e trattamento

La formazione di polipi nell'utero è difficile da notare senza un esame speciale. Il più delle volte si trovano casualmente durante un esame di routine o la diagnosi di malattie ginecologiche completamente diverse. La comparsa di tumori nell'utero può influenzare il lavoro del sistema riproduttivo, causando complicazioni come l'infertilità. Raramente, ma ancora, c'è una degenerazione maligna dei polipi, quindi vengono rimossi. I metodi di rimozione dipendono dalla dimensione e dal numero di neoplasie.

Cosa sono i polipi

Questi tumori compaiono all'interno dell'utero, crescendo fuori dalle cellule endometriali e nel collo dell'organo. Hanno un "cappuccio" arrotondato e una "gamba", attraverso cui si collega alla mucosa. Lo fa sembrare un fungo.

Compaiono in donne di qualsiasi età, a partire dall'inizio della pubertà. Soprattutto spesso si trovano nel periodo di premenopausa, quando la probabilità di disturbi negli organi riproduttivi è maggiore.

Il diametro del cappuccio di solito non supera 1 cm, ma si verificano neoplasie di dimensioni fino a 3 cm, formate singolarmente (singolare) o sotto forma di "colonia" intera (plurale). Hanno una natura benigna, la degenerazione in un tumore maligno si verifica in circa una donna su cento.

Il corpo e la gamba del polipo sono trafitti con vasi sanguigni e ricoperti da uno strato di cellule epiteliali.

La degenerazione maligna non è l'unica complicazione. È possibile deformare la lesione del tumore. La circolazione del sangue alterata porta alla necrosi del tubercolo polipo, ulcerazione della parete del polipo. Quando questo si verifica, infezione dell'utero, la comparsa del processo infiammatorio.

Video: tipi di polipi, cause e conseguenze della loro formazione. Come sbarazzarsi di loro

Tipi di polipi

I polipi cervicali si trovano sulla superficie del canale cervicale. Nel corpo dell'utero, di solito si formano nell'area del suo fondo, negli angoli e nelle pieghe.

La composizione delle cellule che compongono il polipo, distingue i seguenti tipi di tumori:

  1. Ghiandolare. Formato da cellule delle ghiandole situate nell'endometrio. Assomigliano a cisti piene di liquido. Iperplasia endometriale di questo tipo di solito si verifica nelle donne giovani, poiché la crescita e l'aggiornamento dell'endometrio nell'utero è più attivo in esse.
  2. Fibromi. Sviluppare da tessuto fibroso che separa gli strati interno ed esterno dell'endometrio. Tali polipi sono più comuni nelle donne di età superiore a 40 anni.
  3. Fibroso ghiandolare. Il corpo di un tale polipo è costituito da cellule di entrambi i tipi. Tumori simili si riscontrano nelle donne dopo 35 anni.
  4. Adenomatosa. Sono costituiti da cellule ghiandolari di struttura atipica, che possono degenerare in maligna. La presenza di tali polipi è considerata una condizione precancerosa e rappresenta il pericolo maggiore.
  5. Placentare. Si formano in caso di rimozione incompleta della placenta dopo il parto o aborto, aborto e aborto mancato. L'aspetto di tali polipi è irto di sanguinamento uterino e infertilità.

Video: come si verificano i polipi nell'utero. Diagnostica e metodi di trattamento

Cause della formazione di polipi

La ragione per la comparsa di tali tumori può essere la presenza di problemi endocrini di una donna, varie malattie e lesioni.

Fallimento ormonale. Spesso si verifica quando un aborto improvviso (dopo un aborto o aborto), così come l'uso di farmaci ormonali con un alto contenuto di estrogeni. Con un eccesso di estrogeni, l'endometrio si espande eccessivamente e si presenta in forma alterata.

Il danno alle pareti interne dell'utero durante il curettage diagnostico o l'aborto dà lo stesso risultato.

Processi infiammatori nella cervice e nella cavità uterina. Dopo queste cicatrici rimangono, nella regione di cui l'endometrio è formato in modo errato. Spesso la causa della patologia sono le malattie veneree. L'infiammazione può facilmente diffondersi alle tube e alle ovaie, causando una disfunzione ovarica, che porta a un fallimento ormonale. Il policistico è anche la causa della disfunzione ovarica. L'insorgenza di malattie infiammatorie contribuisce a ridurre l'immunità, la carenza di vitamine, l'ipotermia della parte inferiore del corpo.

La presenza di tumori (fibromi, adenomiosi). Tali patologie portano a iperplasia endometriale, una violazione della sua struttura. Disturbi metabolici, malattie delle ghiandole endocrine, diabete mellito sono anche fattori che contribuiscono alla formazione della poliposi. Un certo ruolo è giocato dalla genetica - una predisposizione ereditaria al verificarsi di patologie. Tali tumori nell'utero possono anche essere formati in presenza di disturbi congeniti della sua struttura.

Avvertenza: a rischio sono le donne obese che conducono uno stile di vita sedentario, utilizzare farmaci ormonali per alleviare la menopausa, aumentare l'endometrio durante l'ipoestrogenismo e la terapia farmacologica per i tumori uterini. Il fattore scatenante è l'ipertensione.

Sintomi di polipo nell'utero

I sintomi dei polipi uterini sono gli stessi della presenza delle malattie che li hanno provocati. Questi includono:

  1. Sanguinamento uterino di intensità variabile (da piccole impurità del sangue nelle secrezioni intermestruali a sanguinamento pericoloso). Il grado di manifestazione non dipende dal tipo di polipo, ma è associato solo al grado di alterazioni patologiche nella cavità e nella cervice.
  2. Rafforzamento del sanguinamento mestruale, dovuto al fatto che la struttura della rete vascolare è disturbata.
  3. L'emergere di sensazioni dolorose durante il contatto sessuale. Questo sintomo dovrebbe essere preso molto sul serio, specialmente se appare sistematicamente, il dolore è accompagnato da una scarica sanguinolenta.
  4. L'aspetto del sangue nella scarica dopo la menopausa. Ciò è dovuto al danneggiamento dei polipi. Durante questo periodo, è particolarmente importante essere esaminati, poiché la formazione di un tumore maligno può essere causa di sanguinamento.
  5. La comparsa di segni di anemia a causa della costante perdita di sangue. Tali segni sono pallore della pelle, mal di testa, nausea, vertigini e debolezza generale.
  6. Crampi al dolore addominale associati all'esposizione al polipo dei tessuti circostanti.

I primi segnali con cui si può sospettare la comparsa di una tale patologia è una violazione della regolarità dell'arrivo delle mestruazioni, un aumento della loro abbondanza e del loro dolore. Se il polipo è abbastanza grande, ha una gamba lunga, possono comparire sintomi di complicanze. Prima di tutto, è un forte dolore nel luogo in cui la gamba è attorcigliata, la temperatura sale quando si verifica un ascesso nell'area del danno al polipo e il sanguinamento si verifica quando il polipo viene staccato dalla parete.

Spesso i sintomi che fanno andare una donna da un medico e vengono sottoposti a test sono l'incapacità di rimanere incinta o abortire ripetutamente.

diagnostica

Prima della nomina del trattamento per i polipi uterini, vengono effettuate le diagnosi per stabilirne il numero, la posizione e le dimensioni.

