loader
Raccomandato

Principale

Sarcoma

Tumore esofageo benigno - sintomi, trattamento, tipi e diagnosi

Il papilloma squamoso nell'esofago viene definito patologia benigna. Ogni anno cresce la frequenza dei casi. La malattia colpisce ogni quinta persona. La maggior parte di loro sono uomini di 20-40 anni che abusano di alcol, cibo spazzatura e fumo.

definizione

Il papilloma squamoso dell'esofago è una patologia insidiosa, perché si sviluppa e cresce in modo asintomatico. Con un effetto negativo, può causare il cancro. Vedi papilloma squamoso sulle pareti dell'esofago esaminando l'endoscopio. Esternamente, la patologia è simile alla crescita con papille e rilievi irregolari. L'educazione può essere singola o multipla. In entrambi i casi, la crescita sale sopra i tessuti adiacenti ed è di colore simile alla mucosa.

Papilloma dell'esofago ha un diametro piccolo - 1-2 mm. In rari casi, il tumore aumenta a 20-30 mm. La patologia è asintomatica, ma i dolori epigastrici sono possibili. Più spesso, il tumore si trova nella parte centrale o inferiore dell'esofago. Con una crescita multipla sull'esofago, l'aspetto della formazione è simile a quello di un cespuglio con villi dall'epitelio dimagrante. A volte la formazione è come un nodo polipo.

Uno stile di vita scorretto con cattive abitudini porta ad una minore immunità e aumenta il rischio di infezione da papilloma. Con ulteriore trascuratezza della salute, diagnosi tardiva e trattamento della patologia, un tumore benigno diventa cancro.

Caratteristiche del virus

I papillomi si verificano nella maggior parte delle persone, mentre non tutti si manifestano visivamente. Spesso, l'HPV viene rapidamente distrutto da un sistema immunitario addestrato.

Nella maggior parte del papilloma è presente nel corpo per lungo tempo. Il sistema immunitario riconosce e uccide il virus, di solito dopo diversi anni. Il resto del tempo, la persona è un venditore ambulante. L'infezione si muove facilmente attraverso il corpo, colpendo i tessuti attraverso i vasi sanguigni e la linfa.

Papillomavirus non è stato studiato abbastanza. Non si sa ancora perché, con la distruzione di una crescita, gli altri scompaiano. Non vi è alcuna garanzia che il papilloma non si ripresenti dopo l'intervento chirurgico. Vie conosciute di infezione:

  • transdermica;
  • attraverso strumenti infetti, ad esempio, per manicure;
  • durante il contatto sessuale in qualsiasi modo (tradizionale, orale, anale);
  • al momento della consegna (si verifica l'infezione del bambino dalla madre).
Torna al sommario

Cause di

Questa domanda non è completamente compresa. Ma ci sono fattori predisponenti allo sviluppo della malattia nell'esofago:

  1. regime e dieta sbagliati;
  2. dipendenza da forti bevande alcoliche;
  3. esofagite cronica;
  4. gastrite, bruciore di stomaco persistente e altre malattie gastrointestinali.

Il papillomavirus, che penetra nell'esofago, viene assorbito dalla mucosa danneggiata dagli effetti dei fattori avversi causati da queste malattie. Quando l'immunità cade, il virus si moltiplica rapidamente, muovendosi in tutto il corpo.

sintomi

Esternamente, il papilloma ricorda una crescita con papille e rilievi irregolari. Con la crescita provoca un restringimento dell'esofago. Di conseguenza, la persona inizia a sentire i sintomi precedentemente assenti. Questo può accadere anni dopo l'infezione. sintomi:

  • la difficoltà del corso del cibo;
  • sensazione di un corpo estraneo in gola;
  • tenerezza epigastrica;
  • nausea con vomito;
  • aumento della salivazione;
  • eruttazione frequente;
  • debolezza.

Spesso la diagnosi di papilloma si presenta per caso quando il paziente viene esaminato per un altro motivo. Ciò accade a causa dell'assenza di sintomi per lungo tempo o della loro insignificanza.

Esistono oltre 100 varietà di HPV, suddivise condizionatamente in ampi gruppi di rischio di cancro:

  • non oncogeni, cioè crescita a basso rischio;
  • oncogeni, cioè tumori ad alto rischio.
Torna al sommario

non tumorigeniche

Si verificano quando si verifica un'infezione da HPV con i numeri di esempio 1, 12, 11.6, 42.43, 44. I papillomi non si traducono in cancro, ma portano disagio all'esistenza umana. Con costante irritazione della crescita, sono possibili sanguinamento, infiammazione e dolore. I papillomi dell'esofago appartengono a questo gruppo del virus. La malattia è rara. Quando si verifica un attacco virale, la crescita delle cellule epiteliali nel tratto digerente con stenosi del lume.

oncogeno

Questo gruppo include HPV numerati 16, 18, in rari casi - 31, 33, 35, 39, 40, 43, 51-56, 58. Come risultato dell'infezione, la velocità della divisione cellulare della mucosa epiteliale viene accelerata. Questo tipo di lesione è precanceroso, quindi richiede l'uso di misure estreme durante la terapia per evitare la metastasi ad altri organi.

diagnostica

I seguenti metodi sono usati per riconoscere il papilloma dell'esofago:

  1. Esame radiologico a contrasto. Consente di determinare la posizione, la dimensione, il grado di stenosi del lume del tubo digerente.
  2. Esame endoscopico Consente di visualizzare la crescita e determinarne il tipo, di effettuare una selezione di biopsia per l'analisi citologica e morfologica per differenziare il tumore benigno dal cancro.
  3. Prove di laboratorio generali. Condotto per escludere patologie associate, complicazioni.
  4. Imaging a risonanza magnetica e computerizzata. Utilizzato per chiarire la diagnosi e la scelta del percorso terapeutico ottimale.
  5. Test per l'HPV nascosto in uomini e donne.
Torna al sommario

HPV negli uomini

Il metodo consente di determinare l'infezione latente del papilloma con oncologia di alto e basso rischio. Negli uomini, un'analisi del genotipo del virus. L'essenza del test: campionamento striscio dal pene. Preparazione per l'analisi: non eseguire l'igiene degli organi genitali per 12 ore prima del test. I kit per l'analisi dell'infezione nascosta sono venduti nei negozi online, negli studi medici.

