loader
Raccomandato

Principale

Sintomi

I sintomi della leucemia nei bambini, la diagnosi e il trattamento. Cause ed effetti della leucemia

La leucemia si verifica a causa della mutazione delle cellule del sangue. Le cause della leucemia sono presumibilmente cattive condizioni ecologiche, l'impatto sul bambino di composti chimici dannosi nell'aria, aumento delle radiazioni. Un sistema immunitario indebolito nei bambini non sempre fa fronte agli effetti sul corpo di questi fattori. Di conseguenza, senza prerequisiti c'è una malattia grave. Se notate l'insorgenza dei sintomi della leucemia in tempo, quindi, secondo i medici, le probabilità di una cura sono piuttosto alte.

Leucemia e sue conseguenze

La leucemia (leucemia) è un tumore che causa una mutazione delle cellule del sangue. L'organo più importante della formazione del sangue è il midollo osseo. Quando la leucemia in esso, le cellule con una struttura rotta cominciano a crescere, che poi si diffondono ai linfonodi, da dove penetrano in altri organi. Il rapido sviluppo delle cellule leucemiche porta ad una diminuzione della difesa immunitaria del corpo. Pertanto, diventa possibile sviluppare gravi processi infettivi, necrosi dei tessuti, sepsi.

La malattia è mortale. Il trattamento complicato ea lungo termine aiuta a liberarsene solo in caso di una diagnosi precoce. Questa terribile malattia può colpire una persona a qualsiasi età, compresi i bambini. Nei ragazzi, la leucemia viene diagnosticata più spesso rispetto alle ragazze.

Tipi di leucemia

Il sangue consiste di cellule di diverso tipo, ognuna delle quali ha il suo scopo. Quando si verifica la leucemia, il danno dei globuli bianchi (leucociti), che sono responsabili della distruzione di microrganismi patogeni, cioè l'attuazione della protezione immunitaria. A loro volta, i leucociti sono anche suddivisi in neutrofili (eccitanti e distruggenti cellule aliene), linfociti (producendo anticorpi contro microbi patogeni) e alcune altre specie.

Vari tipi di leucociti possono essere sottoposti a lesioni maligne. I bambini di solito hanno la leucemia linfocitica (linfoblastica).

La malattia si presenta in 2 forme:

  1. Sharp: sviluppo molto rapido. Il più delle volte diagnosticato nei bambini di 2-5 anni.
  2. Cronico - con lievi sintomi di leucemia. A bambini le sue esasperazioni periodiche sono osservate.

Aggiunta: se il trattamento dei bambini con leucemia inizia in una fase precoce della malattia, allora il recupero è possibile nel 50-90% dei casi. In questo caso, molto dipende da come sono i genitori positivi. Devono credere nella possibilità di una cura, fare tutto per assicurare che un bambino malato abbia la massima tranquillità e conforto fisico.

La forma acuta di leucemia non si trasforma in cronica. Si sviluppano indipendentemente l'uno dall'altro.

I sintomi della leucemia

Dai primi segni di leucemia nei bambini è difficile da riconoscere. I genitori dovrebbero prestare attenzione ai cambiamenti bruschi nel loro comportamento e condizione. Supponiamo che l'insorgere della malattia possa, se il bambino è fisicamente debole, lamentare una costante stanchezza. All'età di 1 anno circa la leucemia può dire ritardi nello sviluppo. Un bambino piccolo è più cattivo del solito, non gioca, diventa pigro.

Sanguinamento nasale frequente, vomito irragionevole, nausea e debolezza sono indicativi di leucemia. Se i bambini perdono l'appetito, non dormono bene, si lamentano dolore alle articolazioni e alle ossa, c'è una febbre inspiegabile, dovresti visitare immediatamente un pediatra e fare degli esami. La composizione del sangue suggerisce la presenza di leucemia. Dopo questo, viene condotto un esame approfondito.

Quali malattie causano sintomi simili?

I primi segni di leucemia possono essere presi per manifestazioni di raffreddore o allergie. Il bambino ha un'eruzione cutanea sul corpo. Se allo stesso tempo il fegato e la milza sono notevolmente ingranditi, questo è un motivo per l'immediata attenzione medica.

Manifestazioni simili si verificano nei bambini con anemia, carenza di vitamine, infezione da HIV, trattamento di altre patologie con farmaci ormonali. I sintomi della leucemia possono essere confusi con i segni dello sviluppo di processi infiammatori in vari organi, così come manifestazioni di mononucleosi infettiva e tubercolosi. Esiste anche una malattia chiamata pseudo-leucemia, in cui vi è un aumento dei linfonodi e della milza, ma non vi è alcun danno al sangue maligno.

Per distinguere la leucemia da malattie simili e condizioni simili nei sintomi, è necessaria un'attenta diagnosi.

Leucemia acuta

La metastasi causa danni al cervello, al fegato, alla milza, all'intestino, ai genitali e ad altri organi. Nella forma acuta di leucemia, i seguenti sintomi si sviluppano rapidamente nei bambini:

  1. Debolezza, affaticamento, pallore della pelle, nausea, vomito, dolori muscolari, disturbi del ritmo cardiaco. Appaiono a causa della rapida caduta del livello di emoglobina nel sangue e della comparsa di una sindrome anemica.
  2. Emorragie sottocutanee (comparsa di numerosi lividi), sanguinamento dal naso, gengive, negli organi interni (polmoni, intestino, stomaco). Si verifica una sindrome emorragica, in cui qualsiasi graffio può essere una fonte di grave sanguinamento.
  3. La comparsa di stomatite, tonsillite, malattie infettive e infiammatorie gravi a causa di danni al sistema immunitario (sindrome da immunodeficienza) e aumento della suscettibilità a qualsiasi tipo di infezione. Spesso la causa della morte è la polmonite o l'infezione del sangue.
  4. Danni al cervello, che portano alla comparsa di meningite, i cui segni sono la tensione caratteristica dei muscoli cervicali e spinali, forti mal di testa, vomito, paralisi degli arti.
  5. Rapida perdita di peso
  6. Linfonodi ingrossati e doloranti.
  7. La comparsa di ittero, una milza ingrossata e il fegato.

Fasi di sviluppo

Lo sviluppo della leucemia si verifica in più fasi.

Fase 1 (iniziale). Appaiono i primi segni di indisposizione (debolezza, diminuzione dell'attività, dolori muscolari e ossei, malattie infettive e infiammatorie).

Fase 2 (schierata). Un'eruzione appare sulla pelle. Il bambino si indebolisce rapidamente, si ritira. La condizione può rapidamente deteriorarsi. Pertanto, il trattamento deve essere effettuato urgentemente.

Fase 3 (terminale). I bambini si perdono i capelli. Le metastasi si diffondono a tutti gli organi. Cambiamenti irreversibili si verificano nel corpo, che sono fatali.

Leucemia cronica

Nella leucemia cronica, i sintomi nei bambini si sviluppano più lentamente. Pertanto, le probabilità di una cura sono maggiori rispetto a una forma acuta. Con un trattamento tempestivo, lo sviluppo della malattia assume un carattere diverso.

Remissione. Dopo il trattamento, la composizione del sangue può essere completamente ripristinata o significativamente migliorata. In questo caso, i sintomi della malattia scompaiono o non compaiono entro un certo tempo. Si ritiene che il bambino sia guarito, se 5 anni dopo il trattamento non appaiono più.

