loader
Raccomandato

Principale

Cirrosi

Metodi di trattamento per ustioni da radiazioni

Spesso, dopo la radioterapia, i pazienti con I o II grado di radiazioni bruciano. Il trattamento di tali condizioni inizia immediatamente: comporta l'uso di unguenti speciali, l'aderenza a una dieta speciale, la terapia vitaminica.

Grave, e in alcuni casi - ustioni da radiazioni di moderata gravità, sono trattati in un ospedale. Ciò consente di ridurre al minimo il rischio di sviluppo di complicazioni per la salute e la vita.

Tipi e stadi delle ustioni da radiazioni dopo la radioterapia - sintomi di ustioni da radiazioni

A seconda della zona della pelle o della mucosa che è coinvolta nel processo patologico, e in base ai sintomi, ci sono 4 gradi di gravità delle ustioni da radiazioni:

  • Il primo (facile) grado. Viene diagnosticato se l'intensità dell'esposizione non supera 1200 rad. L'immagine sintomatica è limitata al rossore della pelle e alla loro esfoliazione. Tutte queste manifestazioni si fanno sentire dopo 14 giorni e sono piuttosto facilmente tollerate anche da coloro le cui reazioni protettive del corpo sono indebolite.
  • Secondo grado Può verificarsi quando esposto a radiazioni fino a 2000 rad. I pazienti spesso lamentano dolore, vesciche, arrossamento, gonfiore e prurito di ampie aree della pelle. Le bolle sono piccole all'inizio e numerose, riempite con un liquido chiaro. Più tardi si fondono in quelli più grandi, e dopo un'apertura spontanea, al loro posto si forma un'area erosiva di colore rosso vivo. Tali condizioni si fanno sentire entro 2 settimane dopo la radioterapia.
  • Terzo grado È caratterizzato da un breve periodo nascosto (3-4 giorni). Eruzioni, papule con o senza pus, ulcere, necrosi sono sintomi specifici del grado considerato di ustioni da radiazioni. Le vittime possono anche essere disturbate da mal di testa, stanchezza, nausea, febbre. In caso di lesioni del tratto respiratorio superiore, il naso, la bocca, la gola si asciugano, causando tosse e dolore. La membrana mucosa nella zona del palato molle si gonfia, mentre il collo aumenta visivamente di dimensioni. Spesso, il quadro generale è completato da un'infezione secondaria che, in condizioni trascurate, porta alla stenosi laringea.
  • Il quarto grado (estremamente severo). È una conseguenza di vasti processi distruttivi negli strati superiori della pelle e dei muscoli, che si manifestano quasi immediatamente dopo l'irradiazione. In alcuni casi potrebbe verificarsi carbonizzazione.

Con le loro manifestazioni cliniche, le ustioni da radiazioni attraversano diverse fasi:

  1. Reazione precoce del corpo Potrebbe verificarsi in poche ore o giorni. La pelle sul luogo della ferita è traballante, pruriginosa, rossa. Con ustioni da radiazioni moderate e gravi, la temperatura del corpo aumenta, la pressione sanguigna diminuisce, l'impulso accelera. Possono anche verificarsi nausea e vomito. La durata e la gravità di tali stati dipenderanno dalla dose di radiazioni ionizzanti ricevute - da 3 ore a 2 giorni.
  2. Periodo nascosto È caratterizzato dall'assenza di qualsiasi manifestazione di questo tipo di ustione. Il periodo di tempo specificato può essere ritardato per 2-3 settimane: questo indica un lieve danno alla pelle o alle mucose. Nel caso in cui la durata del periodo di latenza sia limitata a poche ore, il paziente ha ricevuto una grave ustione di radiazioni.
  3. Periodo di infiammazione acuta. La pelle nella zona di impatto negativo cambia colore e densità, si gonfia e fa male - si sviluppa eritema secondario. I processi degenerativi estesi sono accompagnati dalla formazione di ulcere, il cui fondo è di colore grigio e i bordi sono strappati. Il periodo specificato può essere ritardato di diversi mesi.
  4. Recovery. Il gonfiore si risolve, il dolore diminuisce (fino a scomparire completamente), le ulcere guariscono. Se la ferita è profonda, può guarire per anni e al suo posto si formerà una traccia di pigmento e una cicatrice. I capelli in questa zona cadono, la pelle si stacca e perde la sua elasticità. Ci sono casi in cui l'ulcera si ripresenta, causando un ulteriore cancro della pelle.

Primo soccorso per segni di ustioni dopo radioterapia - misure necessarie e gravi errori

Quando compaiono i primi segni di bruciore, sulla zona iperemica della pelle viene applicata una benda sterile, dopo aver precedentemente lavato l'area interessata con acqua corrente o acqua saponata. Successivamente, la persona viene portata in una struttura medica per la consulenza e l'assistenza qualificata.

Se l'ustione ha provocato la comparsa di vesciche, non devono essere aperte da sole o trattate con soluzioni. Questo può causare infezioni in quest'area, il che aggraverà la situazione. Tali attività dovrebbero essere svolte da personale medico in condizioni assolutamente sterili.

Se i vestiti sono incollati alla zona bruciata, non tentare di toglierla, danneggia la zona danneggiata.

In caso di vesciche spontanee, la superficie della ferita deve essere trattata con una soluzione di perossido di idrogeno al 3% e una medicazione asciutta sterile deve essere applicata sulla parte superiore.

Assistenza di emergenza e trattamento delle ustioni da radiazioni dopo la radioterapia - i principali metodi e misure terapeutiche

L'intero complesso di manipolazioni terapeutiche nello stato in questione sarà determinato dal grado di ustione.

Esistono due principali metodi di trattamento delle ustioni da radiazioni:

1. Intervento chirurgico

Questo trattamento verrà descritto in maggior dettaglio nella prossima sezione.

2. Terapia conservativa

In caso di danni da radiazioni alla pelle di I e II grado, in assenza di vesciche, il medico può prescrivere un unguento (Bepanten, Actovegin, Panthenol), che deve essere applicato alla zona danneggiata.

Per alleviare il prurito, il gonfiore, al paziente vengono prescritti antistaminici.