HPV nelle donne

A tale scopo viene effettuato un esame citologico degli organi genitali. Fare test in laboratorio per donne sessualmente attive dovrebbe essere almeno 1 volta all'anno. In altri casi, sarà sufficiente una volta ogni 3 anni.

L'analisi rivela i cambiamenti nella cervice a livello cellulare, indicando la presenza di un tumore o sviluppando processi precancerosi. Se un risultato positivo, vengono assegnati ulteriori test: colposcopia, esame della cervice al microscopio.

trattamento

Quando si diagnostica il papilloma dell'esofago, viene prescritta una terapia complessa, che include:

  • misure farmacologiche volte a sopprimere l'infezione con farmaci antivirali;
  • terapia chirurgica, come la più efficace;
  • trattamento dei rimedi popolari, usato come misura palliativa.

Fasi di terapia

Se si rimuove la patologia in modo tempestivo, si riduce il rischio di neoplasia. Il papilloma squamoso è un gruppo ad alto rischio e ha caratteristiche. Le sue cellule sono resistenti alla chemioterapia, ma sensibili alle radiazioni. Ma è impossibile rimuovere il virus solo per irradiazione, quindi viene eseguito un intervento passo passo:

  1. Un'operazione che può essere parziale o completa. Quest'ultima opzione è radicale e viene utilizzata in casi estremi, in particolare, nello sviluppo del cancro esofageo da papilloma. Insieme alla crescita, i tessuti circostanti con linfonodi vengono rimossi, il drenaggio è fatto per il cibo bypassando il tratto.
  2. Radiazioni con chemioterapia.
  3. Plastica dell'esofago Si applica solo dopo la completa rimozione delle metastasi. La parte tagliata del tubo digerente è sostituita da un pezzo di colon non irradiato.

La chirurgia è combinata con farmaci e metodi tradizionali.

medicazione

L'obiettivo è ridurre l'attività del virus e prevenire le recidive. Per fare ciò, applicare:

  • farmaci antivirali, come "Viferon", "Acyclovir";
  • immunomodulatori per rafforzare il sistema immunitario (Amixin, Interferone);
  • terapia vitaminica

I preparativi vengono selezionati separatamente per ciascun caso, in base allo stato di immunità del paziente e al grado di patologia.

chirurgia

Ci sono diversi modi per condurre:

  1. Chirurgia endoscopica con accesso alla crescita attraverso il naso o la bocca. Si applica a piccole crescite.
  2. Rimozione laparoscopica con intervento attraverso un'incisione di 15 mm. Differisce nel basso traumatico, nella mancanza di cicatrici e cicatrici sulla pelle.
  3. Esofagotomia aperta per rimuovere ampi tumori.
  4. Resezione dell'esofago con la plastica, utilizzata in casi estremi con formazioni di grandi dimensioni, alto rischio di malignità.

Nei primi due casi, la riabilitazione a lungo termine non è richiesta, il rischio di complicanze è minimo.

Metodi popolari

Il trattamento dei rimedi popolari in combinazione con i metodi tradizionali ha un effetto sintomatico, accelera la riabilitazione, riduce il rischio di complicanze e recidive, migliora l'immunità. Le ricette curano rimedi popolari:

  1. Tintura di radice di calamo, devyasila, liquirizia, in parti uguali. 25 g di raccolta vengono versati 250 ml di acqua bollente. Dopo l'infusione fino al raffreddamento, la bevanda viene assunta tre volte al giorno, 50 ml.
  2. Tintura di ortica, lampone, ribes, assunto in un rapporto di 1: 1: 1. L'uso di fondi è possibile al posto del tè in qualsiasi quantità.
  3. La raccolta di lemongrass schiacciato, equiseto, piantaggine, radici di tarassaco, in una quantità di 50 g versare 500 ml di acqua. Bevi devi bollire sul fuoco per 5 minuti e insistere. Bere 100 ml 3 volte al giorno.
  4. Succo di patate fresche, consumato a stomaco vuoto per 30 giorni al giorno.
  5. Il succo pressato di celidonia viene diluito con acqua in un rapporto di 1: 1. Dopo essersi sistemati per 14 giorni, la tintura viene assunta in 15 gocce come additivo al tè. Il corso è di 7-10 giorni.
  6. Macinare l'aglio e aggiungere acqua. Il rimedio è infuso per 2 giorni. È necessario bere la tintura 10 g per la notte. L'effetto massimo è possibile se combinato con succhi di verdura appena spremuti, yogurt "vivo" non zuccherato.
  7. Insalate di noci tritate con limone, barbabietole bollite, carote, olio d'oliva. Puoi mangiare insalata tutti i giorni prima di pranzo.