Il primo stadio è un esame ginecologico sugli specchi, che consente di rilevare l'educazione nella cervice. In questo caso, esiste un'alta probabilità che vengano rilevati nell'utero. Pertanto, è necessaria l'isteroscopia: un'ispezione della cavità uterina mediante un dispositivo ottico. L'ispezione di una superficie particolarmente illuminata e ingrandita otticamente consente di rilevare facilmente i tumori. I singoli polipi vengono solitamente rimossi senza ricorrere a interventi chirurgici più gravi.

Viene eseguita un'ecografia transvaginale (utilizzando una sonda vaginale), in cui vengono misurate le dimensioni dell'utero e della cervice. La superficie studiata viene visualizzata sullo schermo e studiata in dettaglio. A volte viene eseguito un curettage diagnostico: rimozione dell'endometrio e studio della sua struttura cellulare.

Per la diagnosi dei polipi, viene utilizzata anche una radiografia dell'utero riempita con un liquido speciale (contrasto). La metrografia consente di scattare un'istantanea dell'utero, notare su di esso i tubercoli dei polipi.

trattamento

Il trattamento viene effettuato sia con metodi conservativi che chirurgici. Senza chirurgia, puoi farlo se i polipi sono di piccole dimensioni, non aumentare. Se questo trattamento non produce risultati e le crescite crescono, possono essere rimosse chirurgicamente.

prudente

Il più delle volte, il trattamento farmacologico viene effettuato nel trattamento di pazienti nulliparosi per i quali la formazione di cicatrici nella cavità e sulla cervice uterina è pericolosa (può portare a infertilità, aborti, complicazioni durante il parto). I preparati ormonali sono usati per sopprimere la produzione di estrogeni (i contraccettivi orali sono spesso prescritti). In questo modo, fermano la crescita di un polipo, il suo riassorbimento.

Vengono usati farmaci anti-infiammatori, farmaci immunomodulatori, vitamine. In combinazione con la terapia farmacologica, dopo aver consultato un medico, vengono utilizzati rimedi popolari basati su piante che possono aiutare a regolare gli ormoni e indebolire il sanguinamento dei polipi. Sono presi sotto forma di infusi o tamponi di azione locale.

chirurgia

Questo trattamento è il più affidabile. Le indicazioni sono:

  • rilevamento di polipi di diametro superiore a 1 cm;
  • la presenza nella neoplasia delle cellule atipiche rilevata mediante esame istologico del campione prelevato durante isteroscopia e curettage diagnostico;
  • manifestazione della tendenza alla crescita del polipo.

Quando vengono rilevati più polipi uterini, i metodi di trattamento sono il curettage completo delle membrane mucose dell'utero e della cervice, oltre alla laparoscopia. Durante la laparoscopia, i polipi vengono rimossi attraverso le punture nell'addome inferiore. Questo metodo è meno traumatico ed efficace.

Dopo la rimozione dei polipi, viene eseguita la terapia ormonale e il trattamento riparativo per prevenire la recidiva. È stato anche sviluppato un metodo di rimozione laser dei polipi. Dopo tale operazione, non vi sono cicatrici nell'utero.

Polipi durante la gravidanza

Di regola, in presenza di polipi nell'utero, la gravidanza non si verifica, poiché una violazione della struttura endometriale non consente all'embrione di consolidarsi nell'utero.

Se i polipi sono solitari, l'area di danno all'endometrio è piccola, può verificarsi il concepimento. I polipi non sono pericolosi. Tali neoplasie riscontrate durante la gravidanza di solito non vengono rimosse, il trattamento viene posticipato fino a dopo la nascita.

Se una donna soffre di infertilità a causa della presenza di polipi, vengono tagliate fuori, viene eseguita la terapia ormonale, dopo di che una normale gravidanza può verificarsi in pochi mesi.

Polipi nell'utero: cause, sintomi, trattamento

I polipi nell'utero sono escrescenze localizzate nell'endometrio, che consistono in tessuto ghiandolare e fibroso, vasi sanguigni e sono ricoperti di epitelio.

Alcuni ricercatori li considerano una variante dell'iperplasia focale, ma c'è un punto di vista che questa è inizialmente una malattia diversa.

1. Quanto spesso si incontrano?

La proporzione di processi iperplastici endometriali rappresenta il 5% di tutte le patologie ginecologiche.

Tuttavia, il vero numero di pazienti è sconosciuto, a causa della necessità di conferma istologica della diagnosi.

I polipi uterini sono diagnosticati nel 5-25% dei casi secondo diverse fonti. Molto spesso, le donne si ammalano durante la menopausa.

Nelle donne con sanguinamento uterino, non associato alle mestruazioni, il polipo è la causa principale nel 10-24% dei casi.

2. Tipi e dimensioni dei polipi uterini

Secondo la struttura determinata durante l'esame istologico, si distinguono i seguenti tipi di polipi:

  1. 1 ghiandolare - derivato dallo strato basale della membrana mucosa, composto da stroma con una predominanza di tessuto ghiandolare.
  2. 2 Fibrosi ferrico - composto da tessuto connettivo e una piccola quantità di ghiandole.
  3. 3 Fibrosi: ricchi di stroma del tessuto connettivo, le ghiandole possono essere assenti.

I polipi adenomatosi sono una forma precancerosa della malattia. I ferruginosi appaiono spesso nelle donne fertili, ferrose-fibrose - nel periodo della pre e perimenopausa, fibro-post-menopausa.

Nell'età riproduttiva, le neoplasie possono essere rilevate sullo sfondo dell'iperplasia dell'endometrio.

Nelle donne, dopo l'inizio della menopausa, i polipi sono più spesso solitari, crescendo sulla membrana mucosa atrofizzata dell'utero.

Le neoplasie possono essere di dimensioni considerevoli, estendersi oltre il corpo dell'utero e imitare un polipo del canale cervicale.

Il polipo placentare è di tipo diverso. È formato da residui di tessuto placentare dopo il parto, aborto artificiale o spontaneo.

Questa è una delle cause di sanguinamento nel periodo postpartum, così come qualche tempo dopo la manipolazione intrauterina.

La dimensione del polipo endometriale varia da pochi millimetri a 5-10 cm. Formazioni di oltre 1 cm sono chiamate grandi, più di 4 cm sono gigantesche.

3. Cause

Qual è la causa della formazione di polipi non è completamente stabilita. L'endometrio è sensibile alle fluttuazioni dei livelli degli ormoni sessuali. Pertanto, il ruolo principale nel loro verificarsi è assegnato allo squilibrio ormonale.

Per lo sviluppo dell'iperplasia, è necessario uno stato di iperestrogenia assoluta o relativa.

Iperestrogenismo assoluto è un eccesso della norma di età degli estrogeni nel sangue, relativo è uno squilibrio tra i livelli di estrogeni e progesterone.

La crescita di polipi è spesso osservata sullo sfondo di tali condizioni:

  1. 1 Anovulazione, violazione della seconda fase del ciclo.
  2. 2 processi iperplastici nelle ovaie (cisti follicolari, iperplasia stromale).
  3. 3 neoplasie (tumori ovarici granulocellulari e tekokletochnaya).
  4. 4 iperplasia delle ghiandole surrenali.
  5. 5 farmaci ormonali sbagliati.