Il dolore è eliminato per mezzo di antidolorifici.

Devi anche bere molti liquidi, concentrarti su cibi sani e prendersi cura di saturare il corpo con tutte le vitamine necessarie. Tali pazienti possono essere trattati a casa, visitando periodicamente il medico per monitorare il processo di guarigione.

Se ci sono vesciche, vengono lavate con soluzioni mediche disinfettanti, dopo le quali vengono applicati unguenti antibatterici e in cima con una benda asettica.

Per prevenire lo sviluppo di infezioni, un vaccino contro il tetano viene somministrato alla persona ferita immediatamente all'arrivo presso la struttura sanitaria e viene prescritta una terapia antibiotica.

Al fine di proteggere il corpo dall'accumulo dei prodotti di degradazione di proteine ​​e sostanze simili all'istamina, vengono iniettate per via endovenosa glucosio, miscele di vitamine, soluzione di gluconato di calcio e difenidramina.

Con la sconfitta del tessuto sottocutaneo del collo, il paziente può essere prescritto fisioterapia, coinvolgendo l'uso di ultrasuoni. All'esterno, la pelle viene trattata con una soluzione di cloruro di sodio, che dovrebbe essere calda.

Per eliminare il dolore alla gola e alla cavità orale, risulterà utile il risciacquo (3-4 volte al giorno) e le iniezioni con antidolorifici.

Con lo sviluppo di processi infiammatori nelle vie aeree, le misure terapeutiche sono integrate da farmaci, tra cui i corticosteroidi.

Inoltre, i pazienti devono prendersi cura di ciò che mangiano: il cibo non deve essere piccante, salato, duro e caldo.

Se i polmoni sono stati colpiti durante la radioterapia, possono essere utilizzati la terapia magnetica, l'inalazione, esercizi di respirazione speciali o elettroforesi.

Cura chirurgica per ustioni da radiazioni 3 e 4 stadi - indicazioni e tipi di operazioni

Le procedure chirurgiche per la condizione considerata possono essere prescritte per ustioni profonde che colpiscono gli strati muscolari.

Se la ferita è gravemente infetta, eseguire prima il trattamento antibatterico e solo dopo procedere all'operazione.

L'area della ferita viene accuratamente pulita dal tessuto morto. Tutto ciò avviene in anestesia generale. Questo tipo di chirurgia è indicato come necrectomia.

In futuro, l'operatore trapianterà un trapianto prelevato da un'altra area della pelle del paziente.

Medicina tradizionale per il trattamento delle ustioni dopo la radioterapia

  • Olio di olivello spinoso - ha proprietà antinfiammatorie e cicatrizzanti. Dovrebbero essere impregnati di un panno sterile e messi su una superficie bruciata. Tale manipolazione deve essere ripetuta ogni 3 ore. I tessuti interessati si riprenderanno più velocemente e le sensazioni di dolore diminuiranno significativamente o scompariranno del tutto.
  • Un effetto simile ha una miscela di cera d'api e olio d'oliva. Queste sostanze devono essere miscelate in un rapporto di 1: 3 e applicate al tessuto infiammato 3 volte al giorno.
  • Le vesciche possono essere prevenute applicando il miele o una poltiglia di patate sulla zona interessata. Il miele, tra le altre cose, è un eccellente disinfettante.
  • Garantire la rapida guarigione dell'area bruciata e proteggerlo dalle infezioni utilizzando una miscela preparata con propoli secco (20 g) e olio vegetale (80 g). Questi ingredienti sono combinati e messi in un bagno d'acqua, dove devono essere disegnati fino alla dissoluzione completa di propoli. La miscela risultante viene filtrata attraverso un setaccio fine. Dopo il completo raffreddamento, l'unguento viene applicato su un panno sterile e applicato sulla ferita. Con un tale farmaco dovrebbe fare attenzione: i prodotti delle api spesso provocano reazioni allergiche nelle persone.

Video: radioterapia - cosa mi ha aiutato dalle ustioni

Tutti i mezzi di cui sopra della medicina tradizionale devono prima essere coordinati con il medico!

Trattamento delle ustioni da radiazioni della pelle

Sfortunatamente, nel mondo moderno, la radioterapia sta diventando più comune, a seguito della quale possono comparire ustioni da radiazioni in un paziente. Questa è una lesione cutanea, che, come nel caso del sole, dipende direttamente dalla forza e dalla durata dell'esposizione alle radiazioni ioniche. Esistono tre tipi di radiazioni che causano il maggior danno alla pelle: neutroni, raggi X e raggi gamma. Hanno un'alta capacità di penetrazione, per proteggere il corpo dalla loro influenza è molto difficile.

Caratteristiche del trauma

Le ustioni dopo la radioterapia hanno tassi diversi di sintomi. Se il risultato di un'esposizione prolungata al sole è visibile quasi immediatamente, allora per far apparire le ustioni da radiazioni, il tempo deve passare. Tuttavia, c'è anche una cosa comune tra di loro - le persone con un'alta suscettibilità della pelle (queste sono quelle che bruciano rapidamente sotto il sole) hanno un rischio maggiore di essere feriti. L'ustione da radiazioni si manifesta solitamente in diversi punti della pelle.

I pazienti con immunodeficienza e diabete mellito soffrono di esposizione radioattiva.

classificazione

Livello di danno

Esistono quattro gradi di gravità:

  1. Lieve si verifica quando l'irradiazione non è superiore a 1200 rad. I sintomi si manifestano dopo alcune settimane e la loro gravità è insignificante. Nella forma lieve di ustioni da ferita dopo la radioterapia non è necessario il trattamento.
  2. Il grado medio si verifica quando esposto a radiazioni in una dose fino a 2000 rad. Passa segretamente, caratterizzato dalla presenza di edema e arrossamento.
  3. Grave si manifesta con la formazione di ulcere e ferite aperte. Le aree della pelle morta appaiono che non vengono ripristinate, il periodo di latenza è breve.
  4. Il grado letale è caratterizzato da una lesione completa della pelle, dei muscoli e persino delle ossa, nei casi più critici, carbonizzazione.

corso

Ci sono quattro fasi di manifestazione:

  1. Reazione precoce: dopo un paio d'ore e talvolta diversi giorni, si verifica un forte arrossamento della pelle.
  2. Fase nascosta: la sua durata può raggiungere due o più settimane. C'è un modello di quanto più tardi appariranno i segni della ferita, quanto più facile sarà trattare le ustioni da radiazioni della pelle.
  3. L'infiammazione acuta è caratterizzata dalla comparsa di bolle, ulcere e altre lesioni cutanee. Questa fase dura per ciascun paziente in modo diverso, a volte fino a diversi mesi.
  4. Recovery.

cause di

Le ustioni da radiazioni sono la risposta dell'organismo alla radioterapia (principalmente per il trattamento di pazienti oncologici).