Il trattamento popolare viene applicato solo dopo aver consultato il medico.

complicazioni

Gli effetti negativi del trattamento del papilloma dell'esofago possono verificarsi nel periodo postoperatorio. Le complicazioni più tipiche sono:

  • divergenza di punti o tessuti;
  • infiammazione del tessuto del mediastino;
  • rifiuto dell'anastomosi creata;
  • cicatrici del lume, accompagnate dal suo restringimento.

La formazione della cicatrice è una conseguenza secondaria della chirurgia. L'infiammazione più pericolosa del mediastino o necrosi della parte trapiantata.

prevenzione

La diagnosi precoce e il trattamento delle condizioni precancerose sono misure preventive di base. Inoltre, il paziente deve:

  • seguire le regole della nutrizione;
  • condurre uno stile di vita sano;
  • eliminare l'impatto di fattori dannosi dall'esterno.

Prevenzione importante dei rimedi popolari.

prospettiva

Il papilloma squamoso nell'esofago viene trattato per un lungo periodo, ma il tasso di sopravvivenza con una terapia tempestiva è dell'80%.

Dopo l'intervento chirurgico, il tasso di riabilitazione dipende dal tipo di intervento, dalle complicanze e dalle condizioni del paziente. Per la maggior parte dei pazienti operati, la prognosi è favorevole. Mortalità - 1-3%. La probabilità di ricorrenza è bassa. Con una resezione radicale dei primi tumori del cancro, la prognosi è favorevole. Con un ciclo palliativo, la sopravvivenza è del 30-38%.

Il trattamento tempestivo delle lesioni squamose dell'esofago aumenta la possibilità di una completa guarigione, fino al 90%. Anche con la reincarnazione del cancro nelle fasi iniziali, il 50% dei pazienti viene curato con successo.

Tumori dell'esofago

Tumori dell'esofago - neoplasie benigne e maligne derivanti da diversi strati della parete esofagea. Violazione clinicamente manifestata di deglutizione, vomito e eruttazione, dolore e pesantezza al petto, sensazione di un nodulo alla gola, tosse, emaciazione, anemia. La diagnosi utilizza la radiografia esofagea con contrasto, esofagoscopia, biopsia endoscopica, radiografia del torace, risonanza magnetica e TC del torace. Il trattamento dei tumori benigni dell'esofago è solo chirurgico, maligno - complesso (operatorio, radioterapia e polichemioterapia).

Tumori dell'esofago

Il termine "tumori dell'esofago" nasconde quasi sempre il cancro, poiché le neoplasie benigne di questo organo sono estremamente rare. La letteratura sulla gastroenterologia descrive circa 400 casi di identificazione di tumori benigni dell'esofago, la stragrande maggioranza negli uomini di circa 40 anni. Le neoplasie maligne sono molto più comuni - il cancro dell'esofago occupa il settimo posto tra tutti i tumori, e in termini di mortalità - il terzo (dopo il cancro dei polmoni e dello stomaco). La prevalenza complessiva di questa malattia è del 5-6%. L'età media di rilevamento di oncologia dell'esofago è di 60-65 anni. È stato osservato che nei paesi con un'alta prevalenza di cancro esofageo c'è una tendenza a ringiovanire questa patologia, per uniformare le differenze per genere (uomini e donne soffrono altrettanto spesso). Negli ultimi decenni in Russia c'è stata una leggera diminuzione dell'incidenza delle neoplasie esofagee.

Classificazione dei tumori dell'esofago

Tutti i tumori esofagei sono suddivisi in due grandi gruppi: benigni (meno dell'1%) e maligni (oltre il 99%). I tumori benigni sono classificati in base alla struttura istologica e alla natura della crescita. Istologicamente, i seguenti tipi di tumori benigni dell'esofago: epiteliali (polipi, adenomi, papillomi), non epiteliale (lipoma, fibroma, angiomi, fibromi, neurofibromi, chondroma, mixoma et al.). I tumori non epiteliali sono molto più comuni. Per la natura della crescita, un tumore dell'esofago può essere intraluminale e intramurale (intraparietale).

I tumori esofagei maligni sono classificati per la struttura istologica, la posizione, la diffusione dei processi, ecc I termini morfologici isolati neoplasie epiteliali -.. cheratinizzanti squamose e il cancro neorogovevayuschy (95%), basale, perehodnokletochny, mukoepidermoidny e carcinoma anaplastico, adenocarcinoma (meno del 5% ); non epiteliale - sarcoma, linfoma, melanoma.

La classificazione TNM classifica il cancro esofageo secondo i seguenti criteri:

1. Regione anatomica - esofago cervicale, intratoracico (superiore, medio, inferiore). Se un tumore colpisce contemporaneamente l'esofago e lo stomaco, la sua localizzazione viene determinata in base al danno d'organo predominante (più del 50% della formazione è nell'esofago o nello stomaco). Nei casi in cui il tumore si diffonde uniformemente in entrambe le direzioni, carcinoma a cellule squamose e a piccole cellule, i tumori indifferenziati sono considerati un tumore dell'esofago; tumore gastrico - adenocarcinoma e carcinoma cellulare a forma di anello.

2. Coinvolgimento nel processo patologico dei collettori linfatici regionali e remoti.

3. Tumore primario - quali strati dell'esofago sono interessati, c'è un'invasione del tumore negli organi e nei tessuti adiacenti.

4. Il grado di differenziazione - tumore esofageo alto, medio, basso, indifferenziato.

Tumori benigni dell'esofago

Sintomi di tumori benigni dell'esofago

I tumori benigni dell'esofago sono piuttosto rari e rappresentano non più dell'1% di tutti i tumori di questo organo di digestione. La parte del leone delle neoplasie benigne è costituita da tumori non epiteliali, il 70% dei quali è occupato dal leiomioma dell'esofago. Intraprosvetnye tumore solitamente presenta polipi epiteliali (polipi ghiandolari, papillomi, adenomi) o mesenchimali (fibromi, lipomi, polipi misti) di origine. Tali tumori rari come mixoma, condroma, amartoma, emangioma si distinguono in un gruppo separato.

