loader
Raccomandato

Principale

Sintomi

CANCRO E EREDITÀ

Il tuo personale
medico - oncologo - omeopata
Barakin S.V.
Ammissione del paziente
Consulenza online

EREDITÀ NEL CANCRO

Oltre all'ereditarietà, questo argomento è fonte di preoccupazione per molte persone che conoscono il cancro in uno dei loro parenti. Studi scientifici moderni hanno scoperto che la maggior parte delle malattie oncologiche non sono correlate al cancro ereditario, ma il più delle volte sono il risultato della transizione verso le malattie precancerose.
Solo la predisposizione ereditaria al cancro viene trasmessa geneticamente.

Tuttavia, ci sono anche tipi di cancro ereditari. Secondo vari dati dal 7% al 10% dei casi di tumori maligni a causa di ereditarietà.
Le forme di cancro ereditarie più comuni sono: carcinoma mammario, carcinoma ovarico, cancro ai polmoni, cancro allo stomaco, tumore del colon,
melanoma, leucemia acuta (vedi ↓). Questa categoria di cancro, ma con un grado di ereditarietà più basso, include neuroblastoma, tumori delle ghiandole endocrine, cancro del rene (vedere ↓).

Nel ruolo più importante, sia nel processo di comparsa delle malattie precancerose che nel processo di implementazione di forme ereditarie di cancro, un complesso di caratteristiche congenite morfologiche, psicologiche e funzionali di una persona, chiamato "costituzione biologica", gioca.
Con la costituzione di una persona si esprime in alcune forme del suo fisico, colore degli occhi, pelle e capelli, organizzazione psico-emotiva e reazioni caratteristiche del corpo a vari tipi di effetti. Allo stesso tempo, qualsiasi costituzione ha i suoi "legami deboli", manifestati nell'aumentata vulnerabilità di alcuni tessuti e nella loro prontezza per alcuni tipi di cambiamenti patologici - "diatesi".
Le debolezze congenite di vari organi accompagnano sempre vari tipi di diatesi.
Queste tre componenti genetiche: la costituzione, la diatesi e la debolezza degli organi determinano la predisposizione ereditaria alle malattie oncologiche.

La determinazione della costituzione individuale, la varietà della diatesi e la debolezza congenita dell'organo che esiste (cioè i probabili organi bersaglio sullo sfondo del peso ereditario esistente sul cancro) diventa possibile con l'aiuto di un metodo biologico altamente sensibile di esaminare l'iride.

PREVENZIONE DEL CANCRO EREDITARIO

La strategia di prevenzione attiva del cancro è la prevenzione del cancro ereditario. Portare complicazioni ereditarie per vari tipi di cancro non significa una probabilità del 100% di insorgenza della malattia. Allo stesso tempo, la scoperta di una predisposizione genetica a determinati tipi di cancro ha portato a molte domande difficili.
Quindi, per esempio, il momento più spiacevole è che il trasporto di predisposizioni geniche che sopportano la propensione al cancro, non si manifesta fino all'insorgenza di un tumore. Cioè, oggi è impossibile sapere in anticipo chi dei familiari che sono predisposti al cancro ereditario, svilupperà una malattia neoplastica e chi può vivere in pace. Per questo motivo, tutti i membri di tali famiglie devono essere automaticamente inclusi nel gruppo ad alto rischio.

Ma il problema non è solo quello. Anche nel caso di conferma genetica al 100% del rischio di una particolare persona di un particolare tipo di cancro ereditario, la scelta delle misure preventive è estremamente difficile e molto limitata, specialmente quando si tratta di portatori sani più sane.
Allo stesso tempo, la necessità e il beneficio di eseguire interventi troppo cardinali, come ad esempio la rimozione profilattica delle ghiandole mammarie, è sempre molto dubbia.
Allo stesso tempo, osservare semplicemente (anche con un oncologo) nei casi di suscettibilità familiare al cancro non è una prevenzione attiva del cancro, ma molto probabilmente sembra essere un'aspettativa passiva del cancro. Inoltre, oggi
L'oncologia non ha mezzi affidabili per la prevenzione del cancro ereditario.

A questo proposito, di grande interesse è il metodo di applicazione degli autonosodi, che si basa sul principio degli autovaccini classici, che è disponibile in omeopatia.
Grazie a questo metodo, è possibile condurre una profonda riorganizzazione biologica del corpo.
con il rafforzamento della costituzione e la diatesi con le debolezze d'organo esistenti, nonché ridurre significativamente l'attività dei fattori oncogeni interni.

TIPI DI CANCRO EREDITARIO

La capacità del paziente e del paziente di allontanarsi dall'eredità, che è appesantita da una particolare malattia oncologica, così come le conoscenze generali sui primi segni di cancro, consentono misure efficaci per la prevenzione attiva del cancro.

La parte della ghiandola mammaria è il tumore più comune nelle donne.
La natura ereditaria è indicata dai tumori delle ghiandole mammarie in parenti stretti (nonna, madre, zie, sorelle). Se uno di questi parenti soffriva di cancro al seno, allora il rischio di ammalarsi è doppio. Se due sono malati
da parenti stretti, il rischio di ammalarsi è più di cinque volte il rischio medio. La probabilità di malattia è particolarmente aumentata se una diagnosi di cancro al seno è stata fatta a uno dei parenti elencati di età inferiore ai 50 anni.

Le ovaie di razza costituiscono circa il 3% di tutti i tumori maligni che si presentano
nelle donne Se i parenti più stretti (madre, sorelle, figlie) hanno avuto casi di cancro ovarico o diversi casi della malattia si sono verificati nella stessa famiglia (nonna, zia, nipote, nipote), allora c'è un'alta probabilità che in questa famiglia il cancro ovarico sia ereditario. Se i parenti della prima parentela sono stati diagnosticati con cancro ovarico, quindi il rischio individuale di una donna di questa famiglia è in media
tre volte il rischio medio di cancro ovarico. Il rischio aumenta ancora di più se il tumore fosse diagnosticato in diversi parenti stretti.