Ad esempio, durante l'irradiazione della mammella, così come gli organi del torace, si osservano lesioni polmonari. Il compito del medico che conduce questa terapia è pianificare le sue attività in modo che non si verifichino ustioni da radiazioni, o minimizzare il rischio della loro formazione e l'entità del danno.

sintomi

Le ustioni dopo la radioterapia dipendono direttamente da quanto influenzato l'epitelio. Quando si verifica una lieve lesione, arrossamento, prurito, eventualmente desquamazione della pelle e perdita locale di capelli nell'area della lesione.

Con 2 gradi di gravità, oltre alle manifestazioni locali, appaiono mal di testa, debolezza, vertigini. Inoltre caratterizzato dalla presenza di piccole bolle.

I gradi 3 e 4 sono accompagnati da emorragia in vesciche, ulcere, focolai necrotici, edema, temperatura corporea elevata e un aumento del livello dei globuli bianchi nel sangue. Appaiono formazioni cicatriziali che possono degenerare in tumori maligni. Al grado 4, i bordi del tessuto morto sono chiaramente visibili.

Primo soccorso

Il primo soccorso per ustioni da radiazioni è che una medicazione asciutta o un panno umido imbevuto di soluzione disinfettante a base di clorexidina o perossido di idrogeno devono essere applicati alla zona danneggiata, quindi applicare il pantenolo oi suoi analoghi.

Si consiglia di contattare un ospedale specializzato il più presto possibile.

diagnostica

Molto spesso, le ustioni radioattive sono determinate senza alcuna attrezzatura. Il medico esamina visivamente il paziente, esamina la storia della sua malattia e il trattamento effettuato alla vittima. Ad esempio, un'ustione dopo la radioterapia dei polmoni porta spesso alla formazione di formazione di cicatrici. Direttamente la cicatrice nel tessuto polmonare non rappresenta un pericolo per il corpo umano. Ma si trova anni dopo durante la fluorografia e il medico che conduce lo studio può essere erroneamente diagnosticato come un processo infiammatorio.

Allo stesso tempo, ECG, CT e RM sono eseguiti al fine di escludere che altri organi siano coinvolti nel processo patologico.

terapia

Il trattamento delle ustioni da radiazioni viene effettuato in più direzioni.

Terapeutico. Prima di tutto, per curare un infortunio di questo tipo, il paziente ha bisogno di una dieta bilanciata (restrizione di acuta, grassa, dolce) e l'uso di grandi quantità di liquidi. Per via topica, l'ustione deve essere trattata con unguenti che favoriscono la guarigione delle lesioni cutanee. Pantenolo, Olazolo, Baneotina, preparati contenenti succo di aloe, olio di rosa canina e olivello spinoso sono raccomandati.

Il trattamento delle ustioni dopo la radioterapia del seno si basa anche sulla determinazione dell'entità del danno tissutale. Molto spesso si tratta di arrossamento, prurito, bruciore, cioè l'immagine è simile a come "brucia" al sole. Come trattare questi sintomi dovrebbe essere determinato da un medico qualificato. Solitamente si tratta di farmaci per la cicatrizzazione delle ferite, Rescuer, Pantestin.

Direzione medica Il trattamento delle ustioni da radiazioni della pelle include necessariamente l'imposizione di medicazioni antisettiche dopo aver trattato la zona lesa con clorexidina o perossido di idrogeno. Nel caso in cui si sia verificata un'infezione nella ferita, il medicinale è strettamente determinato dal medico. Di solito è le preparazioni antibatteriche e sulfanilamide l'unguento di Zinco, il Sudokrem, l'unguento di Vishnevsky, l'unguento di Tetracycline o Levomitsetin, Panthenol. In presenza di edema, prescrivere antistaminici Suprastin, Diazolin, con dolore severo - analgesici Ibuprofene, Analgin. Assicurati di trattare un'ustione dopo la radioterapia è necessario in combinazione con la terapia vitaminica.

L'intervento chirurgico viene eseguito in caso di fallimento dei due metodi sopra descritti. I pazienti sotto anestesia vengono asportati con tessuto cicatriziale e focolai di necrosi. Ulteriori innesti di pelle sono presi, presi da un altro sito.

Le ustioni da radiazioni sono una conseguenza grave della radioterapia, che viene effettuata in un momento difficile per un paziente con un corpo indebolito. Ma con il giusto trattamento di questi effetti, trattare con loro è abbastanza semplice. Ti benedica!

Ustioni a causa di radiazioni

I tre tipi di radiazioni causano ustioni da radiazioni - ultravioletto solare, ionizzazione (alfa, beta e neutrone) ed elettromagnetico - fotone (beta e raggi X). Questo è un effetto locale sul tessuto. Le ustioni da radiazioni (radiazioni) non sono il danno tissutale traumatico più comune al corpo. La loro peculiarità è che sono molto difficili e difficili da trattare. In alcuni casi, è impossibile prevedere il recupero.

Effetti dei raggi sulla pelle

L'esposizione prolungata alla luce solare causa danni infiammatori agli strati superficiali della pelle. Entro poche ore, compaiono i sintomi pronunciati. La radiazione ultravioletta provoca ustioni cutanee in estate con esposizione prolungata al sole. L'eccessiva esposizione ai raggi in condizioni di concia può danneggiare la pelle in qualsiasi momento dell'anno. Tali ustioni sono trattati rapidamente e con successo.