Neoplasie benigne si trovano in tutte le parti dell'esofago. Di solito, questi sono singoli tumori su una gamba larga con una struttura liscia o nodulare. Data la crescita relativamente lenta di tali tumori, il decorso clinico è spesso asintomatico e, quando un tumore raggiunge dimensioni elevate, vi sono segni di ostruzione dell'esofago e compressione degli organi mediastinici. Tuttavia, il più delle volte tumori benigni dell'esofago sono un reperto casuale durante una radiografia degli organi addominali.

Diversi tipi di tumori benigni hanno alcune caratteristiche del quadro clinico e radiologico. Quindi, il polipo dell'esofago può essere singolo o multiplo, localizzato in qualsiasi parte dell'organo. Appare chiaramente nel lume dell'esofago, ha una mobilità pronunciata a causa dell'ampia base e delle gambe. Si manifesta disfagia, che si manifesta periodicamente per molti anni. Un aspetto caratteristico durante l'esame a raggi X è un difetto di riempimento spostato con bario con contorni chiari e uniformi, sollievo e peristalsi preservati a livello del difetto.

Il papilloma di solito ha una dimensione grande rispetto a un polipo, una superficie lobata o verrucosa. Soggetto a malignità I leiomiomi sono i tumori più comuni dell'esofago. Situato nella parte inferiore e centrale di esso, intramolarmente su una base ampia. Il decorso è solitamente asintomatico, i primi segni sono l'ulcerazione del tumore e il sanguinamento. I lipomi sono molto rari, non hanno chiare differenze cliniche da altri tumori.

Diagnosi e trattamento dei tumori benigni dell'esofago

Quando si esegue l'esame a raggi X dell'esofago con il contrasto, i difetti di riempimento, la deformazione del lume del tubo esofageo, vengono rilevati cambiamenti nel rilievo della mucosa. L'immagine a raggi X può essere utilizzata per identificare i tumori che si trovano completamente nel lume dell'organo; crescendo sia in un barlume, sia in modo intramurale; estendendosi dagli strati interni dell'esofago verso l'esterno e strizzandolo dall'esterno. La differenza nei tumori benigni non epiteliali da cancro è il sollievo conservato della membrana mucosa e l'elasticità delle pareti dell'esofago a livello del tumore. La diagnosi è confermata istologicamente.

La diagnosi differenziale viene effettuata con malattie come corpo estraneo, vene varicose, neoplasie maligne dell'esofago. Per stabilire la diagnosi corretta in un ambiente ospedaliero e portato esofago esofagoscopia chromoscopy, un tessuto bioptico tumorale endoscopica, seguita da esame istologico, radiografia della cavità toracica e l'esofago con radiografia contrasto. Se è difficile da diagnosticare, è indicata la risonanza magnetica o la tomografia computerizzata degli organi del torace.

Dovrebbe prestare attenzione a questi fattori prognostici sfavorevoli come la rapida crescita del tumore, ulcera, sede del tumore atipico, cambiando il rilievo della mucosa e l'elasticità della parete esofagea nella localizzazione posto neoplasia. Questi sintomi possono indicare una malignità di un tumore benigno e richiedono un gastroenterologo obbligatorio per eseguire una esofagoscopia con una biopsia.

Il trattamento è solo chirurgico, la rimozione dei tumori benigni dell'esofago può essere effettuata in modo endoscopico o addominale. Nel periodo postoperatorio, viene prescritta una dieta speciale, gli inibitori della pompa protonica sono di lunga durata (nel caso in cui il tumore fosse accompagnato da sintomi di esofagite, insufficienza cardiaca).

Tumori maligni dell'esofago

Sintomi di tumori maligni dell'esofago

I tumori maligni dell'esofago sono in modo schiacciante il cancro. Questo neoplasia insidioso che solitamente già rilevato ultime fasi, e quindi la proporzione di tumori resecabili non è superiore al 30%, e superiore al 15% letalità. Abbastanza spesso ci sono più tumori maligni dell'esofago. La struttura istologica rivela spesso il carcinoma squamoso non squamoso, meno frequentemente le cellule basali e la cheratinizzazione, l'adenocarcinoma estremamente raro e altri tumori maligni. Il più delle volte, neoplasie maligne si trovano nella parte centrale dell'esofago, e la posizione del tumore nelle regioni distali è solitamente associata alla sua diffusione dallo stomaco. Un tumore in crescita può interessare la trachea, le grandi arterie e le vene, la radice polmonare, il dotto linfatico, il fegato e il diaframma. Le metastasi nel cancro dell'esofago sono rilevate nel 60% dei casi.

I tumori maligni dell'esofago hanno una clinica caratteristica: disfagia lentamente progressiva, dolore durante la deglutizione, eruttazione, sbavando. Spesso notato disgusto per la carne. Nelle fasi successive, i sintomi di intossicazione da tumore, si sviluppano mediastiniti purulente. Il decorso asintomatico dei tumori maligni è possibile solo nelle fasi iniziali dello sviluppo del tumore.

Il sarcoma esofageo può verificarsi da tessuti connettivi, muscolari, vascolari, nervosi, del pigmento; si trovano anche tumori misti e disembrioplastici. Il leiomiosarcoma più comunemente diagnosticato. Dalla natura della crescita secernono infiltrazioni di tumori e polipoidi. I segni radiografici dei sarcomi non sono specifici, assomigliano a tumori benigni. Una caratteristica distintiva può servire come una molteplicità di siti tumorali.