Dolori allo stomaco Circa il 10% dei tumori dello stomaco ha una storia familiare.
La natura ereditaria della malattia è determinata identificando i casi di cancro gastrico in diversi membri della stessa famiglia. È stato notato che il cancro gastrico è più comune negli uomini, così come nei membri della famiglia con gruppo sanguigno II. Un esempio da manuale è la famiglia di Napoleone Bonaparte, in cui il cancro allo stomaco ha avuto origine in se stesso e,
almeno otto parenti stretti.

Il cancro del polmone è il tumore più comune negli uomini e il secondo più comune nelle donne. La causa più comune di cancro ai polmoni è di solito considerata il fumo. Tuttavia, come hanno scoperto gli scienziati dell'Università di Oxford, la tendenza a fumare e la tendenza al cancro del polmone sono ereditate "collegate". Per questo gruppo di persone, l'intensità del fumo è particolarmente importante, poiché la probabilità di sviluppare un cancro ai polmoni è costantemente elevata anche se cercano di ridurre al minimo il numero di sigarette. Per evitare le spiacevoli conseguenze per la salute, è necessaria la completa cessazione del fumo.

Le gemme R ak si sviluppano spesso come un evento casuale. Si sviluppa solo il 5% dei tumori del rene.
sullo sfondo della predisposizione ereditaria, mentre gli uomini sono malati più del doppio rispetto alle donne. Se il parente più prossimo (genitori, fratelli, sorelle o bambini) sviluppava un cancro ai reni, o tra tutti i membri della famiglia c'erano diversi casi di cancro di questa localizzazione (inclusi nonni, zie, zii, cugini e fratelli e nipoti), è probabile che questa sia una forma ereditaria della malattia. Questo è particolarmente probabile se il tumore si è sviluppato.
prima dei 50 anni, o entrambi i reni sono colpiti.

Nella maggior parte dei casi, la ghiandola prostatica non viene ereditata. Il carcinoma prostatico ereditario ha un'alta probabilità quando un tumore si manifesta spontaneamente di generazione in generazione, quando tre o più parenti di primo grado sono malati (padre, figlio, fratello, nipote, zio, nonno), quando la malattia nei parenti avviene in età relativamente giovane ( più giovane di 55 anni). Il rischio di cancro alla prostata aumenta ancora di più se diversi membri della famiglia sono malati allo stesso tempo. I casi familiari di questa malattia si sviluppano a seguito dell'azione congiunta di fattori ereditari e dell'influenza di determinati fattori ambientali, abitudini comportamentali.

Carcinoma del colon La maggior parte dei casi di tumore del colon (circa il 60%) si sviluppa come un evento casuale. I casi ereditari rappresentano circa il 30%.
C'è un alto rischio di cancro del colon se parenti stretti (genitori, fratelli, sorelle, bambini) hanno un tumore del colon o del retto, o se ci sono diversi casi in famiglia lungo una linea (nonno, nonna, zio, zia, nipoti, cugini).
Negli uomini, il rischio è leggermente superiore rispetto alle donne. La probabilità di questo è ulteriormente aumentata se ci fossero persone di età inferiore ai 50 anni tra i malati.
Inoltre, la poliposi intestinale familiare causa il cancro al colon. Al momento della sua comparsa, i polipi sono benigni (cioè non cancerogeni), ma la probabilità della loro malignità (malignità) si avvicina al 100% se non vengono trattati in tempo. La maggior parte di questi pazienti viene diagnosticata con polipi.
all'età di 20-30 anni, ma può essere rilevato anche negli adolescenti.
Tra le altre cose, i membri della famiglia che sono portatori di poliposi anche "attenuate" (indebolite), che è caratterizzata da un piccolo numero di polipi, sono anche a rischio per lo sviluppo di tumori di altre localizzazioni: lo stomaco, l'intestino tenue, il pancreas e la ghiandola tiroidea, così come i tumori del fegato.

Ghiandola tiroide Esistono segnalazioni di forme ereditarie di cancro della tiroide, che comprendono dal 20 al 30% dei casi di carcinoma midollare di questo organo.
In rari casi, l'ereditarietà di questa malattia può essere in papillare
e il cancro alla tiroide follicolare.
Sulla base di dati provenienti da studi epidemiologici, si è scoperto che la predisposizione ereditaria e un alto rischio di sviluppare il cancro alla tiroide possono verificarsi più spesso nelle persone che sono state esposte alle radiazioni durante l'infanzia.

Parliamo di malattie oncologiche ed ereditarietà

Recentemente, il cancro ha iniziato ad apparire sempre di più. Molti scienziati chiamano il cancro - "la piaga del 21 ° secolo". E poiché questa è una malattia mortale che può essere diagnosticata meglio nelle fasi iniziali, molte persone erano interessate alla domanda: "Il cancro è ereditario o no?".

La presenza del cosiddetto oncogene nel DNA umano fino al 100% è dimostrata e ci sono solo alcune ipotesi e studi. Come suggeriscono gli scienziati, un oncogene che un paziente in un gruppo a rischio può manifestarsi solo con alcuni fattori favorevoli, e prima di allora dormirà. E naturalmente c'è un'alta probabilità che non si manifesterà e la persona non si ammalerà.

Ma i medici hanno iniziato a notare che ci sono alcuni tipi di cancro, che spesso appaiono in quei pazienti i cui parenti hanno avuto una volta la stessa malattia. E come è risultato secondo le statistiche, ci sono molti di questi pazienti.

Facciamo un esempio per vedere come viene trasmesso il cancro. Gli esperimenti furono condotti con topi, quando un topo nacque da un topo malato, e metà della progenie nel corso della vita si ammalò di cancro o di una neoplasia benigna. Al momento, gli oncologi ritengono che l'oncogene esista in pazienti oncologici: carcinoma mammario, ovarico, intestinale e leucemia.

Gruppo di rischio

Di solito, quando un gruppo di rischio viene identificato in un paziente che può riguardarlo, viene condotta una storia dell'intera famiglia e dei parenti fino alla 3a generazione:

  1. C'è oncologia prima dei 50 anni?
  2. I parenti stretti avevano casi di cancro: mamma, papà, sorella, fratello.
  3. Se le malattie ripetute battono un tumore.

