loader
Raccomandato

Principale

Fibroma

Polipi nell'utero: sintomi, diagnosi e trattamento

La formazione di polipi nell'utero è difficile da notare senza un esame speciale. Il più delle volte si trovano casualmente durante un esame di routine o la diagnosi di malattie ginecologiche completamente diverse. La comparsa di tumori nell'utero può influenzare il lavoro del sistema riproduttivo, causando complicazioni come l'infertilità. Raramente, ma ancora, c'è una degenerazione maligna dei polipi, quindi vengono rimossi. I metodi di rimozione dipendono dalla dimensione e dal numero di neoplasie.

Cosa sono i polipi

Questi tumori compaiono all'interno dell'utero, crescendo fuori dalle cellule endometriali e nel collo dell'organo. Hanno un "cappuccio" arrotondato e una "gamba", attraverso cui si collega alla mucosa. Lo fa sembrare un fungo.

Compaiono in donne di qualsiasi età, a partire dall'inizio della pubertà. Soprattutto spesso si trovano nel periodo di premenopausa, quando la probabilità di disturbi negli organi riproduttivi è maggiore.

Il diametro del cappuccio di solito non supera 1 cm, ma si verificano neoplasie di dimensioni fino a 3 cm, formate singolarmente (singolare) o sotto forma di "colonia" intera (plurale). Hanno una natura benigna, la degenerazione in un tumore maligno si verifica in circa una donna su cento.

Il corpo e la gamba del polipo sono trafitti con vasi sanguigni e ricoperti da uno strato di cellule epiteliali.

La degenerazione maligna non è l'unica complicazione. È possibile deformare la lesione del tumore. La circolazione del sangue alterata porta alla necrosi del tubercolo polipo, ulcerazione della parete del polipo. Quando questo si verifica, infezione dell'utero, la comparsa del processo infiammatorio.

Video: tipi di polipi, cause e conseguenze della loro formazione. Come sbarazzarsi di loro

Tipi di polipi

I polipi cervicali si trovano sulla superficie del canale cervicale. Nel corpo dell'utero, di solito si formano nell'area del suo fondo, negli angoli e nelle pieghe.

La composizione delle cellule che compongono il polipo, distingue i seguenti tipi di tumori:

  1. Ghiandolare. Formato da cellule delle ghiandole situate nell'endometrio. Assomigliano a cisti piene di liquido. Iperplasia endometriale di questo tipo di solito si verifica nelle donne giovani, poiché la crescita e l'aggiornamento dell'endometrio nell'utero è più attivo in esse.
  2. Fibromi. Sviluppare da tessuto fibroso che separa gli strati interno ed esterno dell'endometrio. Tali polipi sono più comuni nelle donne di età superiore a 40 anni.
  3. Fibroso ghiandolare. Il corpo di un tale polipo è costituito da cellule di entrambi i tipi. Tumori simili si riscontrano nelle donne dopo 35 anni.
  4. Adenomatosa. Sono costituiti da cellule ghiandolari di struttura atipica, che possono degenerare in maligna. La presenza di tali polipi è considerata una condizione precancerosa e rappresenta il pericolo maggiore.
  5. Placentare. Si formano in caso di rimozione incompleta della placenta dopo il parto o aborto, aborto e aborto mancato. L'aspetto di tali polipi è irto di sanguinamento uterino e infertilità.

Video: come si verificano i polipi nell'utero. Diagnostica e metodi di trattamento

Cause della formazione di polipi

La ragione per la comparsa di tali tumori può essere la presenza di problemi endocrini di una donna, varie malattie e lesioni.

Fallimento ormonale. Spesso si verifica quando un aborto improvviso (dopo un aborto o aborto), così come l'uso di farmaci ormonali con un alto contenuto di estrogeni. Con un eccesso di estrogeni, l'endometrio si espande eccessivamente e si presenta in forma alterata.

Il danno alle pareti interne dell'utero durante il curettage diagnostico o l'aborto dà lo stesso risultato.

Processi infiammatori nella cervice e nella cavità uterina. Dopo queste cicatrici rimangono, nella regione di cui l'endometrio è formato in modo errato. Spesso la causa della patologia sono le malattie veneree. L'infiammazione può facilmente diffondersi alle tube e alle ovaie, causando una disfunzione ovarica, che porta a un fallimento ormonale. Il policistico è anche la causa della disfunzione ovarica. L'insorgenza di malattie infiammatorie contribuisce a ridurre l'immunità, la carenza di vitamine, l'ipotermia della parte inferiore del corpo.

La presenza di tumori (fibromi, adenomiosi). Tali patologie portano a iperplasia endometriale, una violazione della sua struttura. Disturbi metabolici, malattie delle ghiandole endocrine, diabete mellito sono anche fattori che contribuiscono alla formazione della poliposi. Un certo ruolo è giocato dalla genetica - una predisposizione ereditaria al verificarsi di patologie. Tali tumori nell'utero possono anche essere formati in presenza di disturbi congeniti della sua struttura.

Avvertenza: a rischio sono le donne obese che conducono uno stile di vita sedentario, utilizzare farmaci ormonali per alleviare la menopausa, aumentare l'endometrio durante l'ipoestrogenismo e la terapia farmacologica per i tumori uterini. Il fattore scatenante è l'ipertensione.

Sintomi di polipo nell'utero

I sintomi dei polipi uterini sono gli stessi della presenza delle malattie che li hanno provocati. Questi includono:

  1. Sanguinamento uterino di intensità variabile (da piccole impurità del sangue nelle secrezioni intermestruali a sanguinamento pericoloso). Il grado di manifestazione non dipende dal tipo di polipo, ma è associato solo al grado di alterazioni patologiche nella cavità e nella cervice.
  2. Rafforzamento del sanguinamento mestruale, dovuto al fatto che la struttura della rete vascolare è disturbata.
  3. L'emergere di sensazioni dolorose durante il contatto sessuale. Questo sintomo dovrebbe essere preso molto sul serio, specialmente se appare sistematicamente, il dolore è accompagnato da una scarica sanguinolenta.
  4. L'aspetto del sangue nella scarica dopo la menopausa. Ciò è dovuto al danneggiamento dei polipi. Durante questo periodo, è particolarmente importante essere esaminati, poiché la formazione di un tumore maligno può essere causa di sanguinamento.
  5. La comparsa di segni di anemia a causa della costante perdita di sangue. Tali segni sono pallore della pelle, mal di testa, nausea, vertigini e debolezza generale.
  6. Crampi al dolore addominale associati all'esposizione al polipo dei tessuti circostanti.

I primi segnali con cui si può sospettare la comparsa di una tale patologia è una violazione della regolarità dell'arrivo delle mestruazioni, un aumento della loro abbondanza e del loro dolore. Se il polipo è abbastanza grande, ha una gamba lunga, possono comparire sintomi di complicanze. Prima di tutto, è un forte dolore nel luogo in cui la gamba è attorcigliata, la temperatura sale quando si verifica un ascesso nell'area del danno al polipo e il sanguinamento si verifica quando il polipo viene staccato dalla parete.

Spesso i sintomi che fanno andare una donna da un medico e vengono sottoposti a test sono l'incapacità di rimanere incinta o abortire ripetutamente.

diagnostica

Prima della nomina del trattamento per i polipi uterini, vengono effettuate le diagnosi per stabilirne il numero, la posizione e le dimensioni.