Altri fattori di rischio includono:

  1. 1 tipo viscerale di obesità.
  2. 2 Sindrome dell'ovaio policistico.
  3. 3 Diabete mellito di tipo 2.
  4. 4 infezioni genitali.
  5. 5 Mancanza di lavoro in concomitanza con il rifiuto della contraccezione ormonale.

Nello sviluppo della poliposi, il ruolo dei fattori infettivi non è escluso. Il 95% delle donne con polipi fibrosi ghiandolari presenta varie infezioni endometriali.

Nelle donne con endometriosi, i cambiamenti ormonali portano a infertilità e iperplasia dell'endometrio.

Gli studi hanno dimostrato che la frequenza della formazione di polipi in questi pazienti è significativamente più alta (fino al 45%).

La gravidanza e i contraccettivi orali, al contrario, proteggono l'endometrio.

4. Il rischio di oncologia

Il polipo adenomatoso è pericolosa probabilità di malignità. In studi di scienziati russi ha indicato che un tal risultato è possibile nel 2-3% di casi.

I ricercatori occidentali ritengono che le previsioni debbano basarsi sulle dimensioni del polipo. Alcuni di loro ritengono che neoplasie di più di 1 cm siano associate a malignità.

Si noti che i segni istologici di un processo precanceroso sono osservati nel 6,7% dei casi e la trasformazione in cancro avviene nel 2,2% dei pazienti.

Si raccomanda di rimuovere tutte le neoplasie rilevate dell'utero. Questa affermazione si applica ai polipi cervicali.

5. I sintomi più frequenti

In rari casi, non ci sono sintomi di polipi.

I segni di patologia dipendono dal periodo della vita di una donna:

  1. 1 In età riproduttiva, si osserva di solito la menometrorragia: periodi abbondanti e prolungati.
  2. 2 In premenopausa - sanguinamento uterino aciclico.
  3. 3 Postmenopausa - scarico sanguinante.

L'aumento della durata delle mestruazioni e la quantità di sangue perso si verifica gradualmente.

Alcune donne si abituano e considerano il sanguinamento pesante come una variante normale.

La patologia dovrebbe essere sospettata se il mensile dura più di 7 giorni e la quantità di sangue rilasciata per l'intero periodo delle mestruazioni supera gli 80 ml.

Dopo 45 anni, si verifica spesso sanguinamento intermestruale. Cominciano all'improvviso, senza riguardo per cause esterne. I tentativi di fermarli da soli non sono efficaci.

Questa è la ragione per cercare aiuto medico. A questo punto, la poliposi viene solitamente diagnosticata.

In caso di polipi, possono verificarsi sanguinamenti da contatto durante o dopo il rapporto sessuale, durante l'esame o le procedure ginecologiche. I tumori di grandi dimensioni possono causare crampi nell'addome inferiore.

Una regolare perdita di sangue porta all'anemia. Nei casi gravi, con emoglobina inferiore a 70 g / l, la presenza di tachicardia e abbassamento della pressione sanguigna per migliorare la condizione può richiedere una trasfusione di sangue.

Il rapporto sessuale può essere accompagnato da dolore. A volte ci sono leucorrea patologica. La gravidanza sullo sfondo della patologia si sviluppa raramente, c'è il rischio di interruzione nel primo periodo.

6. Metodi diagnostici

L'esame delle donne con denunce di forti emorragie mestruali o disfunzionali inizia con un'ecografia. Il più informativo è l'ecografia transvaginale.

6.1. ultrasuono

Durante un'ecografia, viene stimato lo spessore dell'eco-M, che dipende dalla fase del ciclo e dall'età della donna.

A 5-7 giorni nelle donne in età riproduttiva, lo spessore della mucosa è minimo. Il suo massimo è osservato da 15 a 28 giorni del ciclo standard ed è di 11-15 mm.

Nelle donne in età menopausale, il normale M-eco è fino a 4 mm. Lo spessore di 5-8 mm durante questo periodo richiede un'attenzione speciale e un esame supplementare.

Nella poliposi, l'accuratezza della diagnostica ecografica va dall'80 al 98%. Il risultato dello studio riguarda:

  • l'obesità;
  • adesioni;
  • la presenza di fibromi;
  • adenomiosi.

Il sangue mestruale all'interno dell'utero o del sierometro aumenta l'accuratezza diagnostica.

Il contenuto liquido della cavità uterina contrasta i suoi confini e consente di visualizzare la formazione.

I segni ecografici di un polipo sono:

  1. 1 M-eco ispessimento locale.
  2. 2 Inclusioni di ecogenicità aumentata o disomogenea.
  3. 3 inclusioni rotonde o ovoidali.
  4. 4 Il flusso sanguigno in loro - registrato nel 40% dei casi con mappatura Doppler.

Diagnosi complicata di polipi ghiandolari. Sono ecologicamente vicini all'endometrio, la configurazione piatta o fogliare li rende quasi invisibili.

6.2. isteroscopia

Un metodo più informativo è l'isteroscopia. Ti permette di ispezionare l'utero dall'interno, se necessario, la diagnosi può essere combinata con misure terapeutiche.

Secondo i segni esterni, possiamo assumere il tipo di neoplasma:

  1. 1 polipi fibrosi singoli, piccoli, rosa pallido. Di solito avere una gamba, densa nella struttura, può assomigliare ai nodi miomatoidi.
  2. 2 Il fibroso ghiandolare può raggiungere dimensioni gigantesche, spesso singole. La forma è oblunga, conica, a volte irregolare, ha i ponticelli. La superficie è liscia, ma le formazioni cistiche sono possibili. Il colore è rosa pallido con una tinta gialla o grigia. Qualche volta la sua cima diventa cremisi scuro. Sulla superficie sono ben visibili vasi.
  3. I polipi ghiandolari si trovano spesso vicino alle bocche delle tube di Falloppio e sono di piccole dimensioni. Assomigliano a formazioni friabili e opache di una tinta grigiastro.
    Dal flusso di liquido di crescita o gas immesso nell'utero, la forma può cambiare. Si appiattiscono, si gonfiano, con una diminuzione della pressione allungata e fluttuano.

6.3. Esame istologico

La fase finale della diagnosi - esame istologico del tessuto ottenuto a seguito del curettage. È effettuato nel laboratorio del reparto pathoanatomical e permette di escludere condizioni precancerose e oncology.

7. Metodi di trattamento

I polipi endometriali possono essere trattati con farmaci e operazioni minimamente invasive.

7.1. polipectomia

La base del trattamento dei polipi uterini è la loro rimozione mirata - la polipectomia.

In ginecologia, viene eseguita durante l'isteroscopia. Il trattamento senza chirurgia è inefficace. Ricercatori occidentali indicano che qualsiasi polipo uterino richiede un intervento.

La rimozione di un polipo viene eseguita meccanicamente, utilizzando un coltello elettrochirurgico o laser.

Raschiare l'utero è inefficace. Il medico lavora alla cieca, non consente di rimuovere completamente il tessuto patologico. Una conseguenza frequente è una ricaduta della malattia.

L'isteroscopia viene eseguita sotto il controllo degli organi della vista. Un ginecologo può afferrare un tumore con un manipolatore speciale e svitarlo insieme alla gamba.

La ferita risultante viene cauterizzata da un elettrocoagulatore. Si consiglia alle donne in menopausa di integrare l'intervento con l'ablazione endometriale.