Se si verifica almeno un caso, la persona è a rischio. Ma l'analisi molecolare del DNA nei laboratori sarà in grado di fornire una risposta più dettagliata. Se una persona ha geni sospetti o mutati, c'è il rischio di ammalarsi.

Dopo l'analisi, si scopre uno o un gruppo di geni che possono causare il cancro in futuro. È anche necessario ricordare che alcune malattie, così come l'oncologia, si verificano più spesso in un particolare gruppo etnico o razza.

Cancro al seno

Il cancro al seno è ereditato? - proviamo a rispondere a questa domanda. Il gruppo di rischio comprende le donne che hanno parenti stretti con cancro al seno o alle ovaie. Se la madre era malata di questa malattia, allora la possibilità della figlia di ammalarsi aumenta in tre. Ricordiamo che questa malattia è la più comune nelle donne di tutto il mondo e si verifica più spesso negli ebrei.

Per l'emergere di questa lista di geni responsabili dell'oncologia:

Queste donne nello studio di geni e parenti malati dovrebbero aderire alla prevenzione:

  1. Un esame annuale da parte di un mammologo e un esame del sangue generale, biochimico.
  2. Una volta all'anno fai anche una mammografia.
  3. Indipendentemente una volta ogni tre mesi, sondare ed esaminare il seno per la presenza di strani sintomi: coaguli, macchie, arrossamenti, ecc.
  4. Il tumore stesso è ormone-dipendente e, se usato in modo scorretto, farmaci contenenti ormoni, i contraccettivi orali possono portare al cancro.

E 'possibile che un bambino si ammetta di cancro mentre alimenta il latte materno se la donna è già malata? In generale, no, ma nutrire in questo caso non vale la pena, perché nel tumore al seno, il tumore nel capezzolo secerne pus, sangue e muco, che sarà pericoloso per un bambino con bassa immunità.

Cancro ovarico

Tra tutti i casi, solo il 10% ha parenti che hanno sofferto di questa malattia. Elenco dei geni:

Per la prevenzione dovrebbe:

  1. Regolarmente esaminati da un ginecologo
  2. Prendi tutto il sangue, l'urina e le feci.
  3. Fare un'ecografia pelvica una volta all'anno.

Cancro al colon

Questa oncologia è piuttosto sgradevole e molto aggressiva, quindi è necessario sottoporsi costantemente all'esame. Il gruppo di rischio comprende pazienti i cui parenti hanno sofferto di questa malattia fino a 50 anni. Se ci fossero diversi pazienti e se fossero di diverse generazioni contemporaneamente: madre, nonna, bisnonna, ecc. L'oncogene familiare può manifestarsi con una dieta scorretta e malattie gastrointestinali associate.

prevenzione

  1. Annualmente per fare un'ecografia della cavità addominale e di tutti gli organi.
  2. Una volta all'anno, eseguire una colonscopia per la presenza di polipi adenomatosi e altre neoplasie.
  3. Ogni sei mesi per passare le feci e l'urina per i test.

Cancro ai polmoni

Questa patologia è più comune negli uomini anziani. È a causa dell'amore del fumo, questa malattia è più comune nei membri della metà più forte. Ma questo cancro può essere ereditato. Soprattutto dovrebbe essere avvisato del fatto che i genitori, i parenti che avevano precedentemente sofferto di questa malattia, non fumavano. È anche necessario passare un'analisi genetica per la mutazione genetica:

prevenzione

  1. Smetti di fumare.
  2. Stai lontano da agenti cancerogeni e gas velenosi, fumo e polvere.
  3. Fare una radiografia annualmente.
  4. Per passare un'analisi clinica e biochimica del sangue.

leucosi

Molto spesso la forma cronica di leucemia è malata per i bambini piccoli. Il gruppo di rischio comprende anche gli adulti i cui parenti erano malati di questa malattia durante l'infanzia o l'età adulta. Ma è necessario chiarire che si tratta di parenti di sangue che potrebbero passare l'oncogene.

Per rilevare rapidamente la malattia e non perdere la sua comparsa precoce, è sufficiente superare gli esami del sangue. Nell'analisi generale si vedrà già che un gran numero di leucociti nel sangue, un aumento della VES e dell'emoglobina diminuiscono.

Poiché i bambini hanno maggiori probabilità di soffrire di questa malattia, quindi se il padre era malato con questa malattia durante l'infanzia, allora la figlia o il figlio appena nato dovrebbero subito sottoporsi a un esame continuo dopo la nascita per rilevare la leucemia cronica.

Prevenzione generale

Gli scienziati ritengono che l'oncogene, che può essere presente nelle persone a rischio, possa manifestarsi solo a determinate condizioni. Se si evitano determinati fattori di rischio, è possibile proteggersi dal cancro.

  1. Smettere di fumare e alcol. Questi due fattori hanno un forte effetto sulle cellule epiteliali e causano il cancro. L'alcol spesso causa: cancro allo stomaco, carcinoma intestinale e tratto gastrointestinale. Le sigarette causano il cancro ai polmoni, il cancro della lingua, le labbra, le gengive.
  2. Corretta alimentazione Prova a mangiare più cibi vegetali: verdure, frutta, bacche, funghi e noci. Questi prodotti sono ricchi di antiossidanti che mantengono l'ambiente alcalino e prevengono lo sviluppo del cancro.
  3. Sport e stile di vita attivo. Riduce il rischio di cancro del colon sigmoideo e dell'intestino in generale. Aumenta anche l'immunità e il metabolismo.
  4. Indagine annuale e analisi. Il cancro è abbastanza facile da trattare nelle sue fasi iniziali, quando è piccolo e non cresce nei tessuti e negli organi più vicini. Se prendi esami del sangue generici e biochimici ogni anno, puoi diagnosticare rapidamente un tumore.
  5. In caso di sintomi incomprensibili della malattia, consultare immediatamente un medico.

NOTA! Finora, il 100% dell'ereditarietà del cancro non è provato, ma il rischio è ancora lì.

Nelle generazioni, i parenti del primo ordine, in cui erano stati infettati dal cancro, la possibilità di ammalarsi è raddoppiata, ma la possibilità diminuisce ad ogni ordine. Se uno dei gemelli identici ha il cancro, il secondo è a rischio.