La capacità penetrante delle particelle alfa, che provoca la comparsa di ustioni, è piccola. Influenzano gli strati superiori della pelle e delle mucose. I raggi beta sono un po 'più intensi. Tali raggi penetrano molto profondamente:

I raggi alfa non penetrano la pelle sana, sono pericolosi per gli occhi delle mucose, causano ustioni dello strato esterno della pelle, come la radiazione solare. Una volta nel corpo con l'aria, le mucose delle vie respiratorie, compresa la laringe, possono essere colpite. La radiazione beta penetra in aree aperte nel tessuto fino a una profondità di 2 cm, pertanto la pelle e i tessuti sottostanti sono interessati.

L'abilità penetrante dei raggi X, dei neutroni e dei raggi gamma è molto alta. Danneggiano tutti gli organi e i tessuti. È difficile proteggersi da loro. La causa di questo tipo di lesione da radiazioni ionizzanti e radiazioni di fotoni sono:

  • l'uso di armi nucleari durante le ostilità;
  • incidenti e disastri causati dall'uomo presso impianti nucleari, trattamento e trasporto di materiali radioattivi, strutture di ricerca nucleare;
  • l'uso di dispositivi medici per l'esame e la radioterapia;
  • esposizione locale alle radiazioni da ricaduta radioattiva a causa di esplosioni stellari e brillamenti solari.

Piccole dosi di radiazioni in apparecchiature utilizzabili sono utilizzate nelle istituzioni mediche senza danneggiare la salute del paziente. Attualmente, il trattamento locale dei tumori da radiazioni è molto efficace. Le sue dosi possono essere significative.

L'irradiazione colpisce non solo le cellule tumorali, ma anche i tessuti sani situati nelle vicinanze. Li danneggia. Le ustioni dopo la radioterapia compaiono dopo un po ', i mesi possono passare prima di essere visualizzati. Spesso si sviluppano duramente, con complicazioni, in particolare:

  • l'esposizione delle ghiandole mammarie o degli organi del torace provoca danni ai polmoni. Si forma una cicatrice sul luogo della lesione;
  • L'uso della radioterapia per trattare i tumori degli organi pelvici provoca la malattia del colon sigmoideo - la sigmoidite da radiazioni, che si sviluppa in base al tipo di colite ischemica o ulcerosa.

Gli effetti delle radiazioni ionizzanti e fotoniche dipendono dalla dose, dall'intensità e dalla profondità della penetrazione. Tali ustioni sono caratterizzati da un lento sviluppo e riparazione dei tessuti. Se è interessata fino al 10% dell'intera superficie del corpo, si tratta di una bruciatura, se di più è una malattia da ustioni.

Manifestazioni e possibili conseguenze

Nello sviluppo delle ustioni da radiazioni, ci sono 4 gradi di gravità che determinano l'area e la profondità del danno tissutale:

  1. Il grado di iperemia primaria, latente per 2 settimane o più dopo l'irradiazione, si manifesta ulteriormente con arrossamento, lieve gonfiore, prurito, desquamazione, pigmentazione e calvizie cutanea nell'area interessata. Le lesioni più facili da sviluppare senza conseguenze serie e trattamento complesso.
  2. La gravità media della lesione è nascosta fino a 14 giorni o meno, quindi si manifesta un'iperemia pronunciata, gonfiore dell'area irradiata, vesciche sulla pelle arrossata, bruciore, sensazioni dolorose. La condizione generale del paziente si sta deteriorando.
  3. Grave sviluppo di ustioni, i cui segni appaiono non oltre 6 giorni dopo l'esposizione alle radiazioni. Non solo la pelle può essere danneggiata, ma anche il grasso sottocutaneo con segni di gonfiore profondo, grandi vesciche, erosioni, ulcere non cicatrizzanti e necrotizzazione del tessuto. Espresso intossicazione.
  4. Un grado molto grave di danno senza un periodo di latenza, i sintomi compaiono dopo l'azione della radiazione. Allo stesso tempo, non solo la pelle viene danneggiata dalle ulcere e dalla morte dei tessuti profondi, ma anche i muscoli, le ossa, i tendini, le terminazioni nervose e la sensibilità sono ridotti.

Con gravi ustioni, la temperatura aumenta, i linfonodi adiacenti alla zona interessata si infiammano e un esame del sangue rivela la leucocitosi. Nel grado 2, le vesciche possono aprirsi, asciugarsi e guarire senza cicatrici. Le ustioni da radiazioni di grado 3 devono essere trattate.

Si prega di notare! Con ferite molto gravi, vengono inviati solo a cliniche specializzate o centri. I pazienti hanno espresso intossicazione del corpo, forse lo sviluppo di conseguenze negative. Il trattamento è difficile e lungo.

Esistono fattori di rischio per lo sviluppo di effetti negativi dopo le ustioni da radiazioni:

  1. 3, 4 gradi di danno.
  2. L'area della lesione è almeno del 30%.
  3. Trattamento inadeguato
  4. Il diabete mellito.
  5. Bambini e vecchiaia.
  6. Ipersensibilità ai farmaci antibatterici necessari per il trattamento.
  7. La resistenza di microrganismi che hanno infettato una ferita da ustioni a farmaci antibatterici.
  8. Rigetto della pelle trapiantato

La presenza di almeno un fattore può innescare lo sviluppo delle principali complicanze:

  • infezione di una ferita di ustione;
  • sanguinamento.

Per prevenire il tetano, è necessaria l'introduzione del tossoide del tetano. In futuro, l'insorgenza di ulcere trofiche e lo sviluppo del cancro della pelle sul sito di un'ustione bruciata.

Come aiutare la vittima?

Il primo soccorso per le ustioni da radiazioni è per prevenire l'infezione della superficie della ferita. Per questo, il paziente viene prelevato dalla zona di radiazione. Non toccare la superficie della bruciatura. È importante garantire la sterilità delle mani e delle medicazioni. Ciò impedirà l'ingresso di infezioni e complicanze ad esso associate. Le mani pulite impongono salviette, garze o bende sulla ferita e portano rapidamente il paziente in una struttura medica specializzata.