Dopo l'operazione, si può sentire dolore fastidioso nell'addome inferiore, scarico sanguigno. Le complicazioni sono rare.

Questi includono:

  1. 1 infezione.
  2. 2 Sanguinamento.
  3. 3 recidiva della malattia.

In base ai risultati dell'esame istologico, vengono selezionate ulteriori tattiche di trattamento.

Se ci sono segni di atipia che indicano un processo maligno, l'utero viene rimosso.

7.2. Farmaci ormonali

Nominato dopo la rimozione di polipi fibrosi ghiandolari e ghiandolari.

I regimi di terapia in età riproduttiva e nel periodo di perimenopausa sono riportati nella Tabella 1. Un approccio diverso è usato in postmenopausa (Tabella 2).

Tabella 1 - Schemi di farmaci ormonali per polipi nelle donne in età riproduttiva

Tabella 2 - Schemi utilizzati nel periodo postmenopausale

Per controllare la cura, viene eseguita un'ecografia dopo 3, 6 e 12 mesi. L'osservazione dell'erogazione viene effettuata per 1 anno dopo il ripristino delle mestruazioni nelle donne in età fertile.

La terapia auto-ormonale è possibile nelle donne non gravide e nelle adolescenti.

Con la ricorrenza della patologia, l'inefficacia dei farmaci viene eseguita operazione. Se un polipo adenomatoso si ripresenta sullo sfondo di atipia, si raccomanda l'isterectomia (rimozione dell'utero con appendici).

Sbarazzati dei polipi con l'aiuto di rimedi popolari impossibili. A casa, non è raccomandato l'uso di decotti di erbe con siringhe, prendendo le infusioni. Questo non aiuta a curare la malattia, ma spesso porta allo sviluppo di complicazioni, forti emorragie e anemia.

Polipi nell'utero e come possono essere pericolosi?

Tra le formazioni e i polipi uterini benigni si formano dalla mucosa interna dell'utero.

Questi tumori si trovano in circa il 10% delle donne e, tra i problemi ginecologici, i polipi occupano circa un quarto dei casi. Un tale quadro statistico indica una notevole prevalenza di questa malattia.

In realtà, i polipi sono una specie di processi intrauterini che sporgono nella cavità uterina. Queste sono anormali escrescenze mucose che hanno uno stelo o crescono su una base ampia.

Differiscono per struttura, posizione, dimensioni, struttura istologica e possono svilupparsi completamente asintomatici. Anche se il più delle volte polipi uterini manifestano sintomi dolorosi, sanguinamento e sterilità.

Cause della poliposi endometriale

La ragione principale della formazione dei polipi uterini è rappresentata da fattori neuro-ormonali e cambiamenti endometriali infiammatori.

  • Provocano l'insorgenza di polipi di uno stato come iperestrogenia o disfunzione ovarica ormonale. Queste condizioni sono accompagnate da cambiamenti endometriali hyperplastici nella forma di crescite di carattere polypoid. Tali condizioni sono spesso accompagnate da patologie quali fibroma uterino, processi mastopatici o iperplasia endometriale ghiandolare, adenomiosi o malattia policistica ovarica, che sono caratteristici di elevati livelli di estrogeni.
  • La poliposi endometriale contribuisce a processi patologici cronici: infiammazioni femminili quali ooforite, annessite o endometrite, lesioni infettive genitali, danni all'utero durante aborti e raschiature, uso a lungo termine del dispositivo intrauterino.
  • Gli specialisti del gruppo a rischio di polipi endometriali includono donne con obesità, disturbi neuropsichiatrici, disturbi del sistema immunitario, patologie tiroidee, ipertensione o diabete.
  • Le crescite vascolari possono anche causare lo sviluppo della poliposi. Quando il blocco o la crescita dei canali vascolari attorno a loro inizia la riproduzione attiva delle cellule epiteliali.
  • Accade che la poliposi nell'utero sia causata da una predisposizione genetica, dallo stile di vita ipodinamico o dall'uso a lungo termine del Tamoxifene. Questo farmaco viene utilizzato nella terapia antitumorale per bloccare i recettori sensibili agli ormoni. Di conseguenza, alcune formazioni polipose stanno iniziando a crescere attivamente in alcuni pazienti.

Tipi di polipi uterini

I polipi hanno una struttura abbastanza semplice, inclusa la gamba e il corpo.

Foto di un polipo su una gamba nell'utero

Secondo i segni istologici, i polipi uterini si dividono nei seguenti tipi:

  1. Fibroso - tali formazioni sono formate da cellule del tessuto connettivo, hanno una struttura densa, si verificano prevalentemente nelle donne dopo i 40 anni in premenopausa o in menopausa, quando si verificano cambiamenti ormonali di massa nel corpo femminile;
  2. Ferroso: costituito da strutture cellulari ferruginose. Tali polipi si presentano solitamente in pazienti relativamente giovani. Possono svilupparsi sotto forma di formazioni cistiche con fluido all'interno. La causa più comune di questa poliposi è l'iperplasia endometriale;
  3. Le strutture cellulari adenomatose alterate sono presenti nella loro composizione. Tali formazioni sono soggette a malignità;
  4. Ferro-fibroso - costituito da una miscela di tessuto connettivo e strutture cellulari ghiandolari;
  5. Placentare - tali formazioni polipose si formano nelle donne dopo il parto se vi sono cellule placentari lasciate nella cavità uterina, da cui si sviluppano polipi successivi.

Sintomi e segni

I polipi uterini a volte possono svilupparsi in modo latente, cioè segretamente, ma ancora, nel tempo, la patologia acquisisce un insieme caratteristico di sintomi, che sono i seguenti:

  • Quando termina lo stadio di sviluppo latente, il paziente inizia a essere disturbato dal sanguinamento dall'utero di natura disfunzionale di tipo aciclico o ciclico. Le mestruazioni diventano profuse e dolorose e le perdite vaginali brunastre li infastidiscono;
  • Qualsiasi contatto sessuale provoca disagio e dolore, e dopo di loro anche gli scarichi sanguinanti sono preoccupanti;
  • Nei pazienti in età menopausale si verifica un sanguinamento insolito;
  • Frequenti perdite di sangue provocano lo sviluppo di carenza di ferro, a volte manifestata da forme anemiche molto gravi. Il paziente spesso sperimenta debolezza, vertigini, la sua pelle assume sfumature pallide;
  • Se polipi multipli o singoli raggiungono dimensioni elevate, il paziente è interessato al dolore localizzato appena sopra la regione pubica. I sintomi dolorosi possono essere costantemente fastidiosi e avere un carattere fastidioso, e in alcuni pazienti il ​​dolore è simile a quello dell'uva e si verifica periodicamente;
  • Spesso, la poliposi endometriale nelle donne è accompagnata da secrezione mucosa vaginale;
  • I polipi possono causare aborti e sterilità, quindi se si hanno tali problemi, è necessario sottoporsi necessariamente ai test necessari per la poliposi.

Sintomi simili sono caratterizzati da patologie uterine come l'endometriosi, formazioni di mioma, quindi, per diagnosticare la malattia, è necessaria una diagnosi qualificata.

Cos'è una malattia pericolosa?

Nonostante la sua origine benigna, i polipi possono minacciare la salute delle donne. Tra gli effetti più "innocui", gli esperti distinguono il fallimento cronico delle mestruazioni.