Diamo un'occhiata ai fattori che influenzano l'insorgere di tumori maligni:

  1. Ecologia.
  2. Radiazioni.
  3. Alcol, sigarette.
  4. Nutrizione ricca di sostanze cancerogene, coloranti, additivi alimentari, esaltatori di sapidità, ecc.
  5. L'HIV e altre malattie veneree spesso portano al cancro genitale.
  6. Malattie da immunodeficienza. L'immunità è l'unica cosa che può prima sconfiggere il cancro sul nascere.
  7. Prodotti chimici pericolosi, benzina, plastica, benzene, ecc.

conclusione

Quindi il cancro è trasmesso e quanto è contagioso? Infatti, anche oncologi e scienziati non possono dire con certezza. E il punto è che la natura dei tumori non è ancora nota e da dove proviene questa malattia. O le persone hanno effettivamente un oncogene che inizia a manifestarsi e porta alla mutazione cellulare.

Viene trasmessa solo una certa vulnerabilità o predisposizione al cancro e si manifesta anche a determinate condizioni. Entrambe queste opzioni hanno lo stesso risultato e le stesse tattiche che abbiamo smantellato.

Forme ereditarie di cancro

Le forme ereditarie di cancro sono un gruppo eterogeneo di tumori maligni di vari organi, a causa dell'ereditarietà di uno o più geni che causano una certa forma di cancro o aumentano la probabilità del suo sviluppo. Diagnosticato sulla base della storia familiare, test genetici, sintomi e ulteriori dati di ricerca. La tattica del trattamento è determinata dal tipo e dalla prevalenza della neoplasia. Il ruolo più importante è assegnato alla prevenzione dello sviluppo di neoplasie, che include esami regolari del paziente, eliminazione dei fattori di rischio, trattamento delle malattie precancerose e rimozione degli organi bersaglio.

Forme ereditarie di cancro

Forme ereditarie di cancro - un gruppo di neoplasie maligne causate da mutazione di uno o più geni e trasmesse per via ereditaria. Compongono circa il 7% del numero totale di malattie oncologiche. La probabilità della comparsa di un tumore varia significativamente a seconda della specifica mutazione genetica e delle condizioni di vita dei portatori del gene. Ci sono le cosiddette "famiglie del cancro" in cui fino al 40% dei parenti di sangue soffrono di neoplasie maligne.

L'attuale livello di sviluppo della ricerca genetica consente di determinare in modo affidabile la presenza di geni difettosi tra i membri della famiglia che sono a rischio di forme ereditarie di cancro. A questo proposito, scienziati moderni e medici pratici si stanno concentrando sempre più su misure preventive volte a prevenire le malattie di questo gruppo. Genetisti, specialisti in oncologia, gastroenterologia, pneumologia, endocrinologia e altre aree della medicina effettuano la diagnosi e il trattamento delle forme di cancro ereditarie.

Cause del cancro ereditario

Studi moderni confermano in modo affidabile la versione della natura genetica del cancro. È stato stabilito che la causa dello sviluppo di tutte le forme di malattie oncologiche sono le mutazioni del DNA, a seguito delle quali si forma un clone di cellule capaci di riproduzione incontrollata. Nonostante la natura geneticamente determinata dei tumori maligni, non tutte le neoplasie sono forme ereditarie di cancro. Di solito, l'insorgenza di neoplasie è dovuta a mutazioni somatiche non ereditabili causate da radiazioni ionizzanti, contatto con agenti cancerogeni, alcune infezioni virali, immunità ridotta e altri fattori.

Le forme di cancro veramente ereditarie sono meno frequenti sporadiche. Allo stesso tempo, il rischio di sviluppare neoplasie maligne è estremamente raro al 100% - i disturbi genetici che causano necessariamente il cancro si riscontrano solo in 1 persona su 10mila persone, in altri casi si parla di una suscettibilità più o meno pronunciata al verificarsi di alcune lesioni oncologiche. Circa il 18% delle persone sane ha due o più parenti affetti da malattie oncologiche, ma alcuni di questi casi sono dovuti a coincidenze e all'influenza di fattori esterni avversi e non a forme ereditarie di cancro.

Gli specialisti sono stati in grado di identificare i segni di un fenotipo tumorale ereditario:

  • La giovane età dei pazienti al momento della comparsa dei sintomi
  • Tendenza a più lesioni di vari organi
  • Neoplasia bilaterale degli organi appaiati
  • Ereditarietà del cancro in conformità con le leggi di Mendel.

Va tenuto presente che i pazienti con forme ereditarie di cancro potrebbero non rivelare tutti i suddetti segni. Tuttavia, la selezione di tali parametri consente di differenziare i tumori ereditari da quelli sporadici con sufficiente sicurezza. Data la natura del tratto ereditato, si distinguono le seguenti opzioni per la trasmissione di anomalie genetiche:

  • Ereditarietà di un gene che provoca lo sviluppo di un cancro specifico
  • Ereditarietà di un gene che aumenta la probabilità di sviluppare una specifica lesione cancerosa
  • Ereditarietà di diversi geni che causano il cancro o aumentano il rischio di insorgenza.

I meccanismi per lo sviluppo di forme ereditarie di cancro non sono stati ancora definitivamente stabiliti. Gli scienziati suggeriscono che il più probabile sia un aumento del numero di mutazioni cellulari, una diminuzione dell'efficienza dell'eliminazione di mutazioni a livello cellulare e una diminuzione dell'efficienza dell'eliminazione delle cellule patologicamente alterate a livello di organismo. La ragione per l'aumento del numero di mutazioni cellulari è una diminuzione ereditaria del livello di protezione contro mutageni esterni o una disfunzione di un determinato organo, causando un aumento della proliferazione cellulare.

La ragione per ridurre l'efficacia dell'eliminazione delle mutazioni a livello cellulare nelle forme ereditarie di cancro può essere l'assenza o la mancanza di attività di determinati enzimi (ad esempio, nel caso del pigmento xerodermico). La riduzione dell'eliminazione delle cellule alterate a livello del corpo può essere causata da disordini ereditari del sistema immunitario o soppressione secondaria del sistema immunitario in caso di disturbi metabolici familiari.