Il primo stadio è un esame ginecologico sugli specchi, che consente di rilevare l'educazione nella cervice. In questo caso, esiste un'alta probabilità che vengano rilevati nell'utero. Pertanto, è necessaria l'isteroscopia: un'ispezione della cavità uterina mediante un dispositivo ottico. L'ispezione di una superficie particolarmente illuminata e ingrandita otticamente consente di rilevare facilmente i tumori. I singoli polipi vengono solitamente rimossi senza ricorrere a interventi chirurgici più gravi.

Viene eseguita un'ecografia transvaginale (utilizzando una sonda vaginale), in cui vengono misurate le dimensioni dell'utero e della cervice. La superficie studiata viene visualizzata sullo schermo e studiata in dettaglio. A volte viene eseguito un curettage diagnostico: rimozione dell'endometrio e studio della sua struttura cellulare.

Per la diagnosi dei polipi, viene utilizzata anche una radiografia dell'utero riempita con un liquido speciale (contrasto). La metrografia consente di scattare un'istantanea dell'utero, notare su di esso i tubercoli dei polipi.

trattamento

Il trattamento viene effettuato sia con metodi conservativi che chirurgici. Senza chirurgia, puoi farlo se i polipi sono di piccole dimensioni, non aumentare. Se questo trattamento non produce risultati e le crescite crescono, possono essere rimosse chirurgicamente.

prudente

Il più delle volte, il trattamento farmacologico viene effettuato nel trattamento di pazienti nulliparosi per i quali la formazione di cicatrici nella cavità e sulla cervice uterina è pericolosa (può portare a infertilità, aborti, complicazioni durante il parto). I preparati ormonali sono usati per sopprimere la produzione di estrogeni (i contraccettivi orali sono spesso prescritti). In questo modo, fermano la crescita di un polipo, il suo riassorbimento.

Vengono usati farmaci anti-infiammatori, farmaci immunomodulatori, vitamine. In combinazione con la terapia farmacologica, dopo aver consultato un medico, vengono utilizzati rimedi popolari basati su piante che possono aiutare a regolare gli ormoni e indebolire il sanguinamento dei polipi. Sono presi sotto forma di infusi o tamponi di azione locale.

chirurgia

Questo trattamento è il più affidabile. Le indicazioni sono:

  • rilevamento di polipi di diametro superiore a 1 cm;
  • la presenza nella neoplasia delle cellule atipiche rilevata mediante esame istologico del campione prelevato durante isteroscopia e curettage diagnostico;
  • manifestazione della tendenza alla crescita del polipo.

Quando vengono rilevati più polipi uterini, i metodi di trattamento sono il curettage completo delle membrane mucose dell'utero e della cervice, oltre alla laparoscopia. Durante la laparoscopia, i polipi vengono rimossi attraverso le punture nell'addome inferiore. Questo metodo è meno traumatico ed efficace.

Dopo la rimozione dei polipi, viene eseguita la terapia ormonale e il trattamento riparativo per prevenire la recidiva. È stato anche sviluppato un metodo di rimozione laser dei polipi. Dopo tale operazione, non vi sono cicatrici nell'utero.

Polipi durante la gravidanza

Di regola, in presenza di polipi nell'utero, la gravidanza non si verifica, poiché una violazione della struttura endometriale non consente all'embrione di consolidarsi nell'utero.

Se i polipi sono solitari, l'area di danno all'endometrio è piccola, può verificarsi il concepimento. I polipi non sono pericolosi. Tali neoplasie riscontrate durante la gravidanza di solito non vengono rimosse, il trattamento viene posticipato fino a dopo la nascita.

Se una donna soffre di infertilità a causa della presenza di polipi, vengono tagliate fuori, viene eseguita la terapia ormonale, dopo di che una normale gravidanza può verificarsi in pochi mesi.

L'utero polipo va nel cancro?

Molte malattie dell'utero sono causate da iperplasia. Il polipo dell'utero non è un'eccezione, poiché si forma a causa della proliferazione dell'endometrio, situato sul peduncolo o sulla base spessa. Tali tumori possono causare la comparsa di sanguinamento dal tratto genitale, dolore periodico, aggravato dall'intimità sessuale e infertilità.

Tipicamente, i polipi non si estendono oltre il corpo dell'utero, tuttavia, a volte vengono registrati casi di germinazione attraverso la cervice e danni alla mucosa degli organi genitali esterni di una donna. Questi tumori sono rilevati nell'età riproduttiva e nel periodo della menopausa. La frequenza raggiunge il 15-20% tra tutte le patologie ginecologiche.

Cosa sono i polipi uterini?

Le lesioni benigne che si formano sul rivestimento uterino e si alzano sopra la sua superficie sono polipi nell'utero. Le loro dimensioni possono variare da 3-4 millimetri a 5 centimetri. Si verificano su un gambo o una base ampia, disposti singolarmente o in gruppi.

In caso di lesioni multiple, si dovrebbe parlare di una poliposi.

Perché i polipi si formano nell'utero?

La formazione di tali formazioni oncologiche sulla membrana mucosa può essere dovuta a:

  • squilibrio ormonale, in cui vi è un aumento del livello di estrogeni, a causa del quale inizia l'iperplasia endometriale e compaiono crescite polifere. Inoltre, una donna può essere diagnosticata con fibroma, iperplasia ghiandolare endometriale, mastopatia e ovaia policistica;
  • processi infiammatori (endometrite, cervicite, annessite);
  • infezioni sessuali a lungo termine;
  • traumatizzazione della mucosa a causa di aborto, curettage diagnostico o prolungamento dello IUD (elica);
  • patologia endocrina (tireotossicosi, diabete, obesità);
  • disfunzione immunitaria.

Inoltre, è necessario aggiungere un cambiamento nello stato psico-emotivo, quando una donna è disturbata da frequenti situazioni stressanti.

sintomi

Sintomaticamente sospetto che l'aspetto di un polipo nell'utero sia quasi impossibile, poiché nella fase iniziale non ci sono segni clinici. Non appena la formazione poliforme raggiunge una certa dimensione, il sanguinamento dal tratto genitale inizia a disturbare la donna.

Sono osservati nel periodo intermestruale, prima delle mestruazioni, dopo i rapporti sessuali e in menopausa. Come risultato della costante escrezione di sangue, l'anemia aumenta, si manifestano debolezza, vertigini e pallore della pelle.

Se il polipo raggiunge grandi dimensioni, è possibile un aspetto aggiuntivo:

  • secrezioni mucose;
  • dolore nell'addome che causa crampi;
  • disagio e dolore durante i rapporti sessuali;
  • infertilità.

Come per le donne incinte, aumentano significativamente il rischio di aborto spontaneo e parto prematuro.

display

L'oncogenesi poliforme può essere necrotizzata a causa dell'assunzione insufficiente di nutrienti e ossigeno. Inoltre, con l'ingresso di un agente patogeno infettivo, si sviluppa un'infiammazione di origine infettiva.

Sulla base della struttura morfologica, emettere:

  • tipo ghiandolare (trovato nell'età adulta);
  • fibroso (caratteristica di età superiore a 40 anni);
  • misto;
  • adenomatoso - ha segni di proliferazione, ristrutturazione ghiandolare, che predispone il processo canceroso.