Ma la poliposi endometriale può provocare problemi più gravi come la gravidanza complicata, l'infertilità o la nascita di un polipo. Quest'ultimo caso può comportare la rimozione del corpo uterino.

La conseguenza più pericolosa di un polipo può essere la malignità, quando il tumore rinasce in un tumore maligno. Pertanto, i polipi necessitano di supervisione medica obbligatoria.

Polipo nell'utero e gravidanza

Formazioni polifere possono causare infertilità o aborto, quindi sono molto pericolose per la gravidanza. L'opzione ideale è rimuovere i polipi prima della gravidanza.

Gli esperti considerano questa combinazione non molto piacevole, ma neanche tragica. Se una donna potrebbe rimanere incinta in presenza di poliposi, di solito la gravidanza procede senza particolari complicazioni.

Certamente, ci sono rischi di aborto, ma tutto dipende dalla situazione specifica. In ogni caso, dopo la nascita del bambino, i polipi vengono rimossi.

Qualche volta le formazioni polypous sono formate nel corpo uterino dopo parto. Tipicamente, i polipi placentari compaiono sul sito dei residui di placenta. In una situazione simile dopo il parto, una donna per circa tre settimane è preoccupata per il sanguinamento uterino grave.

I polipi placentari vengono rimossi chirurgicamente insieme ai resti della placenta e quindi raschiati.

Dimensioni di crescita e quanto velocemente può crescere?

I polipi dell'utero possono avere dimensioni diverse da 1 a 30 mm, sebbene il più delle volte tali formazioni non superino i 10 mm.

Per lungo tempo, un polipo potrebbe non crescere o causare problemi al paziente, ma in presenza di fattori provocatori come la carenza di progesterone, la gravidanza, l'aborto, il curettage, la crescita delle formazioni polifere potrebbe intensificarsi.

diagnostica

Dopo l'esame medico, il paziente viene inviato per le procedure diagnostiche:

  1. Esame ecografico;
  2. Diagnosi isteroscopica;
  3. raschiando;
  4. Metrografia: esame a raggi X della cavità uterina.

Diagnosi ecografica foto di un polipo nell'utero

Se necessario, la diagnosi dei polipi uterini è completata da altri studi.

Trattamento educativo

Il modo principale per sbarazzarsi dei polipi uterini è la rimozione endoscopica.

Polipectomia eseguita durante l'isteroscopia. Di solito la procedura viene eseguita per 2-3 giorni dopo le mestruazioni. Tali periodi sono spiegati dal fatto che durante questo periodo lo strato endometriale è sottile e le formazioni di poliposi sono chiaramente visibili. La rimozione è effettuata da un anello elettrico, e il luogo di separazione è cauterizzato.

Se le formazioni sono piccole, il medico può raccomandare un trattamento ormonale. Farmaci contenenti ormoni possono ridurre la produzione di estrogeni, e il livello di progesterone, al contrario, aumenta.

Di conseguenza, le cause ormonali della poliposi vengono eliminate, la formazione si restringe e lascia l'utero durante le successive mestruazioni.

Se la poliposi è insorta a causa di infiammazione endometriale, è indicata la terapia antibiotica.

Con la natura multipla della poliposi, la terapia può essere completata con il curettage dell'endometrio in quelle aree dove ci sono accumuli di polipi. Dopo aver raschiato, le aree danneggiate vengono disinfettate con una soluzione speciale. I polipi rimossi vengono inviati per l'istologia.

Recensioni di trattamento

Victoria:

Ho rimosso il polipo uterino raschiando. L'anestesia è stata fatta, l'area dove si trovava il polipo è stata raschiata - e questo era tutto. Nessun grosso problema. Un paio d'ore dopo la procedura, sono andato a casa.

Anastasia:

Ho avuto 2 volte il polipo di isteroscopia è stato rimosso e nuovamente la ricaduta. Dopo ogni rimozione, ha avuto luogo un ciclo di terapia ormonale. Ad ogni modo, dopo 1,5-2 anni, ricompare il polipo. Ha fatto in diverse cliniche.

A proposito di ricaduta

Non c'è modo di trattare la poliposi uterina, che sarebbe protetta al 100% dalle ricadute della patologia. Quasi ogni 10 pazienti dopo aver rimosso con successo la crescita c'è una rieducazione.

Misure preventive

Non esiste una profilassi specifica dei polipi, pertanto le principali misure per la prevenzione di tali formazioni suggeriscono l'eliminazione dei fattori provocatori:

  • Normalizzazione di ormoni, mestruazioni e ovulazione;
  • Evitare l'uso a lungo termine della contraccezione ormonale;
  • Visita annuale al ginecologo;
  • Controllo del peso corporeo, se necessario, dieta ed esercizio fisico per la perdita di peso;
  • Eliminazione di dispositivi intrauterini come aborti, raschiatura, ecc.

Come risultato del rispetto di tali raccomandazioni, lo sviluppo di polipi è abbastanza realistico da evitare.

Il video sul polipo dell'utero si presenta come sugli ultrasuoni:

Polipi nell'utero: sintomi e trattamento, conseguenze

I polipi nell'utero sono di natura benigna che provengono dalla mucosa. Di norma, l'aspetto dei polipi è accompagnato da un aumento generale delle membrane (iperplasia) della cavità uterina. Le formazioni stesse hanno un corpo principale e una gamba, che è attaccata al muro dell'utero. All'interno di questa gamba c'è il flusso di sangue.

La rilevazione di sintomi sospetti e il trattamento della malattia uterina dovrebbero avvenire il prima possibile e sempre sotto la supervisione di un ginecologo. Di norma, stiamo parlando di forti emorragie, non correlate al ciclo mestruale e ricorrenti sensazioni dolorose nell'addome. Tra le cause dei polipi uterini vi è l'incapacità di osservare la corretta sterilità e accuratezza durante le manipolazioni ginecologiche, ad esempio, prendendo una raschiatura per studi istologici o l'aborto per ragioni mediche.

Per capire il concetto di polipi, cosa è, cosa sono pericolosi, i loro sintomi e metodi di trattamento, si dovrebbe prestare attenzione alla possibilità della loro degenerazione in tumori maligni, così come l'assenza di alcuna possibilità di rimanere incinta. Dopo tutto, la presenza di formazioni sulla mucosa uterina non consente all'uovo fecondato di attaccarsi al muro per un'ulteriore crescita e sviluppo del feto. Quanto prima e più correttamente viene prescritto il trattamento dei polipi, maggiori sono le probabilità di avere un bambino in futuro. La rimozione dei polipi viene eseguita chirurgicamente. È estremamente importante rimuovere completamente i polipi esistenti, poiché le particelle rimanenti possono causare una ricaduta della malattia. Dopo l'operazione, il medico prescrive la terapia ormonale. Il corso dura da tre a sei mesi.

Cosa sono i polipi

Se ci sono molte neoplasie di natura benigna sulla mucosa, il medico diagnostica la poliposi uterina. Le formazioni differiscono in una forma nodosa, hanno il corpo principale e la gamba attaccata a una membrana mucosa di un utero. Possono apparire a causa della proliferazione dello strato funzionale dell'utero o non del suo completo rifiuto durante l'inizio dei giorni critici del ciclo mestruale.