Le recidive. Se lo sviluppo delle cellule maligne riprende, la malattia si ripresenta ei sintomi diventano più gravi e il loro sviluppo è accelerato.

La chemioterapia è inefficace. In questo caso, la malattia entra nella fase terminale, in cui la formazione del sangue si arresta, il cancro si diffonde a tutto il corpo.

Cause di leucemia nei bambini

Tra le cause della leucemia nei bambini si possono citare, prima di tutto, gli effetti delle radiazioni radioattive (rimanendo in luoghi con maggiore radiazione, usando i raggi X per diagnosticare malattie, radioterapia). Un bambino può essere esposto se una donna incinta è stata esposta a fattori avversi.

La leucemia si verifica in un bambino se è costantemente esposto a sostanze chimiche dannose (inalazione di aria inquinata, consumo di verdure e frutta coltivata con fertilizzanti chimici spruzzati con pesticidi, avvelenamento con prodotti chimici domestici).

La leucemia si sviluppa nei bambini con malattie del sangue congenite, indebolite dall'immunità a causa delle malattie infiammatorie e infettive trasferite, trattamento con farmaci ormonali. Spesso la leucemia si sviluppa nei bambini con sindrome di Down e altre patologie genetiche.

Un ruolo importante è giocato da una predisposizione genetica alla comparsa di leucemia e altre malattie del sistema ematopoietico.

Diagnosi di leucemia

La diagnosi è stabilita sulla base dei risultati dei seguenti studi:

  1. Analisi del sangue generale Con la leucemia, vi è un aumento del contenuto di globuli bianchi (leucociti) a causa della comparsa di cellule tumorali estranee che il corpo sta cercando di distruggere. Il contenuto di eritrociti e piastrine diminuisce. Il livello di emoglobina diminuisce significativamente.
  2. Stati Uniti. Permette di stabilire un aumento delle dimensioni della milza e del fegato, per individuare metastasi in altri organi, un aumento dei linfonodi nella cavità addominale, per indagare sullo stato delle ghiandole salivari, dei linfonodi, dello scroto, delle ovaie.
  3. Biopsia del midollo osseo (puntura). La selezione viene effettuata da un ago speciale perforando lo sterno o l'osso pelvico vicino alla colonna vertebrale (viene utilizzata l'anestesia locale). Nei neonati, il cervello viene selezionato dalla tibia. Il campione viene esaminato al microscopio, dopo di che diventa chiaro quale forma assume la malattia e quale trattamento eseguire.
  4. Biopsia linfonodale. Condotto per rilevare le cellule maligne nella linfa.
  5. Determinazione della composizione biochimica del sangue. È necessario chiarire le condizioni del fegato, dei reni, dei polmoni e del cuore.
  6. Puntura del midollo spinale Consente di determinare la penetrazione delle cellule maligne nel cervello.
  7. CT o RM. Condotto per determinare il grado di cambiamento di vari organi, la formazione di metastasi.

Video: cosa determina il successo del trattamento per la leucemia

trattamento

Il trattamento della malattia viene eseguito solo in ospedale, dove il bambino ha una camera individuale in cui vengono creati un microclima e le condizioni più sterili. Solo questo può proteggerlo dall'infezione da infezioni mortali. Se necessario, può essere fornita una cura di rianimazione di emergenza in ospedale, viene effettuato l'esame necessario.

Il trattamento principale è la chemioterapia. Farmaci citostatici (antitumorali) che possono sopprimere la crescita di cellule maligne (blastocarb, esalen e altri). A seconda dell'età dei bambini e dello stadio di sviluppo della leucemia, i farmaci sono prescritti in una dose strettamente definita e vengono applicati secondo uno schema speciale.

Il trattamento viene effettuato per fasi.

Prima di tutto, conducono "induzione della remissione", una diminuzione del contenuto di globuli bianchi (eliminazione della leucocitosi). Questo può portare ad un peggioramento dei sintomi di processi infettivi e infiammatori, le condizioni del bambino spesso peggiorano. Se il trattamento è efficace, si verifica la remissione, in cui il bambino si sentirà molto meglio.

Il prossimo passo è "consolidamento". Diversi farmaci vengono utilizzati contemporaneamente per eliminare le più lievi manifestazioni di leucemia. Le condizioni del paziente vengono monitorate mediante PCR e altri metodi di genetica molecolare.

Nell'ultima fase, viene eseguita la cosiddetta "terapia di mantenimento". Per diversi anni, il paziente deve assumere piccole dosi di citostatici per prevenire il ripetersi della malattia.

In alcuni casi vengono eseguiti trapianti di midollo osseo o di cellule staminali e trasfusioni di sangue.

Oltre alla chemioterapia, è prescritta l'immunoterapia con interferone. Possono essere prescritti vaccini contro la tubercolosi, il vaiolo. Al fine di alleviare le condizioni del paziente, vengono utilizzati preparati emostatici e purificazione del sangue da tossine (emosorbimento - passando attraverso filtri speciali).

Nutrizione di leukosis

L'uso di cibi in scatola e piccanti è completamente escluso. Il cibo deve essere a basso contenuto di grassi, assolutamente sterile, cucinato poco prima di nutrire i bambini. È usato in una calda forma semi-liquida. Yogurt, kefir, cioccolato e altri prodotti contenenti probiotici sono esclusi dalla dieta.

Importante per i genitori

Dopo l'inizio della remissione, il trattamento prescritto dal medico non può essere interrotto. La leucemia non può passare da sola, la probabilità di recidiva è piuttosto alta. Se non si esegue la terapia di mantenimento, il tasso di sopravvivenza dei bambini è al massimo di 5 anni.

È necessario monitorare attentamente le condizioni del bambino sottoposto a trapianto di midollo osseo. Dopo il trattamento, è richiesto un esame regolare delle condizioni del fegato, del cuore e di altri organi, nonché del sistema nervoso centrale.

Leucemia nei bambini

Leucemia nei bambini - una malattia del sangue maligna caratterizzata dalla proliferazione neoplastica di cellule precursori immaturi dei globuli bianchi. Le manifestazioni cliniche di leucemia nei bambini possono includere linfoadenopatia, sindrome emorragica, dolore alle ossa e dolori articolari, epato-splenomegalia, e altre lesioni del sistema nervoso centrale. La diagnosi di leucemia nei bambini contribuisce dettagliata CBC tenendo la puntura sternale per studiare midollo osseo puntata. Il trattamento della leucemia nei bambini è effettuata in ospedali specializzati di ematologia con la chemioterapia, immunoterapia, terapia sostitutiva, il trapianto di midollo osseo.

Leucemia nei bambini

Leucemia nei bambini (leucemia) - ematopoiesi sistemica, accompagnata da una violazione dell'ematopoiesi del midollo osseo e la sostituzione di globuli rossi normali con blasti immaturi della serie leucocitaria. Nella oncoematologia pediatrica, la frequenza della leucemia è di 4-5 casi su 100.000 bambini. Secondo le statistiche, la leucemia acuta è la malattia da cancro infantile più comune (circa il 30%); il più delle volte, il tumore del sangue colpisce bambini di età compresa tra 2 e 5 anni. L'attuale problema in pediatria è la tendenza ad un aumento dell'incidenza della leucemia tra i bambini e il persistente alto tasso di mortalità osservato negli ultimi anni.