Separatamente, dovrebbe essere detto sulla forma placentare, che si forma a causa della rimozione incompleta della placenta durante l'aborto mancato, dopo il parto o l'aborto spontaneo.

Indipendentemente dalla struttura, con l'aspetto di sanguinamento, non associato al ciclo mestruale, si consiglia di consultare un medico.

Può un polipo uterino entrare in cancro?

La crescita polifera è considerata una condizione precancerosa dell'utero, pertanto è necessario rimuoverlo e condurre un esame istologico. A seconda dell'area interessata dai polipi, una neoplasia può essere rimossa durante l'isteroscopia o il curettage diagnostico della cavità uterina. Inoltre, se necessario, può essere estirpato utero (rimozione di organi).

Il polipo dell'utero può ripresentarsi, cioè riapparire. Nell'1,5% di questi casi, si nota la loro neoplasia, soprattutto a causa del tipo adenomatoso. A questo proposito, dopo la rimozione dell'istruzione richiede un ulteriore monitoraggio da parte di un oncologo.

Fattori in cui un polipo uterino può trasformarsi in cancro

Tra i fattori che possono provocare una trasformazione maligna di formazioni polifere, vale la pena evidenziare:

  • difese immunitarie ridotte;
  • infezione del corpo, comprese le infezioni trasmesse sessualmente;
  • esacerbazione del processo infiammatorio in utero, ovaie, tube di Falloppio;
  • surriscaldamento sotto il sole, nella sauna;
  • impennata ormonale dovuta a una situazione stressante o attivazione di concomitante patologia endocrina.

La causa più comune della malignità di una neoplasia poliforme è il trauma. Ciò può verificarsi durante il curettage diagnostico, l'aborto e altre procedure ginecologiche.

Come riconoscere una trasformazione del cancro?

Il processo maligno non è sempre possibile rilevare in una fase iniziale, sulla base dei sintomi. La diagnosi in questo caso consiste nello studio degli strisci, nel rilevamento dei marcatori tumorali nel sangue e nell'analisi istologica del materiale rimosso durante il curettage diagnostico.

Sintomaticamente, il cancro può essere sospettato durante la progressione del processo, quando la scarica fetale, il sanguinamento e gli ultrasuoni rivelano l'eterogeneità dei tessuti uterini, il suo ingrandimento e la presenza di un'educazione aggiuntiva con contorni sfocati.

Prevenzione della rinascita del cancro

Per prevenire la malignità dei polipi, si raccomanda di evitare situazioni stressanti, non di surriscaldarsi sotto il sole, in una sauna, per monitorare l'attività delle infezioni croniche e dei processi infiammatori. Inoltre, il polipo uterino deve essere rimosso in modo tempestivo, riducendo significativamente il rischio di neoplasia dei tessuti.

Polipi nell'utero: cos'è e come viene trattato?

Cari lettori, oggi parleremo di polipi nell'utero. Sfortunatamente, molte donne affrontano questi problemi. Che cosa è un polipo uterino, quali sono le sue cause, cosa si dovrebbe sapere sul trattamento di un polipo, se debba essere rimosso - questo sarà discusso nell'articolo di oggi.

Per prima cosa, parliamo del concetto stesso di polipo nell'utero. Un polipo nell'utero è una neoplasia di natura benigna, localizzata nella cervice. Polipo cresce nel suo lume. In realtà, rappresenta una verruca ordinaria, che è stata formata non sulla pelle, ma nel canale cervicale. Può apparire come un singolo polipo e diversi contemporaneamente.

Le cause più probabili della loro crescita, gli scienziati ritengono che i disturbi ormonali, i disturbi del sistema immunitario, lo stress frequente e i cambiamenti nel corpo causati dall'età della donna. Manifestazioni cliniche nel verificarsi di queste escrescenze fungiformi nella cervice più spesso assenti. Nel caso in cui un'infezione secondaria si unisca o i polipi causino trasformazioni cervicali, sono possibili sensazioni dolorose di natura estrattiva, sviluppo di sanguinamento e comparsa di perdite sierose.

Un quarto di tutti i cambiamenti cervicali che non sono maligni sono i polipi. Stiamo parlando di pseudo-erosioni ed erosioni, papillomi, condilomi con picchi, eritropbia e leucoplachia. In connessione con la minaccia della loro malignità, è importante che ogni donna tenga presente un esame preventivo annuale. Ciò consentirà di individuare il polipo o altri tumori esistenti ed eliminarlo.

Secondo le statistiche, la quota di polipi rappresenta il 4% dei casi dalla massa totale di tutte le malattie ginecologiche. L'età in cui una donna incontra per la prima volta questa crescita benigna è, in media, 45 anni e più, a causa del suo ingresso nel periodo postmenopausale. Ma a volte si trovano anche durante l'infanzia nelle ragazze di età inferiore ai 9 anni. Per quanto riguarda la minaccia di trasformazione dell'istruzione in cancro, è pari all'1,5% di tutti i casi di malattia.

Polipi nell'utero. cause di

Qual è la ragione per la comparsa di un polipo non è ancora determinata con precisione dai medici.

Pertanto, gli scienziati mettono in guardia solo sui probabili fattori di rischio che possono innescare un aumento dell'istruzione:

  • Malattie genitali nelle donne che provocano disturbi ormonali nel corpo. I più pericolosi a questo proposito sono considerati le cisti ovariche, la loro disfunzione, i fibromi e l'endometriosi.
  • Insorgenza ormonale (gravidanza) ed estinzione causata dall'età (menopausa).
  • Tensione emotiva, depressioni frequenti, situazioni stressanti, sovraccarico cronico. Tutte queste condizioni portano a guasti nel sistema immunitario e, quindi, possono provocare una crescita eccessiva.
  • Danni alla natura meccanica della cervice. Ciò può verificarsi sia durante il passaggio degli esami ginecologici (isteroscopia, curettage terapeutico, ecc.), Sia a causa di processi infiammatori (endocervicite). Inoltre, la cervice può essere ferita durante il parto o durante un aborto.
  • Fino al 70% di tutti i polipi si trovano in presenza di tali comorbidità come: erosione, cervicite, leucoplachia, colpitis atrofica, polipi endometriali e pseudo-erosione.
  • Una sovrabbondanza può verificarsi sullo sfondo di un'infezione trasmessa sessualmente, così come in caso di violazione della microflora vaginale. Malattie come herpes, ureaplasmosis, candidosi, micoplasmosi, clamidia sono pericolose a questo riguardo. Inoltre, l'infezione può essere di tipo misto.

Polipo utero sintomi

Come si manifestano i polipi? Quando un polipo è piccolo o singolo, i sintomi sono di solito completamente assenti. Una donna scopre di avere una neoplasia solo nell'ambulatorio del medico durante una visita programmata. I segni clinici della malattia si verificano solo quando si sviluppa un'infiammazione o un polipo si infetta a causa della lesione.
In questo caso, i seguenti sintomi potrebbero iniziare a disturbare:

  • Aumenta il numero di più bianchi.
  • L'emergere del dolore, tirando carattere. Tendono ad aumentare al momento delle prossime mestruazioni. La maggior parte del dolore si verifica in presenza di grandi polipi. Possono anche disturbare una donna durante l'intimità.
  • L'aspetto del sangue nella scarica, non correlato al ciclo mestruale. Il sintomo simile è osservato a un trauma di crescita.