Linfomi maligni dell'esofago di solito si sviluppano con malattie oncologiche generalizzate del tessuto linfatico. Assegni il tumore, le forme infiltrative e combinate di linfomi. Radiograficamente neoplasie di dati sono molto simile al cancro esofageo, li distingue meno pronunciato stenosi esofagea, ulcerazioni alta frequenza con rottura dell'esofago, formazione di fistole. Anche per i linfomi è caratterizzata dalla conservazione della peristalsi della parete esofagea sopra il tumore.

Diagnosi e trattamento dei tumori maligni dell'esofago

La diagnosi di tumori maligni dell'esofago di solito comporta esofagoscopia con biopsia, raggi X contrastanti dell'esofago, risonanza magnetica e tomografia computerizzata. Segni che parlano a favore di una neoplasia maligna: un cambiamento atipico nel rilievo della mucosa; contorni irregolari della parete esofagea o difetto di riempimento, accompagnato dall'assenza di peristalsi a questo livello; irregolarità del lume dell'esofago, stenosi esofagea con l'espansione del lume del nodo tumorale contorni Saped della parete esofagea al confine tra tessuto sano e tumori. La tomografia computerizzata consente di determinare la possibilità di un trattamento chirurgico, di fare una prognosi per il recupero e la vita del paziente.

Il trattamento dei tumori maligni dell'esofago è un compito molto difficile. Dato il tipo di tumore, stadio del processo e l'incidenza può essere utilizzato chirurgico (resezione, asportazione esofago seguito esophagoplasty), radioterapia e chemioterapia in varie combinazioni. Nelle fasi successive della malattia, terapia palliativa (gastrostomia).

Previsione di tumori esofagei

Con tumori benigni dell'esofago, la prognosi è favorevole, ma i pazienti richiedono cure di follow-up a vita a causa dell'elevata frequenza di recidive. Nei tumori maligni, la prognosi dipende dal momento del rilevamento e dall'inizio del trattamento del tumore. In presenza di metastasi, la prognosi per il recupero e la vita è sfavorevole. La prevenzione specifica dei tumori esofagei non esiste.

Il papilloma dell'esofago è pericoloso?

La sgradevole sensazione della presenza di un corpo estraneo che si manifesta durante il mangiare o la deglutizione, la nausea, frequente e difficile da frenare nell'erregazione nel 87% dei casi indica papilloma dell'esofago - una crescita causata dall'ingestione del papillomavirus. L'infezione si verifica al momento del contatto con una persona o un trasportatore infetto. Un virus per lungo tempo può esistere nel corpo umano, non mostrandosi. La sua attivazione avviene al momento dell'indebolimento del sistema immunitario. Un'eruzione di tessuto vivente, o una verruca, cresce molto lentamente, senza attirare l'attenzione su se stessa per lungo tempo. Questo quadro clinico della malattia è pericoloso perché l'educazione può trasformarsi in cancro (secondo le statistiche, 7-12% dei casi). Quanto è pericolosa la crescita? Quali sintomi provoca? L'infezione è suscettibile di trattamento?

Cos'è il papilloma squamoso dell'esofago: descrizione e caratteristiche

La malattia colpisce principalmente le persone anziane. Sebbene recenti statistiche dimostrino che la malattia è sempre più diagnosticata nei giovani di 36 anni di età. Le pareti interne dell'esofago colpiscono la verruca squamosa - una formazione benigna con una superficie irregolare. Ha una struttura papillare e un'ombra della mucosa. Il disagio durante il mangiare e la deglutizione è causato dal fatto che il papilloma squamoso dell'esofago, espandendosi, inizia a salire significativamente sopra il livello dei tessuti ad esso adiacenti.
Nell'86,5% dei casi, c'è una crescita singola, ma la medicina ha visto casi in cui le verruche coprivano una vasta area delle pareti interne dell'esofago (plurale). Tipicamente, il paziente si rivolge al medico quando la formazione raggiunge 1,5-2,5 mm, ma la medicina ha casi noti di tumori ingrossati fino a 3 cm (con crescita multipla). Di per sé, la verruca non è pericolosa. Porta solo disagio. Il pericolo di un tumore nella capacità di degenerare in un tumore maligno in caso di comparsa di fattori favorevoli.
Pertanto, quando vengono rilevati i sintomi tipici del papilloma dell'esofago, il trattamento deve essere eseguito immediatamente:

  • sensazione di un oggetto estraneo,
  • bruciore, dolore e disagio nel plesso solare,
  • vomito o nausea frequente,
  • aumento della salivazione,
  • eruttazione,
  • debolezza generale, letargia, stanchezza.

Per molti anni, le verruche sulla membrana mucosa possono crescere in modo asintomatico, lasciandosi conoscere solo da segni minori e non specifici. Pertanto, nel 69,5% dei casi, vengono rilevati per caso al momento dell'esame del paziente che è andato dal medico con un altro problema. Lui nominerà un'asportazione della crescita. Anche se il paziente non causa fastidio al papilloma nell'esofago, deve essere rimosso il prima possibile. Maggiore è il tumore, maggiore è la probabilità di danno. Un tumore traumatizzato sanguinerà male e guarirà male, lasciando il cancello aperto per l'infezione.

