loader
Raccomandato

Principale

Fibroma

Gonfiore nel retto

L'infiammazione del retto si chiama proctite o paraproctite. Questa spiacevole malattia è caratterizzata da un'infiammazione della mucosa intestinale. Come trattare la malattia, decide il medico proctologo, ma è necessario essere completamente armati di conoscenza per garantire la competenza del proprio medico.

Sintomi di progressiva infiammazione del retto

Segni di malattia insorgono all'improvviso. La malattia ha un numero di manifestazioni:

dolore acuto nell'area rettale;

scarico sanguinante o purulento;

dolore durante le feci;

aumento della temperatura corporea come sintomo di infiammazione del retto;

forte dolore nel perineo;

La malattia viene diagnosticata attraverso una serie di test e analisi - rettoscopia, palpazione rettale, biopsia rettale, feci e emocromo completo. Le conseguenze di questa malattia sono piuttosto serie.

Sintomi di infiammazione acuta del retto

Questo tipo di infiammazione è raro, ma se si verifica, il suo decorso è piuttosto grave a causa di sensazioni locali ben definite. Inoltre, il pericolo di questo tipo di infiammazione è che può svilupparsi non solo in pochi giorni, ma anche in poche ore.

I principali sintomi della malattia intestinale sono:

falsi impulsi contro la stitichezza,

forte sensazione di bruciore nel retto e una sensazione di pesantezza in esso.

Ulteriori sintomi della malattia includono il dolore nel perineo, che dà alla schiena o ai genitali, la diarrea con la commistione sanguinante o la stitichezza.

Segni di infiammazione cronica del retto

Con un decorso cronico della malattia, non vi sono quasi sintomi comuni e i sintomi locali sono difficilmente percepibili. Ad esempio, può essere solo una sensazione di espettorato, prurito o bruciore nella zona anale. In rari casi, tutti questi sintomi possono manifestarsi simultaneamente.

A causa di tali scarsi sintomi di infiammazione del retto, i pazienti non ritengono necessario consultare un medico e nella migliore delle ipotesi stanno cercando di risolvere il problema con i rimedi popolari.

Nel frattempo, l'infiammazione si sviluppa per un lungo periodo. Allo stesso tempo, sebbene i periodi di esacerbazione e di sbiadimento si alternino, il processo stesso progredisce: dopo aver mangiato cibi piccanti, la sensazione di bruciore diventa più intensa, appare mucopurulento o scarico mucoso. A volte nell'area dell'ano può esserci un forte prurito. Ma nella fase di remissione dell'infiammazione del retto in un paziente, non possono esserci praticamente sintomi della malattia. Le uniche eccezioni sono il muco nelle feci e lo sviluppo della stitichezza cronica.

I sintomi di varie forme di infiammazione del retto

La malattia ha varie forme:

forme miste di infiammazione del retto.

Le forme di infiammazione, a loro volta, si dividono in croniche, acute e subacute.

Metodi di trattamento per l'infiammazione rettale

Come trattare l'infiammazione, prescritta dal medico dopo l'esame. Il metodo di terapia dipende dal tipo e dalla forma della malattia. Il sistema di trattamento complesso include:

dieta speciale Escludere frutta, verdura, cibi fritti pesanti, alcool. La base della dieta per l'infiammazione del retto - zuppe in brodo con il tipo di carne (pollo, tacchino), prodotti di acido lattico (kefir, lievito, ryazhenka, yogurt magro) e carne macinata;

trattamento farmacologico - antibiotici speciali. Qualche volta terapia antibiotica (secondo i risultati di semina su batteri);

fisioterapia - bagni di fango, risciacquo con acqua minerale alcalina, esercizi terapeutici, massaggi;

chirurgia - solo con la comparsa di stenosi cicatriziali.

Il regime di trattamento dipende direttamente dalla forma della malattia e dalle cause del suo sviluppo. Se un paziente sviluppa esacerbazioni sotto forma di forme infiammatorie, catarrale, purulente, polipose o ulcerative di infiammazione del retto, è necessaria la sua ospedalizzazione.

Principi di trattamento delle forme di infiammazione acuta e cronica

Il componente principale del trattamento dell'infiammazione è la prescrizione individuale di antibiotici che sopprimono la diffusione dell'infezione, che è diventata l'agente eziologico della proctite. Per determinare il farmaco più appropriato per ogni caso, vengono seminati i contenuti intestinali, grazie ai quali è possibile identificare la sensibilità della microflora patogena ad un particolare antibiotico. Sulla base di questi risultati, viene prescritto il trattamento antibatterico dell'infiammazione del retto.

Nell'infiammazione cronica durante i periodi di esacerbazione, il trattamento differisce poco da quello prescritto ai pazienti con infiammazione rettale acuta. Ma allo stesso tempo, questa forma della malattia dopo il trattamento può provocare una esacerbazione. Pertanto, i pazienti con tale diagnosi devono costantemente rispettare le raccomandazioni igieniche e attenersi a una dieta. Inoltre, i rimedi per il trattamento di sanatorio e spa con bagni di fango sono attribuiti ai pazienti nella fase di remissione.

Come trattare l'infiammazione intestinale diretta con metodi popolari?

Come trattare la malattia, suggerisce la medicina tradizionale. Assicurati di consultare il tuo medico, in modo da non danneggiare la salute. La preparazione a base di erbe nel trattamento dell'infiammazione del retto è più spesso utilizzata sotto forma di bagni o clisteri.

Tipi di erbe per l'infiammazione del retto

Le erbe utilizzate per il trattamento possono essere suddivise in:

Guarigione delle ferite come tanaceto, piantaggine, eucalipto, aloe, lampone, erba di San Giovanni, trifoglio, calendula, ortica, achillea.

Antidolorifici - tiglio, camomilla, salice, luppolo, origano, celidonia.

Dall'elenco sopra, selezionare per il trattamento dell'infiammazione del retto di cinque erbe e iniziare la preparazione del decotto miracoloso. Per fare questo, è necessario setacciare la miscela per raccogliere fogli di grandi dimensioni per tagliarli o buttarli via, abbiamo solo bisogno di erba finemente grattugiata. Prendi 1 cucchiaio. l. ottenuto miscela di erbe, versare 400 g. acqua, portare ad ebollizione e far bollire per 10 minuti. Dai al brodo un po 'di birra. Successivamente, filtra e aggiungi 1 cucchiaio. l. miele, 1 cucchiaino. infusione di camomilla e 1 cucchiaio. l. succo di Hypericum.