Forme ereditarie di cancro del sistema riproduttivo femminile

Ci sono diverse sindromi caratterizzate da un alto rischio di sviluppare il cancro del sistema riproduttivo femminile. Con tre sindromi, i tumori di un organo vengono trasmessi: carcinoma ovarico, cancro uterino e cancro al seno. Con le restanti forme ereditarie di cancro, viene rivelata una predisposizione allo sviluppo di neoplasie di varie localizzazioni. Il cancro della famiglia delle ovaie e del seno si distingue; cancro familiare alle ovaie, all'utero e al seno; cancro familiare delle ovaie, dell'utero, della mammella, del tratto gastrointestinale e dei polmoni; cancro della famiglia dell'utero e del tratto gastrointestinale.

Tutte queste forme ereditarie di cancro possono essere dovute a varie anomalie genetiche. I difetti genetici più comuni sono le mutazioni dei geni oncosoppressori BRCA1 e BRCA2. Queste mutazioni sono presenti nell'80-90% dei pazienti con carcinoma ovarico e mammario ereditario. Tuttavia, in alcune sindromi, queste mutazioni sono rilevate solo nell'80-45% dei pazienti, il che indica la presenza di altri geni, ancora inesplorati, che provocano lo sviluppo di forme ereditarie di cancro del sistema riproduttivo femminile.

Per i pazienti con sindromi ereditarie, alcune caratteristiche sono caratteristiche, in particolare, l'insorgenza precoce del menarca, i frequenti processi infiammatori e displastici (mastopatia, endometriosi, malattie infiammatorie degli organi genitali femminili) e l'alta prevalenza di diabete. La diagnosi si basa sulla storia familiare e sui dati genetici molecolari.

Se viene rilevata la predisposizione a forme ereditarie di cancro, viene effettuato un esame esteso, si raccomanda di abbandonare le cattive abitudini, viene prescritta una dieta speciale e viene eseguito un profilo ormonale. Al raggiungimento dell'età di 35-45 anni, secondo le indicazioni, la mastectomia o ooforectomia bilaterale viene eseguita in modo profilattico. Il piano di trattamento per i tumori formati è fatto in accordo con le raccomandazioni generali per le neoplasie di localizzazione appropriata. Neoplasie ereditarie di questo gruppo si verificano in modo abbastanza favorevole, il tasso di sopravvivenza a cinque anni in tali forme di cancro è 2-4 volte superiore rispetto a casi sporadici della malattia.

Forme ereditarie di cancro del sistema digestivo

Esiste un ampio gruppo di sindromi ereditarie con un'alta probabilità di sviluppare tumori gastrointestinali. La più comune è la sindrome di Lynch - cancro del colon non-colico che viene trasmesso in modo autosomico dominante. Insieme al carcinoma del colon in pazienti con sindrome di Lynch, possono essere rilevati tumori dell'uretere, tumore dell'intestino tenue, cancro dello stomaco e cancro del corpo dell'utero. La malattia può essere causata da mutazioni terminali di vari geni, più spesso MLH1, MSH2 e MSH6. La probabilità di sviluppare la sindrome di Lynch con anomalie di questi geni varia dal 60 all'80%.

Poiché i pazienti con questa forma ereditaria di cancro rappresentano solo circa il 3% del numero totale di pazienti con tumore del colon, gli studi genetici di screening sono considerati impraticabili e vengono eseguiti solo quando viene rilevata una predisposizione. Si raccomanda ai pazienti in buona salute di sottoporsi regolarmente ad un esame prolungato, compresa la colonscopia, la gastroscopia, l'ecografia addominale e l'ecografia pelvica (nelle donne). Quando compare una neoplasia, si raccomanda di non eseguire una resezione segmentale, ma una colectomia subtotale.

La seconda forma ereditaria più comune di cancro gastrointestinale è l'adenomatosi familiare dell'intestino crasso (SATK), trasmessa anche da un tipo autosomico dominante. La malattia è causata da una mutazione nel gene APC. Esistono tre tipi di SATK: indebolito (meno di 100 polipi), classico (da 100 a 5000 polipi), pesante (più di 5000 polipi). Il rischio di trasformazione maligna in assenza di trattamento è del 100%. Gli adenomi dell'intestino tenue, del duodeno e dello stomaco, i tumori del sistema nervoso centrale, i tumori dei tessuti molli, gli osteofibromi multipli e gli osteomi possono anche essere rilevati in pazienti con questa forma di cancro ereditaria. Tutti i pazienti sono sottoposti a colonscopia annuale. Con la minaccia di malignità in pazienti con forme ereditarie gravi e classiche di cancro, eseguono la coloprotectomia. Con un tipo di SATK indebolito, è possibile la polipectomia endoscopica.

Il gruppo di sindromi polipose amartomatose include poliposi giovanile, sindrome di Peitz-Jeghers e malattia di Cowden. Queste forme ereditarie di cancro si manifestano con poliposi dello stomaco, intestino tenue e crasso. Spesso combinato con lesioni cutanee. Possono verificarsi tumori del colon-retto, tumori dello stomaco e dell'intestino tenue. Sono mostrati regolari studi endoscopici del tratto gastrointestinale. Con la minaccia della trasformazione maligna, viene eseguita la polipectomia endoscopica.

Le forme ereditarie di cancro gastrico sono divise in due tipi: diffuso e intestinale. Neoplasie diffuse si sviluppano con la loro stessa sindrome ereditaria causata da una mutazione del gene CDH1. I tumori intestinali sono rilevati in altre sindromi, comprese le mutazioni che causano neoplasie maligne delle ovaie e del seno, così come la sindrome di Lynch. Il rischio di sviluppare il cancro con una mutazione del gene CDH1 è di circa il 60%. I pazienti sono raccomandati gastrectomia profilattica. Per altre sindromi, vengono eseguiti esami regolari.

Altre forme di cancro ereditarie

Una delle ben note neoplasie ereditarie è il retinoblastoma, trasmesso da un tipo autosomico dominante. Il retinoblastoma è un tumore raro, le forme ereditarie di cancro rappresentano circa il 40% del numero totale di casi diagnosticati della malattia. Di solito si sviluppa nella prima infanzia. Può interessare uno o entrambi gli occhi. Trattamento - crioagulazione o fototerapia, eventualmente in combinazione con radioterapia e chemioterapia. Con forme comuni di enucleazione del bulbo oculare.