Perché il papilloma cresce nell'esofago e quale trattamento è prescritto

Dopo aver inserito il papillomavirus in un organismo sano, il sistema immunitario umano inizia a sopprimerlo attivamente, impedendo la riproduzione. Non appena le funzioni protettive si indeboliscono, il virus inizia a mostrare la sua attività. Le condizioni favorevoli per la crescita del papilloma nell'esofago sono:

    stress frequente ed eccessivo, depressione prolungata,

  • cibo sbagliato e malsano,
  • abuso di cibi salati e piccanti,
  • abuso di alcol e nicotina
  • malattie gastrointestinali e malattie non trattate,
  • dieta ed esercizio eccessivo.
  • Indebolimento del sistema immunitario e deplezione del corpo - la causa principale dell'attività del virus nel corpo umano. È facilmente fermato dal ripristino delle funzioni protettive e della corretta alimentazione vitaminizzata. Ma la soppressione dell'attività del papillomavirus non porterà ad una riduzione della crescita, quindi il papilloma dell'esofago viene trattato in due fasi: la terapia stabilizzante e la rimozione del tumore.

    Come eseguire la rimozione del papilloma nell'esofago

    Dopo un esame approfondito e una serie di test che aiuteranno il medico a vedere il quadro clinico della malattia e a determinare accuratamente le condizioni di salute del paziente, il paziente verrà prescritto:

    • farmaci antivirali
    • farmaci che migliorano la funzione del sistema immunitario,
    • escissione chirurgica del tumore.

    Quando la formazione interna della rimozione della qualità dell'istruzione può essere effettuata immediatamente. A seconda delle dimensioni, della posizione e dello stadio di sviluppo del papilloma nell'esofago, la sua rimozione può essere eseguita mediante metodo endoscopico o laparoscopico, meno comunemente utilizzando una classica operazione chirurgica. La procedura viene eseguita in anestesia generale e non dura più di 1 ora nell'87% dei casi. Dopo la rimozione, il paziente viene sottoposto a riabilitazione e trattamento antivirale. La guarigione del sito interessato procede rapidamente e senza complicazioni. Con una corretta selezione di farmaci e una corretta correzione del comportamento del paziente, il papillomavirus non si ripresenta. Il trattamento nel 98% dei casi ha successo.

    Tumore dell'esofago: maligno e benigno

    I tumori di uno degli esofagi possono avere una natura molto diversa, quindi prima di fare una diagnosi specifica, i medici devono prelevare un campione del tessuto tumorale ed eseguire una biopsia. Questa procedura può dire se un tumore dell'esofago è maligno o il tumore non rappresenta un pericolo per la vita umana.

    È impossibile determinare la natura di una neoplasia senza esami strumentali. Tuttavia, il paziente è obbligato a parlare di tutti i sintomi ossessivi al fine di compilare un quadro clinico completo della malattia.

    Il trattamento dei tumori maligni e benigni dell'esofago differisce sotto tutti gli aspetti. Anche i segnali correlati sono eccellenti. Ma nonostante la natura della neoplasia, il trattamento di emergenza è obbligatorio.

    Le neoplasie benigne più comuni dell'esofago sono leiomiomi. Nella maggior parte dei casi, la prognosi per il paziente è favorevole.

    Tumori maligni dell'esofago è più spesso carcinoma, adenocarcinoma, e anche:

    • Carcinoma carcinoma squamoso o epidermoide.
    • Linfoma (neoplasia tissutale linfoide).
    • Leiomiosarcoma (neoplasia del tessuto muscolare dell'esofago).
    • Metastasi che si sono diffuse da un altro organo malato all'esofago.

    Tumori benigni dell'esofago

    Un tumore dell'esofago di carattere benigno è raro. La percentuale di tumori benigni nell'esofago da tutti i tumori che si verificano negli esseri umani è solo del 3-4%. I tumori benigni possono verificarsi in un adulto a quasi tutte le età, ma più spesso nel periodo da 30 a 60 anni. Gli uomini sono più suscettibili a tumori di diversa natura, i segni della malattia in entrambi i sessi sono tuttavia simili.

    Le cause di queste formazioni sono ancora sconosciute alla medicina moderna. Rare eccezioni sono le cisti congenite, la loro natura è comprensibile alla medicina e le considerano come difetti dello sviluppo che richiedono un trattamento.

    Importante: i tumori benigni e le cisti secondo la natura di origine sono divisi in epiteliali e non epiteliali. Nella forma di crescita è diviso in intraluminale (lipomi, adenomi, papillomi, fibromi) e intraparietal (altro). È richiesto il trattamento per qualsiasi forma di neoplasma.

    specie

    Ci sono diversi tipi principali di formazioni benigne che sono dati dalla classificazione internazionale.

    leiomioma

    Questo tumore benigno dell'esofago è più comune. Da tutte le neoplasie benigne, leiomioma si verifica in 7 casi su 10. Quando un tumore appare in un paziente, si verifica un difetto della mucosa. La compattazione stessa si diffonde nella parete esofagea tra gli strati muscolari.

    In quasi il 100% dei pazienti, il leiomioma è localizzato nella parte toracica del tubo esofageo. In meno del 7% dei casi, il sigillo può trovarsi nella parte cervicale dell'esofago, più vicino alla laringe. In alcuni rari casi, questo tumore può essere multiplo e situato in diverse parti dell'esofago.

    Importante: molto spesso il leiomioma ha dimensioni che variano dai 5-8 cm, tuttavia alcuni medici sostengono che ci sono casi registrati nella pratica medica mondiale quando i leiomiomi hanno raggiunto dimensioni gigantesche - circa 17 cm, con una massa tumorale superiore a 1 kg.