La prognosi per il recupero è favorevole in presenza di 1 e 2 gravità delle ustioni. Previsioni meno ottimistiche per lesioni di grado 3 e 4. Molto dipende dalla tempestività del trattamento iniziato e dalla sua qualità, dall'età del paziente, dal suo stato di salute.
La scelta del trattamento dipende anche dal grado di danno:

  • Le ustioni da radiazioni di 1 grado di gravità possono essere trattate indipendentemente. Il medico consiglierà di applicare sulla zona interessata:
    • Bepantin pomata o crema;
    • unguento, crema o spray Pantenolo.
  • Il trattamento delle ustioni da radiazioni di 2 gradi di gravità è che lo specialista tratta le vescicole aperte e si ferisce con una soluzione di perossido di idrogeno al 3% o furatsilina. Su una bruciatura imponga un panno sterile con un unguento antibatterico:
    • levomekol;
    • Netran;
    • Levosin.

    In questo caso, al paziente viene prescritto riposo, è vietato stare al sole. Inoltre, se necessario, prescrivi antidolorifici e siero tetanico del tetano.

  • Gravi ustioni da radiazioni vengono lavati con soluzioni antisettiche di perossido di idrogeno o clorexidina. Utilizzato anche:
    • antibiotici ad ampio spettro (Amoxicillina, Cefotaxime),
    • forti antidolorifici (Analgin, difenidramina, Ketorolac);
    • terapia infusionale (soluzione di cloruro di sodio e glucosio, plasma sanguigno);
    • ormoni steroidei (Prednisolone, desametasone);
    • farmaci per migliorare il funzionamento del cuore e dell'apparato respiratorio (Cardio Active).

    Con profonde ustioni, il medico può decidere un trattamento chirurgico. Rimuove il tessuto necrotico. In futuro, esegui gli innesti di pelle prelevati da un altro sito.

Bruciature leggere - 1 e 2 gradi sono trattati con mezzi semplici di medicina tradizionale. Per questo è possibile utilizzare i seguenti strumenti:

  1. Per alleviare l'infiammazione, il dolore e la riparazione rapida dei tessuti, viene applicato un tovagliolo sterile con olio di olivello spinoso, applicato sulla bruciatura, cambiato dopo 3 ore. È necessario considerare la possibile maggiore sensibilità allo strumento.
  2. Le patate grattugiate o affettate su un tovagliolo prevengono l'apparizione di bolle. È necessario cambiare abbastanza spesso.
  3. Agisce anche il miele, applicato alle ustioni da radiazioni. Inoltre, è un ottimo antisettico.
  4. Una miscela di 1 cucchiaio. cucchiai di cera d'api e 3 cucchiai. cucchiai di olio vegetale vengono applicati 4 volte al giorno sull'ustione per alleviare il dolore e l'infiammazione.
  5. 80 g di olio d'oliva e 20 g di propoli schiacciati vengono posti in un bagno d'acqua fino a completa filtrazione della dissoluzione del propoli. L'unguento raffreddato viene applicato su un tovagliolo e applicato alla zona interessata. Ha un effetto battericida, analgesico e curativo. Reazioni allergiche sono possibili con l'intolleranza ai prodotti delle api.

È possibile trattare gravi ustioni di grado 3 e 4 solo in una struttura medica dove specialisti qualificati saranno in grado di fornire l'assistenza necessaria e prevenire gravi complicazioni che potrebbero costare alla salute del paziente e persino alla vita. Nel caso di trattamento tempestivo e appropriato, tali lesioni hanno, di regola, un esito favorevole.

Recupero dopo radioterapia (radioterapia)

La radioterapia è il modo principale per combattere il cancro. Dopo l'irradiazione, il corpo umano deve essere ripristinato. Per migliorare la protezione e prevenire il ripetersi della malattia, è necessario scegliere il giusto processo di riabilitazione dalla condizione umana.

Conseguenze della radioterapia

L'irradiazione colpisce non solo le cellule tumorali, ma anche i tessuti sani, causandoli danni. Dopo le procedure, il corpo umano può reagire con vari fenomeni interni ed esterni. Durante questo periodo, è necessario monitorare le condizioni del paziente.

Malattia da radiazioni

Il grado di sviluppo è influenzato dall'esposizione alle radiazioni. I radicali liberi, che si formano durante l'irradiazione, influenzano non solo le cellule tumorali, ma anche i tessuti sani.

La malattia da radiazioni si sviluppa in tutti i malati di cancro a seguito di un attacco di radiazioni, che di solito viene effettuato dopo l'operazione. La radioterapia può essere somministrata dopo la chemioterapia. L'imposizione di questi due processi porta ad un forte effetto depressivo su tutte le proprietà funzionali e vitali del corpo.

Le manifestazioni precoci e dolorose della malattia da radiazioni comprendono: nausea, gonfiore, dolore, vomito, febbre, intossicazione, cistite, ecc. Le cellule del tratto gastrico e intestinale, il sistema immunitario, il midollo osseo, gli organi genitali e il tessuto nervoso possono essere danneggiati. La malattia da radiazioni può avere molte fasi. Ogni fase successiva ha le sue complicazioni, che peggiorano le condizioni del paziente.

Trattamento della malattia da radiazioni

La malattia da radiazioni è caratterizzata da intossicazione generale del corpo. Sarà necessario ripristinarlo utilizzando i metodi di esposizione complessa. Ricorrere a fitocostali e fitodossificazione.

Nel trattamento profilattico della malattia da radiazioni sono inclusi fitosbori speciali. Ciò facilita notevolmente la sofferenza del paziente e migliora le prestazioni.

I preparati a base di erbe contengono formulazioni ricche di principi attivi biologici. Sono in grado di supportare il corpo durante tutte le fasi della malattia. Uno specialista deve scegliere personalmente una nutrizione fito-terapeutica, che dipende dallo stadio del processo stesso. Condurre la fitoterapia migliorerà significativamente le condizioni del paziente.

La fitoterapia concomitante riduce l'intensità dei sintomi di questa malattia. Temperatura (febbre), ustioni da radiazioni, debolezza, gonfiore, dolore, intossicazione generale possono essere eliminati usando la fitoterapia. Tale riabilitazione aumenta significativamente le possibilità di recupero e il successo complessivo.