I polipi in ginecologia si distinguono per la proprietà di modificare la loro struttura e di riempirsi nello stesso modo in cui avviene nei tessuti dell'utero. In assenza di un adeguato trattamento ginecologico, la struttura delle neoplasie inizia a cambiare, acquisendo la forma di tumori maligni. I polipi sono formati dallo strato funzionale (esterno) o basale dell'endometrio dell'utero.

Per diagnosticare la malattia stessa nelle donne può essere in modi diversi, a seconda della posizione dei polipi. Se le formazioni erano localizzate sulla cervice, sono già visibili con un esame standard. Nella maggior parte dei casi, i polipi vengono diagnosticati mediante ultrasuoni, isteroscopia (esame con una speciale preparazione ottica) e istologia (esame dei tessuti uterini).

Polipi nell'utero: le cause dell'educazione

Nella pratica medica, non esiste una spiegazione definitiva del perché compaiano polipi, ma ci sono diverse versioni di un effetto causale.

  1. Interruzione dell'equilibrio ormonale nel corpo. Un aumento degli strati interni dell'utero (iperplasia) può provocare una quantità eccessiva di estrogeni o un basso livello di progesterone. Di conseguenza, possono apparire polipi, sia singoli che in grandi quantità (poliposi).
  2. Aumento anormale dei vasi sanguigni nell'utero. L'espansione delle pareti dei vasi sanguigni può causare la comparsa di polipi, se perdono la loro elasticità o si bloccano, causando una riproduzione accelerata delle cellule epiteliali attorno a loro.
  3. Diagnosi dei processi infiammatori nell'area genitale. Con questo tipo di disturbo nel funzionamento dell'utero, si osserva la comparsa di speciali cellule immunitarie che inibiscono lo sviluppo dell'infiammazione (uccidono l'infezione) e provocano un aumento del numero di cellule endometriali (formando polipi) allo stesso tempo.
  4. Malattie della ghiandola endocrina (tiroide). Dal momento che il funzionamento di tutte le ghiandole del corpo è interrelato, le interruzioni nella ghiandola tiroidea, così come le ghiandole surrenali o il fegato possono provocare problemi alle ovaie e un'eccessiva produzione di ormoni sessuali da parte dell'organismo.
  5. Aborti condotti e raschiamento infruttuoso in violazione delle regole di sterilità e sicurezza. Manipolazioni impropri possono provocare l'erosione del rivestimento uterino, che a sua volta provoca la comparsa di polipi.
  6. Diagnosi di pressione alta (ipertensione) e diabete. Il pericolo di queste malattie sta nella violazione del processo di circolazione del sangue nei piccoli capillari, a causa della quale le cellule non ricevono la quantità di ossigeno necessaria e iniziano a moltiplicarsi rapidamente dividendo. L'iperplasia formata è una causa diretta dell'insorgenza di polipi singoli o multipli nella cavità uterina.
  7. Peso in eccesso La particolarità del tessuto adiposo risiede non solo nell'accumulo sotto la pelle e nelle cellule degli organi, ma anche nella capacità di produrre in aggiunta ormoni estrogeni, causando l'apparizione e lo sviluppo di neoplasie di forma nodulare e un carattere benigno.
  8. Stile di vita sedentario In assenza di attività regolare, così come la costante esecuzione delle mansioni lavorative in posizione seduta, con conseguente ristagno di sangue negli organi pelvici. Per questo motivo, una quantità sufficiente di ossigeno non fluisce verso l'utero e le ovaie, il che a sua volta influisce sulla distruzione del processo di produzione degli ormoni e sulla riproduzione di nuove cellule endometriali.
  9. Eredità. La propensione alla manifestazione e allo sviluppo della malattia può essere basata sui fattori ereditari.
  10. L'uso di Tamoxifen per il trattamento dei tumori. I principi attivi dei recettori del blocco del farmaco che sono responsabili della sensibilità agli ormoni sessuali e, quindi, possono provocare l'apparizione della poliposi.

Cambiamenti caratteristici dell'endometria dell'utero possono essere innescati dall'attivazione di malattie croniche esistenti degli organi genitali, specialmente per le lesioni infiammatorie come l'ooforite o l'annessite.

specie

La caratteristica principale dei polipi risiede nella loro struttura: il corpo principale è attaccato ai tessuti dell'utero a causa della stretta gamba, all'interno della quale scorre il flusso sanguigno. Le dimensioni del corpo e la lunghezza delle gambe possono essere molto diverse: dai parametri dei semi di sesamo al tennis da tavolo o palle da golf (38 - 42 mm di diametro).

I polipi nella pratica medica distinguono la struttura della struttura e la posizione all'interno dell'endometrio.

A seconda della posizione, le crescite benigne nodulari possono essere indicate come:

  • polipo cervicale (polipo cervicale);
  • polyp body uterus.

Per quanto riguarda le caratteristiche delle cellule coinvolte nella formazione dei tumori, i tipi di polipi nell'utero sono i seguenti:

  • ghiandolare (formato da cellule ghiandolari);
  • fibroso (germinativo dovuto alle cellule del tessuto connettivo);
  • fibroso ghiandolare (combina le cellule delle ghiandole uterine e delle cellule del tessuto connettivo);
  • polipi adenomatosi (caratterizzati dalla presenza di cellule atipiche che innescano la trasformazione di un polipo in un tumore maligno);
  • placentare (formato come conseguenza della rimozione incompleta della placenta dopo il travaglio).

Se il primo tipo è più caratteristico delle giovani donne e può assumere la forma di una cisti con riempimento di fluido interno, i polipi fibrosi appaiono più densi e sono più spesso osservati in pazienti di età superiore a 40 anni.

I più pericolosi sono i polipi adenomatosi, poiché sono la base per lo sviluppo delle cellule tumorali e lo sviluppo di polipi in un tumore maligno. Particolare attenzione dovrebbe essere rivolta a tali tipi di polipi come placentali, poiché sono spesso accompagnati da sanguinamento prolungato, non correlato al ciclo mestruale, e sono anche una seria minaccia nella forma di infezione degli organi interni e lo sviluppo di infertilità.

Che cos'è il polipo pericoloso - conseguenze

Nonostante il fatto che i polipi siano inizialmente caratterizzati come formazioni benigne, rappresentano una seria minaccia per la salute delle donne. Questo è il motivo per cui devono essere rimossi e quindi sottoposti a un ciclo piuttosto lungo di terapia ormonale.

Le conseguenze meno pericolose di questa malattia si riferiscono a disturbi mestruali con un aumento del sanguinamento, trasformandosi in una forma cronica. Le complicazioni durante la gravidanza e un aumentato rischio di infertilità dovrebbero essere distinti dai risultati più gravi dello sviluppo della malattia. La mancanza di un trattamento corretto e tempestivo può portare alla necessità di rimuovere il corpo uterino dal corpo femminile. L'opzione più pericolosa per lo sviluppo della malattia è la degenerazione dei polipi nei tumori maligni con cellule tumorali (malignità).