Cause di leucemia nei bambini

Alcuni aspetti dello sviluppo della leucemia nei bambini fino ad ora rimangono poco chiari. Allo stato attuale, l'effetto eziologico delle radiazioni, ceppi virali oncogeni, fattori chimici, predisposizione ereditaria, disordini endogeni (ormonali, immuni) sull'incidenza della leucemia nei bambini è stato dimostrato. Leucemia secondaria può svilupparsi in un bambino che ha subito radiazioni o chemioterapia per un altro tumore.

Oggi, i meccanismi di sviluppo della leucemia nei bambini sono generalmente considerati dal punto di vista della teoria della mutazione e del concetto clonale. La mutazione del DNA della cellula ematopoietica è accompagnata da un fallimento nella differenziazione nello stadio della cellula immatura, seguita dalla proliferazione. Pertanto, le cellule leucemiche non sono altro che cloni di una cellula mutata, incapace di differenziare e maturare e di sopprimere i germogli di emopoiesi normale. Una volta nel sangue, le cellule dell'esplosione si sono diffuse in tutto il corpo, contribuendo all'infiltrazione leucemica di tessuti e organi. La penetrazione metastatica delle cellule esplosive attraverso la barriera emato-encefalica porta all'infiltrazione delle membrane e delle sostanze del cervello e allo sviluppo della neuroleucemia.

Si noti che nei bambini con sindrome di Down la leucemia si sviluppa 15 volte più spesso che negli altri bambini. L'aumento del rischio di sviluppare la leucemia e altri tumori disponibili nei bambini con sindrome di Li-Fraumeni sindrome, la sindrome di Klinefelter, di Wiskott-Aldrich, Bloom, anemia di Fanconi, immunodeficienze primarie (agammaglobulinemia X-linked, atassia-telangiectasia, Louis Barr et al.), Policitemia et al.

Classificazione della leucemia nei bambini

In base alla durata della malattia, le forme acuta (fino a 2 anni) e cronica (più di 2 anni) di leucemia nei bambini sono isolate. Nei bambini, nella maggioranza assoluta dei casi (97%), si riscontrano leucemie acute. La leucemia congenita è una forma speciale di leucemia acuta nei bambini.

Tenendo conto delle caratteristiche morfologiche delle cellule tumorali, le leucemie acute nei bambini sono suddivise in linfoblastiche e non linfoblastiche. La leucemia linfoblastica si sviluppa con una proliferazione incontrollata di linfociti immaturi - i linfoblasti e può essere di tre tipi: L1 - con piccoli linfoblasti; L2 - con grandi linfoblasti polimorfici; L3 - con grandi linfoblasti polimorfici con vacuolatura del citoplasma. In base ai marcatori antigenici, si distinguono la leucemia linfoblastica acuta a cellule 0 (70-80%), a cellule T (15-25%) e a cellule B (1-3%) nei bambini. Tra le leucemie linfoblastiche acute nei bambini, la leucemia è più comune con le cellule di tipo L1.

Tra leucemia nelimfoblastnyh, a seconda della preponderanza di talune blasti differenziare mieloide indifferenziato (M1), mieloblastica altamente differenziato (M2), promielocitica (M3), myelomonoblastic (M4) monoblastny (M5), erythroleukemia (M6), megacariocitica ( M7), eosinofila (M8), indifferenziata (M0) la leucemia nei bambini.

Nel decorso clinico della leucemia nei bambini, ci sono 3 fasi, in base alle quali vengono costruite le tattiche di trattamento.

  • I - la fase acuta della leucemia nei bambini; copre il periodo dalla manifestazione dei sintomi al miglioramento dei parametri clinici ed ematologici come risultato della terapia;
  • II - remissione incompleta o completa. In caso di remissione incompleta, l'emogramma e i parametri clinici si normalizzano; il numero di blasti cellulari nel punteggiato del midollo osseo non è superiore al 20%. La remissione completa è caratterizzata dalla presenza di non più del 5% di cellule esplosive nel mielogramma;
  • III - recidiva di leucemia nei bambini. Sullo sfondo del benessere ematologico, appaiono focolai extramidollari di infiltrazione leucemica nel sistema nervoso, testicoli, polmoni e altri organi.

I sintomi della leucemia nei bambini

Nella maggior parte dei casi di leucemia Clinic si sviluppa gradualmente ed è caratterizzata da sintomi non specifici: bambino affaticamento, disturbi del sonno, perdita di appetito, e artralgia ossalgia, febbre immotivata. A volte la leucemia nei bambini si manifesta improvvisamente con intossicazione o sindrome emorragica.

Nei bambini affetti da leucemia, c'è un pallore marcato della pelle e delle mucose; a volte la pelle diventa itterica o giallastra. A causa di infiltrazioni leucemiche delle mucose nei bambini, si verificano spesso gengiviti, stomatiti e tonsilliti. Iperplasia leucemica dei linfonodi si manifesta con linfoadenopatia; ghiandole salivari - sialadenopatia; fegato e milza - epatosplenomegalia.

Per il corso della leucemia acuta nei bambini, è tipica una sindrome emorragica caratterizzata da emorragie nella pelle e nelle mucose, ematuria, nasale, uterina, gastrointestinale, emorragia polmonare, emorragie nella cavità articolare, ecc. e sanguinamento. La gravità dell'anemia nei bambini dipende dal grado di proliferazione delle cellule esplosive nel midollo osseo.

Disturbi cardiovascolari nei bambini con leucemia possono essere espressi dallo sviluppo di tachicardia, aritmie, espansione dei bordi del cuore (secondo la radiografia degli organi del torace), variazioni diffuse nel miocardio (secondo l'ECG), una diminuzione della frazione di eiezione (secondo EchoCG).

La sindrome da intossicazione che accompagna il decorso della leucemia nei bambini, si manifesta con notevole debolezza, febbre, sudorazione, anoressia, nausea e vomito, ipotrofia. Una manifestazione della sindrome da immunodeficienza nei bambini con leucemia è la stratificazione di processi infiammatori infettivi che possono assumere un corso pesante e minaccioso. La morte di bambini affetti da leucemia è spesso dovuta a grave polmonite o sepsi.

Una complicanza molto pericolosa della leucemia nei bambini è l'infiltrazione leucemica del cervello, delle meningi e dei tronchi nervosi. Neuroleucemia è accompagnata da vertigini, mal di testa, nausea, diplopia, torcicollo. Con l'infiltrazione della sostanza del midollo spinale può sviluppare paraparesi delle gambe, disturbi della sensibilità, disturbi pelvici.

Diagnosi di leucemia nei bambini

Il ruolo principale nella rilevazione primaria della leucemia nei bambini appartiene al pediatra; un ulteriore esame e gestione del bambino viene effettuato da un onco-ematologo pediatrico. Le basi della diagnosi di leucemia nei bambini sono i metodi di laboratorio: lo studio del sangue periferico e del midollo osseo.

Nella leucemia acuta nei bambini, si evidenziano cambiamenti caratteristici nell'analisi del sangue generale: anemia; trombocitopenia, reticolocitopenia, alta ESR; leucocitosi di grado variabile o leucopenia (rara), blastemia, scomparsa di basofili ed eosinofili. Un segno tipico è il fenomeno del "fallimento leucemico" - l'assenza di forme intermedie (leucociti giovani, pugnalati, segmentati) tra cellule mature e esplosive.