L'esposizione alle radiazioni causa ustioni

Le ustioni termiche convenzionali e le ustioni dopo la radioterapia differiscono significativamente l'una dall'altra. Questi ultimi non appaiono immediatamente. Inizialmente, un'ustione è caratterizzata da arrossamento della pelle nel sito di radiazioni ionizzanti che penetrano nel tessuto. Influisce sul grado di ustioni.

Le bruciature acute della pelle, come effetti collaterali della radioterapia, possono essere suddivise in tre tipi:

  • Epidermide secca - arrossamento, desquamazione della pelle, gonfiore nel sito di lesione;
  • Eritema: si osservano complicazioni come arrossamento, gonfiore della pelle e prurito;
  • L'epidermide umida - l'ustione è ricoperta da un sacco di papule contenenti essudato e, possibilmente, impurità di pus.

Dopo un lungo periodo, la dermatite da radiazioni può svilupparsi nel sito trattato con radiazioni. È caratterizzato da gonfiore o fibrosi della pelle, possono comparire ulcere da radiazione. Quando le ghiandole mammarie o gli organi del torace vengono irradiati, i polmoni ne sono colpiti. Possono svilupparsi fibrosi polmonare o pneumofibrosi.

Per evitare ustioni dopo l'irradiazione, è necessario utilizzare lozioni contenenti il ​​10% di soluzione di dimexide. Può anche aiutare l'olivello spinoso o l'olio di rosa selvatica. Per il trattamento delle zone colpite si usa spesso un unguento speciale: iruksol, levosina, dibunolo, dermozolina, sinalare, prednisolone. Con tale terapia, gli effetti delle ustioni saranno minimi.

Quale farmaco aiuterà nel periodo di recupero

L'uso di tutti i tipi di droghe è la base del trattamento di mantenimento. Viene identificato un rimedio efficace, grazie al quale il corpo cede rapidamente alla terapia rigenerativa. Stiamo parlando di siero di latte, che è arricchito con lattati e si chiama "idrolattina".

Le caratteristiche distintive di questo farmaco includono la presenza di:

  • Effetti completi sulle complicanze da radiazioni;
  • Facile assorbimento da parte del corpo;
  • Semplicità e sicurezza del consumo;
  • Compatibilità con molti farmaci.

Se accompagnate il processo di radioterapia con questo farmaco e non smettete di prenderlo dopo l'operazione, il restauro della pelle esposta alle radiazioni sarà molto più veloce. "Gidrolaktivin" ha un effetto antinfiammatorio, migliora la digestione, normalizza l'intestino, ripristina l'attività del tratto gastrico e intestinale.

L'irradiazione della cavità orale raramente causa complicazioni associate allo sviluppo di stomatite. Se si risciacqua regolarmente la bocca e la gola con una soluzione di "Gidrolaktivina", le mucose della bocca si riprenderanno più velocemente. Secchezza e disagio scompariranno, il dolore diminuirà.

Questo farmaco normalizza il metabolismo, migliora l'immunità e la resistenza allo stress, che è importante per il corpo tornare alla normalità dopo la radioterapia. Ciò significa che Gidrolaktivin è raccomandato come terapia di accompagnamento, come farmaco in grado di mitigare molti effetti collaterali.

Appello alla medicina tradizionale

La riabilitazione post-radiazioni può includere non solo l'uso di droghe. Un effetto sufficiente è possibile attraverso l'uso di medicinali tradizionali basati su molti prodotti.

Le conseguenze dell'esposizione alle radiazioni aiuteranno a eliminare l'uso di preparazioni medicinali a base di erbe appositamente preparate:

    • Aghi. Aghi di qualsiasi conifera (abete, pino o abete) farà. Devono solo riempirsi d'acqua, far bollire per 5 minuti e insistere nel calore della notte. Questo paziente dovrebbe prendere questa infusione invece di acqua tutto il giorno. Quindi, si prende una pausa per un giorno, dopo di che si ripete l'assunzione di fluido di conifere. Il processo di trattamento dovrebbe richiedere almeno un mese.

Gli aghi hanno un effetto avvolgente, in grado di rimuovere i radionuclidi dal corpo, salvandoli dall'intossicazione. La ricezione del fluido di conifere deve essere accompagnata da una corretta alimentazione.

  • Mele. Secondo la medicina orientale, questi frutti sono prodotti di valore. L'effetto curativo è associato alle pectine, gli acidi organici che costituiscono le mele. La pectina promuove l'escrezione di mercurio, piombo, stronzio, cesio e altre sostanze nocive. La dieta Apple porterà grandi benefici nella lotta contro i radionuclidi.
  • Olio di olivello spinoso. Basta un mese per prendere un cucchiaino di questo prodotto. Tale trattamento può anche aiutare il corpo a liberarsi di radionuclidi. L'olio di olivello spinoso può essere sostituito con decotti e infusi di foglie giovani e rami di olivello spinoso. Le complicazioni del periodo post-operatorio diventeranno meno pronunciate.
  • Noci. Frutta o infusi, decotti delle pareti delle noci contribuiscono all'escrezione di radionuclidi, composti di mercurio, piombo, stronzio. Pertanto, il loro utilizzo può anche aiutare dopo l'irradiazione.

L'appello alla medicina tradizionale è giustificato in quasi tutti i casi. Nessuna eccezione è il periodo di riabilitazione associato alla pratica della radiazione. In combinazione con altri metodi di restauro, questo metodo può fare miracoli.

Una dieta corretta accelererà il recupero

Prevenire gli effetti indesiderati dall'esposizione alle radiazioni dipenderà dal mantenimento di uno stile di vita sano. Una buona alimentazione non è irrilevante. Prima di tutto, dovrebbe essere preso sul serio dai pazienti che hanno subito irradiazione dell'addome o della pelvi.

Molto probabilmente, una dieta specifica sarà prescritta dal medico curante già durante il trattamento, che dovrebbe essere rigorosamente seguita. La dieta sarà riempita con cibi non grassi che sono limitati in lattosio o fibra. Durante la terapia protesica tale dieta dovrebbe durare almeno due settimane. Nuovi alimenti più nutrienti vengono introdotti in modo coerente e graduale.