L'infusione risultante viene presa tre volte al giorno per mezzo bicchiere mezz'ora prima dei pasti, e il resto deve essere bevuto prima di andare a dormire. Il corso del trattamento dell'infiammazione del retto 1,5-2 mesi.

Ricette per il trattamento del processo infiammatorio del retto

Le principali prescrizioni di erboristeria per proctite o paraproctite includono:

Raccolta secondo Kneipp (per bagni sedentari) - erba di salvia, poligono, olmaria, 50 g ciascuno, corteccia di ippocastano e quercia, 100 g ciascuno Per la preparazione, servono 2-3 cucchiai. mescolare acqua bollente (circa 2,5 litri) e cuocere. Quindi versare una tazza su un clistere. Usa il resto per un bagno freddo. Temperatura - da 30 C a 18 C. Da utilizzare per il trattamento dell'infiammazione del retto non deve essere inferiore a 10 giorni, che ne avvertirebbero il risultato.

Per klistirov (collezione) - il rizoma di Potentilla, la corteccia della quercia, il rizoma del serpente montanaro, la radice dell'acetosa costiera. Versare la raccolta di 1 litro d'acqua e far bollire per 20-30 minuti. Quindi insistere per circa 2-3 ore. È usato per clisteri e compresse.

Per trattare l'infiammazione del retto è sicuramente necessario l'uso di clisteri, che hanno la proprietà di guarire le ferite. Per preparare una tale procedura, dobbiamo versare 4 ore. l. 300g. acqua e far bollire per cinque minuti. Entro un'ora, fai fermentare, dopo di che questo brodo deve essere svuotato più volte di garza piegata e puoi fare clisteri, ma non più di 100g. e non più di tre volte al giorno.

Enemas da erbe curative ferite hanno un buon effetto sull'infiammazione del retto. quattro cucchiaini di erbe versare 300 ml di acqua e far bollire per cinque minuti. Insistere per un'ora, quindi saltare la garza e fare questo clistere con 100 ml due o tre volte al giorno per dieci giorni di seguito.

Si consiglia di trattare l'infiammazione con un asciugamano giallo giallo del presente, possono anche essere sostituiti con l'uso di acqua e tè.

Effetto benefico sul retto ha un rimedio popolare succo di sorbo per ¼ di tazza tre volte al giorno, è possibile, che non sarebbe molto acido aggiungere un po 'di zucchero.

Consigliato di fare nella dieta più carote crude grattugiate.

E di notte con l'infiammazione bere 1 tazza di infuso caldo di acetosella.

Quando l'infiammazione aiuta le coppie di camomilla. Per fare questo, preparare 1 cucchiaino di camomilla in un bicchiere di acqua bollente. E siediti sopra questo vapore per quindici minuti, mentre sei saldamente coperto da una coperta per il massimo riscaldamento possibile.

Quando si verificano crepe nel retto nella medicina popolare, vengono utilizzati i cosiddetti microcleati di aloe o succo di kalanchoe.

Anche dal rimedio popolare applicato crepe sulla base di radice di consolida 100 g. l'ortica lascia 100 ge 75 grammi di erba Di notte, tutto viene versato con 2 tazze di acqua bollente e insistere (preferibilmente in un thermos) fino al mattino. Prendere il trattamento per il retto prima dei pasti, preferibilmente per mezz'ora, 100 ml di infusione quattro volte al giorno.

L'uso di bagni freschi ha un effetto benefico, ma non più di due volte a settimana. È necessario abbandonare prodotti come pane nero fresco, condimenti vari, cavoli, cipolle.

Cause di infiammazione del retto

Gli esperti identificano una serie di motivi (fattori) che potrebbero contribuire alla comparsa di infiammazione. Questi includono:

Tumore del retto

Il retto è la parte che completa l'intestino crasso. Questa è la fine dell'esofago che segue il colon. Si accumula e forma feci escrete.

La sua lunghezza standard varia da tredici a venti centimetri. Consiste dello strato muscolare, sottomucoso e delle mucose. Il neoplasma nel retto può essere formato da vasi linfatici e sanguigni e da qualsiasi tessuto. L'insorgenza di forme benigne nel retto è un segno pericoloso, perché possono trasformarsi in maligni.

Non farti ingannare. Assicurati di consultare il medico se hai qualche sintomo di disturbo. Solo lui può diagnosticare la malattia, determinare il metodo di trattamento.

Un tumore soffice, polipi, fibromi, lipomi, angiomi cavernosi, poliposi diffusa, malformazioni vascolari sono tumori benigni del retto. Considera questi tipi in maggior dettaglio.

Tumore villoso

Un tumore del retto pilus è difficile da diagnosticare e viene spesso convertito in un tumore maligno. Si chiama così per via dei villi con cui è coperto. La sua superficie è coperta da piccole papille, è una forma sferica, a volte allungata di un colore rossastro.

Polipi nel retto

Il polipo è formato da cellule epiteliali del retto. Capace di presentarsi in modo non uniforme, in diverse parti del retto, differiscono per forma, struttura e dimensioni. Nelle prime fasi dei sintomi assenti, è difficile da riconoscere. Poi iniziano i dolori dell'intestino, compare il sanguinamento, il muco viene rilasciato dall'ano. I polipi possono trasformarsi in un tumore maligno del retto.

Non trascurare i minimi segni di un polipo nel retto. Non causano disagio a una persona malata, ma crescono all'interno, quando la gamba su cui si formano diventa lunga, può cadere fuori dall'ano. All'inizio non causano dolore, ma si verifica quando un tumore arriva alle terminazioni nervose. Man mano che crescono, la loro forma cambia e la parte superiore sanguina. La rimozione del polipo avviene attraverso l'ano mediante elettrocauterio o bisturi.

Miomi negli intestini

Formazione di fibre muscolari longitudinali o tessuto dello strato sottomucoso. Rappresentano un polipo solido, si verificano a causa di disturbi a livello ormonale, ereditarietà genetica per eredità, squilibrio nel corpo. Sintomatologia sotto forma di frequente impulso all'azione di defecazione, la presenza nelle feci di sangue e muco appare raramente nel retto.

Lipomi nel retto

Manifestato come tumore lobulare nello strato sottomucoso. Cresce lentamente e morbido nelle sue condizioni. Diventano maligni molto raramente e si verificano nel retto meno spesso dei fibromi. Di solito imparano a conoscere i lipomi quando cade dall'ano, a causa del fatto che diventa grande.

Angiomi cavernosi

Queste sono cavità piene di sangue rosso porpora, che sono tumori pulsanti. Molto spesso, questa specie sta sanguinando, ma potrebbe peggiorare.

Poliposi diffusa

È caratterizzato dal fatto che molti polipi si formano sulla membrana mucosa nel retto. I sintomi includono febbre, diarrea con sangue e muco, avvelenamento del corpo. Questa malattia si verifica più spesso nei bambini e negli adolescenti e si sviluppa in un contesto di predisposizione genetica.

fibroma

Consiste in una benigna formazione di tessuto connettivo densamente connesso. In termini di dimensioni - una piccola formazione, si verifica a causa di lesioni al retto, sullo sfondo di disturbi ormonali, infiammazioni e predisposizione ereditaria. I sintomi includono infiammazione nel retto, sangue nelle feci, articolazioni dello sfintere sciolto, dolore durante la defecazione. Rinato in maligno, se non inizi a guarire. Dalla dimensione e posizione può eseguire una rimozione laser o rimozione chirurgica dell'asportazione.

Tumori maligni

tumore maligno del retto appare in assenza di rimozione benigna. Può riempire l'intero lume del retto e può essere presente solo sul muro. Molto spesso questo si verifica nelle persone anziane, il che rende difficile defecare.

Un tumore soffice nel retto rinasce in cancro in quasi tutti i casi e diffonde in generale la poliposi. La prognosi per il rilevamento del cancro del colon-retto è negativa.

I sintomi di un tumore del retto

I sintomi appaiono in modo diverso. Ci sono specifici e non specifici.

I segni specifici del tumore sono nei seguenti casi:

  • Costante impulso doloroso di defecare, in cui con le feci escrete purulente, mucose o sanguinanti. Questo sintomo si verifica in persone che soffrono di emorroidi, invano disdegnarle. Dopotutto, con le emorroidi, il sangue appare sulla superficie delle feci e, in caso di cancro, si mescola. Le stesse feci sembrano nastri - la forma cambia.
  • Il dolore pulsa nel perineo, lombare a causa del fatto che nel retto un sacco di terminazioni nervose.
  • Sensazione nel retto della presenza di un corpo estraneo.
  • Stitichezza, presente per una settimana o più - con la comparsa di un tumore nella parte superiore del retto, con una sensazione di pesantezza.

Se un tumore del retto è ancora identificato, i sintomi compaiono tra i primi e consistono nella mancanza di appetito, anche nell'avversione al cibo. Cambiando la percezione del gusto, c'è una debolezza e una perdita di peso.

Un tumore maligno è stimolato da:

  1. Malattie croniche del tratto gastrointestinale.
  2. Fumo.
  3. La presenza di polipi.
  4. Cibo con eccesso di grasso animale.
  5. Eredità genetica.
  6. Si verificano negli anziani

Spesso gli uomini soffrono dai quaranta ai cinquanta anni. Se la carne è esclusa dalla dieta, il rischio di insorgenza diminuisce, la conclusione è che lo sviluppo di tumori del retto è associato alla nutrizione.

Fasi di sviluppo

Quattro fasi del cancro sono tradizionali per la medicina. Ognuno si verifica con proprietà caratteristiche, caratteristiche del processo patologico, lo sviluppo di un tumore maligno.

Il primo stadio è caratterizzato dall'assenza di metastasi, il tumore non occupa metà dell'intestino.
Nel secondo stadio, il tumore cresce, compaiono metastasi nei linfonodi.
Al terzo stadio, il tumore occupa più della metà del retto, il che crea difficoltà per il funzionamento dell'apparato digerente del corpo.
Nella quarta parte della germinazione del tumore nella vescica, nelle ossa pelviche e nell'uretra. Le metastasi del retto sono irreversibili.

Sui sintomi presta attenzione in tempo. Con la crescita della patologia, i loro segnali sono solo amplificati, ma la loro identificazione aiuterà a prevenire lo sviluppo della patologia. Non provare a te stesso il trattamento nazionale, non aver paura di andare dal medico, perché questo passo può salvare delle vite.

Diagnosi di tumori del retto

La diagnosi di tumori nel retto può verificarsi in diversi modi:

  1. Esame delle dita Aiuta a rilevare i tumori che si trovano in prossimità dell'ano. Permette di determinare la dimensione, la localizzazione, la pericolosità e se il gioco si sovrappone. Viene eseguito da un medico inserendo un dito.
  2. Sigmoidoscopia. Un apparato speciale esamina fino a mezzo metro dell'intestino del paziente Se sospetti di aver prelevato particelle di tessuto per l'analisi.
  3. Clisma opaco. È fatto sulla base della radiologia di un fluido di contrasto, che viene iniettato nel paziente. Anche ripetuto dopo lo svuotamento. Questo metodo testato per il tempo si applica ai pazienti più anziani se esiste il rischio di tumori multipli.
  4. Fibrocolonoscopy. Con questo metodo, viene esaminato l'intero colon. La posizione del tumore è determinata esattamente. Allo stesso tempo, è possibile rimuovere piccoli tumori benigni e prelevare un campione del tessuto interessato per ulteriori indagini.
  5. Tomografia computerizzata Aiuta a conoscere la lunghezza del tumore, per identificare l'entità del danno ad altri organi interni e metastasi.
  6. Esame ecografico (ecografia). Viene eseguito sulla cavità addominale nella zona pelvica con il rischio di invasione del tumore in direzione della vescica.
  7. Onkomarery. Esiste un esame del sangue per proteine, perché appare in presenza di morfogenesi di scarsa qualità.
  8. Laparoscopia. Una telecamera viene inserita nei fori di perforazione della cavità addominale, che consente di determinare il livello di metastasi.

Trattamento di tumori del retto

Se viene rilevato un tumore rettale durante la diagnosi, il trattamento viene eseguito chirurgicamente. Il significato dell'operazione è la rimozione dell'organo che ha subito una lesione e l'eliminazione delle metastasi. È impossibile distruggere le cellule tumorali - questo è indicato dalla pratica medica.

I metodi di trattamento sono temporanei, non aiutano a combattere la malattia. Sono conservanti per organi, l'organo è conservato e si verificano operazioni per rimuovere il tumore. È possibile sostituire il retto con sezioni sane che sono più alte. C'è la possibilità di creare un ano artificiale, in cui viene rimosso il retto (o solo un tumore). Quest'ultimo metodo è applicato a pazienti anziani o gravemente indeboliti, con presenza di ostruzione intestinale.

Dalla fase del processo infiammatorio e il volume del tumore, si distinguono i seguenti metodi di intervento:

  • Resezione del retto Chirurgia per rimuovere il tumore. Il metodo aiuta a preservare gli organi, ma viene utilizzato solo nei casi in cui la neoplasia maligna si trova nelle parti superiore e media.
  • Resezione con il lancio del colon all'ano. Il retto viene rimosso e viene formato un impianto. Con questo metodo, lo sfintere naturale viene preservato.
  • Rimozione della crescita maligna, in cui l'intestino escretore viene soppresso e la colostomia viene eliminata.
  • Il tumore non viene rimosso chirurgicamente, ma viene rimossa una colostomia.
  • Il retto viene rimosso senza la possibilità di preservare lo sfintere.
  • La variante dell'operazione combinata è un frequente intervento chirurgico, in cui viene rimosso il retto, e la metastasi viene eliminata dagli organi digestivi.

Dopo la rimozione di un tumore rettale, è necessario un periodo di riabilitazione durante il quale viene eseguito il trattamento con radiazioni.

Il metodo di radioterapia è possibile, quando dopo l'operazione ogni giorno per un mese una persona è esposta a piccole dosi di radiazioni. Secondo l'efficacia del trattamento, perde il metodo chirurgico, ma dà risultati notevoli. C'è un trattamento interno, esterno e combinato.

Con un gran numero di metastasi, viene prescritta la chemioterapia. Estende la vita del paziente, rimuovendo i sintomi. All'interno sono usate sostanze sintetiche che uccidono la formazione di cellule.

Prevenzione dei tumori del retto

Il cancro può essere prevenuto, non è sempre possibile influenzarne le cause.

  1. È tempo di eliminare le malattie croniche nel retto, così come le emorroidi, le fistole e le ragadi anali.
  2. Combattere la stitichezza
  3. Presta attenzione alla dieta: elimina l'abbondanza di grassi animali, usa oli vegetali.
  4. Ridurre al più presto l'influenza di sostanze pericolose di origine chimica.
  5. Visita il tuo medico due volte l'anno.

Tumori del retto

Tumori del retto - neoplasie dell'intestino rettale di natura maligna o benigna. I sintomi di tumori di questa localizzazione sono sensazioni spiacevoli nel canale anale, costipazione, muco e sanguinamento dall'ano, così come violazioni delle condizioni generali. Test diagnostici, endoscopia intestinale con biopsia, tomografia computerizzata e raggi X sono utilizzati per diagnosticare i tumori del retto. Le misure terapeutiche per le neoplasie del retto comprendono interventi chirurgici radicali, farmaci e radioterapia.

Tumori del retto

I tumori del retto sono un gruppo eterogeneo di neoplasie, differenti per istostruttura, tasso di crescita e decorso clinico, che si sviluppano nel segmento distale dell'intestino crasso. Il problema più serio è il cancro del retto, il tasso di mortalità al quale uno dei più critici al mondo. Recentemente, l'incidenza del cancro del retto è aumentata più volte. La prevalenza dei tumori della sezione rettale è di circa il 35-40% di tutte le neoplasie intestinali. La patologia è più comunemente rilevata in pazienti legati all'età, per lo più persone nei paesi altamente sviluppati del Nord America, Europa occidentale, Australia e Russia sono malati. Lo studio delle caratteristiche dello sviluppo dei processi tumorali del retto è impegnato in proctologia e oncologia.

Classificazione dei tumori del retto

I tumori del retto possono essere benigni o maligni. Le neoplasie benigne includono tumori epiteliali, non epiteliali e carcinoidi. I tumori epiteliali sono rappresentati da polipi, tumori villosi e poliposi diffusa familiare dell'intestino crasso. Si distinguono i seguenti tipi di polipi rettali: ghiandolare e villico-ghiandolare (adenopapillomi, adenomi); miliario (iperplastico); fibrotico; giovanile (granulazione cistica). Un tumore carcinoide submucoso del retto può essere considerato come un polipo. Il tumore soffice è caratterizzato da molteplici escrescenze papillari dell'epitelio rettale, rappresentate o da un nodo separato sul gambo, o da un'area piuttosto estesa di neoplasia, che colpisce una grande parte del retto. Tale tumore ha un potenziale molto elevato di malignità ed è quindi soggetto a rimozione radicale il più presto possibile dopo il rilevamento.

Le neoplasie non epiteliali del retto sono estremamente rare, si sviluppano da tessuto muscolare adiposo, nervoso e connettivo, vasi sanguigni del sangue e circolazione linfatica. Questi tumori sono solitamente localizzati nello strato sottomucoso o muscolare, sotto la membrana sierosa, e in quelle aree in cui è assente, si diffondono al tessuto pararettale circostante. Tra i tumori benigni del retto di natura non epiteliale, sono spesso diagnosticati fibromi, miomi, lipomi, angiomi cavernosi, neurofibromi e linfangiomi.

Un carcinoide è una neoplasia neuroendocrina che produce sostanze simili agli ormoni (serotonina, prostaglandine, istamina e altre). La clinica è determinata dalla sostanza che secerne il tumore e dalla sua concentrazione. Il carcinoide richiede un trattamento chirurgico.

tumore maligno del retto anche diviso in epiteliale (cancro: ghiandolare - adenocarcinoma, squamose, cellule sigillo, solido, scirrhoma miscelato; melanoma, melanoma) e non-epiteliale (leiomiosarcoma, linfoma, angiosarcoma, nevrilemmoma, tumore rabdomioma e inclassificabile). Circa il 70% dei tumori del retto sono tumori. Per la natura della crescita del sito tumorale, sono isolati i tumori endofiti, esofiti, diffusi e il carcinoma a cellule squamose della pelle dell'ano e dell'ano. Nell'85% dei casi, il tumore è localizzato nella parte ampollare del retto.

Cause di tumori del retto

Le cause principali dello sviluppo dei tumori del retto sono le malattie precancerose, i polipi intestinali singoli e multipli, la stitichezza cronica, le ulcere e le ulcere da decubito, i disturbi del sistema immunitario, gli effetti negativi degli agenti cancerogeni e i fattori genetici. Nella maggior parte dei pazienti con cancro di questa localizzazione, c'è uno squilibrio immunitario in cui le cellule dell'immunità antitumorale cessano di funzionare correttamente. Il risultato è la formazione e l'ulteriore riproduzione delle cellule tumorali. Il meccanismo immune di sviluppo di tumori del retto, di regola, è unito ad altri meccanismi di carcinogenesis. In particolare, l'infiammazione cronica dell'intestino svolge un ruolo importante nella formazione del processo oncologico.

Tali malattie comuni come la proctite, le emorroidi, la ragade anale, la paraproctite, la proctosigmoidite, la colite ulcerosa e il morbo di Crohn si riferiscono a patologie intestinali intestinali. Un ruolo importante nello sviluppo dei tumori è svolto da agenti cancerogeni, come nitriti, veleni industriali, sostanze chimiche, radiazioni, grassi saturi, vari virus e così via. Uno dei fattori più importanti per la comparsa di tumori del retto è una predisposizione ereditaria: un aumento del rischio di morbilità è osservato nelle persone i cui parenti stretti hanno un tumore del colon-retto.

Sintomi di tumori del retto

I tumori benigni del retto spesso non possono manifestarsi in alcun modo, specialmente con le loro piccole dimensioni. Se il tumore ha una grande dimensione, quindi manifesta ostruzione intestinale e lieve scarico sanguinante dall'ano. Le neoplasie benigne di solito non interrompono le condizioni generali del paziente e non sono accompagnate da una copiosa scarica dal retto, sebbene lo sviluppo del processo infiammatorio sullo sfondo di poliposi multipla possa portare a sanguinamento cronico, diarrea con rilascio di una grande quantità di muco macchiato di sangue, anemizzazione del paziente, aumento della debolezza generale e esaurimento. I polipi localizzati nell'area dello sfintere anale possono cadere ed essere limitati.

Tumori maligni del retto nelle prime fasi di sviluppo potrebbero non manifestarsi. La situazione è complicata dal fatto che molti pazienti spesso non prestano sufficiente attenzione ai sintomi. La maggior parte dei pazienti con diagnosi di tumore del retto presenta patologia proctologica cronica, ad esempio emorroidi, ragadi anali, fistole rettali o paraprocititi. Queste malattie hanno sintomi clinici simili ai tumori. Pertanto, i pazienti possono percepire la clinica del tumore del colon-retto come un'altra manifestazione della loro malattia cronica. Per lo più le persone vanno in ospedale solo se hanno sintomi gravi.

I tumori del retto sono manifestati da secrezioni dall'ano, sintomi di irritazione dell'intestino, alterata pervietà delle feci e segni di deterioramento della condizione generale. Lo scarico può essere mucoso o sanguinante. Con un sito tumorale basso, le secrezioni appaiono come sangue rosso. Se la neoplasia si trova nel segmento ampollario, medio e superiore del retto o nel rectosigm, allora la secrezione muco-cruenta è caratteristica durante il movimento intestinale. Il sintomo di irritazione dell'intestino rettale è il dolore parossistico. Inoltre, i pazienti possono essere disturbati dal disagio nell'addome inferiore e dalla sensazione di spremitura dell'intestino. I pazienti segnano il verificarsi di falsi impulsi per defecare.

Inizialmente, la malattia può manifestarsi come disturbo nelle feci, seguito da ostruzione intestinale. I tumori del retto di grandi dimensioni, al contrario, manifestano principalmente stitichezza. La malattia è spesso accompagnata da sintomi come flatulenza e brontolio doloroso. Se il paziente ha una violazione della permeabilità intestinale, è preoccupato per la ritenzione e la scarica di gas, intenso dolore lungo l'intestino, vomito, ecc. Mentre il cancro progredisce, il cancro del retto si manifesta come sintomi generali, come debolezza generale immotivata, pelle pallida, peso ridotto corpo fino alla cachessia, perdita di appetito. Inoltre, con questa malattia, si osserva spesso una febbre persistente di basso grado.

Per la diagnosi precoce del cancro del colon-retto, è molto importante conoscere tutte le possibili manifestazioni cliniche della malattia. I primi segni di tumori maligni del retto sono per lo più non specifici. Possono essere osservati in molte altre malattie. Tuttavia, la persistenza a lungo termine di sintomi quali debolezza generale, febbre di basso grado, stitichezza e disagio nel retto dovrebbe avvisare il paziente e il medico. L'escrezione di sangue durante i movimenti intestinali e i segni di ostruzione intestinale indicano fasi tardive della malattia. Il cancro del retto è spesso complicato da condizioni potenzialmente letali, come la germinazione del tumore nel tessuto circostante e gli organi adiacenti, la perforazione del tumore con lo sviluppo di paraproctiti, flemmone pelvioperitonite, sanguinamento abbondante e ostruzione intestinale ostruttiva.

Diagnosi di tumori del retto

Nonostante la disponibilità di tumori del retto per la visualizzazione, la loro diagnosi oggi è spesso in ritardo. Un esame completo di un paziente con sospetto di questa patologia consiste nella raccolta di dati clinici (reclami, storia familiare, esame digitale, esame in specchi), conducendo metodi strumentali e vari di ricerca di laboratorio.

Delle più importanti sono le tecniche strumentali, la rectoromanoscopia con biopsia, l'esame istopatologico e citologico dei tessuti; Ultrasuoni e TC per valutare la prevalenza del processo, visualizzazione delle metastasi; radiografia generale a raggi X, irrigoscopia; laparoscopia per la visualizzazione e la rimozione delle metastasi intraperitoneali.

La diagnosi di laboratorio include test clinici generali su sangue, feci, urina, screening biochimico, campioni di sangue nascosti.

Trattamento di tumori del retto

La scelta delle tattiche per la gestione dei pazienti con neoplasie di questa localizzazione è una prerogativa del proctologo e dell'oncologo. Per il trattamento dei tumori del retto vengono utilizzate tecniche chirurgiche, di radiazioni e farmaci. Il trattamento dei tumori benigni del retto consiste nella resezione di una neoplasia. In questo gruppo di malattie, la chemioterapia e la radioterapia non sono prescritte.

Il principale metodo di trattamento dei tumori maligni del retto è la chirurgia, durante la quale tutti i linfonodi vicini vengono rimossi con un tumore. Il principio dell'intervento chirurgico è determinato in base al grado di progressione del processo. Se il processo patologico si è spostato verso i tessuti e gli organi vicini, i chirurghi usano una combinazione di tecniche operative. La chirurgia per i tumori del retto dovrebbe essere radicale.

La radioterapia svolge un ruolo importante nel trattamento dei tumori maligni del retto. È usato nel caso in cui il tumore cresca nella membrana muscolare dell'intestino o metastatizza ai linfonodi regionali. La radioterapia può essere eseguita immediatamente prima dell'intervento chirurgico per prevenire il ripetersi del processo tumorale. La massima dose di radiazione focale per il cancro del retto è di 45 Gy.

La chemioterapia viene utilizzata con una leggera progressione della malattia. Viene eseguito prima dell'intervento per ridurre le dimensioni della formazione (trattamento neoadiuvante) o dopo l'intervento chirurgico per ridurre il rischio di recidiva postoperatoria (trattamento adiuvante). Per il trattamento di forme maligne, il 5-fluorouracile è usato in combinazione con oxaliplatino o acido folinico. In alcuni casi, la chemioterapia è combinata con la radioterapia per ottenere il miglior risultato nel raggiungimento della remissione.

Previsione e prevenzione dei tumori del retto

Sulla prognosi della sopravvivenza nei tumori maligni del retto colpisce principalmente il livello di prevalenza del processo del cancro. Nelle fasi iniziali del cancro, il tasso di sopravvivenza a 5 anni dei pazienti è del 95-100%. Tuttavia, nella quarta fase della malattia solo il 10% dei pazienti sopravvive durante l'anno. Se un paziente ha metastasi a distanza, l'aspettativa di vita media è di 10 mesi. Un segno di una buona prognosi per il cancro intestinale è l'assenza di ricadute per 4 anni dopo il trattamento chirurgico. Nelle neoplasie rettali benigne, la prognosi è generalmente favorevole.

La prevenzione dei tumori del retto comporta il rifiuto di assunzione di alcol e fumo, così come il rispetto di una corretta alimentazione, che include un gran numero di verdure e frutta, nonché un trattamento tempestivo degli stati pretumor. Le persone appartenenti al gruppo a rischio sono sottoposte a un regolare esame fisico con endoscopia intestinale e esame delle feci per sangue nascosto.

Tumore del retto: quanti vivono, sintomi, trattamento

A loro volta, le neoplasie epiteliali si dividono in:

  • polipi;
  • tumore villoso del retto. Sembra un nodo su una gamba o un'area unoplastica. Istologico è la crescita dell'epitelio rekatalny. Spesso maligno. Da rimuovere;
  • poliposi diffusa familiare del colon.

I tumori non epiteliali sono rari e si dividono in:

  • linfangiomi - dal tessuto linfoide;
  • lipomi - dal tessuto adiposo;
  • miomi: dal tessuto muscolare;
  • angiomi cavernosi - dalle navi;
  • neurofibromi - dai tessuti nervosi e connettivi.

Il carcinoide è una neoplasia che produce ormoni. La clinica di patologia dipende da quale ormone produrrà un tumore.

Un tumore maligno del retto può anche avere un'origine diversa (epiteliale o non epiteliale). I tumori epiteliali si dividono in:

  • melanoblast;
  • carcinoma a cellule squamose;
  • cancro ghiandolare;
  • adenocarcinoma;
  • cancro solido;
  • scirrhoma;
  • cancro misto;
  • il melanoma;
  • cancro cricoideo.

I tumori non epiteliali sono:

  • tumori non classificabili;
  • leiomiosarcoma;
  • linfoma;
  • nevrilemmoma;
  • angiosarcoma;
  • rabdomioma.

Il processo tumorale è diviso per la natura della crescita. Un tumore rettale esofitico si distingue, endofitico e diffuso.

sintomi

Quali sono i segni di un tumore? Le manifestazioni di patologia variano a seconda della buona qualità o della malignità del processo patologico.

Nella fase iniziale, un tumore benigno del retto non ha sintomi. Mentre cresce, compaiono i segni di ostruzione intestinale. Più tardi, il sangue viene rilasciato dall'ano. Tuttavia, la condizione generale del paziente non soffre.

I sintomi di un tumore maligno del retto sono:

  • cambiamento nel gusto;
  • impulso doloroso ad azione di defecazione;
  • costipazione prolungata (più di una settimana);
  • perdita di appetito, avversione al cibo;
  • mescolanza di pus, sangue o muco nelle feci;
  • perdita di peso;
  • sensazione di corpo estraneo nell'intestino;
  • la debolezza;
  • le feci prendono forma di nastro;
  • dolore, che irradia al sacro, perineo, regione lombare.

A causa della crescita del tumore esofitico, la vescica, i muscoli del pavimento pelvico, l'uretra oi muscoli dell'ano possono essere colpiti. Allo stesso tempo, appaiono feci dalla vagina nelle donne, incontinenza di urina o feci e gas.

palcoscenico

Ci sono le seguenti fasi dello sviluppo del processo patologico:

  • zero - la neoplasia è localizzata all'interno del retto;
  • Fase 1: oltre l'intestino, occupa il 30% della mucosa;
  • Stadio 2 - un tumore più grande di 5 cm, che non ha metastasi ai linfonodi o un tumore inferiore a 5 cm con metastasi ai linfonodi;
  • Stadio 3 - il tumore è germogliato nel retto dalla metà o più, i linfonodi sono colpiti;
  • Fase 4: presenza di metastasi ad altri organi.

motivi

Le cause di oncologia del retto sono le seguenti:

  • proctite o paraproctite;
  • immunità ridotta;
  • lavorare con prodotti chimici, radiazioni, nitrati;
  • dieta malsana;
  • processi infiammatori a livello intestinale;
  • costipazione prolungata;
  • poliposi intestinale.

Quale medico tratta i tumori nel retto?

Se i sintomi di questa malattia si verificano, è necessario visitare un oncologo. Egli chiarirà la natura del processo e prescriverà il trattamento necessario. Se necessario, la chirurgia avrà bisogno dell'aiuto di un chirurgo o di un proctologo.

diagnostica

La diagnosi può essere fatta sulla base di reclami, raccolta della storia della malattia, storia ereditaria, esame rettale.

Al paziente viene assegnato un esame del sangue generale, in cui viene rilevata l'anemia. Inoltre, il sangue viene esaminato per la presenza di marcatori tumorali. Inoltre, la necessità di consegna di sangue occulto fecale.

Dai metodi diagnostici strumentali al paziente possono essere assegnati:

  • irrigoscopia - usata spesso negli anziani;
  • rectoromanoscopy con biopsia;
  • fibrocolonoscopia: il metodo consente di visualizzare un tumore, liberarsi di piccoli tumori benigni o prendere un pezzo di tessuto per la ricerca;
  • Ultrasuoni - è prescritto per la germinazione sospetta del tumore negli organi adiacenti;
  • CT: consente di scoprire la lunghezza del tumore, la presenza di metastasi;
  • laparoscopia.

trattamento

Come trattare un tumore del retto? La terapia di questa patologia dipende dalla natura del processo e dallo stadio della malattia. In un tumore benigno del retto, è indicata un'operazione.

Nel caso di un tumore maligno del retto, la chirurgia è il principale metodo di trattamento. La portata dell'intervento dipende dalla gravità della malattia. In alcuni casi, il trattamento chirurgico comporta la resezione del neoplasma e dei linfonodi, in altri, viene utilizzato l'intervento combinato. Quest'ultimo è usato nella germinazione di un tumore negli organi vicini. La chirurgia per il processo maligno è radicale.

Nei pazienti con cancro del retto, viene utilizzata la radioterapia. È prescritto in caso di presenza di metastasi nei linfonodi o di germinazione del tumore nei muscoli. Questa tecnica può essere utilizzata in un paziente immediatamente prima dell'intervento chirurgico per evitare il ripetersi della malattia.

Per il trattamento farmacologico farmaci usati 5-fluorouracile, oxaliplatino in combinazione con acido folico. La chemioterapia viene eseguita contemporaneamente alla radioterapia o dopo l'intervento chirurgico per ridurre il rischio di recidiva. L'applicazione isolata della chemioterapia prima dell'intervento chirurgico consente di ridurre le dimensioni del tumore.

dieta

Nel corso del trattamento della patologia in questione è necessario seguire una dieta.

È necessario escludere dalla dieta tali prodotti come:

  • alcol;
  • soda;
  • il fumo;
  • carne rossa;
  • zucchero;
  • piatti piccanti;
  • sottaceti, marinate, salse;
  • pasticcerie;
  • maionese, margarina e burro;
  • fast food;
  • cibo con additivi chimici;
  • prodotti raffinati.

La dieta preoperatoria per i tumori del retto comprende i seguenti prodotti:

  • biancospino;
  • fagioli;
  • fegato;
  • noci;
  • aglio;
  • riso, lenticchie;
  • prezzemolo, pastinaca;
  • frutta secca

Il cibo dovrebbe essere cotto a vapore. È meglio usare prodotti facilmente digeribili e finemente tritati. C'è bisogno di piccole porzioni. Non dimenticare il liquido: bevi almeno 2 litri di acqua al giorno.

Nel periodo postoperatorio, viene assegnata la dieta numero 4. Il consumo di carboidrati e grassi è limitato. La quantità di proteine ​​nella dieta non è limitata.

Medicina popolare

Il trattamento di tumori del retto con metodi tradizionali viene utilizzato solo in combinazione con il trattamento principale.

Le seguenti ricette possono essere utilizzate per il trattamento di un tumore del retto fleecy e altre neoplasie di questa localizzazione:

  • 10 grammi di funghi di betulla, foglie di aloe, miscela di radice di elecampane e versare mezzo litro di vino rosso. Metti in un posto buio per una settimana. Mescolare di tanto in tanto. Bere 50 ml 3 volte al giorno dopo i pasti;
  • Celandine tritata finemente. 30 g di esso versare un litro di acqua bollente. Insistere per raffreddare l'acqua. Ceppo liquido e applicare per clisteri;
  • 10 g di soda mescolati con mezza tazza di acqua calda. Assumere tre volte al giorno un'ora prima dei pasti. Gradualmente, la quantità di soda può essere aumentata;
  • sbucciate l'aglio I dadi tagliano finemente. Mescolare 1 parte di aglio con 1 parte di miele. Metti in un barattolo, metti nel frigo. Utilizzare 15 g prima dei pasti e dopo di esso.

prospettiva

Quanti vivono con un tumore maligno del retto? La prognosi per la vita del paziente è determinata dallo stadio di sviluppo del processo patologico. Il 95% dei pazienti vive nella fase 1 per cinque anni e il 10% nella quarta. La presenza di metastasi a distanza riduce la vita a 10 mesi. La migliore prognosi è per i pazienti che non hanno recidive per 4 anni dopo la rimozione chirurgica della neoplasia. Con tumori benigni e tumori villosi del retto, la prognosi è favorevole.

prevenzione

La prevenzione della patologia in questione consiste nel respingere cattive abitudini. È necessario includere nella dieta di frutta e verdura. Se c'è un alto rischio di sviluppare la malattia, si dovrebbe visitare un medico in modo tempestivo, sottoporsi a esame endoscopico dell'intestino con una biopsia. È anche necessario passare regolarmente sangue occulto fecale.

Il tumore del retto richiede una diagnosi e un trattamento tempestivi. Qualsiasi ritardo nella neoplasia benigna minaccia il processo maligno. La prognosi per un tumore maligno è la più favorevole, prima si effettua il trattamento.

Segni e complicazioni di un tumore rettale: diagnosi e trattamento

I tumori del retto possono avere una natura benigna e maligna. Crescono nella membrana mucosa dell'organo digestivo e vengono diagnosticati in circa il 20% della popolazione.

Per non ritardare il decorso della malattia, è necessario conoscere i sintomi e iniziare un trattamento tempestivo.

Alcune caratteristiche

Il retto si riferisce alla porzione terminale del grosso tratto intestinale. In questa zona, la formazione di masse fecali. Grazie alla funzione motoria, si muovono lungo il canale alimentare e raggiungono il passaggio anale. Quando lo sfintere si restringe, le feci escono naturalmente.

Ma ci sono casi in cui questo processo è difficile - la ragione di ciò è l'apparizione di neoplasie benigne o maligne.

Cause di processo anormale

Un tumore nel retto può apparire per una serie di motivi. Gli esperti non hanno ancora capito che è un provocatore del suo sviluppo.

Ma ci sono diversi fattori che sono:

  • dieta malsana. I tumori del retto sono più spesso diagnosticati per coloro che hanno un gran numero di prodotti a base di carne grassa sul menu. L'assenza di colture vegetali e frutticole è un fattore favorevole per l'adesione e lo sviluppo della flora patogena;
  • ipovitaminosi. Con una carenza di vitamine A, C ed E, gli agenti cancerogeni e i componenti chimici che fanno male alle cellule intestinali sane entrano nel corpo;
  • eccesso di peso corporeo. L'obesità è cattiva per la normale funzione d'organo. C'è una violazione del flusso sanguigno e della peristalsi, che porta alla stitichezza;
  • la presenza di abitudini dannose. La nicotina e l'alcol influenzano negativamente il plesso vascolare, peggiorando così il flusso sanguigno nel corpo e irritando le pareti intestinali;
  • fattore genetico.

Nelle situazioni più rare, condizioni di lavoro dannose possono portare al cancro.

I seguenti fattori sono considerati fattori decisivi che creano i prerequisiti per l'insorgenza di tumori maligni:

  • polipi. Queste sono crescite che si formano sulla membrana mucosa dell'organo. Possedere il bene. Se c'è una crescita intensiva e le loro dimensioni superano i due centimetri, è richiesto un esame regolare da parte di uno specialista;
  • poliposi diffusa. Questa malattia è ereditaria. Formazioni multiple con polipi compaiono nel colon e nel retto. Il loro numero può essere superiore a cento pezzi;
  • infezione da papillomavirus umano. Gli agenti virali portano alla degenerazione cellulare, ai cambiamenti nelle loro proprietà e alla comparsa di focolai del cancro.

Il cancro del retto nelle donne può svilupparsi per diverse ragioni, questo può includere: sesso anale regolare, stadio avanzato di emorroidi interne ed esterne.

sintomatologia

Il tumore benigno del retto non rappresenta una minaccia significativa per la vita del paziente, se non ha i prerequisiti per la comparsa del cancro.

La sintomatologia del processo patologico dipende dalla dimensione del tumore, dallo stadio di sviluppo e dalla posizione.

Con un tumore rettale, i sintomi possono essere nascosti in:

  • separazione del sangue dall'ano. In circa il 90% dei pazienti, questo sintomo segnala l'insorgenza del cancro. Le feci attraversano il lume intestinale e danneggiano la formazione del tumore. Il sangue gocciola in un piccolo volume, quindi nelle feci possono essere visibili solo strisce o coaguli di sangue;
  • separazione dell'ano muco o contenuto purulento. Questa caratteristica è caratteristica dell'ultimo stadio dello sviluppo della patologia. La separazione del muco o del contenuto purulento si verifica sullo sfondo delle complicazioni che sorgono quando un tumore si disintegra e si metastatizza in altri organi;
  • difficoltà con la sedia. I segni di un tumore nel retto possono consistere in costipazione di natura cronica, così come nello sviluppo di diarrea. Questo può essere flatulenza, incontinenza fecale, distensione addominale. Le difficoltà risiedono nell'infiammazione che si verifica nella mucosa e nel tessuto muscolare;
  • ostruzione intestinale. Questo sintomo segnala l'ultimo stadio di sviluppo di un tumore rettale. Una grande formazione copre completamente l'apertura dell'intestino, portando a costipazione cronica. La presidente può essere assente per più di tre o cinque giorni. In questo caso, il paziente lamenta dolore non grave, nausea e vomito;
  • sensazioni dolorose. Manifestato sia nella fase iniziale che in quella finale. La sensazione sgradevole aumenta con il passaggio di masse fecali e movimenti intestinali;
  • cambiamenti nella salute generale. Il paziente può lamentare perdita di appetito, debolezza, perdita di peso, affaticamento, scottature della pelle.

Nella fase iniziale, le neoplasie nell'intestino praticamente non si fanno sentire. Man mano che i sintomi crescono, si intensificheranno. Questo è il motivo per cui i pazienti si rivolgono in ritardo al medico quando la malattia ha una forma trascurata.

la diagnosi

Se si sospetta la presenza di tumori nel retto, i sintomi devono essere rilevati il ​​prima possibile. Dopodiché, devi contattare il medico e parlare dei reclami esistenti.

Sulla base di questo, il medico condurrà un esame che include:

  • test delle dita. Questa tecnica è la più semplice, che consente di rilevare la presenza di fenomeni anomali;
  • sigmoidoscopia. Il tratto intestinale viene ispezionato utilizzando un piccolo dispositivo che viene inserito nel retto ad una profondità di 30 centimetri;
  • clisma opaco. Per eseguire la tecnica richiede l'introduzione nel corpo di un agente di contrasto. Quindi con l'aiuto di raggi X sono prese. Questo metodo aiuta a determinare la dimensione dell'adenoma;
  • diagnosi ecografica. Utilizzato per determinare il numero di metastasi negli organi adiacenti;
  • tomografia computerizzata. È usato nelle situazioni più rare quando non sono possibili raggi X e ultrasuoni;
  • una biopsia. Assunzione di materiale per la determinazione della malignità;
  • donazione di sangue per i marcatori tumorali e l'antigene embrionale del cancro.

Dopo una diagnosi accurata e l'identificazione della classificazione dell'istruzione è determinata dalla terapia terapeutica.

Caratteristiche delle misure terapeutiche

Il trattamento dei tumori del retto viene eseguito con l'aiuto della chirurgia.

L'adenoma del retto viene rimosso in diversi modi:

  1. Resezione dell'area danneggiata. Se la formazione cancerosa è localizzata nella regione superiore o centrale, l'area danneggiata viene rimossa il più in basso possibile. L'operazione di rimozione consiste nell'abbassare lo strumento sigillato nelle profondità del bacino.
  2. Ritaglio dell'intestino con il movimento del colon nel canale anale. Cioè, completa rimozione dell'intestino. In questo posto muovi del tessuto sano. Per questo, il medico crea un retto artificiale, ma mantiene lo sfintere.
  3. Creazione di una colostomia permanente. Se c'è un tumore a forma di disco del retto, l'operazione consiste nella completa rimozione dell'organo e del passaggio anale. La fine dell'uscita del tratto intestinale nella parete addominale.

La rimozione di un tumore del retto non è sempre fatta. Se la formazione ha una forma benigna, la sua dimensione viene semplicemente monitorata. Con l'aumento o la rinascita della radioterapia, che consente di ridurre le dimensioni del tumore e sospendere la riproduzione delle strutture delle cellule tumorali.

È possibile determinare la classificazione di questo tumore in modo indipendente? Sfortunatamente, senza una visita al dottore è impossibile non solo determinare il tipo di malattia, ma anche il palcoscenico. Le persone di solito cercano aiuto in ritardo quando si osservano effetti avversi come l'ostruzione intestinale. Se c'è un tumore rettale, il trattamento dovrebbe iniziare immediatamente.

Il cancro nel colon è una malattia insidiosa che è stata nascosta da molto tempo. Pertanto, non è necessario identificare i sintomi e il trattamento da soli. Questo può solo portare a un deterioramento del paziente.