La puntura stern e lo studio del mielogramma sono obbligatori nella diagnosi di leucemia nei bambini. L'argomento decisivo a favore della malattia è il contenuto di cellule esplosive del 30% e oltre. In assenza di dati chiari sulla leucemia nei bambini in base ai risultati di uno studio sul midollo osseo, si fa ricorso alla trepanobiopsia (puntura dell'ileo). Per determinare le varie varianti della leucemia acuta nei bambini, vengono eseguiti studi citochimici, immunologici e citogenetici. Al fine di confermare la diagnosi di neuroleucemia, vengono eseguiti un consulto di neurologo pediatrico e oftalmologo pediatrico, puntura lombare ed esame del liquido cerebrospinale, radiografia del cranio, oftalmoscopia.

Ultrasuoni dei linfonodi, ecografia delle ghiandole salivari, ecografia del fegato e della milza, ecografia dello scroto nei maschi, radiografia del torace, TAC nei bambini (per la rilevazione di metastasi in varie regioni anatomiche) hanno valore diagnostico ausiliario. La diagnosi differenziale della leucemia nei bambini deve essere eseguita con una reazione simile a quella della leucemia osservata in forme gravi di tubercolosi, pertosse, mononucleosi infettiva, infezione da citomegalovirus, sepsi e con carattere transitorio reversibile.

Trattamento della leucemia nei bambini

I bambini con leucemia sono ospedalizzati in istituzioni onco-ematologiche specializzate. Al fine di prevenire complicazioni infettive, il bambino viene posto in una scatola separata, le cui condizioni sono il più vicino possibile al più sterile. Molta attenzione è dedicata all'alimentazione, che deve essere completa ed equilibrata.

La base del trattamento della leucemia nei bambini è la polichemioterapia, finalizzata alla completa eradicazione del clone leucemico. I protocolli di trattamento utilizzati nelle leucemie linfoblastiche e mieloblastiche acute differiscono per la combinazione di chemioterapia, dose e via di somministrazione. Il trattamento a fasi della leucemia acuta nei bambini comporta il raggiungimento della remissione clinica ed ematologica, il consolidamento (consolidamento), la terapia di supporto, la prevenzione o il trattamento delle complicanze.

Oltre alla chemioterapia, l'immunoterapia attiva e passiva può essere somministrata: l'introduzione di cellule leucemiche, vaccino BCG, vaccino contro il vaiolo, interferoni, linfociti immuni, ecc. Metodi promettenti per il trattamento della leucemia nei bambini sono il midollo osseo, il sangue del cordone ombelicale, le cellule staminali.

La terapia sintomatica nei bambini con leucemia comprende trasfusione di massa eritrocitaria e piastrinica, conduzione di terapia emostatica, trattamento antibiotico delle complicanze infettive, misure di disintossicazione (infusioni endovenose, emosorbimento, assorbimento plasmatico, scambio plasmatico).

Prognosi di leucemia nei bambini

Le prospettive per lo sviluppo della malattia sono determinate da molti fattori: età di insorgenza della leucemia, variante citoimmunologica, stadio della diagnosi, ecc. La prognosi peggiore dovrebbe essere prevista nei bambini con leucemia acuta prima dei 2 anni e oltre 10 anni; avere linfoadenopatia ed epatosplenomegalia, così come neuroleucemia al momento della diagnosi; Varianti di leucemia a cellule T e B, iperleucocitosi blastica. Fattori prognosticamente favorevoli sono la leucemia linfoblastica acuta tipo L1, trattamento precoce, rapido raggiungimento della remissione, età dei bambini da 2 a 10 anni. Nelle ragazze con leucemia linfoblastica acuta, la probabilità di una cura è leggermente superiore rispetto ai maschi.

L'assenza di un trattamento specifico della leucemia nei bambini è accompagnata da una mortalità del 100%. Sullo sfondo della moderna chemioterapia, un corso di leucemia esente da recidive della durata di cinque anni è stato osservato nel 50-80% dei bambini. È possibile parlare della probabile ripresa dopo 6-7 anni senza ricaduta. Al fine di evitare la provocazione di recidiva, i trattamenti di fisioterapia e il cambiamento climatico non sono raccomandati per i bambini. La profilassi del vaccino viene effettuata su un singolo calendario, tenendo conto della situazione epidemica.

Leucemia (leucemia) nei bambini

Leucemia (sin. - leucemia) è un tumore che si verifica nel midollo osseo a causa di mutazioni nelle cellule staminali. Il risultato di tali mutazioni è la perdita della capacità delle cellule del sangue di svilupparsi in forme mature. Come ogni malattia maligna, le leucemie hanno un substrato morfologico - cellule esplosive. La crescita incontrollata delle cellule esplosive, la loro incapacità di svolgere pienamente le loro funzioni e lo spostamento dei centri di sangue normale, causano i sintomi della malattia.

Distinguono la leucemia acuta e cronica. È importante notare che la leucemia acuta non può trasformarsi in un'escalation cronica e cronica. I termini acuti e cronici non significano la natura del processo, ma malattie completamente diverse. A seconda di quali cellule del midollo osseo sono colpite, le leucemie si dividono in forme linfoblastiche e mieloidi. A sua volta, la leucemia linfoide può essere T e B cellulare. Nel primo caso, le cellule esplosive sono precursori immaturi dei linfociti T, nel secondo - linfociti B. La leucemia mieloide acuta può essere di diversi tipi: dai precursori di eritrociti, piastrine, neutrofili, ecc. A differenza della leucemia mieloide acuta, nella forma cronica, prevalgono i globuli rossi più maturi. La più comune e favorevole è la leucemia linfoblastica acuta. Leucemia linfoblastica cronica non si verifica nei bambini.

Tra le malattie oncologiche dei bambini, leucemie prendono il primo posto, che è di circa il 35%. Il più delle volte bambini malati di età compresa tra 2 e 5 anni. Il rischio di sviluppare la leucemia secondo le statistiche è leggermente più alto nei ragazzi.

Cause della leucemia nei bambini.

Ad oggi, gli scienziati non sono ancora stati in grado di stabilire definitivamente la causa dell'insorgenza della leucemia nei bambini, ma sono state sviluppate numerose teorie convincenti, supportate dalla moderna ricerca scientifica. Una delle teorie più comuni è genetica. Secondo lei, a seguito di cambiamenti casuali nei cromosomi che si verificano in modo intrauterino nel feto, si formano geni anormali. Iniziano la produzione di sostanze anormali che bloccano la normale maturazione delle cellule del sangue.

La seconda teoria, ugualmente comune, è virale. Molto spesso nella pratica, il medico si trova di fronte a una situazione in cui la leucemia del bambino si sviluppa sullo sfondo di una recente infezione virale. Di regola, è la mononucleosi infettiva, la varicella, l'infezione adenovirale. Molto probabilmente, i virus causano la leucemia inserendosi nel genoma cellulare e causando varie rotture in esso. Inoltre, l'infezione virale porta a una divisione eccessivamente attiva delle cellule immunitarie, che può anche essere attribuita a un fattore di rischio. In molte cellule leucemiche è possibile rilevare il genoma di un virus, che è una conferma convincente di questa teoria.