Ulteriore cibo consente un piccolo consumo di riso, purè di patate, varietà di formaggio a basso contenuto di grassi. Temporaneamente è meglio non mangiare latticini, piatti speziati e speziati, prodotti per la formazione di gas (cavoli, piselli, soia, fagioli), cibi fritti, cibi e bevande contenenti caffeina - una tale dieta sarà giustificata. Per sostenere il corpo durante il periodo di riabilitazione, si consiglia il consumo di ribes nero e di zucche.

Il cibo stesso dovrebbe essere frazionario, le porzioni sono piccole, ma il numero di pasti al giorno può essere fino a sei volte. Vale la pena prestare attenzione al regime di bere, in particolare l'accoglienza di decotti curativi. Ortica, Eleuterococco, Radiolus rosa, Lungwort, Bergenia, Sedano: tutte queste piante aiuteranno il processo di recupero.

L'alimentazione medica durante il periodo di riabilitazione ha l'obiettivo principale: la prevenzione delle complicanze associate allo stomaco e all'intestino. Diarrea, la mucosite è una conseguenza piuttosto frequente dell'esposizione alle radiazioni. Pertanto, è molto importante ciò che il cibo entra nel paziente.

Come comportarsi durante il periodo di riabilitazione

Il periodo di riabilitazione deve essere accompagnato da una stretta osservazione da parte del medico curante. Dovrebbe essere consapevole di tutti i cambiamenti che si verificano in un paziente durante il periodo di terapia riabilitativa. Verranno assegnati farmaci speciali, che vengono assunti secondo un regime specifico.

Una leggera attività fisica durante questo periodo non interferirà, provocherà il ripristino delle difese del corpo. Naturalmente, la corsa intensa non funzionerà. Ma camminare all'aria aperta avrà l'effetto giusto. Durante il primo mese, ci sarà una debolezza generale e il desiderio di sdraiarsi, tuttavia, il corpo non dovrebbe essere lasciato a ristagnare.

Si raccomanda un eccessivo apporto di liquidi (almeno tre litri al giorno) per ridurre gli effetti negativi. Puoi bere sia acqua normale che minerale. Non è inoltre escluso l'uso di succhi naturali, bevande alla frutta e composte. Si deve solo escludere il consumo di bevande gassate zuccherate.

È necessario eliminare le cattive abitudini: il corpo non dovrebbe essere saturo di tossine. È vero, per migliorare l'appetito, i pazienti sono autorizzati a consumare birra (200 ml) o vino rosso (100 ml.). Ma una tale ritirata è possibile solo dopo l'approvazione del medico curante.

Dovremo iniziare a mangiare in equilibrio. Il rapporto raccomandato di carboidrati, grassi e proteine ​​(4: 1: 1) dovrebbe essere seguito. Una dieta nutriente dovrebbe escludere il consumo di salsicce, prodotti affumicati e altre prelibatezze dannose. La dieta dovrebbe consistere solo di alimenti naturali che non contengano aromi.

conclusione

Effetti di radiazioni sul corpo, anche al fine di distruggere le cellule tumorali - lo stress per il corpo umano.

Non sono stati ancora trovati trattamenti completamente sicuri per il cancro. È importante preparare adeguatamente il paziente per la procedura stessa e minimizzare le conseguenze.

Una corretta alimentazione, l'uso di farmaci e procedure, l'uso di medicine erboristiche e rimedi popolari, mantenendo uno stile di vita sano - insieme aiuteranno una persona a fuggire dal cancro e recuperare con successo dal trattamento.

Brucia radiazioni: com'è pericoloso, come si manifestano e si trattano le lesioni?

L'ustione da radiazioni appare sotto l'influenza della radioterapia ed è molto simile nelle manifestazioni alla solarizzazione. L'intensità e l'estensione della lesione sono influenzate dalla forza della radiazione ionica, dalla frequenza con cui tali procedure e le condizioni del paziente vengono eseguite.

Il pericolo di ottenere ustioni profonde è particolarmente grande con neutroni, raggi X e raggi gamma. Le prime due forme di ustione da radiazioni sono solitamente innescate da particelle beta a bassa energia, poiché non sono in grado di penetrare in profondità nei tessuti. Oggi considereremo il primo soccorso per le ustioni da radiazioni della pelle, il trattamento dopo di loro, la terapia ospedaliera e forniremo anche consigli utili.

Caratteristiche del trauma

C'è un alto rischio di ustioni se una persona brucia rapidamente al sole. In questi casi, anche l'esposizione a bassa intensità causa lesioni alla pelle. La procedura è particolarmente difficile per le persone con diabete o bassa immunità.

Brucia dopo radioterapia (foto)

Classificazione delle ustioni alle radiazioni

L'ustione da radiazioni può essere suddivisa in 4 fasi in base alla gravità dei sintomi:

  1. Reazione precoce Questo di solito è un eritema, che appare alcuni giorni dopo, e talvolta anche ore dopo l'infortunio.
  2. La seconda fase procede di nascosto. Dura fino a diverse settimane. Prima si presentano segni di ferita, più pericoloso è l'ustione. Con le lesioni più gravi, il livello inizia dopo alcune ore.
  3. L'infiammazione acuta è il terzo stadio in cui si sviluppano ulcere, danni esterni e vesciche. La durata del corso è determinata individualmente, a volte l'infiammazione scompare solo dopo diversi mesi.
  4. Recovery.

Le ustioni di questa forma hanno una divisione tradizionale di 4 tipi:

  • 1 forma di ustione è facilmente tollerabile anche da pazienti immunocompromessi. L'irradiazione in questo caso non è superiore a 1200 rad. Tutti i sintomi compaiono solo dopo un paio di settimane.
  • La forma 2 è caratterizzata dalla presenza di edema, a volte diffuso su una vasta area. Dose di radiazioni - fino a 2000 felici. Il periodo nascosto può durare anche 2 settimane, ma ci vuole più tempo per recuperare questa bruciatura.
  • Quando si verifica la forma 3, ulcere e tessuto morto non troppo profondo ed esteso. Il periodo nascosto è breve, non più di 3 giorni.
  • Al grado 4, lo strato superiore della pelle e i muscoli vengono distrutti, fino a carbonizzare. Il palco più pericoloso

Sul perché ci sono ustioni da radiazioni degli occhi, delle mucose e di altre parti del corpo, descriviamo di seguito.

cause di

La causa principale, che provoca lesioni, è considerata instabile per danneggiare la pelle. Sotto l'influenza della radioterapia, diventa particolarmente sensibile.