    Di solito per un lungo periodo di tempo, il leiomioma non si manifesta, i sintomi caratteristici nei pazienti non compaiono. Nei casi in cui il tumore è in costante crescita, il paziente può manifestare disfagia e dolore nella regione retrosternale.

    Importante: molto spesso, i pazienti possono sperimentare un "sintomo di compressione", associato alla pressione del tumore sugli organi interni. Se il tumore è stato sottoposto a stress o decadimento meccanico, inizia a sanguinare attivamente.

    Cisti dell'esofago

    La seconda posizione sulla frequenza di insorgenza di tumori benigni è data alle cisti dell'esofago. Sono localizzati nella parte inferiore dell'esofago. Questi tumori sono per lo più congeniti e molto raramente si verificano in età adulta. La prognosi in questi casi è spesso positiva.

    Una cisti è una formazione a parete sottile con fluido all'interno. Il contenuto delle cisti può essere diverso:

    Spesso ci sono sanguinamenti nel lume della cisti e allo stesso tempo, se la cisti cade sotto l'influenza dei microbi, il tumore può rapidamente suppurare. In medicina, ci sono casi in cui una cisti rinasce in un tumore maligno. La frequenza di tale transizione verso la forma maligna è di circa il 10%. Pertanto, è importante diagnosticare tempestivamente il paziente nelle prime fasi della malattia.

    Altri tipi di tumori benigni sono molto rari, ma la classificazione li include.

    sintomi

    I sintomi dipendono da diversi fattori correlati. Tra questi ci sono la dimensione del tumore, la presenza di ulcere ed erosioni sulla membrana mucosa dell'esofago, ecc.

    Ci sono molti sintomi principali di avere un tumore esofageo benigno:

    • Sensazioni di coma nell'esofago, possibilmente più vicino allo stomaco o alla laringe.
    • Violazione e dolorosa deglutizione o disfagia. In un primo momento, una persona può soffocare sui pasti, in seguito il paziente incontra gravi difficoltà nel passare il cibo attraverso l'esofago. Quindi il paziente inizia a consumare solo cibo liquido. Se il sigillo continua a crescere, la persona inizia a sperimentare difficoltà dolorose e difficoltà nel passaggio anche di cibo liquido e porridge.
    • Burping mangiato, cibo non digerito. Nausea, salivazione, bruciore di stomaco e eruttazione con un retrogusto sgradevole. Quando il rigurgito del cibo, il sangue a volte appare nel vomito, che indica un flusso di sangue debole dal tumore.
    • Tosse, mancanza di respiro e cianosi, che si manifesta con una pelle troppo pallida. Possono esserci palpitazioni cardiache, aritmie. I sintomi si verificano spesso in presenza di un tumore di grandi dimensioni, che comprime il bronco sinistro e il nervo vago.
    • Dolore sordo durante la deglutizione, che si verifica nell'esofago. Può essere causato da un forte processo infiammatorio nell'esofago, esofagite.
    • Con i tumori ulcerati, una persona può presentare sintomi come debolezza, vertigini e cefalea, affaticamento, che indica una perdita di sangue a bassa intensità dal tumore.
    • Rapida perdita di peso, che è più spesso dovuta a disfagia.
    • Con la perdita di sangue nascosta, si verifica anemia da carenza di ferro.

    Cause e fattori predisponenti

    I medici non hanno ancora stabilito la causa principale dei tumori benigni. Tuttavia, ci sono diversi fattori che possono contribuire alla comparsa di tumori benigni nell'esofago, la cui rimozione è necessaria.

    1. Predisposizione ereditaria
    2. Dieta scorretta, dieta squilibrata.
    3. Dipendenza dannosa: fumo, alcool.
    4. L'influenza dell'ecologia sul corpo.
    5. Malformazioni congenite in fase di sviluppo.

    diagnostica

    La diagnosi di tumori è abbastanza ampia e comprende non solo un esame superficiale e una raccolta di test per il trattamento futuro. Il dottore può dare la direzione a tali procedure:

    • Storia di presa e conversazione con il paziente al fine di identificare i principali reclami. Il medico scopre che sintomi come dolore toracico e disfagia sono comparsi molto tempo fa, il medico chiarisce anche con che cosa il paziente associa l'apparizione di tali sintomi e il peggioramento della sua condizione.
    • Analisi della storia delle malattie e della storia della vita del paziente. In questo caso il medico specifica in che cosa si è ammalato il paziente stesso, nonché quale tipo di malattia ha subito la famiglia.
    • Raccolta dati di ispezione oggettiva.
    • Un'analisi del sangue per rilevare la presenza di anemia e altri test, compreso un coprogramma e un'analisi delle urine.

    Al dottore è anche richiesto di assegnare e studi strumentali. Tra loro ci sono:

    • Un EGD è una procedura mediante la quale un medico esamina la membrana mucosa e la superficie interna dell'intero esofago. Utilizzando anche questo dispositivo, il medico esamina la cavità dello stomaco e in alcuni casi la cavità del duodeno 12. Quando un tumore si trova nell'esofago, i medici, di regola, lo rimuovono immediatamente e lo inviano per esame istologico.
    • Esame a raggi X. Diagnostica, durante la quale un agente di contrasto viene lanciato nell'esofago ed esaminato per la presenza di foche, ulcere e tumori, oltre alla curvatura del tubo esofageo.
    • Tomografia computerizzata La procedura mira anche a rilevare un tumore. Il medico può anche prescrivere uno studio RM alternativo (risonanza magnetica) e una prognosi preliminare.