La teoria dell'immunodeficienza. Tutti sanno che il sistema immunitario umano svolge una delle funzioni più importanti: la distruzione di microrganismi e sostanze estranee che sono entrate nel nostro corpo. Tuttavia, oltre a combattere gli agenti dall'esterno, il sistema immunitario mira a distruggere le nostre cellule patologicamente alterate, comprese le cellule maligne. Con una diminuzione dell'immunità, questa funzione non è completamente implementata, il che crea un terreno fertile per la crescita incontrollata delle cellule esplosive.

Sviluppo secondario della leucemia. I moderni schemi di radioterapia e chemioterapia hanno fatto progressi significativi nel curare i bambini dal cancro. Ma sul rovescio della medaglia si nascondono le remote conseguenze di tale trattamento. Riguarda lo sviluppo di tumori secondari, inclusa la leucemia.

L'irradiazione della madre durante la gravidanza (radiografia, TAC), l'alcol, la droga e il fumo, è anche un fattore di rischio nello sviluppo della leucemia nei bambini. C'è anche un aumentato rischio di sviluppare la leucemia nei bambini già con malattie genetiche esistenti, come la sindrome di Down.

I sintomi della leucemia.

Ci sono diverse fasi durante la leucemia. Ognuno ha le sue caratteristiche.

1. Periodo di Preleukemic. Questo periodo è caratterizzato dall'assenza di sintomi luminosi e specifici. Questo fatto è la causa della diagnosi tardiva. I principali segni della malattia che i genitori possono notare nel periodo pre-leucemico sono: debolezza, affaticamento del bambino a scuola o all'asilo. Diminuzione dell'appetito, umore basso. Il bambino preferisce dormire e riposare ai giochi attivi. Sono possibili anche vari disordini delle feci, dalla stitichezza alla sindrome diarroica. È spesso possibile fissare un aumento della temperatura corporea a 37-37,5 C. Di norma, tali sintomi non specifici vengono trattati da genitori e medici come l'inizio di ARVI.

2. Il periodo acuto è caratterizzato da sintomi luminosi. La temperatura corporea può salire a 38 gradi e oltre. Il bambino perde peso anche con cibi ipercalorici. La salute generale si deteriora. Uno dei sintomi caratteristici della leucemia è l'anemia (anemia), che si manifesta con il pallore della pelle. A causa della diminuzione del numero di piastrine nel sangue, spesso si sviluppa un sanguinamento. Di regola, è un'eruzione puntata sulla pelle e sulle mucose della cavità orale. Possono esserci sangue dal naso e sintomi più gravi, come sanguinamento renale e gastrointestinale. Il bambino può lamentare dolore alle ossa e alle articolazioni, sudorazione notturna, prurito. Molto spesso i linfonodi nel collo, sopra la clavicola, nell'inguine sono ingranditi. In contrasto con l'aumento infiammatorio dei linfonodi, con la leucemia, sono indolori, la pelle sopra di loro non viene modificata. In più della metà dei piccoli pazienti, il fegato e la milza aumentano di dimensioni. Solo un medico può determinarlo in modo affidabile, ma nel caso di un aumento significativo di questi organi, l'addome del bambino sarà allargato e deformato, che sarà immediatamente notato da genitori attenti.

3. Dopo l'inizio del trattamento, il periodo acuto viene sostituito dalla fase di remissione. La condizione del bambino è stabilizzata, il fegato, la milza ei linfonodi sono di dimensioni ridotte. Il midollo osseo inizia a produrre un numero sufficiente di cellule a pieno titolo, il che fa sentire normale il bambino.

4. Dopo il completamento dell'intero ciclo di trattamento, di norma, il bambino può essere considerato completamente sano, ma in alcuni casi è possibile una ricaduta. Questa fase si manifesta con sintomi simili con un periodo acuto.

Malattie che possono essere confuse con la leucemia.

Nelle prime fasi della malattia, è molto difficile distinguere la leucemia da infezioni virali, come la mononucleosi infettiva, l'infezione da adenovirus e l'ARVI banale. Tutti loro possono verificarsi con un aumento dei linfonodi, debolezza, febbre. Pallore della pelle può verificarsi con anemia di diversa natura: carenza di ferro, carenza di vitamina B12, aplastica. Il sanguinamento si verifica spesso in malattie come l'emofilia, la porpora trombocitopenica. Il dolore alle ossa e alle articolazioni può svilupparsi nelle malattie reumatologiche - artrite reumatoide giovanile, lupus eritematoso sistemico. Considerando il fatto che le leucemie possono essere mascherate da varie malattie, è necessario cercare immediatamente un aiuto medico e non automedicare.

Alla presenza di tali reclami in un bambino, è necessario rivolgersi al pediatra locale. Il medico, a sua volta, determinerà se è necessario consultare uno specialista più stretto: oncologo / ematologo pediatrico.

Diagnosi di leucemia

Nel caso in cui vi sia un sospetto di leucemia, il bambino deve essere ricoverato in ospedale oncoematologico. Stare a casa con una malattia o un sospetto simili è strettamente controindicato! Entro pochi giorni, gli esperti prenderanno tutte le analisi necessarie ed eseguiranno tutti gli studi strumentali.

Prima di tutto, prendi un'analisi generale e biochimica del sangue. In generale, l'anemia (riduzione della conta dei globuli rossi e del numero di emoglobine), la trombocitopenia (ridotta conta piastrinica) sono spesso osservate nella leucemia e il numero di leucociti può essere ridotto o aumentato. A volte le cellule esplosive possono essere trovate nel sangue.

Assicurati di prendere il midollo osseo e il liquido cerebrospinale. L'analisi del midollo osseo è la più importante, è sulla base del fatto che la diagnosi di leucemia viene stabilita o rimossa. Il liquido cerebrospinale è uno specchio dello stato del sistema nervoso centrale. Quando vengono rilevate cellule di esplosione, vengono applicati regimi di trattamento più intensivi.

Tutti gli altri studi, quali ultrasuoni, tomografia computerizzata, radiografia sono ulteriori e necessari per valutare la prevalenza del processo.

A differenza di altre malattie maligne, le leucemie non hanno fasi. In questo caso, viene utilizzato il concetto di gruppo di rischio. L'intensità del trattamento dipenderà dal gruppo in cui il bambino cade. Ad esempio, nella leucemia linfoblastica acuta, sono distinti in tre: gruppi standard, medi e ad alto rischio. La distribuzione si basa sull'età del paziente e sull'esame del midollo osseo. Se il paziente ha da 1 a 6 anni, il numero di leucociti al momento della diagnosi è inferiore a 20 mila e le mutazioni cromosomiche più significative nelle cellule blastose sono assenti, quindi il bambino viene trattato e trattato secondo il protocollo per il rischio standard. Nel caso del rilevamento di mutazioni genetiche, il cosiddetto cromosoma Philadelphia, il bambino cade automaticamente nel gruppo ad alto rischio e riceve una chemioterapia più intensa indipendentemente dall'età e da altri indicatori. Se l'età è fino a 1 anno o più vecchio di 6 anni e / o il numero di leucociti è più di 20 mila - il paziente appartiene al gruppo di rischio medio. A seconda del gruppo a rischio, il medico sceglie uno o un altro regime di trattamento. A seconda della risposta al trattamento, il gruppo a rischio può cambiare, ma solo in peggio. Con buoni risultati nelle fasi iniziali del trattamento, il paziente rimane ancora nel suo gruppo iniziale.