Un'altra forma ereditaria di cancro che si verifica durante l'infanzia è il nefroblastoma (tumore di Wilms). Le forme familiari della malattia vengono rilevate raramente. Il nefroblastoma è spesso combinato con uno sviluppo anormale del sistema urogenitale. Manifestato da dolore e ematuria macroscopica. Trattamento - nefrectomia, radioterapia, chemioterapia. Le descrizioni delle operazioni di sparizione organica riuscite sono state trovate in letteratura, tuttavia tali interventi non sono stati ancora introdotti nella vasta pratica clinica.

La sindrome di Li-Fraumeni è una forma ereditaria di cancro trasmessa in maniera autosomica dominante. Si manifesta con esordio precoce di sarcomi, carcinoma mammario, leucemia acuta, neoplasie surrenali e sistema nervoso centrale. Le neoplasie vengono solitamente diagnosticate prima dei 30 anni, hanno un'alta tendenza a ricorrere. Vengono mostrati esami preventivi regolari. A causa dell'alto rischio di altri tumori, il trattamento delle neoplasie esistenti può differire da quello convenzionale.

Il cancro è ereditato?

La maggior parte delle persone confrontate con l'oncologia si chiede se il cancro sia ereditato o non degno di preoccuparsi?

Le persone hanno una predisposizione alla trasmissione del cancro, si verifica a seguito dell'esposizione ad un numero di fattori negativi. Se parliamo di oncologia, che ha la capacità di essere ereditata, allora include il cancro dell'intestino crasso, del polmone, dell'ovaio, del seno e della leucemia.

In alcuni casi, il cancro ereditario dei reni, delle ghiandole endocrine e del sistema nervoso viene trasmesso, vi sono informazioni sul fatto che il linfoma è ereditario. In ogni caso, è meglio essere esaminati regolarmente da un medico.

Determinazione della predisposizione

Al fine di determinare se il cancro può essere ereditato o meno, si raccomanda in primo luogo di prestare attenzione alla storia di tutta la famiglia. Visualizza una case history di persone care per identificare una possibile connessione. I seguenti fattori possono apparire come campanelli d'allarme:

  • casi di sviluppo di oncologia sono stati osservati ripetutamente in persone di età inferiore ai 50 anni;
  • diversi membri della famiglia hanno tipi simili di oncologia;
  • uno dei parenti della malattia è stato nuovamente rilevato.

Se questi segni si verificano, si raccomanda di monitorare attentamente la propria salute, nel qual caso sarete in grado di determinare l'oncologia nella fase iniziale quando è curabile. È anche necessario capire che il cancro non è sempre in grado di essere ereditato. Quindi un membro della famiglia può sperimentare l'oncologia, che non è più evidente in nessuno dei parenti.

Condurre un sondaggio genetico molecolare in questo caso ti consentirà di rispondere in modo più preciso alla domanda se il tumore possa essere ereditato? In realtà, i geni sono un sito di informazioni nel campo del DNA umano, che sono responsabili dello sviluppo di un particolare tipo di malattia.

Se si osserva una mutazione di questi geni, aumenta la probabilità di sviluppo del cancro nell'uomo. I medici sono stati in grado di identificare molti marcatori genetici che indicano una predisposizione per lo sviluppo dell'oncologia.

La conduzione di uno studio genetico consente di determinare la presenza di geni mutanti, fornendo nel contempo ipotesi su quanto alta sia la probabilità di sviluppo di cellule tumorali in una persona o in un'altra.

A causa della consapevolezza in questa materia, una persona può essere in grado di adottare misure preventive, iniziare un trattamento tempestivo e adottare misure per evitare la comparsa di geni "difettosi".

Esistono diverse opzioni in base alle quali possono essere trasmessi i geni del cancro:

  • ereditarietà genica, che aumenta la probabilità di oncologia;
  • ereditarietà di un gene specifico che è responsabile della codifica di un tipo specifico di cancro;
  • ereditarietà di un numero di geni patologici che possono essere la causa dello sviluppo dell'oncologia.

Oltre ai fattori ereditari, il gene trasmesso può essere osservato in una determinata categoria etnica di persone, i cui membri hanno una frequente definizione di oncologia, rispetto ad altri. Ad esempio, il cancro al seno ereditario è rilevato negli ebrei dell'Europa orientale.

Quale cancro può essere trasmesso?

Le persone si stanno chiedendo quale tipo di oncologia può essere ereditata? Esistono varietà di oncologia, parliamo in dettaglio di ognuna di esse.

Cancro al seno

Un tipo ereditario di cancro al seno può essere sospettato se almeno uno dei parenti ha sofferto di tale oncologia o cancro ovarico. Se una persona ha subito l'oncologia di due ghiandole mammarie, la formazione è stata rivelata in giovane età, c'è una molteplicità del tipo primario nel paziente o nei suoi parenti.

Durante i moderni metodi di ricerca genetica, è stato possibile capire che geni come BRCA2, BRCA1, MSH6, PMS2, PMS1, MLH1, CHEK, PTEN, ATM e TP53 sono in grado di rispondere all'emergenza del cancro al seno. Il modo principale per prevenire lo sviluppo di questo tipo di oncologia oggi è la completa rimozione delle ghiandole mammarie. Dopo che una donna raggiunge l'età di 35 anni, a seconda del suo desiderio, può essere eseguita un'operazione per rimuovere le ovaie bilateralmente.

Oncologia ovarica

Circa il 5-10% di tutti i tumori ovarici ha casi familiari di malattia. Questo tipo di oncologia può andare insieme al cancro del colon (ghiandole mammarie).

Inoltre, come nel caso del tumore al seno, questo problema si osserva in tenera età in quei pazienti che soffrivano anche di questa malattia in famiglia. La genetica ereditaria dell'oncologia ovarica è stata studiata meglio di un cambiamento nel genoma nel caso di una mutazione inattesa delle cellule.