    È anche possibile la nomina di consultazioni con un terapeuta e un gastroenterologo.

    trattamento

    Il trattamento dei tumori benigni è principalmente volto a rimuoverli chirurgicamente e ad eliminare ulteriormente altri sintomi residui. Non sono richieste radioterapia e chemioterapia.

    1. I tumori vengono rimossi con un gastroscopio. A seconda delle dimensioni del tumore, il medico lo rimuove completamente o agisce ed elimina il tumore insieme alla parte adiacente dell'esofago. Il trattamento non finisce qui. Dopo aver prelevato un campione, i tessuti rimossi vengono inviati per il test. Se le cellule dell'esofago e le cellule tumorali sono le stesse, allora il tumore è benigno.
    2. Come trattamento chirurgico, a volte c'è la rimozione della banda. Con lei, il medico arriva all'esofago attraverso un'incisione al petto.

    Tumori maligni dell'esofago

    I tumori maligni dell'esofago possono essere localizzati in una qualsiasi delle sue parti. Possono apparire come una placca, nodo o restringimento di una qualsiasi delle sezioni dell'esofago. È il restringimento dell'esofago per uno qualsiasi dei motivi che spesso porta a tumori maligni. Le ragioni possono essere molto diverse:

    1. Iniezione negli alcali dell'esofago.
    2. L'acalasia è una malattia in cui lo sfintere esofageo inferiore non funziona correttamente e provoca numerosi segni che complicano il processo digestivo.
    3. Violazione della pervietà dell'esofago.
    4. Tumore maligno sul collo o sulla testa.
    5. Abuso di alcol o tabacco.

    Inoltre, i tumori maligni nell'esofago si verificano a causa del reflusso prolungato (bruciore di stomaco). Il reflusso permanente e prolungato di acido nell'esofago porta all'irritazione della mucosa esofagea e alle sue molteplici lesioni.

    Più spesso, il cancro esofageo colpisce gli uomini nella fascia di età di 40+. La rimozione di uno qualsiasi dei tumori è necessaria.

    Cause di

    Il rischio di malattia dipende da molti fattori. La malnutrizione conduce spesso al cancro esofageo. Assunzione abbondante di acuto e caldo, così come il rifiuto di rispettare la dieta - creare uno sfondo favorevole per la sconfitta dell'esofago.

    Carenze vitaminiche, in particolare C e A, influenzano negativamente anche il corpo. Il rischio di malattia aumenta con l'abuso del fumo - circa 2-5 volte. 12 volte il rischio di un tumore aumenta con l'uso frequente di alcol.

    Alcune malattie sono anche considerate precancerose, ad esempio l'esofago di Baretta e l'acalasia. Trattarli può eliminare la probabilità dell'insorgenza e del successivo sviluppo del cancro. Ma trascurare questi disturbi, dà una probabilità del 10% di sviluppare il cancro esofageo.

    sintomi

    I segni del cancro esofageo sono più che evidenti. I pazienti raramente non prestano attenzione al loro aspetto. I principali sintomi della malattia sono:

    • Debolezza, prestazioni ridotte, salti irragionevoli nella temperatura corporea.
    • Perdita di appetito completa o parziale, avversione per qualsiasi cibo.
    • Perdita di peso rapida e senza interruzioni.

    Il primo sintomo che parla di disturbi nel lavoro dell'esofago è la difficoltà a deglutire il cibo. Se viene rilevato questo sintomo, vale la pena di consultare urgentemente un medico per la diagnosi. Dopo la terapia obbligatoria è richiesta.

    Diagnosi e trattamento

    L'ispezione visiva del paziente da parte di un medico non fornisce dati accurati sulla malattia. La diagnosi deve necessariamente includere studi strumentali. Il medico, prima di prescrivere il trattamento, deve eseguire le seguenti procedure:

    1. X-ray. La procedura è finalizzata a determinare le caratteristiche fisiologiche di una neoplasia maligna. Utilizzando questo studio, determinare la posizione del tumore, le sue dimensioni e il grado di chiusura del lume nel tubo esofageo. La procedura determina anche la presenza di fistole e altre complicazioni.
    2. Broncoscopia. La procedura è necessaria per determinare con precisione la crescita di un tumore nell'esofago. Anche con l'aiuto di questo studio, il medico determina la presenza di metastasi, così come il tumore schiaccia gli organi circostanti.
    3. Stati Uniti. Questo metodo diagnostico è solo ausiliario. Con il suo aiuto, è possibile determinare la profondità della crescita di un tumore nelle pareti dell'esofago.
    4. CT. La diagnosi con questa procedura determina con precisione la profondità delle metastasi.
    5. Esophagogastroscopy. Aiuta a delineare i confini del tumore e può anche aiutare a fare una previsione preliminare per il paziente.

    Dopo aver ricevuto i risultati di queste procedure, il paziente dovrà eseguire un numero di test di laboratorio. L'analisi più importante è una biopsia. Soprattutto per questo studio, un campione di tessuto viene prelevato dal paziente e inviato al laboratorio. Quindi il medico può concludere se il tumore è maligno.

    Il trattamento chirurgico è un must, in cui la terapia darà fiducia nella conservazione della salute e della vita umana. È con la chirurgia che il medico rimuove il tumore stesso e la meostasi, che è riuscita a dare.

    La terapia può anche escludere un intervento chirurgico. In questo caso, l'unica via d'uscita è la radioterapia. Combatte la malattia in modo abbastanza efficace e nel 40% dei casi dà un risultato positivo, come un trattamento. La radioterapia è tollerata dai pazienti piuttosto difficile, ma nel caso di un risultato positivo, dopo un periodo di riabilitazione, una persona può vivere una vita lunga e sana.