Trattamento della leucemia nei bambini.

Negli ultimi decenni, l'oncologia pediatrica è progredita in modo significativo. Se a metà del secolo scorso oltre il 90% dei pazienti moriva di leucemia, oggi il tasso di sopravvivenza è dell'80% circa. In altre parole, 8 bambini su 10 possono essere considerati completamente curati con opzioni di trattamento tempestive.

A differenza di altre aree della medicina, dove un medico, basandosi sulla sua vasta esperienza, può correggere la tattica del trattamento e sostituire un farmaco con un altro, nell'oncologia infantile, la situazione è diversa. Esistono protocolli approvati per il trattamento di ciascuna malattia maligna, in particolare, e della leucemia, da cui il medico non ha il diritto di ritirarsi, tranne nei casi di intolleranza o resistenza ai tumori.

Nello schema di trattamento della leucemia ci sono diverse fasi: induzione, consolidamento, ri-induzione e supporto. Durante tutti i periodi usare farmaci ormonali e antitumorali. Alcuni farmaci vengono somministrati sotto forma di compresse, ma la maggior parte viene iniettata per via endovenosa con l'ausilio di dispositivi speciali, infusomatici. Questi dispositivi consentono di impostare la velocità delle infusioni endovenose con elevata precisione, che è una condizione importante per il trattamento della leucemia nei bambini.

Per i pazienti del gruppo ad alto rischio, così come nei pazienti con danno cerebrale, viene utilizzata la radioterapia.

Di norma, l'intero periodo di trattamento in un ospedale richiede fino a 3-4 mesi. I farmaci di supporto sono assunti a livello ambulatoriale. Nella malattia grave, nelle prime recidive, nell'insensibilità del tumore al trattamento, il bambino viene inviato per il trapianto di cellule staminali da donatori correlati. Questo metodo consente, nella maggior parte dei casi, di ottenere una remissione stabile.

Una componente importante è l'accompagnamento della terapia. Include farmaci antibatterici e antimicotici, poiché durante il periodo di trattamento l'immunità del bambino è significativamente ridotta, i prodotti sanguigni come le cellule del sangue e le sospensioni piastriniche utilizzate ai fini della sostituzione. Infusione costante di soluzione di glucosio, soluzioni saline, di ioni di potassio, supporto dell'equilibrio ionico e promozione della disintossicazione.

Il trattamento della leucemia nei bambini si riferisce all'assistenza high-tech, la politica OMS non copre tutti i costi, alcuni dei quali coperti da fondazioni di beneficenza. È anche possibile ottenere quote di trattamento nel dipartimento della salute. Ciò richiede documenti che confermino la presenza della malattia (dimissione dalla storia della malattia, risultati dei test). Il medico curante si occupa anche di questo problema con i genitori.

Disabilità. Con la diagnosi di leucemia acuta, il bambino viene inviato per un esame medico e sociale. La disabilità del gruppo 1 è determinata dalla diagnosi primaria, così come in caso di esacerbazione della leucemia. Il gruppo 2 è determinato con una remissione stabile di almeno un anno con la continuazione della terapia specifica. Il gruppo 3 viene determinato con la completa remissione stabile dopo la fine del trattamento specifico.

Previsione.

Senza trattamento, la prognosi è estremamente sfavorevole. In oltre il 90% dei casi, il paziente muore.

Con il riconoscimento precoce e il trattamento tempestivo iniziato, la possibilità di ottenere una remissione completa stabile raggiunge l'80%! Secondo le statistiche, la prognosi più favorevole si osserva nei bambini da 1 a 6 anni con leucemia acuta a cellule B e linfoblastica. Prognosi intermedia per la leucemia mieloide acuta e meno favorevole per la leucemia mieloide cronica. Anche un fattore sfavorevole è l'età del bambino fino a 1 anno e oltre i 6 anni. Tuttavia, questa statistica è abbastanza arbitraria, a volte una buona risposta al trattamento si trova nella leucemia mieloide acuta e cronica.

Dire in modo affidabile che influenza la prognosi e l'esito della malattia è molto difficile. Molto probabilmente dipende non solo dal tipo di tumore e dall'età del bambino, ma anche dalla natura dei cambiamenti nel genoma della cellula.

Medico pediatra Zhuravel E.A.

Notizie correlate:

Gruppo di studio del Massachusetts General Hospital in collaborazione con l'Istituto di Harvard di cellule staminali ha scoperto che far fronte con la progressione della leucemia mieloide acuta aiuto l'inibizione di un enzima coinvolto nella differenziazione delle cellule tumorali. I ricercatori hanno scoperto che il 70% delle persone che soffrono di varie forme di leucemia mieloide acuta, espressione alterata del fattore di trascrizione HOXA9. Fino a poco tempo fa, non sono stati trovati inibitori di questa proteina.

Gli autori, guidati da David Sykes, hanno proposto un nuovo approccio allo screening dei potenziali composti. Hanno studiato più di trecentomila sostanze, che hanno permesso loro di selezionare 12 sostanze che si ritiene abbiano le proprietà necessarie. Undici di questi hanno inibito la differenziazione delle cellule tumorali inibendo il lavoro dell'enzima DHODH. In precedenza, non era noto che questa proteina fosse coinvolta nella differenziazione delle cellule mieloidi.

I ricercatori hanno testato i topi DHODHna inibitore lavoro con leucemia mieloide acuta - di droga è diminuito il numero di cellule tumorali è aumentato durata della vita negli animali e, soprattutto, non ha causato effetti collaterali comuni alla maggior parte dei farmaci chemioterapici. Un trattamento di sei settimane non è riuscito a prevenire una ricaduta, ma i dieci portate portato a remissione a lungo termine.

Dopo che il meccanismo d'azione dell'inibitore DHODH è stato studiato in dettaglio, gli scienziati intendono iniziare a condurre esperimenti con la partecipazione dei pazienti.

Leucemia nei bambini: sintomi e trattamento

Leucemia nei bambini - i sintomi principali:

La leucemia nei bambini è una malattia grave e pericolosa, che è caratterizzata da una violazione dell'emorragia del midollo osseo e quindi sostituisce le cellule sane con immature. In termini semplici, la leucemia è un tumore del sangue. Come è noto, il cancro appartiene alle malattie oncologiche, che sono quasi impossibili da curare.

Ogni anno aumenta il numero di bambini con diagnosi di leucemia. Fondamentalmente, la malattia si verifica nei bambini di età compresa tra 2 e 5 anni, quindi durante questo periodo, più che mai è necessario monitorare il bambino.

La leucemia si manifesta non solo nei bambini, ma anche negli adulti, per lo più tra i 40-50 anni. La malattia è difficile da trattare esclusivamente nelle fasi iniziali e, a partire dalla seconda fase, è quasi impossibile recuperare dalla malattia. La medicina ha raggiunto altezze significative, ma sfortunatamente i farmaci antitumorali non sono ancora stati inventati. La leucemia è anche chiamata leucemia, leucemia o tumore del sangue, ma tutti questi nomi hanno solo segni di malattia.