Inoltre, esiste un legame tra polipi e infertilità, che si trova nelle donne in età fertile. Ciò accade sia a causa di insufficienza ormonale, sia a causa del polipo che si sovrappone all'ingresso del canale cervicale. Le formazioni portano a fallimenti del ciclo mestruale stabilito. Le mestruazioni diventano più lunghe e più abbondanti, a causa dell'aumento dei livelli di estrogeni e dell'ispessimento dello strato mucoso uterino.

I polipi uterini possono portare all'oncologia?

La domanda più pressante per le donne con polipi è: possono portare al cancro? Può succedere, ma la probabilità di malignazione non è elevata e non supera il 2%.

Se inizia il processo di rinascita, il polipo passa attraverso diverse fasi:

  • La proliferazione del tessuto epiteliale cervicale (iperplasia);
  • Trasformazione di uno strato epiteliale in un altro (metaplasia);
  • La comparsa di cellule precancerose nello strato di metaplasia, che tendono a diventare cancerose (in presenza di fattori provocatori);
  • Educazione Ozlokachestvlenie.

Anche se una donna riesce a concepire un bambino, il polipo diventa spesso un provocatore di aborto spontaneo. Ciò è dovuto al fatto che la cervice è costantemente riflessa irritata dall'educazione esistente. Un'altra complicazione durante la gravidanza con un polipo esistente è la bassa posizione della placenta, così come l'insufficienza della cervice e del collo dell'utero.

Inoltre, devi essere esaminato da un ginecologo, se c'è uno o più dei seguenti sintomi:

  • Una donna in età fertile non può rimanere incinta;
  • Nei periodi tra le mestruazioni, c'è una selezione di colore marrone;
  • Dopo o durante l'intimità, una donna ha dolore e sanguinamento;
  • Mensile dura più di 6 giorni, si verifica periodicamente sanguinamento uterino;
  • Mestruazioni scarse.

Un segno che deve necessariamente allertare la donna nel periodo della menopausa: si tratta di una macchia e di forti emorragie. In questo caso, il ruolo non riproduce la loro durata o frequenza. Anche se questo è successo una volta, è necessario consultare un medico. Tale scarico può essere il primo segno di ipoplasia o cancro. Il pericolo è la comparsa di una scarica sanguinosa da una donna di oltre 45 anni dopo una prolungata assenza di mestruazioni (dopo la menopausa).

Qual è il polipo pericoloso nell'utero? Devo cancellarlo?

Spesso dopo che i polipi sono stati trovati nell'utero, sorge la domanda sulla loro rimozione. Ciò è dovuto al fatto che rappresentano un certo pericolo per la salute delle donne, tra cui:

  • Lo sviluppo del sanguinamento uterino. Nel tempo, un polipo, se non curato, acquisterà le proprie navi. Tuttavia, i suoi muri non sono troppo densi, rispetto ad altri organi umani. Come conseguenza del trauma della formazione, la donna sanguina periodicamente tra i suoi periodi. A volte la scarica è abbastanza insignificante, che passa persino inosservata. Tuttavia, anche una piccola perdita di sangue minaccia lo sviluppo di anemia. Inoltre, i polipi di grandi dimensioni possono portare a sanguinamento pronunciato, che non può fermarsi da solo.
  • L'incapacità di concepire un bambino. Più formazioni e più grandi sono le loro dimensioni, più gravi saranno i problemi con la possibilità di rimanere incinta. Dopo tutto, un uovo fertilizzato non sarà in grado di penetrare nella cavità uterina e prendere piede sul suo endometrio. Il polipo in questo caso è un ostacolo meccanico nel suo percorso e richiede la rimozione.
  • Complicazioni di portare un bambino. Quando una donna riesce a rimanere incinta, ma allo stesso tempo ha un polipo, minaccia di aborti spontanei, distacco della placenta. Inoltre, aumenta il rischio di gravidanze extrauterine.
  • Formazione di focolai di infezione cronica. Quando entra nella cavità uterina dell'agente patologico, inizierà la sua azione nell'area del polipo. Ciò è dovuto all'incapacità del guscio del polipo di resistere all'infezione.
  • Malignità. Può verificarsi una brusca trasformazione delle cellule della formazione in quella maligna. Molto spesso questo accade con polipi adenomatosi. La crescita di Ozlokachestvlenie complica la terapia, contribuisce alla distruzione dei tessuti circostanti, aumenta il rischio di sanguinamento uterino e porta una minaccia diretta alla vita di una donna.

In relazione a tali terribili complicazioni, molti ginecologi consigliano di rimuovere tutte le formazioni immediatamente dopo il loro rilevamento.

Diagnosi di polipi nell'utero

Ci sono diversi modi per determinare le formazioni sulla cervice, tra queste:

  • Esame della vagina da parte di un ginecologo. Anche durante questa procedura standard, che viene eseguita con l'aiuto di specchi, il medico può vedere le formazioni sporgenti. Più spesso hanno un colore rosso o rosa brillante. la forma delle formazioni di poliposi è rotonda o uviforme. La cervice è ipertrofica e ispessita. Nel caso in cui il polipo è cheratinizzato ed è coperto con un epitelio stratificato all'esterno, il suo colore può essere bianco. Sulla violazione della circolazione del sangue nella crescita indica il suo colore viola o bordeaux. La struttura della neoplasia è morbida o elastica.
  • Cervicoscopia e colposcopia. La cervicoscopia è un esame strumentale della cervice utilizzando un isteroscopio. La videocamera consente di vedere anche i polipi più piccoli, la necrosi esistente, che circonda la formazione di ulcere o il processo infiammatorio. Questa tecnica diagnostica consente di determinare la struttura delle crescite. Al fine di confutare o confermare una possibile degenerazione cancerosa, il medico esegue una biopsia e un curettage frazionario della parete uterina durante la procedura di esame. Inoltre, il materiale viene esaminato al microscopio. Se il polipo è in miniatura, può essere rimosso anche durante la biopsia. Colposcopia ti permette di valutare le condizioni della cervice usando un colposcopio.
  • Diagnosi ecografica Quando una donna ha polipi sulla cervice, c'è sempre il rischio che si verifichino nell'endometrio. Per rilevarli, viene eseguita un'ecografia, che è in grado di fornire informazioni sullo spessore dello strato endometriale e sulla sua struttura. Inoltre, saranno ottenute informazioni aggiuntive sullo stato delle tube e delle ovaie.

Domande e risposte popolari

Posso rimanere incinta di un polipo nell'utero?

È possibile concepire un bambino con un polipo nell'utero, specialmente se l'educazione non è troppo grande. Non è un ostacolo alla gravidanza, ma può interrompere il suo corso. Quando un polipo ha dimensioni impressionanti, può bloccare l'ingresso al collo e interferire con il passaggio dell'uovo fecondato attraverso di esso. Inoltre, più polipi endometriali, la malignità può portare alla sterilità.

È possibile dare alla luce un polipo nell'utero?