Può uscire un polipo con cadenza mensile

Il rilevamento delle particelle di polipo nel sanguinamento mestruale consente ai pazienti di sperare che le formazioni possano risolversi da sole e che l'operazione prescritta dal medico sia una manipolazione facoltativa per il recupero. In effetti, l'uso di droghe dalla medicina alternativa potrebbe precedere il rilascio di polipi in questo modo o le formazioni stesse erano troppo piccole. Allo stesso tempo, non vi è alcuna garanzia che tutte le neoplasie dall'endometrio dell'utero siano state eliminate, e non vale la pena rischiare le pericolose complicazioni del loro sviluppo e della rigenerazione in ogni caso.

diagnostica

La diagnosi della malattia uterina può avvenire in più fasi. Il paziente può ascoltare la presenza di neoplasie di una forma nodulare per la prima volta visitando un ginecologo per sottoporsi a un normale esame di routine. Se i polipi si trovano nell'area della cervice, sono visibili durante una visita medica di routine con specchietti. Per controlli più seri e approfonditi si possono usare dispositivi medici speciali. In uno qualsiasi dei casi di rilevamento di formazioni sporgenti, viene eseguita un'istologia del polipo, che consente di studiare la natura e la struttura delle cellule coinvolte. Dopo un esame approfondito sulla sedia, solo il medico può decidere cosa fare con il paziente in futuro.

Esame di un ginecologo

Questo è un esame ginecologico (standard), in cui le formazioni caratteristiche sporgenti vengono rilevate con l'aiuto di specchi speciali. Gli stessi tumori si distinguono per una forma rotonda o prodigiosa, così come un colore rosso vivo (meno spesso rosa). Quando si utilizza questo metodo diagnostico, si presta particolare attenzione alle condizioni della cervice, che, di norma, è caratterizzata da ispessimento e ipertrofia (aumento doloroso). Se le formazioni sono viola o bordeaux, questo può indicare disturbi circolatori nella crescita stessa. La struttura del polipo, di regola, rimane morbida ed elastica.

Cervicopia e colposcopia

Il metodo di cervicopia è un processo di esame strumentale della cervice utilizzando un isteroscopio (un apparato a guida di luce dotato di fibre ottiche per l'esame visivo delle patologie uterine esistenti). La videocamera integrata consente di valutare adeguatamente le condizioni del paziente, senza arrecare disturbo o lesioni al corpo stesso. Con questo metodo, è possibile distinguere i polipi più piccoli e diagnosticare la necrosi (morte cellulare parziale) dei cerotti endometriali. Con l'aiuto della cervicopia, un polipo nell'utero viene studiato non solo in termini di dimensioni e condizioni, ma anche sul tipo di crescita strutturale. Per confermare o smentire completamente il rischio di cellule tumorali nelle neoplasie, viene eseguita una biopsia (asportazione di particelle delle formazioni per ulteriori studi di laboratorio).

Durante la colposcopia, il medico può valutare le condizioni generali dell'apertura vaginale e delle sue pareti. A tale scopo viene utilizzato un colposcopio: uno speciale design ottico, dotato di un binocolo e un dispositivo di illuminazione.

Durante la diagnosi dei polipi sulla cervice, rimane sempre il rischio che si verifichino sulle mucose interne dell'utero stesso. In questi casi, è possibile esaminare e studiare il polipo sugli ultrasuoni. In questo caso, il medico riceve informazioni dettagliate sullo spessore dell'endometrio dell'utero, sulla sua struttura, nonché sul numero totale e sulla dimensione dei tumori esistenti. Un importante vantaggio dell'ecografia dell'utero è la capacità di determinare ulteriormente le condizioni delle ovaie e delle tube di Falloppio, che viene necessariamente presa in considerazione dal ginecologo con ulteriore trattamento del paziente.

isteroscopia

Questo metodo di diagnosi delle malattie si basa su interventi microchirurgici (minimamente invasivi) per un esame dettagliato dell'utero attraverso l'uso di uno speciale sistema ottico dell'isteroscopio. Durante un'isteroscopia, è consentita la rimozione simultanea di polipi rilevati con l'invio obbligatorio di escrescenze a uno studio di laboratorio sulla struttura e sulla natura delle cellule.

I polipi possono anche essere visualizzati mediante metrografia - procedure a raggi X della cavità uterina utilizzando un agente di contrasto, contro cui spiccano i contorni irregolari della cavità uterina (polipi).

Sintomi di polipi nell'utero

La caratteristica principale di questa malattia sta nell'assenza di sintomi o segni, se il polipo è singolo o ha dimensioni ridotte. Puoi conoscere i tumori della forma nodulare solo durante una visita di routine dal ginecologo. Ecco perché è così importante sottoporsi periodicamente a un esame ginecologico, almeno una volta ogni sei mesi.

Segni clinici di polipi nell'utero si manifestano spesso quando c'è già un'infiammazione delle membrane o un'infezione delle escrescenze dopo le manipolazioni. Di regola, è:

  • sull'aumento della quantità di scarico bianco;
  • sul verificarsi di sentimenti dolorosi atipici di tipo tirante, che compaiono durante il periodo di giorni critici o si verificano durante l'intimità con un partner;
  • sulla comparsa di sanguinamento, non associato al ciclo mestruale.

L'infertilità può anche indicare che i polipi appaiono e continuano a svilupparsi nella cavità uterina. Spesso le crescite dei polipi bloccano il passaggio nella cervice, causando una rottura dell'equilibrio ormonale nel corpo e un fallimento del solito ciclo mestruale. Come sintomo della poliposi uterina, vale la pena sottolineare l'aumento della profusione e l'aumento della durata della mestruazione stessa. Ciò è dovuto ad un aumento patologico della quantità di estrogeni e ad un significativo ispessimento dell'endometrio (strato mucoso) dell'utero.

Come trattare il polipo uterino

I polipi rilevati sono soggetti a terapia obbligatoria, garantendo la loro completa rimozione riducendo al minimo il rischio di recidiva. Se i polipi dell'endometrio dell'utero si trovano nelle prime fasi della malattia e sono di dimensioni relativamente piccole, un ginecologo può prescrivere un trattamento conservativo (senza intervento chirurgico). Va tenuto presente che le crescite non scompaiono del tutto e c'è sempre il rischio della loro ricrescita e successiva degenerazione in tumori maligni. Eliminare completamente la poliposi dell'utero è possibile solo rimuovendoli con un'operazione.

Trattamento senza chirurgia

Il trattamento dei polipi nell'utero in modo conservativo consente solo di sospendere il processo della loro crescita e ulteriore sviluppo. Per fare questo, al ginecologo dei polipi vengono prescritti farmaci appropriati, che causano un arresto della loro crescita e un possibile riassorbimento.

  1. Quando si diagnostica una malattia virale o infettiva della cavità uterina, che causa la comparsa di polipi, la terapia antibatterica è considerata efficace. Gli antibiotici sono prescritti esclusivamente dal medico curante. Ciò è particolarmente vero per il dosaggio giornaliero e la durata del ciclo di trattamento, poiché l'uso di tali farmaci può portare a complicazioni nel sistema endocrino.
  2. Nelle prime fasi della malattia (i primi mesi) per i pazienti in età riproduttiva (non oltre i 35 anni), contraccettivi orali combinati possono essere prescritti come trattamento.
  3. L'uso del progestinico è causato dalla presenza di sanguinamento forte e prolungato. Contribuiscono anche alla sospensione delle crescite interrompendo l'afflusso di sangue attraverso i vasi capillari.
  4. La nomina di una terapia sostitutiva con ferro, accompagnata da dieta e farmaci sedativi può essere effettuata da un medico se i pazienti vengono curati per l'anemia. In questo caso, le sedute di fisioterapia non sono superflue.
  5. L'ultima fase del trattamento conservativo è l'assunzione obbligatoria di complessi vitaminici e minerali.