Descrizione della malattia

Con lo sviluppo del cancro, si verifica una leucemia, un accumulo di globuli bianchi immaturi nel midollo osseo, che non è controllato dal corpo. Quindi, invece di riprodurre normali cellule sane, il midollo osseo produce cellule indesiderate, che in realtà sostituisce. Sulla base di questo, una persona viene diagnosticata con tumori maligni, indicando deviazioni nel corpo, o meglio, nel midollo osseo.

Perché il midollo osseo non produce le cellule necessarie, considereremo in seguito, ma prima presteremo attenzione alla classificazione della leucemia nei bambini.

classificazione

La classificazione di una malattia implica la divisione della leucemia in forme, tipi e fasi.

Ci sono due forme principali della malattia:

  • Acuta, che è caratterizzata dalla mancanza di sviluppo cellulare in generale. Nella leucemia acuta, esclusivamente le cellule bianche si accumulano prevalentemente nel sangue e la produzione di cellule rosse (normali) è completamente assente. La leucemia acuta nei bambini è anche caratterizzata da una breve durata della vita. Pertanto, nella leucemia acuta, i bambini possono vivere da diverse settimane a 2-5 mesi, a seconda del livello.
  • Cronica. Una caratteristica caratteristica di questa forma è la sostituzione a lungo termine dei normali globuli bianchi. La forma cronica è considerata più benigna, dal momento che una persona con tale diagnosi può vivere per più di 1-2 anni.
Per vostra informazione! La forma acuta non può mai diventare cronica, e la seconda, rispettivamente, nella prima.

La leucemia acuta può manifestarsi in due forme:

La leucemia linfoblastica acuta nei bambini appare principalmente a partire dall'anno. Leucemia linfoblastica è un tumore di significato maligno, il cui sviluppo si verifica direttamente dai precursori delle cellule del sangue - linfoblasti. Inizialmente, il tumore si basa sul midollo osseo rosso e in breve tempo si diffonde ai linfonodi, alla milza e al sistema nervoso.

La leucemia non linfoblastica è meno comune e per lo più bambini e bambine di età compresa tra 2 e 3 cadono nell'area colpita. Le specie non linfoblastiche sono spesso chiamate mieloidi. Una caratteristica di questa specie è che si forma un tumore del processo ematico mieloide. Dal momento della formazione, c'è una rapida riproduzione dei globuli bianchi. Quando queste cellule raggiungono la cavità del midollo osseo, sopprimono la crescita delle cellule normali.

Bene, in realtà circa le fasi della malattia, di cui ci sono tre in medicina:

  • Fase numero 1. Porta il nome come fase acuta della malattia nei bambini.

  • Stage numero 2. Remissione campione completo o incompleto.

  • Fase numero 3. È anche chiamato lo stadio letale, poiché è principalmente il risultato della malattia che è la morte.

    Esamineremo le fasi in modo più dettagliato nella sezione dei sintomi, e ora presteremo attenzione ai motivi che causano una malattia così terribile e pericolosa nei bambini.

    motivi

    Anche per il momento, le cause che possono innescare la formazione della malattia non sono state completamente studiate, quindi ci sono solo dati teorici e pratici sulla leucemia. Questi fattori includono i seguenti fattori:

    1. Esposizione alle radiazioni Nel processo di divisione cellulare, le radiazioni radioattive fanno mutare quest'ultimo. La radiazione si basa sull'impatto umano dei fattori umani. Pertanto, le creazioni radioattive umane hanno portato a conseguenze disastrose. Questo è l'incidente alla centrale nucleare di Chernobyl, il collaudo di armi nucleari e l'incidente alla centrale nucleare di Fukushima-1. Tutti questi fattori determinano la formazione attiva della leucemia nei bambini. È nelle aree vicine ai siti radioattivi che il cancro del sangue sta diventando più comune nei bambini.
    2. Infezione da virus. I virus infettano le cellule, cambiando così la struttura del DNA. Il danno al midollo osseo provoca una violazione del processo di divisione cromosomica durante la riproduzione cellulare. Questo processo porta al fatto che il bambino sviluppa un processo di cellule tumorali.
    3. Ecologia. Ancora una volta, l'uomo stesso ha un impatto negativo sull'ambiente. Le persone danno la colpa all'ambiente per le malattie, o meglio, il suo deterioramento, e questo è dovuto all'intervento umano: emissioni a fiumi, laghi, mari, atmosfera, ecc. Tutte le emissioni sono molto pericolose, nel processo, il corpo accumula sostanze nocive, che dare slancio alla formazione dei tumori.
    4. Insolazione o radiazione solare. Sullo sfondo delle emissioni di inquinamento e dei voli nello spazio, il guscio del pianeta Terra ha molti buchi di ozono. È a causa di questi buchi che la radiazione solare diventa più dannosa ogni anno. Tutti conoscono questo problema, ma, purtroppo, non devono essere risolti.
    5. Cattive abitudini E, naturalmente, l'ultima ragione significativa che può causare il cancro del sangue nei bambini è le cattive abitudini dei loro genitori. È noto che il fumo di tabacco è inutile per un adulto ed è completamente pericoloso per un bambino. È difficile escludere la probabilità di sviluppare un tumore maligno in un bambino la cui madre non può astenersi dal fumare. Per le madri che allattano è molto pericoloso fumare, poiché il fumo di tabacco e le sostanze nocive penetrano nel latte materno, che il bambino mangia. Entro l'anno il bambino non esclude lo sviluppo di difetti di salute, compresa la leucemia. Inoltre, se un bambino inspira il fumo di sigaretta, che proviene da genitori o familiari stretti, le particelle nocive non vengono filtrate e penetrano direttamente nel corpo e nel sangue.

    Tutte le precedenti cause di leucemia sono fattori fondamentali nella formazione di tumori maligni nei bambini. Perché i bambini? Perché il corpo dei bambini è più suscettibile e meno protetto dall'influenza di fattori negativi.

    Qual è la leucemia nei bambini è ormai noto, quindi è necessario capire come si manifesta questa malattia, e soprattutto quali sono i primi segni di leucemia. Dopo tutto, la possibilità di curare un piccolo paziente dipende da loro.

    sintomatologia

    I sintomi della malattia si basano sulle caratteristiche della leucemia. Quindi, con la sconfitta del corpo, la riproduzione attiva delle cellule continua, solo già colpita. Queste cellule hanno anche un tasso di riproduzione accelerato, quindi la malattia procede in forma acuta.

    I sintomi dei bambini con leucemia si manifestano nei seguenti sintomi:

    1. Prima di tutto, l'emoglobina diminuisce. Un esame del sangue aiuterà a tracciare questo fenomeno. Bassa emoglobina, a sua volta, provoca l'insorgenza di anemia: il bambino si osserva rapida stanchezza, letargia, dolore nei muscoli. Per un bambino di un anno, i sintomi appaiono come un ritardo dello sviluppo. Inoltre, si può osservare anche la secchezza della pelle, i capelli diventano fragili e cominciano a cadere più spesso.
    2. Una diminuzione del numero di piastrine, che mostrerà anche un esame del sangue durante la diagnosi. Pertanto, la riduzione delle piastrine porta al fatto che il bambino soffre di frequenti sanguinamenti dal naso o dalle gengive. Con piccoli tagli nella pelle, si osserverà un pattern di emorragia attiva. Questo suggerisce una violazione della composizione delle piastrine nel sangue.
    3. I leucociti sono responsabili del sistema immunitario. L'aumento del numero di leucociti provoca il deterioramento del funzionamento del sistema immunitario. In questo caso, il bambino diventa vulnerabile a molte infezioni virali e fungine. Forse lo sviluppo di stomatite candidosa, uretrite o vulvovaginite.