I seguenti geni sono responsabili dello sviluppo di questo tipo di oncologia nella regione ovarica:

PMS2, PMS1, MLH1, MSH6, MSH1, BRCA2 e BRCA1. Per monitorare la malattia nelle fasi iniziali e determinare l'inizio dello sviluppo delle cellule tumorali, si consiglia di sottoporsi a un esame regolare da parte di un ginecologo, un esame ecografico degli organi femminili e un'analisi per determinare i marcatori del cancro. Se nel genere il paziente aveva questo tipo di patologia, quindi per lo scopo di misure preventive si consiglia anche di rimuovere questo organo. Solo in questo caso aumenta la probabilità di evitare lo sviluppo dell'oncologia, che spesso può verificarsi senza i minimi sintomi.

Cancro al colon

Con questo tipo di patologia umana dovrebbe allertare i fattori:

  • la presenza nella famiglia dello sviluppo dell'oncologia del colon in persone con meno di cinquant'anni;
  • individuazione del cancro del colon in almeno due generazioni;
  • i parenti di primo ordine hanno dimostrato il cancro istologico del colon.

Di norma, nel caso del cancro familiare, vengono identificati principalmente diversi tipi di tumori. Per le donne, questo tipo di oncologia è anche pericoloso perché è determinato insieme al cancro dell'utero.

Per determinare l'oncologia in una fase precoce, si consiglia di sottoporsi a un esame regolare da parte di un medico, può essere raccomandato di sottoporsi a una colonscopia annuale e ad un esame ecografico degli organi pelvici.

Cancro ai polmoni

La forma familiare di oncologia è osservata nelle donne, i giovani e coloro che non fumano. Se i parenti avevano oncologia, è probabile presumere che la malattia sarà diagnosticata in qualcuno in famiglia.

Se i parenti della famiglia si trovavano di fronte a questo tipo di oncologia, allora c'è la possibilità che il cancro venga rilevato nella famiglia (30-50% dei casi). Nella provocazione di tumori maligni con causalità genetica, il fumo gioca un ruolo importante, poiché è proprio per questo che aumenta la probabilità della manifestazione (manifestazione primaria) delle cellule tumorali nell'area polmonare.

Gli scienziati sono stati in grado di stabilire che le persone appartenenti alla razza negroide sono molto più suscettibili all'eredità del cancro nell'area polmonare.

È possibile determinare la presenza di oncologia polmonare con l'aiuto di studi a raggi X, RM, TC e screening. Per determinare con maggiore precisione la possibile predisposizione a questo tipo di oncologia, si consiglia di effettuare un'analisi genetica per determinare la mutazione nei geni ALK, KRAS e EGFR.

Riducendo la probabilità di sviluppare il cancro, anche se ci sono casi familiari di cancro o identificando i marcatori genetici smettendo di fumare, si raccomanda di evitare locali sporchi e inquinati, iniziare una dieta sana e seguire il regime quotidiano.

leucosi

Secondo gli scienziati moderni, c'è una certa probabilità che un tale tipo di cancro come la leucemia possa avere fattori ereditari: i cambiamenti genomici possono essere identificati a livello cromosomico, il che ci consente di determinare la suscettibilità a questo tipo di oncologia. La posizione del cromosoma difettoso è osservata nella cellula progenitrice mutata, che causa lo sviluppo di nuove cellule affette da cancro. Di conseguenza, si osserva lo sviluppo e la progressione della malattia.

Nella maggior parte dei casi, è possibile determinare la leucemia in quelle persone i cui parenti hanno la stessa malattia del sangue. In questo caso, è necessario essere armati, donando regolarmente un esame del sangue.

La probabilità di sviluppare questo tipo di oncologia è estremamente elevata, se uno dei gemelli identici soffre di leucemia, il secondo è a rischio. La maggior parte di questi è adatta al decorso cronico della malattia.

conclusione

È probabile che in pochi decenni, una persona avrà l'opportunità di avere tutte le informazioni necessarie sul trasferimento della predisposizione a molti altri tipi di cancro.

Grazie alla capacità di diagnosticare la malattia, sarà possibile prima, il che consentirà l'avvio di un trattamento tempestivo ed efficace e ridurrà l'incidenza del cancro.

Cancro ed ereditarietà. Forme ereditarie di cancro

La scienza moderna ritiene che principalmente i tumori oncologici siano il risultato di condizioni precancerose degli organi, innescate da varie malattie e fattori esterni negativi. Se il cancro può essere ereditato è un problema urgente oggi, che è di particolare interesse per le persone che hanno malati di cancro tra i loro parenti.

Secondo le statistiche, quasi il 10% dei tumori ha un'eziologia ereditaria. Si ritiene che il fallimento del sistema genetico nel corpo sia la base per la degenerazione di cellule normali in tumori maligni. L'eredità del cancro oggi è fuori dubbio, i medici hanno stabilito i geni responsabili della divisione cellulare impropria e dello sviluppo del processo maligno.

Cancro e genetica

La predisposizione genetica all'oncologia si forma anche nell'embrione al momento della divisione cellulare potenziata. Le violazioni nelle cellule germinali contribuiscono allo sviluppo di ipersensibilità agli agenti cancerogeni e ai fattori esterni negativi che possono causare un processo maligno.

Il gruppo di rischio comprende persone le cui famiglie hanno almeno un fattore predisponente:

  • i membri della famiglia hanno già avuto diagnosi di cancro prima dei 50 anni;
  • la localizzazione dei tumori coincide con diversi membri della famiglia;
  • un processo maligno ricorrente è stato rilevato in uno dei rappresentanti del genere.

Se una persona è a rischio, ciò non significa che si ammalerà, ma è un fattore stimolante per la prevenzione del cancro.

Il cancro e l'ereditarietà sono un argomento sufficientemente studiato oggi, gli scienziati conducono con successo l'analisi genetica molecolare, che consente di identificare i geni che sono soggetti a mutazione. Oggi è possibile scoprire la probabilità di oncologia nei discendenti prima del concepimento. Ciò consente la prevenzione del cancro e di evitare il trasferimento ereditario di geni mutanti.