Separare l'attenzione nel processo di trattamento richiede l'uso di farmaci ormonali che aiutano a ripristinare l'equilibrio, in particolare, questo riguarda il rapporto tra la quantità di estrogeni e progesterone. La durata totale del corso di trattamento, di norma, dura circa sei mesi.

chirurgia

Il modo più efficace e affidabile per trattare i polipi uterini è di rimuoverli chirurgicamente. La terapia stessa può essere effettuata in modi e strumenti diversi, ma è estremamente importante che le escrescenze vengano rimosse il più accuratamente possibile e completamente. La qualità della manipolazione dipende dal rischio di ri-manifestazione della malattia e dal benessere generale del paziente.

Uno dei metodi di trattamento disponibili è il curettage di un polipo nell'utero utilizzando un isteroscopio (un dispositivo ottico con un dispositivo di illuminazione speciale che consente la visualizzazione della condizione dell'organo, nonché la qualità dell'operazione). L'obiettivo principale di questo metodo di polipectomia (rimozione dei polipi) è quello di ottenere materiale per ulteriori ricerche di laboratorio.

Se a un paziente viene diagnosticata una poliposi con abbondante emorragia aperta, è necessario eseguire il curettage (rimozione dello strato superiore dell'endometrio dell'utero) con l'aiuto di strumenti speciali. Inoltre, la procedura stessa è mirata principalmente a fermare l'emorragia (emostasi) e viene eseguita in anestesia generale. La rimozione delle crescite viene effettuata a causa dell'introduzione di un anello metallico. Il risultato del raschiamento deve essere inviato alla ricerca per escludere la malignità delle formazioni stesse.

La rimozione di un polipo nell'utero può essere eseguita anche con metodi più delicati e minimamente invasivi, ad esempio utilizzando un laser. In uno qualsiasi dei casi dopo l'operazione di rimozione, il punto di attacco delle escrescenze viene inoltre trattato con azoto liquido (criodistruzione). Ciò consente di ridurre al minimo il riemergere e la crescita di crescite pericolose sulla membrana mucosa dell'utero. Le nuove tecnologie possono rimuovere con successo polipi di qualsiasi dimensione, dai parametri dei semi di sesamo a una pallina da ping pong (circa 40 mm di diametro).

Recupero dopo la rimozione

Dopo l'intervento, il paziente rimane sotto controllo medico per qualche tempo. Ciò è dovuto al rischio di sanguinamento, alle manifestazioni di dolore nell'addome o ad un aumento della temperatura corporea. Dopo un'operazione riuscita, è obbligatorio ripristinare l'equilibrio ormonale nel corpo assumendo i farmaci appropriati. Inoltre, i farmaci antinfiammatori e analgesici possono essere prescritti per il periodo di riabilitazione.

Una particolare attenzione dovrebbe essere rivolta alla dieta, che non consente cibi piccanti e salati, così come l'alcol.

Terapia popolare

Oltre all'intervento chirurgico e ai farmaci raccomandati, c'è sempre l'opportunità di trattare i polipi nell'utero e accelerare il processo di ripristino del corpo con i rimedi popolari. In questo caso, si consiglia di visitare il medico ogni due o tre mesi, poiché solo un ginecologo può dire se la terapia domiciliare utilizzata è efficace.

Semi di zucca

I semi di zucca possono aiutare a rimuovere i polipi nell'utero. Per fare questo, avrai bisogno di 6 cucchiai di semi secchi (non fritti), che sono pre-macinati in un macinino da caffè. Alla massa risultante, è necessario aggiungere 7 tuorli d'uovo sodo e mezzo litro di olio di girasole (raffinato). La massa finita viene riscaldata a bagnomaria per 20 minuti. La miscela deve essere conservata in frigorifero. I farmaci vengono assunti una volta al giorno prima dei pasti. Dopo un corso di cinque giorni di trattamento, si riposa per la stessa durata. Il corso stesso viene ripetuto fino a quando c'è una medicina, di regola, dura almeno tre mesi.

Infusione di baffi d'oro

Questa è una pianta d'appartamento, che prende 20 giunti dai processi esistenti. Sono riempiti con due bicchieri di acqua o alcool medico diluito in un rapporto 1: 3. La composizione risultante dovrebbe infondere in un luogo buio per 10 giorni. Il farmaco viene utilizzato nella quantità di 20 gocce per 100 ml di acqua alla volta. Durante il giorno, ci sono due assunzioni del genere, 30 minuti prima dei pasti. Il corso generale di trattamento dura 30 giorni.

Tamponi di cipolla

In questo caso, vengono utilizzate le cipolle cotte al forno, da cui viene rimosso il nucleo trasparente e morbido. Viene impastato con una forchetta, e poi un cucchiaino della grana ottenuta viene steso su un doppio strato di garza. Da questo forma una sorta di tampone, legato con un filo forte (per poterlo rimuovere in seguito dalla vagina). Un tampone è inserito all'interno di notte. La procedura viene ripetuta ogni giorno per tutta la settimana. Quindi segue una pausa di 10 giorni. In totale, dovrebbero esserci 3 di questi cicli. Questo metodo ha un efficace effetto anti-infiammatorio e combatte anche i virus.

Può un polipo svilupparsi nel cancro

Il principale pericolo dell'espansione dei polipi è quello di aumentare il rischio di degenerazione nei tumori maligni. Ecco perché il trattamento dei polipi uterini deve essere effettuato il prima possibile e nel modo più efficiente possibile.

Fasi della rinascita

I polipi nella cavità uterina appaiono dagli strati dell'endometrio e possono variare nella struttura. A causa di cambiamenti nel corpo delle escrescenze, possono apparire cellule cancerogene. La loro distribuzione è dovuta a processi alterati di differenziazione e proliferazione (proliferazione dei tessuti per divisione cellulare). Il processo di cambiamento della struttura delle cellule nella direzione dei tumori maligni è chiamato malignità.

prevenzione

Poiché il polipo uterino è il risultato di un'interruzione delle ovaie e, di norma, è causato da un eccesso di ormoni estrogeni, le misure preventive dovrebbero includere:

  • rifiuto di carne e alimenti contenenti ormoni;
  • optare per il tempo libero attivo all'aria aperta;
  • prevenzione dei genitali da ipotermia;
  • Consultazione obbligatoria con un medico quando si scelgono i contraccettivi ormonali;
  • regolare esame ginecologico (almeno 2 volte l'anno).

Recensioni di donne sul trattamento dei polipi

Valeria, 32 anni.

Dopo un esame di routine, il ginecologo sospettava polipi nell'utero e inviava un'ecografia. La diagnosi è stata confermata. Il medico raccomanda la rimozione utilizzando un laser. Ho sentito parlare di ricette popolari, ma ho più fiducia nella medicina tradizionale. Già registrato per un intervento chirurgico.

Catherine, 44 anni.

Al primo rilevamento di polipi, ha scelto un trattamento con preparati ormonali e rimedi popolari come "tamponi di cipolla". Inizialmente, la condizione è migliorata, ma sei mesi dopo, i sintomi hanno iniziato a ripresentarsi, ora solo un'operazione e sotto la stretta supervisione di un medico. È molto spaventoso pensare che il cancro possa svilupparsi.