La causa della lesione può essere isotopi radioattivi o incidenti nelle centrali nucleari. In tali casi, l'ustione è anche accompagnata da segni di malattia da radiazioni.

Leggi qui sotto quali sono i sintomi caratteristici delle ustioni da radiazioni.

sintomi

Per comodità, i sintomi sono anche divisi in gradi di ustioni da radiazioni.

1 e 2 gradi

Quindi, per il più semplice, la prima forma, bruciore, prurito, desquamazione, gonfiore sono caratteristici. A volte la calvizie si verifica nel sito di lesione, così come la pigmentazione.

Il secondo grado ha molti più sintomi:

Le vesciche si fondono gradualmente l'una con l'altra, formando quelle più grandi. Dopo l'auto-apertura, il dolore può aumentare, la temperatura diventa più alta. L'epitelizzazione avviene gradualmente, ma la pelle nell'area di danno rimane sottile, con una rete vascolare evidente.

3 e 4 gradi

Grado 3 dà molto velocemente i primi sintomi. È accompagnato da tali segni:

  • eritema doloroso,
  • emorragia della bolla,
  • edema,
  • diminuzione della sensibilità,
  • ulcere,
  • leucocitosi alta,
  • fuochi di necrosi,
  • febbre.

Cicatrici formate gradualmente. Con un decorso sfavorevole, si trasformano in ulcere che rischiano di svilupparsi in lesioni tumorali. A causa della morte dello strato sottocutaneo, il rischio di trombosi venosa è molto alto.

Nella quarta forma di ustione da radiazioni, la pelle sulla superficie della ferita non è viola e spesso nera. Il bene è il confine visibile del tessuto morto.

diagnostica

Con alcuni gradi di ustione, l'eritema si verifica quasi immediatamente, col passare del tempo. Il medico presta particolare attenzione a questo segno durante l'esame. Inoltre, intervista la vittima per determinare i sintomi e le circostanze dell'ustione. Se è stata effettuata la radioterapia, prendere i dati da una cartella clinica individuale, che fornisce informazioni sulla forza della radiazione ionica, i periodi di esposizione e la salute generale.

Dopo l'infortunio, rimane un'alta probabilità di insorgenza di disturbi nella sfera endocrina o cardiovascolare. Per identificare tali deviazioni, è possibile condurre una serie di studi specifici (MRI, ECG, ecc.), A volte è necessaria la consultazione di specialisti pertinenti.

Sulla terapia, il trattamento delle ustioni da radiazioni 1, 2, 3, 4 gradi, leggi sotto.

A proposito di ustioni da radiazioni e trattamento dopo la saldatura a bruciature dirà questo video:

trattamento

Modo terapeutico

I primi due gradi di ustioni non comportano un grave pericolo per la vittima, passano gradualmente in modo indipendente. Con una terapia adeguata, questo avviene più velocemente e il trattamento chirurgico non si applica affatto.

  • Durante il trattamento, il paziente deve seguire una dieta equilibrata, bere abbondantemente.
  • Utilizzato attivamente significa per guarire la pelle, soprattutto con l'olivello spinoso e l'aloe.
  • Raccogliere individualmente e altri unguenti per bruciare le radiazioni. L'azione dovrebbe essere diretta non solo a migliorare la rigenerazione della pelle, ma anche a ridurre la sensazione di bruciore, iperemia, prurito.

Tutte queste misure aiutano a stabilizzare la salute generale della vittima.

Su cosa trattare e come scegliere la terapia per le ustioni da radiazioni, descriviamo di seguito.

Metodo di medicazione

L'area lesa viene regolarmente legata, bagnando il pre-bendaggio in una soluzione antisettica. Se si verifica un'infezione della ferita, antibiotici e farmaci sulfa sono prescritti singolarmente. I farmaci antistaminici e persino gli ormoni sono selezionati per edema persistente e gli analgesici sono usati per il dolore intenso. È necessario eseguire un ciclo di terapia vitaminica per l'ustione da radiazioni.

A volte il metodo di trattamento conservativo non porta risultati e quindi ricorrono all'intervento chirurgico. La necessità di un trattamento chirurgico può verificarsi anche con 2 gradi di ustioni.

operazione

Il trattamento chirurgico è l'escissione del sito di necrosi. Tale intervento può essere pianificato per un diverso periodo di tempo, a seconda dello stato della vittima.

Prevenzione delle malattie

Non ci sono misure preventive speciali per prevenire le ustioni da radiazioni.

  • È importante che il medico curante osservi le caratteristiche individuali dell'organismo quando calcola il dosaggio delle radiazioni ionizzanti.
  • I siti di irradiazione devono essere regolarmente oliati con un effetto curativo. Questo non può essere fatto immediatamente prima della procedura, ed è meglio applicare il farmaco di notte.

complicazioni

La condizione della vittima può essere esacerbata da complicazioni causate non tanto da un'ustione come dalla stessa radioterapia. Tuttavia, il corpo dopo l'infortunio diventa molto stressante, il che porta a uno stato di salute ancora peggiore. Le complicanze più importanti sono il rischio di infezione e lesioni e lo sviluppo di sanguinamento.

Con scottature profonde, lo stato di salute è molto pesante e le complicazioni possono interessare un'ampia varietà di organi, a seconda di quale area del corpo è stata esposta alle radiazioni.

prospettiva

La prognosi nei primi due stadi dell'ustione da radiazioni è considerata molto favorevole. Nelle lesioni gravi, quando la radiazione colpisce gli strati più profondi della pelle e dei muscoli, la prognosi è meno favorevole. In questo caso, molto dipende dal trattamento, dalle condizioni generali della vittima e da altri fattori individuali.

A proposito di scottature dirà questo video: