loader
Raccomandato

Principale

Cirrosi

Cancro dell'intestino: segni. Cancro intestinale: sintomi e trattamento

Il cancro dell'intestino è una malattia che occupa uno dei posti principali tra tutte le patologie tumorali. Si chiama la malattia della civiltà, perché è la popolazione dei paesi avanzati e in via di sviluppo che più spesso affronta questo problema. Nell'Europa occidentale e in America, questo problema è molto acuto. La malattia colpisce sia gli uomini che le donne allo stesso modo dopo 40 anni.

Perché si verifica il cancro dell'intestino

L'intestino consiste di due sezioni: l'intestino tenue e crasso. Ognuno di loro è a rischio di essere affetto da oncologia. Il più comune è il cancro del colon. I tumori nella sezione sottile sono molto meno comuni.

Ci sono molti fattori che provocano l'emergenza e lo sviluppo della malattia:

  • Predisposizione genetica.
  • Malattie infiammatorie e croniche nell'intestino. L'esposizione prolungata a fattori dannosi sulla membrana mucosa degli organi può provocare la degenerazione di cellule normali in cellule cancerose.
  • Lesioni intestinali benigne possono degenerare in maligni.
  • Il papillomavirus umano in alcuni casi causa il cancro.
  • Nutrizione sbilanciata. La riduzione del consumo di fibre vegetali e la predominanza di cibi grassi e proteici provoca l'inibizione della motilità intestinale e la formazione di ristagni. Allo stesso tempo, le masse fecali irritano la membrana mucosa, causando la sua infiammazione cronica e ulteriore cancro intestinale. I segni di malnutrizione sono frequenti stitichezza, coliche e aumento della flatulenza.
  • Abuso di alcol

Tuttavia, è impossibile identificare con precisione le cause dell'oncologia intestinale e prevedere il suo sviluppo. Solo un attento atteggiamento nei confronti della salute e i controlli preventivi annuali dopo 40 anni aiuteranno a prevenire una malattia oa iniziare il trattamento in tempo.

Come si manifesta la malattia

L'insidiosità della malattia è che anche gli esperti non sempre identificano immediatamente il cancro intestinale. I segni della malattia sono molto sfocati e spesso hanno somiglianze con le manifestazioni di altre patologie. Le principali "campane" per andare dal medico e la diagnosi sono:

  • Sangue nelle feci da tessuti colpiti da tumore.
  • Dolori simili alla colite dovuti agli effetti meccanici della formazione.
  • Nausea, eruttazione e gonfiore.
  • Stitichezza, alternanza di diarrea. Il tumore inibisce l'avanzamento delle feci, in luoghi di ristagno inizia la fermentazione. Dopo di che esce il liquido, mescolato con le feci, simile alla diarrea.
  • Anemia dovuta a perdita di sangue permanente.
  • Avversione alla carne a causa della maggiore concentrazione nel sangue dei prodotti di degradazione delle proteine.
  • Forte diminuzione del peso corporeo.
  • Giallo di pelle.
  • Diminuzione del tono del corpo, affaticamento.

Tutto quanto sopra può dire che una persona ha il cancro intestinale. I sintomi e la manifestazione della malattia possono apparire come colite o appendicite con peritonite. In questa fase è importante scegliere il giusto metodo diagnostico.

Metodo per la diagnosi del cancro intestinale

Solo specifici tipi di diagnostica possono confermare il cancro intestinale, i cui segni sono solitamente nascosti, soprattutto nelle prime fasi. Gli studi tempestivi sono una possibilità per un recupero completo, in quanto il trattamento dell'oncologia nelle fasi successive di solito non porta il risultato atteso.

Esistono i seguenti metodi diagnostici:

  • Ricerca delle dita Ti permette di identificare oncologia nel retto.
  • Sigmoidoscopia. Lo studio della parete intestinale a 30 cm dall'ano.
  • Colonscopia. Ti permette di fare una biopsia ad una distanza di 1 m dall'ano.
  • Esame a raggi X o irrigoscopia. Viene eseguito dopo la somministrazione con l'aiuto di un clistere di un agente di contrasto (sospensione di bario), che consente di identificare i tumori lungo l'intera lunghezza dell'intestino.
  • Risonanza magnetica e tomografia computerizzata. Il metodo più moderno consente di determinare una chiara localizzazione dei tumori maligni.
  • Diagnosi ecografica della cavità addominale.
  • Lo studio del sangue occulto fecale.

Affinché la terapia abbia successo, è necessario cercare l'aiuto degli specialisti il ​​più presto possibile e passare attraverso tutti i tipi prescritti di diagnostica, nonostante il fatto che alcuni di essi siano spiacevoli e persino dolorosi.

Metodi per affrontare la malattia

Se il paziente è stato diagnosticato un cancro intestinale, il trattamento sarà la rimozione chirurgica del tumore. Questa è l'unica terapia che può portare al pieno recupero.

L'operazione viene eseguita in anestesia generale mediante dissezione della parete addominale e rimozione dei tessuti danneggiati e dei linfonodi adiacenti per prevenire recidive e metastasi. Se possibile, l'integrità dell'intestino viene ripristinata immediatamente. E se no, allora fanno una colostomia - lo tirano artificialmente sulla parete addominale. Questo è di solito un inconveniente temporaneo, che si risolve dopo alcune settimane o un mese. Le estremità dell'intestino sono cucite, dopo di che viene ripristinato il normale movimento intestinale.

Terapia adiuvante

Dopo l'asportazione chirurgica del tumore, viene eseguito l'esame microscopico dei tessuti asportati per rilevare lesioni maligne dei linfonodi. La presenza di cellule tumorali in esse indica la possibilità di diffusione di metastasi, che non possono ancora essere diagnosticate a causa delle loro piccole dimensioni. Viene inoltre condotto uno studio sulla presenza di metastasi nella zona addominale e negli organi pelvici.

Se la possibilità di recidiva è confermata, viene prescritto un trattamento adiuvante - chemioterapia per il cancro intestinale. Viene effettuato con un farmaco che rallenta la crescita delle cellule tumorali, il 5-fluorouracile. Questo riduce significativamente il rischio di recidiva. A volte la radioterapia è prescritta per prevenire il ritorno della malattia.

Come rilevare il cancro intestinale in modo tempestivo

Sfortunatamente, lo screening della popolazione per il cancro non è stato ancora fornito. Pertanto, dovrai monitorare te stesso la tua salute. Per fare questo, le persone a rischio dovrebbero regolarmente sottoporsi a test per il sangue nascosto nelle feci e per quanto possibile effettuare una colonscopia. Questo è particolarmente vero per coloro i cui parenti hanno sofferto di questa malattia.

La diagnosi precoce delle neoplasie consente di curare completamente il cancro del colon nelle fasi iniziali. Le metastasi non hanno ancora il tempo di formarsi, quindi la chirurgia è sufficiente per eliminare il problema.

Prevenzione del cancro intestinale

La base per la prevenzione dei tumori maligni nell'intestino è una corretta alimentazione, un trattamento tempestivo di eventuali malattie infiammatorie dell'apparato digerente e uno stile di vita attivo.

Anche quelle persone che non sono a rischio dovrebbero monitorare attentamente la loro dieta. È principalmente necessario mangiare frutta e verdura, varietà a basso contenuto di grassi di carne e pesce, legumi e oli di origine vegetale. È necessario abbandonare dolci, marinate, carni affumicate, arrostite e speziate. Si consiglia di eseguire esercizi fisici quotidiani, fare passeggiate e più spesso essere all'aria aperta.

Prognosi di recupero

Prima viene diagnosticata una malattia, maggiore è la probabilità di una guarigione rapida e completa. Circa l'80% dei pazienti si sbarazza della malattia, se il cancro colpisce solo la mucosa intestinale. Se le cellule maligne sono già cresciute nel muro, la probabilità di recupero si riduce al 70%. Quando la malattia entra nella fase di metastasi, le probabilità dei pazienti sono ridotte al 30-50%.

È molto importante non dimenticare mai la propria salute e rivolgersi agli specialisti ai primi sintomi della malattia. Se un paziente ha avuto il tempo di rilevare il cancro intestinale nelle fasi iniziali, i cui segni possono nascondersi dietro la maschera di altre malattie, allora la possibilità di una terapia di successo aumenta molte volte.

Cancro dell'intestino

Neoplasia maligna dell'intestino si sviluppa dalla membrana mucosa (tessuto epiteliale) dell'intestino tenue, del colon e del retto. Il tipo più comune di cancro è il cancro del colon. Molto spesso, la malattia si verifica a seguito della rinascita di polipi benigni intestinali. Il cancro di questo tipo viene raramente diagnosticato in persone sotto i 40 anni. La frequenza di diagnosi della malattia negli uomini e nelle donne è la stessa.

Foto: tumore all'intestino

motivi

Le cause esatte del cancro intestinale sono sconosciute alla medicina. Ci sono una serie di fattori predisponenti per lo sviluppo di questa malattia. Considera alcuni di essi in dettaglio.

cibo

I tumori sono spesso il risultato di errori nell'alimentazione. La nutrizione ha il maggiore effetto sul cancro del colon, che fa parte dell'intestino crasso. Aumenta il rischio di sviluppare tumori maligni di cibo, costituito principalmente da proteine ​​e grassi animali.

Anche la mancanza di alimenti vegetali (frutta e verdura) nella dieta influisce negativamente sullo stato dell'intestino.

Il rischio di sviluppare il cancro intestinale è aumentato nelle persone che abusano di alcol.

Video: cibo contro il cancro al colon

Predisposizione ereditaria

Se è stata registrata una storia familiare di cancro intestinale, aumenta il rischio di sviluppare la malattia. Coloro i cui parenti più stretti si ammalano di tumori intestinali fino a 45 anni sono esposti a un ulteriore pericolo.

Le persone con una predisposizione ereditaria dovrebbero essere regolarmente esaminate in cliniche specializzate: ciò aiuterà a identificare il cancro o le condizioni precancerose nel tempo e prescriverà un ciclo di trattamento.

La medicina ha anche rivelato 2 condizioni genetiche che aumentano la probabilità di cancro intestinale:

  • la prima condizione è chiamata "adenomatosi ereditaria-poliposi" o NAP. In questa condizione, si forma un gran numero di polipi benigni nel colon, che in certe condizioni possono degenerare in tumori maligni;
  • il secondo stato è chiamato HNROK - carcinoma del colon non-colestore ereditario. Se esiste un secondo tipo di patologia genetica, il tumore può svilupparsi contemporaneamente in più punti dell'intestino.

In questo articolo, puoi trovare informazioni dettagliate sul cancro intestinale allo stadio 4 con metastasi.

Malattie precancerose

Qualsiasi lesione della mucosa può teoricamente provocare lo sviluppo del cancro intestinale. Tali malattie includono: colite ulcerosa, morbo di Crohn (infiammazione cronica dell'apparato digerente), ulcera duodenale.

Tra gli altri fattori che influenzano l'insorgenza di tumori intestinali, ci sono:

  • il fumo;
  • costipazione cronica;
  • assumere farmaci antinfiammatori;
  • età avanzata;
  • in sovrappeso;
  • mancanza di attività motoria (ipodynamia): lo sviluppo del cancro del colon-retto può essere facilitato dal lavoro sedentario, che riduce il tono della muscolatura liscia;
  • fattore etnico (c'è una prevalenza della malattia tra i residenti dell'Europa orientale, che è causata dalle peculiarità dell'alimentazione nella regione).

sintomi

Nelle fasi iniziali, il cancro intestinale procede senza sintomi. Le manifestazioni successive della malattia non sono specifiche e possono assomigliare a segni di altri disturbi gastrointestinali.

I sintomi del cancro intestinale includono:

  • costipazione prolungata alternata a diarrea;
  • sensazione di pienezza o pesantezza nello stomaco;
  • dolore addominale, che irradia alla parte bassa della schiena e del perineo;
  • mancanza di appetito, avversione a certi tipi di cibo - per esempio, alla carne;
  • l'aspetto del sangue nelle feci;
  • temperatura prolungata non superiore a 37 ° C;
  • anemia (debolezza, capogiri, diminuzione della prestazione).

Tutti questi segni non indicano esattamente il cancro intestinale, ma se uno qualsiasi dei sintomi non è scomparso da diverse settimane, è necessario un appello al medico.

Fasi del cancro intestinale

Ci sono cinque fasi del cancro dell'intestino. Allo zero, primo, secondo e talvolta terzo stadio, il cancro intestinale può non manifestarsi in alcun modo e manifestarsi debolmente. Il dolore severo, costringendo i pazienti a consultare un medico, spesso compaiono solo agli stadi 3 e 4, quando il trattamento è complicato dalla presenza di metastasi nel sistema linfatico e nei tessuti circostanti.

Nello stadio 0 del tessuto epiteliale dell'intestino c'è un piccolo accumulo di cellule patologiche che sono soggette a degenerazione e divisione attiva. Il tumore non si estende oltre la membrana mucosa.

Allo stadio 1, il tumore diventa maligno - aumenta di dimensioni, ma non si estende oltre le pareti dell'intestino. La metastasi non si verifica, non ci sono nemmeno manifestazioni dolorose. Forse una leggera indigestione. Il cancro può essere rilevato attraverso la colonscopia.

Allo stadio 2, il tumore cresce a 2-5 cm e inizia a penetrare nella parete intestinale.

Lo stadio 3 è caratterizzato da un aumento dell'attività delle cellule tumorali. Il tumore sta rapidamente aumentando di dimensioni, penetra attraverso le pareti dell'intestino. Le cellule tumorali invadono i linfonodi. Sono interessati anche organi e tessuti vicini: in essi compaiono lesioni regionali.

Allo stadio 4, il tumore raggiunge la sua dimensione massima, dà metastasi a organi distanti. C'è un danno tossico per il corpo dall'attività vitale di una neoplasia maligna. Di conseguenza, tutti i sistemi sono interrotti.

Nella fase di metastasi compaiono sintomi specifici di cancro intestinale: gravi disturbi digestivi, chiari segni di sangue nelle feci, ostruzione intestinale, disturbi nel lavoro del sistema escretore urinario a causa della germinazione del tumore nella vescica. Il trattamento chirurgico in questa fase è quasi inutile - la terapia è finalizzata ad alleviare le condizioni del paziente.

Foto: fasi del cancro intestinale

diagnostica

Il tumore all'intestino si sviluppa lentamente: il paziente ha la possibilità di rilevare la malattia nelle fasi iniziali se si sottopone a un esame clinico almeno una volta all'anno.

Se si sospetta il cancro dell'intestino, vengono applicate le seguenti procedure:

  • palpazione (eseguita da un medico per rilevare un tumore nel colon, trasverso o cieco);
  • esame rettale (eseguito in caso di sospetto tumore del colon-retto);
  • esame ginecologico nelle donne per valutare la diffusione del tumore;
  • analisi di laboratorio delle feci per la presenza di sangue;
  • irrigoscopia (esame radiografico del colon con un mezzo di contrasto);
  • colonscopia (studio dell'hardware mediante sonda, che consente di effettuare un'ispezione visiva della mucosa dell'intestino crasso);
  • esame del sangue (generale e sui marcatori tumorali);
  • biopsia e esame istologico;
  • risonanza magnetica;
  • Stati Uniti.

trattamento

Il principale metodo di trattamento per il cancro intestinale è la rimozione chirurgica. La radioterapia e la chemioterapia sono utilizzate come metodi ausiliari per la chirurgia.

Il tipo di intervento chirurgico dipende dalla posizione del tumore, dal suo diametro e dal grado di diffusione. Se il tumore è piccolo, può essere eliminato completamente, pur mantenendo le capacità funzionali dell'intestino. Per i tumori più grandi, viene eseguita una colectomia e viene creato anche uno sbocco intestinale, una colostomia.

La radioterapia viene solitamente utilizzata dopo l'intervento chirurgico e ha lo scopo di prevenire il ripetersi della malattia. La radioterapia distrugge le cellule tumorali che rimangono nel corpo dopo il trattamento chirurgico.

La chemioterapia riduce la probabilità di metastasi e può ridurre le dimensioni del tumore. Il trattamento con farmaci aggressivi viene utilizzato prima o dopo l'intervento chirurgico. Come trattamento primario, la chemioterapia viene utilizzata per un tipo di tumore intestinale inoperabile.

Tutto su quello che dovrebbe essere il cibo per il cancro dell'intestino qui.

Descrive i sintomi del cancro intestinale negli uomini.

prevenzione

Per prevenire il cancro intestinale, le persone a rischio devono essere periodicamente esaminate in ambito clinico. Dovrebbe anche trattare tempestivamente le malattie che i medici considerano precancerose: malattie infiammatorie del colon (morbo di Crohn, colite). Bisogna fare attenzione a rimuovere i polipi del colon.

Prevenire il cancro intestinale aiuterà anche l'inclusione nella dieta di un gran numero di frutta e verdura. Fibra grezza e fibre alimentari stimolano la pulizia dell'intestino.

Video: come prevenire il cancro del colon

Antiossidanti, beta carotene e altri composti benefici prevengono i danni ai tessuti e l'irritazione da sostanze ossidate. Eliminare la stitichezza riduce anche il rischio di ristagno nell'intestino, impedendo in tal modo lo sviluppo di processi precancerosi.

Una misura preventiva contro il cancro dell'intestino inferiore può essere definita sport e attività fisica. La cultura fisica aumenta il tono della muscolatura liscia dell'intestino e quindi previene il cancro.

Il cancro intestinale è un tumore grave che si sviluppa nelle mucose di varie sezioni intestinali. Molto spesso, i tumori cancerosi colpiscono l'intestino crasso e il retto, meno comunemente diagnosticati con il cancro dell'intestino tenue. Neoplasie maligne si formano da piccole crescite sulla mucosa.

Il cancro del retto è classificato in base alla forma di crescita e alla struttura istologica. Per sapere che aspetto ha un tumore del cancro di questo o quel tipo, è necessario per tutte le persone in età matura, specialmente quelle ad alto rischio per questa malattia. I seguenti sono i principali tipi di cancro. Secondo il modulo.

Il cancro del retto di grado 3 è un serio pericolo per la vita del paziente. Il successo del trattamento dipende da quanto sono interessati i linfonodi e gli organi vicini. Molti casi diagnosticati di cancro del colon-retto cadono sul palco 3, perché prima i sintomi possono essere espressi in modo equo.

La terapia per il cancro del colon-retto dovrebbe avvenire in clinica: i principali metodi di trattamento sono chirurgici e medicinali. Tuttavia, come metodo ausiliario di esposizione, è consentito l'uso di rimedi popolari. Il trattamento alternativo non dovrebbe essere il principale metodo di terapia: dovrebbe essere effettuato solo con.

Ulteriore trattamento dipende dalla precisione di determinare lo stadio del cancro. Come altre malattie oncologiche, il cancro del retto si sviluppa in 4 fasi, ognuna delle quali ha le sue caratteristiche peculiari. Le fasi del cancro del retto si sostituiscono a vicenda in modo relativamente lento, il che aumenta le probabilità di successo del trattamento. Previsione.

Il cancro del retto si sviluppa dal tessuto epiteliale del retto. Come altri tumori, il cancro del retto procede per fasi. Il rilevamento della malattia nelle fasi iniziali consente il trattamento chirurgico e la rimozione del tumore. Il cancro allo stadio 4 è considerato incurabile. Il cancro allo stadio 4 è uno stadio di collasso del tumore e.

I tumori oncologici del retto nella maggior parte dei casi si sviluppano piuttosto lentamente, il che rende possibile rilevare la malattia in una fase precoce. L'importante è rintracciare i sintomi della malattia nel tempo e andare in clinica per la ricerca di laboratorio e hardware. Considerare i primi sintomi del cancro del colon-retto.

I fattori che aumentano la probabilità di cancro del colon possono essere esclusi in molti casi. Anche se la malattia è ereditaria, ci sono modi per identificare precocemente le patologie precancerose. Considera in dettaglio tutti i metodi preventivi contro il cancro del retto. Corretto.

Il cancro del retto si sviluppa dal tessuto epiteliale del retto e si verifica nella maggior parte dei casi in persone di età superiore ai 50 anni. Recentemente, un numero crescente di casi di cancro del colon-retto sono stati segnalati in tutto il mondo. I medici ritengono che questa circostanza sia associata alle peculiarità dell'alimentazione e alla sedentarietà.

Il trattamento per il cancro del retto viene quasi sempre eseguito utilizzando metodi complessi. Il principale tipo di terapia è il trattamento chirurgico, ma è quasi sempre completato dalla chemioterapia e dalla radioterapia. La chemioterapia è indipendente e l'unico metodo di trattamento è usato nei casi in cui la chirurgia e le radiazioni sono controindicate -.

Il cancro del colon-retto è un tumore con uno sviluppo e un decorso relativamente lenti. Questa circostanza consente più spesso di diagnosticare la malattia a stadi operabili. La prognosi dipende direttamente dalla presenza e dall'estensione delle metastasi regionali e dei focolai maligni secondari. Common.

Il carcinoma del retto in caso di diagnosi precoce è relativamente facilmente suscettibile agli effetti terapeutici: la previsione di sopravvivenza è di circa il 75-90%. Le difficoltà sorgono quando la malattia si sviluppa nelle fasi della metastasi. In questo caso, tutto dipende da come viene scelto il regime di trattamento, oltre che su.

Il cancro del retto (carcinoma del retto) è un tumore maligno che si sviluppa dalle cellule che rivestono il retto. La neoplasia può protrudere nel lume dell'intestino o crescere nelle sue pareti. Recentemente, un numero crescente di pazienti viene diagnosticato in tutto il mondo - questa tendenza è particolarmente rilevante per i paesi sviluppati.

I tumori del retto richiedono un trattamento lungo e sistematico. La malattia si sviluppa principalmente in età adulta, e il metodo principale del suo trattamento è la chirurgia. Di grande importanza nel trattamento nella fase di recupero è la nutrizione dei pazienti. La necessità di una dieta Una percentuale significativa di casi.

Il cancro del colon e il cancro del colon-retto sono malattie oncologiche piuttosto comuni in tutto il mondo. Molto spesso, i tumori maligni a livello intestinale si sviluppano nelle persone di età superiore ai 50 anni. Il rischio di sviluppare il cancro intestinale è aumentato nelle persone che mangiano cibi prevalentemente grassi e ipercalorici e includono c.

Il cancro intestinale è solitamente chiamato diversi tipi di tumori, che si differenziano tra loro nella localizzazione e nel decorso dei processi maligni. Le neoplasie possono svilupparsi nell'intestino tenue, diverse parti dell'intestino crasso e nel retto. In quest'ultimo caso, il tumore è chiamato cancro del colon-retto. Più spesso

I tumori oncologici nell'intestino possono colpire uno qualsiasi dei suoi reparti. Dalla fine del secolo scorso, il numero di pazienti con questa malattia è costantemente aumentato, ma negli ultimi anni la prognosi per la sopravvivenza è migliorata significativamente grazie all'uso di terapie avanzate. Tuttavia, il trattamento del cancro intestinale in Israele.

Esistono molti modi per confermare o confutare in modo affidabile la presenza di cancro intestinale in un paziente. Un esame del sangue per il cancro dell'intestino è uno dei metodi diagnostici più utilizzati. Diversi tipi di esami del sangue per il cancro dell'intestino, così come il cancro di altri organi, possono dire sul palco e.

Le patologie oncologiche dell'intestino si sviluppano nei suoi vari segmenti e colpiscono principalmente le persone di età matura, indipendentemente dal loro genere. Una prognosi positiva per questa patologia è una delle più alte, tuttavia, quanto vivono con il cancro intestinale dipende dall'età del paziente, stadio.

Il cancro del colon è un tumore che è caratterizzato dalla crescita di un tumore maligno di origine epiteliale sulle pareti intestinali. I sintomi caratteristici di questa malattia sono dolore, sanguinamento intestinale, feci alterate. Il cancro del colon o del retto si sviluppa più spesso.

Sintomi e trattamento del cancro intestinale

Le malattie oncologiche sono molto comuni e occupano uno dei primi posti tra le altre malattie. Questi includono il cancro intestinale. Negli anziani, la frequenza della malattia aumenta, ma si verifica anche nei bambini e nei giovani. Sintomi di cancro intestinale: dolore addominale di diversa natura, perdita di appetito, perdita di peso, nausea, feci mescolate con sangue. Questa malattia è pericolosa per la vita di una persona e quindi ai primi sintomi è necessario consultare un medico.

Cos'è?

Il tumore all'intestino (codice ICD 10 - C17-20) è un tumore caratterizzato dalla presenza di un tumore maligno nella mucosa intestinale. Si trova in qualsiasi parte dell'intestino e inizia a svilupparsi lentamente. Il cancro inizia il suo sviluppo da un polipo e lentamente degenera in un processo maligno. Poi continua a crescere e le cellule tumorali penetrano nel sistema linfatico e circolatorio, l'oncologia si diffonde in tutto il corpo e causa metastasi. Il 95% dei tumori del colon e dell'intestino tenue sono adenocarcinomi.

Distinguere anche questi tipi di cancro intestinale:

  • esofitica;
  • endofitica;
  • misto.
Torna al sommario

Fattori di sviluppo

Ci sono tali fattori e cause del cancro intestinale:

Il cancro dell'intestino si sviluppa sullo sfondo di uno stile di vita malsano, invecchiamento, lesioni, malattie di altri organi.

  • cattive abitudini;
  • la presenza di batteri H. pylori;
  • età;
  • mangiare cibo spazzatura;
  • l'uso di un gran numero di grassi animali, conservanti, carne affumicata e sottaceti;
  • infiammazione cronica del pancreas;
  • l'obesità;
  • fattore genetico;
  • malattia infiammatoria intestinale frequente;
  • feci disturbate (stitichezza).
Torna al sommario

Stadio della malattia

Ci sono tali fasi di sviluppo e corso:

  • 2a - l'educazione cattura meno della metà della circonferenza dell'intestino, ma non penetra nel suo muro.
  • 2b - già penetra nel muro.
  • 3a - il tumore cattura più della metà del lume intestinale, penetrando nell'intero spessore della parete. Le metastasi non sono ancora state formate.
  • 3b - ci sono già metastasi nei linfonodi regionali.

I sintomi del cancro intestinale

Nelle fasi iniziali, la maggior parte dei tumori si manifestano allo stesso modo: asintomatica. I sintomi clinici del cancro e la sua gravità dipendono dalle dimensioni, dallo stadio di sviluppo, dalla forma di crescita e dalla localizzazione della neoplasia. Con la progressione della crescita e un gran numero di metastasi, i sintomi sono vari e fortemente pronunciati.

A seconda della patogenesi, si distinguono i seguenti sintomi clinici:

  • sintomi locali - segni di educazione nell'intestino;
  • secondario - a causa di un aumento delle neoplasie, la pervietà e il funzionamento dell'intestino sono interrotti;
  • manifestazioni di patologia, dovute alla penetrazione del tumore negli organi e alla formazione di complicanze e metastasi;
  • generale - a causa dell'influenza del cancro sul corpo.
Torna al sommario

Sindromi in una fase iniziale di sviluppo

Le fasi iniziali del cancro intestinale sono sintomi locali. Si verifica periodicamente, è scarsamente espresso e non concentra l'attenzione del paziente e del medico curante su di essi. I primi segni di cancro intestinale sono le feci con sangue e muco. Nella fase iniziale, il sangue nelle feci sotto forma di vene. Con la progressione della crescita del neoplasma, viene secreto più sangue. Diventa nero e mescolato con le feci, in modo che il colore delle feci cambia. Nelle fasi successive della malattia, le feci hanno un odore sgradevole e nella forma di un coagulo di sangue. Il muco puro è raro. Nelle fasi iniziali, viene escreto con il sangue e successivamente con il pus.

Ancora distinguere tali sintomi del cancro intestinale in una fase precoce, che si manifesta in un bambino e un adulto:

  • la debolezza;
  • aumento della fatica;
  • perdita di peso;
  • appare l'anemia;
  • le preferenze di gusto cambiano e c'è avversione a certi tipi di cibo;
  • cambiamento nelle feci (stitichezza o diarrea nel cancro).
Torna al sommario

Segni secondari della malattia

I sintomi iniziano ad apparire quando un tumore maligno diventa grande e restringe il lume dell'intestino. Rivela anche la rigidità del suo muro. Se il tumore si trova nella parte superiore del retto, cominciano a comparire i sintomi dell'ostruzione intestinale di varia intensità. Inizia con i sintomi della violazione del movimento della massa fecale nell'intestino.

Questi sintomi includono:

  • costipazione;
  • gonfiore;
  • comparsa di brontolio;
  • aumento della peristalsi;
  • mal di stomaco.
Il cancro intestinale durante la germinazione in altri organi provoca fistole, ascessi e perforazioni. Torna al sommario

Sintomi durante la germinazione negli organi vicini

Se la forma maligna è diffusa nelle parti inferiori del retto, porta al danno dell'orifizio anale, causando dolore. Un altro gonfiore si estende alla prostata e alla vagina. I sintomi del cancro intestinale nelle donne e negli uomini saranno diversi. Gli uomini avranno difficoltà a urinare. Se il tumore ha colpito le parti superiore e media dell'intestino, il tumore germinerà nella vescica. Come risultato, si forma una fistola tra l'intestino e la vescica, si sviluppano infezioni del tratto urinario e febbre.

Con la germinazione dei tumori nella manifestazione dell'utero non si verifica. Se il tumore cresce nella vagina, il paziente avrà un passaggio fistoloso reco-vaginale e le masse fecali e i gas saranno rilasciati attraverso la vagina. Un sintomo comune nei pazienti: forte dolore addominale crampi. Il decorso della malattia e la temperatura del cancro intestinale nelle donne sembra una febbre infettiva.

Nell'intestino diretto, la neoplasia viene ferita dalle feci, a seguito della quale si infiamma. Inoltre, questa infiammazione passa ai tessuti vicini. In questi casi, si sviluppa un ascesso pelvico, può verificarsi la perforazione della parete intestinale, che porta alla peritonite. Questo è tutto considerato complicazioni della malattia.

La metastasi del cancro intestinale si verifica più spesso nel fegato. I sintomi delle metastasi si verificano solo con gravi danni all'organo interno. Quando si posiziona un tumore vicino al cancello del fegato, il paziente avrà un colore giallo della pelle. A causa della fusione purulenta delle metastasi, il paziente manifesta sintomi clinici di ascesso epatico.

Il cancro intestinale causa problemi con le feci, l'appetito e il benessere. Torna al sommario

Manifestazioni comuni della malattia

Identificare i sintomi principali:

  • feci alterate (costipazione alla diarrea per carcinoma intestinale);
  • la presenza di coaguli di sangue nelle feci;
  • disagio, pesantezza e dolore nell'addome (destro e sinistro);
  • la comparsa di avversione per la carne;
  • perdita di appetito e peso corporeo;
  • la comparsa di anemia.
Torna al sommario

Metodi diagnostici

Se sono comparsi i primi sintomi o sospetti per la presenza della malattia, contattare il proctologo, il gastroenterologo, il chirurgo e l'oncologo. Il compito dei medici è identificare e riconoscere una malattia grave. Raccolgono una storia della malattia, conducono uno studio obiettivo, la palpazione, la percussione dell'addome e l'esame rettale. Inoltre, gli esperti condurranno una diagnosi differenziale con altri disturbi (cancro gastrico, morbo di Crohn, presenza di polipi benigni, ecc.) E fare una diagnosi preliminare. Sono richieste le seguenti procedure diagnostiche:

  1. analisi delle feci per la presenza di sangue nascosto;
  2. clisma opaco;
  3. sigmoidoscopia;
  4. colonscopia (aiuta a conoscere la lesione);
  5. biopsia intestinale;
  6. ultrasuoni;
  7. CT e RM.
Torna al sommario

Trattamento e suoi tipi

Il trattamento del carcinoma intestinale deve essere intrapreso dall'inizio della oncologia. Quando un paziente ha i primi segni della malattia, si sente male, è necessario contattare rapidamente gli specialisti. I medici dovrebbero esaminare il paziente, controllare i test e determinare a quale stadio la deviazione è e, di conseguenza, prescriverà il trattamento. La radioterapia per il cancro viene utilizzata per il trattamento, insieme alla chirurgia e alla chemioterapia. Viene prescritto un antibiotico per prevenire lo sviluppo di infezioni e un lassativo per la stitichezza. Inoltre, a ciascun paziente viene prescritta una dieta e una terapia selezionata a casa.

Essenza della chemioterapia

Questo metodo si basa sull'uso dei citostatici, che sono dannosi per il cancro. Tali farmaci hanno un cattivo effetto non solo sulle cellule malate, hanno un tale effetto collaterale: perdita di capelli, nausea e vomito gravi. Tale terapia può essere effettuata prima dell'intervento chirurgico (per ridurre il numero di cellule cattive) e dopo l'intervento chirurgico (riduce il rischio di recidive). Per la terapia usare questi farmaci: "Irinotecan", "Oxaliplatin", "Capecitabina".

Radioterapia

Questo è un metodo per curare le malattie del cancro, che usano radiazioni ionizzanti. Sotto l'azione dell'irradiazione, le cellule che dividono attivamente iniziano a morire. Poiché le cellule tumorali si dividono più velocemente delle cellule sane, sono più sensibili alle radiazioni. C'è radioterapia a distanza, contatto e intracavitaria. Il compito principale della terapia è influenzare il più possibile le neoplasie e meno sui tessuti sani. La durata della terapia è di alcuni minuti e la dose di radiazioni viene selezionata a seconda delle dimensioni della formazione e del tipo di cellule. La procedura in sé è indolore.

  • pelle secca e peeling;
  • prurito dell'area irradiata;
  • arrossamento della pelle;
  • piccole bolle;
  • sentirsi debole;
  • perdita di capelli.
La medicina tradizionale per il cancro intestinale può essere solo una terapia aggiuntiva. Torna al sommario

Rimedi popolari

Per curare il cancro con i rimedi popolari è possibile solo all'inizio della malattia. Viene trattato per un lungo periodo di tempo e sotto la supervisione di un medico che osserva, mentre la malattia si manifesta ulteriormente. Per il trattamento dei primi gradi di cancro usando queste ricette guaritori:

  1. Prendi il cavolo bianco e spremilo da esso. Bevi mezzo bicchiere 3 volte al giorno per un mese.
  2. Prendi un fungo di betulla, schiacciato. Successivamente è necessario riempirlo con acqua calda e insistere per 2 settimane. Bere un bicchiere di infuso prima dei pasti 3 volte al giorno per 3-6 mesi.
  3. Prendi l'olivello spinoso (2 cucchiai L.) e la camomilla (1 cucchiaio L.). Tutto ben tagliato e mescolato. Quindi, prendi 1 cucchiaio della miscela e mescola in mezzo bicchiere di acqua calda. Il tutto immerso in un bagno d'acqua per 5 minuti. Dopo che si raffredda, prendi 3 volte al giorno fino al completo recupero.
Torna al sommario

Chirurgia oncologica intestinale

Metodo chirurgico classico L'obiettivo del chirurgo per una tale malattia è rimuovere il tumore maligno e il tessuto sano che lo circonda. Allo stesso tempo, vengono rimosse le ghiandole linfatiche, che si trovano vicino al tumore, mentre le cellule cancerose germinano e le metastasi si formano in esse. Se durante l'operazione è impossibile collegare le estremità dell'intestino, effettuare una colostomia.

Il metodo di trattamento laparoscopico consente al chirurgo di eseguire un intervento chirurgico attraverso piccole incisioni nella cavità addominale e, quindi, dopo la rimozione del tumore, non ci sarà una grande superficie della ferita. Questo rende più facile per il paziente posticipare il periodo postoperatorio. E durante l'intervento, il medico può vedere tutte le fasi dell'operazione sul monitor. Il medico fornirà al paziente consigli su come comportarsi dopo l'intervento chirurgico per rimuovere il tumore.

Prognosi della malattia

La prognosi per la sopravvivenza di tale malattia dipende dallo stadio in cui la malattia è stata in grado di rilevare il cancro intestinale. La malattia nel primo e nel secondo stadio è considerata più favorevole. Inoltre, molti fattori influenzano la previsione:

  • dimensione e posizione del tumore;
  • metastasi;
  • danno ad altri organi;
  • età;
  • malattie croniche.
Torna al sommario

Quanti vivono?

La sopravvivenza nel cancro intestinale dipende dal grado di cancro. Allo stadio 1, la neoplasia sta solo iniziando a crescere e dopo il trattamento di questo grado, i pazienti vivono a lungo. Un tumore di 2 gradi cresce già di dimensioni e colpisce gli organi vicini, quindi è più difficile curarlo, ma con un trattamento tempestivo, il tasso di sopravvivenza è del 75% perché c'è una minaccia di complicanze. La metà dei pazienti sottoposti a trattamento in 3 fasi sopravvive. Nella fase 4, gli effetti della malattia sono negativi. La sopravvivenza non supera il 6% a causa del fatto che è già impossibile rimuovere tutti i tumori. Il cancro è curabile e devi lottare per la tua vita.

Cause di sviluppo, sintomi e trattamento del cancro intestinale

Il cancro intestinale è una condizione patologica caratterizzata da una degenerazione maligna dell'epitelio ghiandolare superiore. Tali tumori sono localizzati principalmente nelle parti diritte, del colon e sigmoidee dell'intestino.

Un gruppo di rischio speciale per lo sviluppo di tali neoplasie comprende persone di età superiore a 50 anni. I pazienti giovani (fino a 25 anni) rappresentano non più del 7% dei casi. Questo tipo di oncologia occupa il 2 ° posto nella statistica della prevalenza di patologie di questo tipo. Il cancro intestinale ha un decorso sfavorevole.

A seconda della struttura morfologica e del grado di differenziazione dei tessuti malignamente rigenerati, si distinguono i seguenti tipi di patologie oncologiche dell'intestino:

  • adenocarcinoma;
  • cancro ad anello con sigillo;
  • tumore colloidale;
  • carcinoma a cellule squamose;
  • linfoma;
  • sarcoma;
  • tumori indifferenziati.

Questi tipi morfologici di tumori sono più comuni nelle donne. Come procede il cancro dell'intestino dipende dalla natura della crescita della neoplasia. Secondo questo parametro, tutti i tipi di tumori sono suddivisi in:

I tumori maligni delle membrane cieche e dell'intestino destro sono caratterizzati da un tipo esofitico di crescita, in cui il tumore è diretto nel lume di questo organo. Nella vecchiaia, questo tipo di cancro è più comune.

Nella maggior parte dei casi, la metà sinistra dell'intestino crasso è colpita da tumori caratterizzati da tipo endofitico di crescita. L'istruzione in questo caso penetra nella parete intestinale.

Il tipo misto di crescita del cancro è caratterizzato da un forte restringimento del lume e dalla deformazione dell'area interessata. Il tumore cresce nel lume intestinale e all'interno delle pareti.

Sintomi comuni

Le manifestazioni cliniche dell'oncologia intestinale sono variabili. I segni della malattia dipendono in gran parte dalla posizione e dalle dimensioni della formazione. I primi sintomi del cancro intestinale non sono specifici, cioè non è possibile determinare con precisione la presenza di patologie tumorali.

Inizialmente appaiono segni tossici-anemici che sono considerati sintomi di lesioni delle mucose intestinali. Ciò causa la formazione di difetti d'organo attraverso i quali l'infezione penetra e le sostanze nocive penetrano nel sangue attraverso i capillari danneggiati, il che porta a un'intossicazione generale del corpo, espressa da tali manifestazioni come:

  • mal di testa;
  • stanchezza;
  • dolori e dolori alle articolazioni;
  • l'anemia;
  • diminuzione dell'appetito;
  • ridurre i livelli di emoglobina;
  • coaguli di sangue;
  • pallore di mucose;
  • perdita di sangue alle feci.

A causa di questa serie di sintomi, questa malattia può essere facilmente confusa con manifestazioni di avvelenamento, patologie delle articolazioni e del tratto respiratorio superiore.

In futuro, quando il tumore maligno nell'intestino crasso aumenta, possono comparire sintomi di danno infiammatorio a grandi aree delle mucose dell'organo. In questo caso, i sintomi di intossicazione generale sono completati da vari disturbi della funzione intestinale, tra cui:

  • temperatura corporea aumentata (più di 38 ° C);
  • gonfiore;
  • aumento della formazione di gas;
  • impurità di pus, sangue o muco nelle feci.

Quando un tumore cresce nel lume, cominciano a comparire i sintomi dell'ostruzione intestinale. Il cancro dell'intestino può indicare una violazione della sedia. La stitichezza non può essere eliminata neanche usando clisteri e lassativi. Il paziente lamenta la sensazione di pesantezza nell'addome e il rimbombo nell'intestino mentre il cancro progredisce.

I sintomi della patologia sono esacerbati dopo un pasto, specialmente se è difficile da digerire. Nelle ultime fasi del processo patologico, si sviluppano disturbi dispeptici. Stitichezza e diarrea diventano frequenti, il che indica una violazione della motilità intestinale. Negli ultimi stadi dell'oncologia intestinale, compaiono dolori addominali persistenti che sono doloranti in natura senza una chiara localizzazione.

Primi segni

Non è possibile determinare il cancro in modo indipendente prima dell'inizio dei sintomi gravi. Ciò è dovuto al fatto che i segni di patologia non sono specifici e possono indicare una serie di altri disturbi. Per determinare i primi sintomi di oncologia dell'intestino in una fase precoce, è consigliabile utilizzare metodi strumentali di imaging delle pareti dell'organo rilevando o irradiando. I sospetti dello sviluppo di un processo oncologico da parte di un medico sorgono se il paziente ha i primi segni di cancro intestinale in una fase precoce, come ad esempio:

  • scolorimento delle feci a buio;
  • debolezza generale;
  • un leggero ma persistente aumento della temperatura corporea;
  • perdita di peso progressiva;
  • pallore della pelle.

I tumori sono spesso sospettati se il paziente ha lamentele di diarrea o stitichezza frequente. Nelle donne, la formazione di un tumore nell'intestino può essere accompagnata da un danno alla vescica e dal verificarsi di un messaggio patologico tra il retto e la vagina. I sintomi luminosi di questo processo non sono accompagnati. Negli uomini, la comparsa di un tumore nell'intestino indica difficoltà a urinare e segni di danni alla ghiandola rappresentativa.

cause di

L'eziologia del cancro non è ancora completamente stabilita. Tutte le cause di questo cancro possono essere suddivise in esterne e interne. La prima categoria include caratteristiche alimentari.

Aumenta il rischio di cancro con una dieta a basso contenuto di fibre e alti livelli di carboidrati proteici, grassi e facilmente digeribili. Inoltre, influisce negativamente sullo stato dell'apparato digerente, consumando alimenti con un alto contenuto di:

  • conservanti;
  • coloranti;
  • emulsionanti;
  • agenti cancerogeni, ecc.

Con lo sviluppo del cancro intestinale, le cause della patologia possono essere radicate nel danno del tessuto infiammatorio e lesioni alle mucose durante il consumo di pesci con piccole ossa.

La violazione della motilità intestinale, aumentando la durata del contatto di sostanze nocive da prodotti con membrane mucose, è spesso osservata in persone che conducono uno stile di vita sedentario. L'esposizione prolungata alle pareti di agenti cancerogeni e tossine porta alla degenerazione dei tessuti maligni.

I fattori esterni che contribuiscono allo sviluppo dell'oncologia intestinale includono:

  • cattiva ecologia;
  • il fumo;
  • bere frequentemente;
  • lavorare in industrie pericolose;
  • essere in uno stato di stress emotivo;
  • sovraccarico fisico.

Ci sono anche una serie di fattori interni che possono creare le condizioni per l'apparizione di tali tumori. Le persone con una storia familiare di cancro o poliposi sono un particolare gruppo di rischio. Spesso la comparsa di tumori maligni nel tratto digestivo è osservata in persone che soffrono di tali malattie genetiche come:

  • Sindrome di Gardner;
  • Malattia di Lynch;
  • fibrosi cistica;
  • poliposi adenomatosa.

Fattori interni che aumentano il rischio di sviluppare oncologia dell'intestino comprendono varie patologie infiammatorie croniche intestinali, tra cui:

  • Malattia di Crohn;
  • celiachia;
  • colite ulcerosa cronica;
  • diabete di tipo 2.

In rari casi, il linfedema contribuisce alla degenerazione maligna dei tessuti intestinali, vale a dire la congestione linfatica come risultato del danneggiamento degli elementi del sistema linfatico.

palcoscenico

Nel cancro intestinale, le fasi del processo patologico sono determinate sulla base di diversi parametri, tra cui l'intensità della crescita del tumore primario, il grado di sintomatologia e la presenza di metastasi a organi distanti. Nella pratica medica, la classificazione più frequentemente utilizzata si basa su 4 fasi del processo oncologico. Alcuni clinici emettono e 0 stadio, che è caratterizzato dalla presenza di gruppi di cellule che hanno una struttura atipica e la capacità di dividersi rapidamente.

Allo stadio 1 del processo patologico inizia una degenerazione maligna del tumore esistente, che è accompagnata dal suo rapido aumento di dimensioni. L'educazione continua a non lasciare il muro della parte intaccata dell'intestino. Le metastasi ai linfonodi regionali e nessun dolore sono osservati. Durante questo periodo di cancro, i pazienti possono occasionalmente mostrare segni di un disturbo alimentare lieve. Condurre una colonscopia in questa fase della formazione del tumore consente di rilevarlo.

Allo stadio 2, la formazione maligna raggiunge le dimensioni di 2-5 cm e germina attraverso la profondità della parete intestinale. Non ci sono segni di insorgenza di metastasi tumorali. La gravità dei disturbi dell'apparato digerente è aggravata. Qualsiasi metodo strumentale di ricerca può rivelare una neoplasia.

Nella fase 3 del processo oncologico, si verifica un aumento dell'attività delle cellule caratterizzate da una struttura atipica. Ciò porta ad un rapido aumento delle dimensioni del tumore esistente. Inizia ad andare oltre l'intestino, interessando i linfonodi e gli organi interni. I sintomi delle lesioni dell'apparato digerente diventano gravi.

Il più pericoloso è il 4 ° stadio del cancro intestinale. È caratterizzato dalla rapida crescita dei tessuti tumorali e delle metastasi agli organi distanti. La gravità delle manifestazioni sintomatiche del processo patologico diventa critica. Inoltre, il corpo umano è avvelenato da sostanze tossiche secrete dal tumore. I malfunzionamenti nel lavoro di tutti i sistemi corporei stanno aumentando.

Metastasi ad altri organi

Nella maggior parte dei casi, la prima metastasi colpisce il fegato. Il paziente sta sperimentando segni di insufficienza epatica. L'occhio sclera e l'involucro della pelle acquisiscono una tinta gialla, e la condizione generale peggiora a causa dell'interruzione del processo di rimozione di sostanze nocive dal corpo. Le metastasi possono essere tessuti affetti:

  • peritoneo;
  • linfonodi;
  • ovaio;
  • ghiandole surrenali;
  • polmoni;
  • pancreas;
  • vescica.

Spesso le cellule tumorali dall'intestino sono trasportate dal flusso sanguigno alle ossa pelviche. Ciò porta alla distruzione di quest'ultimo. Tale manifestazione avversa del cancro è più spesso osservata nelle ultime fasi del processo patologico. Inoltre, le ossa del midollo spinale possono essere colpite.

prospettiva

La degenerazione maligna della membrana mucosa del tratto gastrointestinale è una malattia estremamente pericolosa, perché raramente viene rilevata nelle prime fasi dello sviluppo. La prognosi della sopravvivenza nel cancro intestinale dipende da molti fatti, tra cui:

  • sulla tempestività della diagnosi;
  • dalle caratteristiche individuali dell'organismo;
  • per età;
  • dalla presenza di patologie associate;
  • sulle condizioni di vita;
  • dall'avere cattive abitudini;
  • dallo stress, ecc.

Si ritiene che l'atteggiamento positivo del paziente migliori la prognosi della sopravvivenza e renda più facile passare attraverso tutte le fasi del trattamento.

Metodi diagnostici

Riconoscere il cancro intestinale solo dalle manifestazioni sintomatiche esistenti non può sempre anche specialisti. Per una diagnosi accurata, il paziente richiede la consultazione con un proctologo e un oncologo. Il primo è un esame esterno, test fisiologici e analisi della storia. Se il tumore si trova vicino all'ano, può essere necessario un esame rettale digitale.

Inoltre, gli esami del sangue sono spesso usati per fare una diagnosi accurata. Quando si riscontra un tumore nel retto o nel colon sigmoideo, la sigmoidoscopia viene spesso utilizzata. Questo metodo di ricerca prevede l'introduzione nell'ano di uno speciale tubo flessibile, attraverso il quale viene esaminata la mucosa. Inoltre, l'irrigoscopia viene spesso prescritta: l'introduzione di un mezzo di contrasto e l'esame a raggi X dell'intestino.

Un altro modo informativo per diagnosticare il cancro è la colonscopia. Durante la procedura, il medico può immediatamente prelevare campioni per un'ulteriore biopsia dei tessuti tumorali. Per determinare la localizzazione delle metastasi, vengono spesso prescritti gli ultrasuoni degli organi addominali, la radiografia dei polmoni e la risonanza magnetica. Questi studi rivelano tumori secondari in organi distanti. La diagnosi può richiedere l'esame della vagina con specchi. In presenza di lesioni della vescica, viene eseguita la cistoscopia.

trattamento

Il principale metodo di terapia del cancro è l'escissione radicale dell'area interessata e dei tessuti sani circostanti, dei linfonodi regionali e delle metastasi. La chirurgia per il cancro intestinale nella maggior parte dei casi viene eseguita in anestesia generale attraverso piccole incisioni nella cavità addominale utilizzando un coltello ad alta frequenza. Può essere indicata la resezione tradizionale del segmento intaccato dell'intestino. La scelta dell'intervento chirurgico rimane con lo specialista.

La chemioterapia per il cancro intestinale viene utilizzata come ulteriore metodo di terapia. È usato sistematicamente prima e dopo l'intervento chirurgico. Per eliminare le manifestazioni di questa malattia, vengono utilizzati farmaci citostatici. Questi includono:

  • 5-fluorouracile;
  • oxaliplatino;
  • capecitabina;
  • Irinotecan, ecc.

Possono essere indicate iniezioni locali di questi farmaci nelle navi che alimentano le metastasi. Immunocorrettori, inclusi gli interferoni, gli stimolatori dell'immunità cellulare e umorale, sono spesso usati per migliorare l'effetto della chemioterapia.

Il trattamento del carcinoma intestinale con radioterapia può essere utilizzato prima e dopo l'intervento chirurgico. L'uso di radiazioni ionizzanti consente di fermare la crescita di tumori e metastasi. Spesso questo metodo di trattamento aiuta a ottenere una grave remissione nei pazienti che sono controindicati nell'uso di terapie chirurgiche. Inoltre, vitamine e integratori alimentari vengono introdotti nel regime di trattamento.

Durante l'intero periodo di trattamento, i pazienti sono invitati a seguire una dieta speciale. È necessario evitare l'uso di cibi piccanti e fritti, così come il cibo, che può provocare il gonfiore. Alimenti ricchi di proteine, vitamine e minerali dovrebbero essere aggiunti alla dieta. I piatti sono al vapore o bolliti. Il cibo dovrebbe essere assunto in forma sfilacciata. Le porzioni dovrebbero essere piccole. Il numero di pasti dovrebbe essere 5-6 volte al giorno. Nel giorno hai bisogno di bere almeno 2 litri di acqua.

Quanti vivono dopo l'intervento chirurgico

L'esatta aspettativa di vita dei pazienti dopo l'intervento chirurgico non può specificare nessuno specialista, perché dipende in gran parte dalle caratteristiche individuali del paziente. Quando si esegue una resezione che comporta il taglio dell'addome, vivono meno dopo l'operazione. Questo è associato ad un alto rischio di complicanze.

Le operazioni di tumore dell'intestino mininvasivo sono meglio tollerate dal paziente. Sebbene sia certo che nessuno specialista può determinare l'aspettativa di vita di un paziente dopo un trattamento complesso, è comunque possibile citare dati statistici.

Se la patologia è stata rilevata a 1 stadio di sviluppo durante un esame pianificato, dopo una terapia complessa, il recupero completo può essere raggiunto nel 90% dei casi. Dipende in gran parte dalla posizione del tumore.

Se la patologia viene rilevata in 2 fasi dello sviluppo, quando non vi è alcuna lesione di organi distanti da parte delle metastasi, le possibilità di recupero completo dopo l'intervento chirurgico sono del 60-80%. Ulteriore alto rischio di recidiva della malattia.

Se la patologia viene rilevata in 3 fasi di sviluppo, le probabilità di sopravvivenza a 5 anni sono del 55% circa. Ciò è dovuto alla rapida crescita del tumore e all'insorgenza di metastasi.

Con la conferma del 4 ° stadio del cancro dell'intestino, le probabilità di sopravvivenza a 5 anni dopo l'intervento chirurgico non superano il 10%. A causa della comparsa di molte metastasi negli organi distanti, si sviluppa spesso un guasto d'organo multiplo.

Possibili complicazioni e conseguenze

Qualsiasi intervento chirurgico è pericoloso a causa delle sue complicanze e tale terapia antitumorale non fa eccezione. Il primo segno dello sviluppo delle complicanze postoperatorie sono le perdite di sangue nella cavità addominale.

Nel primo periodo dopo il trattamento chirurgico è possibile osservare una scarsa guarigione della ferita e una microflora batterica. Tutto ciò peggiora le condizioni del paziente. Con il verificarsi di tali complicazioni, le conseguenze potrebbero essere le più sfavorevoli. Un corpo indebolito non può sopportare il carico aggiuntivo che può causare l'avvelenamento del sangue e la morte.

L'elenco delle complicazioni pericolose della chirurgia e le conseguenze che possono portare alla morte dopo un intervento a livello intestinale, è un'anastomosi insufficiente. Questo termine nasconde il legame insoddisfacente tra due segmenti a causa dell'eliminazione dell'area interessata. Se le cuciture sono impropriamente cucite, l'articolazione potrebbe diventare più sottile e lacerare. In questo caso, il contenuto dell'intestino viene versato nella cavità addominale, causando lo sviluppo di peritonite - una condizione estremamente pericolosa, che spesso causa la morte del paziente.

Una complicazione frequente dopo l'intervento chirurgico è un disturbo digestivo. Molti pazienti lamentano lo sviluppo di flatulenza e disturbi della defecazione che si verificano dopo un pasto. Ciò porta al fatto che i pazienti devono cambiare completamente le loro preferenze di gusto, dando la preferenza al cibo monotono, che non causa la comparsa di questi effetti ed è ben tollerato dal corpo.

Dopo l'intervento, può svilupparsi una malattia adesiva. In questo caso, il tessuto fibroso attacca l'intestino e gli organi addominali l'uno con l'altro. Questa violazione può causare una scarsa pervietà intestinale, provocare la comparsa di disturbi del dolore e dell'intestino. Le adesioni sono un pericolo non solo per la salute, ma anche per la vita del paziente e spesso richiedono ulteriori interventi chirurgici.

prevenzione

Le persone a rischio hanno bisogno di sapere come prevenire lo sviluppo di malattie oncologiche intestinali, come prevenire (spesso non solo l'insorgenza della patologia, ma anche la sua transizione alle fasi successive) dalla prevenzione del cancro.

Per prevenire lo sviluppo di una condizione patologica, dovresti cercare di aderire a uno stile di vita sano. Prima di tutto, riguarda le cattive abitudini, dalle quali è auspicabile sbarazzarsi completamente, perché le tossine del tabacco e del fumo entrano nell'intestino con la saliva, creando i presupposti per la degenerazione delle cellule tumorali, e l'alcol influenza direttamente lo stato di tutti gli organi gastrointestinali tratto.

Per prevenire lo sviluppo del cancro intestinale, è necessario assicurarsi che fino all'80% della dieta sia in frutta e verdura. Non necessariamente consumano solo freschi. Se lo si desidera, possono essere cotti al forno o bollire. Inoltre, è necessario aggiungere pesce e carne a basso contenuto di grassi al menu. È consigliabile eliminare completamente dalla dieta prodotti semilavorati, fast food, bibite zuccherate e conservazione di vari tipi, poiché il contenuto di questi prodotti di additivi nocivi è elevato, che può iniziare il processo di degenerazione dei tessuti maligni.

Per prevenire lo sviluppo del cancro, è imperativo mantenere uno stile di vita attivo. L'attività motoria contribuisce al miglioramento della motilità intestinale e all'eliminazione di sostanze nocive dalle mucose. Questo riduce il rischio di sviluppare oncologia. È indispensabile sottoporsi a esami programmati, poiché i primi sintomi di questa condizione patologica non sono considerati indicativi.

Con visite regolari ai medici aumenta le possibilità di rilevamento tempestivo delle condizioni precancerose. Il loro trattamento può ridurre il rischio di sviluppare il cancro. Gli esami profilattici sono particolarmente importanti per le persone che hanno una storia di oncologia nella loro storia familiare.

I pazienti che hanno subito un trattamento per il cancro e hanno raggiunto la remissione dovrebbero concentrarsi sulla prevenzione delle ricadute. È obbligatorio astenersi dal prendere alcolici e fumare. Se hai un eccesso di peso, dovresti seguire una dieta speciale che ti permetta di stabilizzare il peso corporeo. Per ridurre il rischio di ri-sviluppo di una neoplasia maligna nell'intestino, è necessario seguire tutte le raccomandazioni del medico per il normale recupero nel periodo postoperatorio.

Dopo la dimissione dall'ospedale, il paziente deve osservare una dieta moderata ed eseguire esercizi speciali, che riducono il rischio di aderenze e la recidiva di un tumore maligno. Le persone che hanno raggiunto la remissione dopo la complessa terapia dei tumori gastrointestinali devono essere esaminate da specialisti strettamente mirati ogni 3-6 mesi. Quando vengono rilevati neoplasmi in questi pazienti, viene eseguito un intervento ripetuto.