    Questi segni suggeriscono un danno al midollo osseo, ma in aggiunta ci sono altri sintomi che indicano lo sviluppo della leucemia.

    1. Ossa doloranti Durante lo sviluppo della malattia, il tumore cresce in tutto il corpo e colpisce anche il tessuto osseo. L'agente patogeno del tumore, cadendo nell'osso, conduce alla sua espansione, e questo a volte causa dolore infernale. C'è un altro tipo di danno alle ossa: una violazione della calcificazione. Di conseguenza, si osserva il processo inverso - il diradamento del tessuto osseo, mentre le ossa diventano fragili e fragili.
    2. La comparsa di metastasi. La metastasi è la diffusione attiva del patogeno in tutto il corpo. Pertanto, le cellule esplosive sono prodotte in quantità significative, il che porta alla loro diffusione attiva in tutto il corpo con l'aiuto del sangue. Queste cellule, gli agenti causali delle formazioni tumorali si insediano in luoghi diversi, causando così una lesione leucemica attiva del corpo. Se le cellule si sistemano nel cervello, allora - questo è il più pericoloso, dal momento che non è più possibile estrarli. Se le metastasi colpiscono il cervello, allora il bambino può spesso avere mal di testa, la vista si deteriora rapidamente e si verifica una perdita involontaria di coscienza. Le metastasi possono anche entrare in altri, non meno importanti organi, causando così sensazioni di dolore.
    3. Cambiamenti nei linfonodi. Spesso c'è un aumento dei linfonodi, che si basa sulla deposizione di cellule esplosive in questo sistema. Quando senti i linfonodi avverti il ​​loro dolore. Anche nei bambini con leucemia, il fegato e la milza spesso aumentano.

    I sintomi della manifestazione precoce

    Raramente è possibile diagnosticare una malattia nelle prime fasi a causa di sintomi lievi. Pochi dei genitori pensano che i soliti sintomi del raffreddore in un bambino nascondano una pericolosa malattia.

    I primi segni della malattia assomigliano a un raffreddore, con il quale c'è un'eruzione sul corpo sotto forma di macchie rosse. Allo stesso tempo, il primo giorno si verifica un aumento del fegato e della milza. Solo dopo aver trovato questi segni, dovresti consultare immediatamente un medico. È meglio eliminare la malattia in una fase iniziale piuttosto che cercare di condurre una lotta senza senso con una malattia pericolosa.

    Sintomi a tappe

    Oltre a tutti i sintomi di cui sopra, vale anche la pena di notare i segni generali di malessere, che includono:

    • vomito;
    • frequenti mal di testa e vertigini;
    • perdita di appetito, che porta alla rapida perdita di peso;
    • manifestazioni rosse del corpo, che indicano la comparsa di emorragie sottocutanee.

    È noto che una malattia così pericolosa come la leucemia, procede in tre fasi, per le quali i seguenti sintomi sono inerenti:

    • La fase iniziale. Manifestata sotto forma di un leggero deterioramento della salute del bambino. I genitori possono notare una leggera letargia e una bassa attività. Ci possono essere reclami di dolore nei muscoli delle braccia e delle gambe. Ci sono malattie croniche, batteriche e virali.
    • Fase estesa In questa fase, i sintomi sono molto più luminosi. Inizia a comparire un'eruzione cutanea, stanchezza totale e riluttanza a giocare. Il bambino si ritira ed è esausto. I sintomi della fase suggeriscono che il bambino dovrebbe essere esaminato per escludere gravi malattie. Ma spesso la diagnosi del medico in questa fase è deludente, quindi è necessario un trattamento immediato.
    • Terminal. Questo stadio è definitivo e i pazienti con una diagnosi di leucemia di terzo stadio non possono essere trattati. Già nella terza fase, il bambino non ha quasi più capelli in testa, diventa autonomo, lamenta dolori nel corpo. In questo momento, le metastasi iniziano a diffondersi in tutto il corpo.

    Al fine di prevenire lo sviluppo della terza fase, è importante al primo sospetto visitare un medico che condurrà una diagnosi. In cosa consiste, consideriamo più in dettaglio.

    diagnostica

    Per stabilire con precisione la diagnosi in un bambino, il medico avrà bisogno dei seguenti dati:

    1. Analisi del sangue generale È l'analisi del sangue che ti permette di ottenere più di un quadro completo della malattia. Se l'analisi mostra un'aumentata percentuale di leucociti e il livello delle piastrine, dell'emoglobina e dei globuli rossi si riduce, allora questo fa sorgere il sospetto di leucemia.
    2. Un'altra analisi aggiuntiva - ultrasuoni. Inoltre, questa analisi viene eseguita su tutti gli organi interni, che consente di ottenere un'immagine della loro condizione.
    3. Puntura di midollo osseo rosso. Questa analisi è la più dolorosa, quindi viene eseguita in anestesia generale. L'essenza del metodo consiste nel forare lo sterno con un ago speciale e continuare a eseguire la raccolta del midollo osseo.
    4. X-ray. Un'analisi del torace, che rileva un aumento dei linfonodi.
    5. Analisi biochimica del sangue Mostra un'immagine della sconfitta di vari organi.
    6. La tomografia computerizzata fornisce un quadro completo dello stadio della malattia.

    Dopo la diagnosi, dovresti iniziare immediatamente il trattamento.

    trattamento

    Il trattamento viene effettuato rigorosamente in ospedale sotto la costante supervisione del personale medico. Per eliminare la possibilità di infezione batterica, il paziente viene trasferito in un reparto separato.

    Il trattamento principale per la leucemia è la polichemioterapia, che mira a sradicare il clone. Le fasi del trattamento includono:

    1. Raggiungimento della remissione.
    2. Rinvigorimento della remissione.
    3. Terapia.
    4. Prevenzione.

    La chemioterapia è completata dall'immunoterapia, che comprende:

    • Vaccinazione BCG;
    • Vaccino OSPA;
    • introduzione di cellule leucemiche.

    Il trattamento della leucemia nei bambini include anche effetti sintomatici:

    1. Terapia emostatica
    2. Trasfusioni di piastrine e globuli rossi.
    3. L'uso di antibiotici da agenti patogeni infettivi.

    Pertanto, è importante ricordare che è meglio prevenire la malattia (sebbene non sia facile) piuttosto che combatterla. È necessario monitorare la salute del bambino e visitare il medico ogni mese o ogni volta che è possibile ogni sei mesi.

    Se pensi di avere la leucemia nei bambini e i sintomi caratteristici di questa malattia, allora il tuo pediatra può aiutarti.

    Suggeriamo inoltre di utilizzare il nostro servizio di diagnostica online delle malattie, che seleziona le possibili malattie in base ai sintomi inseriti.

    Con l'esercizio e la temperanza, la maggior parte delle persone può fare a meno della medicina.