Quando l'educazione si trova dopo che la fecondazione è avvenuta, non è necessario liberarsi del bambino. Tuttavia, la gestione di tali donne incinte ha una certa tattica. In primo luogo, viene mostrato più spesso il passaggio degli ultrasuoni, che fornirà informazioni sul tasso di crescita del polipo, il suo effetto sul corso della gravidanza. In secondo luogo, è necessario donare il sangue per la biochimica e fare un'analisi per gli ormoni. In terzo luogo, una donna non dovrebbe perdere visite al medico, in quanto non solo monitora il progresso della maturazione del feto, ma anche le dinamiche della crescita dell'istruzione. In quarto luogo, se c'è un bisogno, il medico può prescrivere la rimozione del polipo anche durante la gravidanza. Ma se non ci sono ulteriori minacce (malignità, sanguinamento, dolore espresso e rottura del collo durante l'uscita del bambino), allora è possibile dare alla luce una neoplasia.

Polipo nell'utero. trattamento

Come trattare un polipo nell'utero? Tale neoplasma richiede un trattamento complesso, include la terapia farmacologica, che si riduce alla somministrazione sintomatica di farmaci, alla rimozione dei polipi e alla loro prevenzione.
Per quanto riguarda il trattamento sintomatico, è necessario eliminare le manifestazioni della malattia.

Quindi, in presenza di forti dolori all'addome inferiore, i seguenti farmaci possono essere raccomandati al paziente:

Non prendere uno di questi antidolorifici da molto tempo, perché minaccia di seri problemi al tratto gastrointestinale e al fegato. Pertanto, sono prescritti solo per alleviare il dolore fino a quando il polipo viene rimosso.

Se una donna ha sanguinamento, allora ha bisogno di essere lavata con agenti antisettici. Aiuterà a proteggere contro l'infezione: Collargol, Septadine, permanganato di potassio. È anche solo un trattamento sintomatico, che è consigliabile applicare solo prima dell'intervento.

La rimozione di un polipo uterino può essere effettuata con vari metodi (criodistruzione, rimozione laser, raschiamento, dissezione della gamba mediante un anello elettrico o resettoscopio, svitando lo stelo polipo). L'intervento chirurgico è il metodo principale per liberare una donna da una neoplasia, poiché anche la terapia ormonale non può eliminarla dal corpo. Con l'aiuto degli ormoni, puoi solo fermare la crescita di un polipo.

Per ottenere una recidiva persistente, è necessario non solo eliminare la causa della formazione della crescita, ma anche eseguire alcune procedure post-chirurgiche. Per eliminare la causa della comparsa di un polipo, la terapia antibatterica, ormonale, la correzione dello stato immunitario o la chirurgia delle ovaie può essere prescritto. Le misure post-chirurgiche sono ridotte a cauterization del sito di attaccamento di un polipo con preparazioni chimiche, impulsi elettrici o un laser. È anche importante prevenire lesioni ai tessuti sani, cosa resa possibile dai moderni metodi di terapia.

Ascoltiamo le raccomandazioni dei medici sul trattamento di un polipo nell'utero.

Rimozione del polipo nell'utero

Uno dei metodi moderni per rimuovere le crescite è l'isteroscopia e il successivo curettage e polipectomia. Non meno importante è lo studio successivo del materiale che è stato rimosso. A volte i medici usano metodi separati per rimuovere le escrescenze: curettage diagnostico e trattamento laser.

La tattica del trattamento della malattia è determinata da molteplici fattori. Così, svolge il ruolo del numero di anni vissuti dalla donna, la presenza di malattie associate, la dimensione, la struttura e il tipo di crescita, le ragioni per il suo aspetto. L'operazione è essenziale quando:

  • La donna ha un polipo fibroso.
  • Al paziente viene diagnosticata una formazione di fibrosi gallica, che si verifica chiaramente quando si verificano disturbi ormonali. Dopo la rimozione di tali escrescenze, è indicata la terapia ormonale.
  • Una donna viene diagnosticata con polipi adenomatosi che minacciano di svilupparsi in un tumore, e anche se il paziente è nella fase di cambiamenti climaterici nel corpo. In questo caso, anche la rimozione dell'utero, appendici e ovaie può essere prescritta.

Isteroscopia del polipo dell'utero

Quando una donna è stata incaricata di rimuovere un polipo, dovrebbe trovare una clinica in cui viene praticata l'isteroscopia, sono disponibili attrezzature per la procedura e un medico con le conoscenze, abilità e abilità professionali necessarie.

Questo moderno metodo di intervento chirurgico eliminerà la crescita e allo stesso tempo ridurrà al minimo il numero di possibili complicanze dopo l'intervento chirurgico. L'intera procedura viene eseguita sotto il controllo visivo del medico operativo, che lo rende il più delicato possibile. Il tempo ottimale per eseguire l'isteroscopia è fino a 10 giorni dopo il completamento della prossima mestruazione. Questo ti permette di considerare meglio il tumore e la cavità su cui si trova. La preparazione all'intervento inizia 6 ore prima. Una donna in questo momento deve rifiutarsi di mangiare e bere. Questo è fatto con lo scopo che dopo l'operazione il paziente non ha nausea e vomito.

Per rimuovere le crescite, i medici sono più spesso presi dopo l'esecuzione di anestesia generale. L'operazione viene eseguita raramente in anestesia locale. Per cominciare, il chirurgo inserisce un isteroscopio nella cavità uterina, che è un tubo sottile che può flettersi perfettamente. Alla fine è una videocamera in miniatura che trasmette tutto ciò che accade sul monitor situato nella sala operatoria. L'utero è esaminato attentamente con l'aiuto di questo dispositivo, un polipo è determinato e visualizzato, la sua dimensione è specificata. Dopo questa crescita viene rimosso. Per questo viene utilizzato anche un isteroscopio, poiché è dotato di strumenti speciali. Il tessuto tagliato deve essere inviato al laboratorio per la ricerca.

La procedura non richiede molto tempo. La sua durata media va da 10 minuti a mezz'ora, che dipende dallo stato dell'endometrio uterino. Se a una donna viene diagnosticato un polipo alla gamba, allora è "storto". Il luogo di attaccamento della crescita, che è chiamato il letto, è soggetto a trattamento obbligatorio. È cauterizzato da laser, freddo o elettrocoagulazione. Pertanto, il medico ottiene la completa distruzione dei tessuti dolorosi e ne impedisce la riformazione.

Raschiare l'utero

È noto che fino al 30% dei polipi tendono a ripetersi. Pertanto, i medici sono così seri sull'operazione di rimuovere un polipo nell'utero. Per escludere la possibilità di recidiva, è necessario ferire i tessuti circostanti il ​​meno possibile e coagulare attentamente il letto di crescita. Il curettaggio diagnostico di routine comporta il rischio che la gamba della neoplasia possa essere lasciata, poiché il medico non ha la capacità di visualizzare. Pertanto, il curettage con isteroscopia è prioritario. Tuttavia, non tutte le cliniche hanno l'attrezzatura necessaria e medici qualificati per questo. A questo proposito, lo scraping è ancora praticato, sebbene stiano cercando di allontanarsi da esso.

La medicina moderna riconosce la raschiatura come metodo assolutamente non efficace. Ciò risulta dal fatto che l'isteroscopia consente di separare una crescita, di cauterizzare la gamba e solo successivamente di eseguire un curettage. E viene fatto solo al fine di ottenere cellule epiteliali per ulteriori ricerche sulla loro malignità.

Il curettage è spesso una misura di emergenza, che viene eseguita al fine di fermare il sanguinamento che si è aperto sullo sfondo di un polipo esistente. Ma l'obiettivo in questo caso non è quello di rimuovere la crescita, ma solo l'emostasi, che è causata dall'imprevista dell'emorragia risultante. Questa procedura si svolge come segue: il collo si espande, viene inserito un anello metallico, chiamato curette. Quindi i polipi vengono raschiati dalle pareti uterine. I materiali risultanti vengono inviati per lo studio di laboratorio. Questa procedura richiede necessariamente un'anestesia generale.

Rimozione laser di polipi uterini

Per rimuovere un polipo con un laser, una donna malata dovrà andare a Mosca. Al momento, una procedura simile viene eseguita solo nella capitale, ma nel prossimo futuro raggiungerà tutte le città del paese. Il laser può rimuovere l'escrescenza dell'avvistamento, senza ferire il tessuto vicino. Dopo un tale intervento, non ci saranno cicatrici sul collo e la donna non perderà l'opportunità di riprodursi. Pertanto, questo metodo di rimozione dei tumori è una priorità per quelle donne che stanno pianificando di dare alla luce un bambino. Inoltre, la rimozione laser non richiede il ricovero del paziente. L'intera procedura non richiede più di 180 minuti e non richiede la cura di una donna in ospedale.

Inoltre, esiste la possibilità di una diagnosi approfondita mediante minihysteroscopy. Questa procedura non richiede l'introduzione dell'anestesia e non danneggia la cervice. Dopo che il medico ha valutato lo stato di salute della donna, determinerà le tattiche di trattamento più appropriate. L'attrezzatura per l'isteroscopia dell'ufficio consente di identificare qualsiasi processo patologico che si verifica nell'utero (mioma, sinechia, ipoplasia).

La rimozione di un polipo utilizzando un laser in questo momento è la procedura più efficace e sicura. Ti permette di sbarazzarti dell'istruzione a strati, poiché il medico è in grado di controllare con precisione la profondità alla quale penetra il raggio laser. Ciò rende il periodo di recupero molto più breve, non consente l'apertura del sanguinamento, non influisce sulla possibilità di una futura concezione. Completamente recuperando da un tal intervento, la donna riuscirà dopo soltanto sei mesi.

L'esame programmato da parte di un medico dovrebbe avvenire non più tardi di una settimana dopo la rimozione della crescita. Il medico prescriverà alla donna la terapia riabilitativa necessaria, basata sulle caratteristiche individuali del paziente. Prima di tutto, un ulteriore trattamento segue la causa che ha portato alla formazione del polipo.

Dopo aver rimosso il polipo nell'utero

Cosa devi sapere sulle conseguenze dopo l'intervento chirurgico per rimuovere i polipi nell'utero? Le conseguenze dopo la rimozione di un polipo dall'organismo dipendono in larga misura dal tipo di intervento.

Tuttavia, devi andare dal medico se:

  • Il sanguinamento si è aperto;
  • Gli scarichi hanno un odore sgradevole, si scuriscono;
  • La temperatura corporea inizia a salire;
  • Ci sono forti dolori all'addome.

Se la raschiatura è stata eseguita, la donna potrebbe sperimentare:

  • Perforazione della parete uterina a causa della loro scarsa espansione o della maggiore friabilità. Se una grande area è perforata, deve essere suturata.
  • Infiammazione dell'utero, che inizia sullo sfondo di un'infezione non trattata o in violazione degli standard sanitari durante l'intervento chirurgico.
  • Ematometro, che è accompagnato da forte dolore e mancanza di sanguinamento dopo l'intervento chirurgico.

Quali sono le perdite vaginali dopo la rimozione dei polipi uterini?

Tutte le secrezioni che possono apparire dopo un'operazione eseguita per rimuovere polipi è stata eseguita, sono suddivise in diverse categorie:

  • Scarichi corrispondenti alla norma fisiologica. Se è stato scelto un intervento a basso impatto, lo scarico è assente o non dura più di 2 giorni. Dopo il raschiamento possono disturbare la donna sulla mezzaluna. Devono essere appiccicosi, avere una tinta rossa, il loro volume non superi i 50 ml in un giorno. Più spesso, si fermano completamente il giorno 5 dopo l'intervento.
  • Sanguinamento che può verificarsi a seguito di danni ai vasi uterini. Ha un colore rosso, senza odore sgradevole. Se vengono rilevati coaguli, potrebbe essere sangue accumulato nell'utero e non rilasciato immediatamente dopo l'intervento chirurgico. Normalmente, tali secrezioni possono verificarsi per diversi giorni. Quando il sangue fresco non smette di emergere per più di cinque giorni, è necessario consultare un medico.
  • Lo scarico purulento si osserva quando si unisce un'infezione batterica. Col passare del tempo diventano torbidi, possono diventare verdi o gialli. Spesso c'è un aumento della temperatura corporea, dolore nell'addome inferiore. In questo caso è necessario un trattamento urgente con agenti antibatterici.
  • La putrefazione si osserva quando il clostridio penetra nella cavità uterina. Danno alla scarica un aspetto schiumoso, li rendono più viscosi, l'odore diventa estremamente sgradevole. In questo caso, è necessaria anche una visita tempestiva al medico.

Trattamento dopo la rimozione del polipo nell'utero

Quando l'intervento viene eseguito utilizzando un isteroscopio, le complicanze sono improbabili. Questa procedura è considerata abbastanza sicura e a basso impatto. Tuttavia, la ragione della proliferazione di un polipo deve essere necessariamente chiarita. Questo determinerà l'ulteriore tattica del trattamento.

I primi tre giorni, dopo l'intervento, la donna dovrebbe prendere un farmaco anestetico - No-silo. Il numero di ricevimenti al giorno è tre. Questo rilasserà i muscoli uterini ed eviterà l'ematometro (accumulo di sangue a causa di uno spasmo della cervice).

Poiché la causa dello sviluppo delle crescite è spesso l'infiammazione esistente, ai medici viene prescritto un trattamento post-operatorio antinfiammatorio con cicli brevi.

Quando i risultati dell'istologia eseguita sono pronti, dovrebbero essere sicuramente scoperti e scoprire dal medico la necessità di ulteriori trattamenti. Di norma, arrivano 10 giorni dopo la spedizione.

Quando i polipi si formano a causa di uno squilibrio ormonale, una donna deve sottoporsi a un ciclo di terapia ormonale. Allo stesso tempo, vengono prescritti progestinici (Utrogestan, Duphaston, Norkolut). Le donne vengono dimesse dai contraccettivi a Janine, Regulon, Dimia, Yarin, Jess.

Senza previa consultazione con un ginecologo, i rimedi omeopatici e popolari sono controindicati.

Più in dettaglio è necessario soffermarsi su alcuni aspetti della terapia riabilitativa praticata dai medici moderni. Quindi, il trattamento antibatterico può durare fino a 10 giorni (il periodo minimo è di 2 giorni). A volte questo corso non è raccomandato per prendere affatto.

In questa materia, la decisione è presa da un medico. Di norma, viene dalle seguenti considerazioni:

  • La donna ha malattie croniche del sistema genito-urinario? Naturalmente, è meglio sbarazzarsene prima dell'intervento. Se ciò non accade, sussiste il rischio che microbi patogeni entrino nella ferita esistente. Questo può portare allo sviluppo di gravi complicanze e quindi è consigliabile seguire un percorso antibatterico dopo l'intervento.
  • L'accettazione di farmaci anti-infiammatori può essere dovuta alla necessità di liberarsi della causa della formazione di polipi. In questo caso, è fatto per evitare la ricrescita.
  • La terapia antibatterica è quasi sempre necessaria dopo il curettage, quando un polipo viene incrociato con un bisturi o un cappio. Ciò è dovuto all'elevata invasività di questi metodi ed evita possibili infiammazioni infettive.

La terapia ormonale dopo l'intervento chirurgico viene prescritta quando uno squilibrio di ormoni si trova nel corpo di una donna. Ciò è dovuto al fatto che in assenza di un trattamento adeguato, il polipo si formerà di nuovo, e l'intervento sarà inefficace.

Le donne possono essere prescritte non solo antidolorifici, ma anche sedativi. Questo è particolarmente vero con gravi danni ai tessuti. Per alleviare il dolore, ad una donna viene offerto analginum, ibuprofene, paracetamolo. Per i dolori gravi, è prescritto dexalgin. Diminuire lo stress e accelerare il processo di recupero aiuterà il decotto di erbe (valeriana, menta, melissa).

La terapia potenziata aiuterà a stimolare il processo di recupero. Per fare questo, una donna ha bisogno di assumere complessi minerali vitaminici con priorità sulle vitamine A e C.

Inoltre, una donna dovrebbe prestare attenzione alla propria dieta. Una dieta correttamente compilata ridurrà la probabilità di complicanze e faciliterà una pronta guarigione.

Pertanto, dovresti seguire queste regole:

  • Aumentare il contenuto calorico (dovuto a carne magra e pesce);
  • Includere nella dieta di frutta e verdura;
  • Non consumare cibi salati e piccanti;
  • Eliminare completamente l'alcol.

Allo stesso tempo è importante che la dieta sia stata compilata insieme al medico curante.

Dalle procedure fisioterapeutiche, l'attenzione dovrebbe essere rivolta all'elettroforesi, alla terapia magnetica e alla terapia ad ultrasuoni. Queste procedure prevengono la formazione di aderenze e accelerano il recupero.

Cosa dovrebbe fare una donna dopo l'intervento?

Dopo che la crescita è stata rimossa, una donna non è raccomandata per tre settimane:

  • Visita saune e bagni, fai un bagno caldo. Ciò è dovuto al fatto che il surriscaldamento può causare sanguinamento. Tutte le procedure di cura devono essere eseguite sotto la doccia.
  • È vietato trattare con l'aspirina, acido acetilsalicilico, poiché aumenta il rischio di sanguinamento.
  • Il mese non può fare sport e sollevare pesi.
  • L'igiene intima dovrebbe essere particolarmente accurata.
  • Almeno un mese non puoi fare sesso e fare il douching.

Articolo preparato in collaborazione con il sito Yazdorov.ru

E per l'anima, ascolteremo oggi GIOVANNI MARRADI - Only You

Vi auguro salute, saggezza. Presta sempre attenzione alla tua salute.

Quali sintomi sono accompagnati da polipi nell'utero: cosa è pericoloso per la malattia e il feedback delle donne

I polipi nell'utero sono una proliferazione anormale del tessuto dell'organo genitale.

Questa patologia può verificarsi non solo in pazienti in età riproduttiva, ma anche in donne che si trovano in periodo di menopausa, così come in ragazze di 11 anni.

Il pericolo della poliposi non è solo il sanguinamento e l'infertilità possibili, ma anche il fatto che alcuni tipi di tumori possono trasformarsi in maligni.

I polipi possono essere trattati solo chirurgicamente.

Tutti gli altri metodi di trattamento possono solo sospendere la crescita della patologia.

Cos'è un polipo?

Il termine "polipi" comprende un ampio gruppo di crescite patologiche che hanno una diversa struttura cellulare e una diversa localizzazione.

I tipi di polipi discussi di seguito.

In realtà, è una neoplasia benigna, che può essere rappresentata da una crescita singola o multipla. Queste sono formazioni di una forma nodulare che hanno un corpo e una gamba, dotati di un vaso sanguigno.

La ragione principale per lo sviluppo di questi tumori è considerata la proliferazione patologica del tessuto endometriale, nonché il suo rifiuto incompleto durante le mestruazioni.

La diagnosi della malattia viene eseguita in vari modi: i polipi cervicali (formazioni situate nella cervice) possono essere visti su un esame ginecologico standard nella sedia, e le crescite localizzate nell'utero (polipi dell'endometrio) possono essere diagnosticate usando ultrasuoni, isteroscopia e colposcopia.

La diagnosi e il trattamento di un polipo sono obbligatori, anche se l'educazione non dà alla donna alcun sintomo spiacevole, poiché in alcuni casi c'è una malignità della formazione.

Nonostante una piccola percentuale (1-3%), questo fenomeno si verifica ancora e non può essere scontato.

I sintomi della malattia

Molto spesso, le formazioni polifere non sono accompagnate da un quadro clinico, ma in fasi successive possono presentare segni di malattie a seguito delle quali si è verificata la loro formazione:

  1. Sanguinamento di varia gravità. In alcuni casi, si tratta di impurità ematiche nella scarica standard e in altre - emorragia da rottura, che solo un medico può interrompere. L'intensità del sanguinamento non dipende dal tipo di polipo, è associata solo alla quantità di cambiamenti patologici che comporta la formazione polifera.
  2. Aumento del volume ematico durante le mestruazioni. Ciò è dovuto al fatto che nella poliposi la struttura delle navi è disturbata.
  3. Dolore durante i rapporti sessuali. Questo è un sintomo piuttosto pericoloso, specialmente se viene osservato ogni volta durante i rapporti sessuali, così come se questo dolore è accompagnato dal rilascio di sangue.
  4. La comparsa di sanguinamento da donne in menopausa. In questo caso, è estremamente importante essere esaminati, poiché il sanguinamento può causare un processo maligno.
  5. Anemia. A causa della normale perdita di sangue, il paziente può sviluppare una sindrome anemica - pallore della pelle, vertigini, debolezza, nausea e così via.
  6. Dolore nell'addome inferiore - compare solo quando il polipo è aumentato in misura significativa e ha iniziato a spremere il tessuto circostante.

Per quanto riguarda i primi segni che possono indicare la presenza di un polipo nell'utero, questo è un aumento del volume del sangue mestruale, interruzioni nella regolarità delle mestruazioni, nonché un aumento del loro dolore.

Se il polipo è molto grande e ha una gamba lunga, può torcersi, provocando forti dolori, febbre e forti emorragie se la formazione si stacca dal muro.

A volte la ragione per andare da un medico, e uno dei sintomi delle formazioni polifere è l'incapacità di concepire un bambino, così come frequenti aborti di gravidanza nelle prime fasi.

cause di

Perché i polipi appaiono nell'utero, i dottori non hanno studiato a fondo, e non c'è ancora una risposta chiara a questa domanda.

Le versioni dei medici sono basate solo su fattori provocatori che possono dare impulso allo sviluppo di questa patologia:

  • fallimento nell'equilibrio ormonale;
  • aumento anormale dei vasi uterini;
  • processi infiammatori e infettivi nei genitali, specialmente quelli che si verificano nella variante cronica;
  • patologie endocrine;
  • aborti frequenti, durante i quali sono state violate le regole di sicurezza e sterilità;
  • ipertensione e diabete;
  • l'obesità;
  • stile di vita sedentario;
  • stress prolungato e frequente;
  • diminuzione delle forze immunitarie del corpo;
  • fattore ereditario;
  • Trattamento con tamoxifene

Tipi e loro localizzazione

La classificazione delle formazioni polifere si basa sulla composizione cellulare della crescita e sul sito della sua localizzazione.

Ci sono i seguenti tipi:

  1. Ghiandolare. Questo polipo è costituito da strutture stromali e contiene un gran numero di cellule ghiandolari.
  2. Fibroso ghiandolare. Il più spesso diagnosticato in donne di età fertile, su analisi istologica può esser osservato le ghiandole endocrine deformate con lumi nella forma di cisti. La gamba e la superficie della formazione sono costituite da tessuto fibroso, che assicura la densità del polipo e la conservazione della sua forma. In questo caso, i vasi di crescita sono disposti in modo caotico in tutto il tumore.
  3. Fibrotica. In questo caso, la struttura della formazione contiene strutture di tessuto connettivo. In questo caso, le navi sono sclerotiche, con una parete densa e, di regola, isolate.
  4. Adenomatosa. La struttura di questa formazione comprende varie cellule, comprese quelle atipiche. In presenza di un polipo adenomatoso, il rischio di trasformazione in un tumore maligno è alto.
  5. Placentare. Tale neoplasma è il risultato di una rimozione incompleta della placenta durante il parto o l'aborto.

I fibromi ghiandolari nell'utero possono essere una grande minaccia per la salute di una donna, in quanto sono spesso infiammati e soggetti a sanguinamento.

Per quanto riguarda la localizzazione dei polipi, è come segue (mostrato nella foto):

  • polipo cervicale nella cervice;
  • nella cavità uterina - polipo endometriale, in questo caso, la formazione può essere localizzata sulle pareti dell'organo riproduttivo o sul fondo.

Quanto velocemente sta crescendo?

Il tasso di crescita dell'istruzione polifera è una domanda molto individuale.

Dipende dallo stato generale di salute della donna e dalla sua immunità. Alcuni polipi possono per molto tempo non causare problemi alle donne, ma con fattori provocatori, la loro crescita può diventare più attiva.

Cos'è una malattia pericolosa?

Il più grande pericolo di formazioni polifere è il rischio di possibile malignità.

Inoltre, i polipi possono causare interruzioni del ciclo mestruale, portare alla sterilità, provocare gravi emorragie e, di conseguenza, anemia.

Qualsiasi polipo è una vera minaccia per la salute delle donne, quindi è necessario prendere sul serio questa malattia.

Quali sono i polipi cervicali pericolosi, leggi qui.

Il trattamento è possibile senza chirurgia?

L'unico modo efficace per sbarazzarsi della poliposi è la chirurgia.

Ma se il paziente rifiuta categoricamente l'operazione, o la situazione non è critica, il medico può raccomandare farmaci o trattamenti con metodi tradizionali.

Tuttavia, i metodi tradizionali possono solo eliminare il quadro clinico della malattia e il trattamento farmacologico può fermare la crescita della patologia. Ma liberarsi completamente della malattia può essere solo chirurgicamente.

Rimedi popolari

Il trattamento dei polipi con i rimedi popolari non è in realtà un trattamento, è piuttosto la prevenzione delle complicanze (infiammazione e infezione), così come l'eliminazione dei sintomi negativi.

Metodi che si applicano:

  • erbe medicinali del brodo di siringa;
  • tamponatsiya;
  • ricezione di brodi all'interno.

Di norma, vengono utilizzati:

  • camomilla;
  • salvia;
  • Erba di San Giovanni;
  • aloe;
  • olio di olivello spinoso;
  • calendula;
  • celandine;
  • achillea;
  • boro utero;
  • prodotti delle api e molto altro.

Prima di utilizzare qualsiasi metodo di trattamento non convenzionale, è necessario consultare un medico, poiché non è consigliabile e sicuro utilizzare i metodi tradizionali in tutti i casi.

Terapia farmacologica

Il trattamento farmacologico include farmaci ormonali:

  • Fino a 35 anni, i contraccettivi orali combinati sono prescritti per le donne: Yarin, Regulom, Janine.
  • Dopo 35 anni vengono prescritti progestogeni: Utrogestan, Norkalut, Dyuhoston.
  • Affidarsi agli ormoni: Zoladex, Leuprorelina, Diferelina. Il più delle volte nominato dopo 40 anni e durante la menopausa.
  • La terapia antibatterica è indicata per tutti i pazienti, se la causa dei polipi è l'infiammazione. Gentamicina, Zitrolid, Monomitsin e così via sono nominati.

Intervento chirurgico

La rimozione di un polipo viene effettuata con diversi metodi, e la sua scelta dipende dall'età della donna, dai suoi piani per una futura gravidanza, dalla posizione dell'istruzione e da molti altri fattori.

Applicato a:

  • criochirurgia;
  • polipectomia;
  • rimozione laser;
  • rimozione delle onde radio;
  • escissione di un polipo con un bisturi;
  • isteroscopia;
  • elettrocoagulazione;
  • bruciando con sostanze chimiche - Solkvagin;
  • torcendo e raschiando.

Possibili conseguenze

La conseguenza della poliposi può essere il fallimento persistente nel ciclo mestruale, che persisterà fino alla rimozione della formazione.

Inoltre, è possibile il sanguinamento aciclico, che porta all'anemia e ad altri gravi disturbi nel corpo di una donna.

Inoltre, quando uno squilibrio ormonale può essere il rischio di aborto nelle prime fasi.

Il rischio di polipo fuori posto è una piccola percentuale, molto spesso la trasformazione avviene nel caso della formazione adenomatosa.

Polipo e gravidanza

In alcuni casi, un polipo provoca infertilità - squilibrio ormonale, sovrapposizione polipomulare del canale cervicale, problemi con l'attaccamento dell'ovulo alle pareti uterine - tutto questo crea problemi significativi per il concepimento e la gravidanza.

Tuttavia, la gravidanza con un polipo è ancora possibile.

Nel caso di una concezione di successo, una donna deve essere necessariamente sotto stretto controllo medico durante l'intera gravidanza, poiché l'infiammazione della formazione può influire negativamente sul feto, inoltre, il medico dovrebbe monitorare la crescita dell'istruzione, poiché i grandi polipi del canale cervicale prevengono il parto naturale e un taglio cesareo sarà richiesto.

In generale, è possibile eseguire e dare alla luce un bambino sano in presenza di un polipo, tuttavia, subito dopo la nascita e la fine del periodo di allattamento, la formazione deve essere rimossa.