L'ereditarietà di geni cattivi può verificarsi in uno dei seguenti scenari:

  • un gene specifico è ereditato che porta il codice di una specifica forma di oncologia;
  • i geni responsabili della predisposizione al cancro sono trasmessi in condizioni favorevoli;
  • ha ereditato un gruppo di geni che sono soggetti a mutazione e possono causare diversi tipi di oncologia.

Il fattore genetico può essere presente non solo tra i membri di un certo tipo, ma anche tra un gruppo etnico di persone.

Predisposizione al cancro

Il meccanismo dello sviluppo del processo maligno a livello genico non è completamente compreso, è stato stabilito che il cancro è ereditato in casi estremamente rari, 1: 10.000, tutti gli altri fattori sono predisponenti.

Esistono tre gruppi di disturbi ereditari che possono attivare il processo maligno:

  1. Aumento della mutazione dei geni negli oncogeni. Si sviluppa sullo sfondo di disordini ereditari nella capacità naturale di una cellula di difendersi contro i geni - mutanti di vari fattori esterni. La causa potrebbe essere l'esposizione ad agenti cancerogeni o ad una malattia metabolica.
  2. Riduzione dell'efficienza dell'eliminazione del processo di mutazione a livello cellulare, ad esempio, riparazione del DNA compromessa.
  3. Malattie autoimmuni ereditarie e immunosoppressione metabolica caratteristiche di patologie come la malattia di Down o neutropenia infantile.

È stato stabilito che, più spesso, non si eredita il cancro, ma una predisposizione all'oncologia e alle malattie che sono condizioni precancerose.

Forme ereditarie di cancro

Tutte le forme ereditarie di oncologia si sviluppano a causa di anomalie genetiche, per cui i medici, sulla base della storia familiare, raccomandano una serie di misure preventive per i pazienti a rischio. I medici oncologici ereditari chiamano la famiglia e distinguono diverse forme del processo maligno:

  • Il cancro al seno è un tumore comune, se almeno un parente stretto è malato, il rischio è raddoppiato, soprattutto se il processo si è verificato prima dei 50 anni di età.
  • Tumore maligno delle ovaie - se ci sono diverse donne nella famiglia con questo tipo di cancro, allora l'oncologia è ereditaria, il rischio di ammalarsi aumenta di tre volte.
  • Cancro allo stomaco: il 10% dei casi diagnosticati è di origine ereditaria, più di un caso nella famiglia viene rilevato più spesso. Gli uomini sono più suscettibili a questa malattia, specialmente quelli che hanno il secondo gruppo sanguigno.
  • Il cancro polmonare è il tumore più comune, è in primo luogo nella prevalenza tra la popolazione maschile e in secondo luogo tra le donne. Il fattore scatenante è principalmente il fumo e condizioni di lavoro dannose. È importante che l'intensità del fumo non giochi un ruolo, anche il numero minimo di sigarette non riduce il rischio di sviluppare il cancro.
  • Tumore al rene - secondo le statistiche, questa forma di oncologia è ereditaria solo nel 5% dei casi, gli uomini sono più suscettibili al cancro del rene rispetto alle donne. La probabilità di una forma ereditaria della malattia aumenta se il cancro viene diagnosticato in diversi membri della famiglia, soprattutto prima dei 50 anni.
  • Cancro intestinale - la principale causa di cancro ereditario è la poliposi intestinale familiare. Nonostante la natura benigna dei polipi, la loro degenerazione in un tumore del cancro è probabilmente quasi del 100%, l'unico modo per evitare questo è trattare la patologia in modo tempestivo.
  • Carcinoma midollare della tiroide - si ritiene che questa forma sia ereditaria, molto meno spesso in una famiglia ci sono casi di recidiva del carcinoma papillare o follicolare della tiroide. Il fattore che innesca il processo a livello genetico, molto spesso è l'effetto delle radiazioni, specialmente nei bambini.
    Il numero principale di malattie oncologiche è l'influenza di fattori esterni e cambiamenti legati all'età dei geni, ma il 5-7% dei casi è il risultato di una mutazione ereditaria dei geni.

Prevenzione del cancro ereditario

L'ereditarietà del cancro non può essere prevenuta: a fini preventivi, è possibile osservare e consigliare solo le famiglie a rischio.

Le misure preventive includono:

  • dieta equilibrata;
  • esclusione dal menu di salsicce, carni affumicate e cibi in scatola;
  • rinunciare a cattive abitudini;
  • sottoporsi annualmente ad una visita medica, specialmente dopo 40 anni;
  • con maggiori rischi, condurre gli ultrasuoni una volta all'anno, in particolare degli organi che si sottopongono a processi di cancro nei membri della famiglia;
  • le donne visitano il ginecologo ogni sei mesi e hanno una mammografia;
  • a rischio elevato è necessario condurre un esame del sangue annuale per i marcatori tumorali;
  • avere figli sotto i 35 anni, ridurre al minimo gli aborti, allattare al seno;
  • controlla il tuo peso;
  • evitare situazioni stressanti;
  • trattare tutte le malattie del corpo, per prevenire forme croniche;
  • cercare di eliminare i fattori cancerogeni dalla vita;
  • praticare sport e condurre uno stile di vita attivo.

Le persone a rischio dovrebbero prendere sul serio le misure preventive. Il costante monitoraggio della vostra salute aiuterà a identificare il processo oncologico in una fase iniziale. Scoprendo se un tumore è ereditato, ogni persona che ha una predisposizione per l'oncologia può superare un test genetico, ma è impossibile proteggersi in anticipo dallo sviluppo di un processo maligno. Puoi solo minimizzare il rischio di ammalarti, seguendo tutte le raccomandazioni. Uno stile di vita sano minimizza anche la probabilità di oncologia ereditaria.

Il cancro è una malattia ereditaria?

Sfortunatamente, la medicina moderna non può controllare tutti i fattori di rischio che portano al cancro, ad esempio, età e sesso. È possibile controllare il fumo, l'alcol, l'esercizio fisico, il sovrappeso, la protezione solare.

Il cancro viene trasmesso geneticamente, cioè ereditato?

Se qualcuno di un membro della famiglia è malato o malato, è imperativo consultare un medico. Onkobsledovanie ha raccomandato di passare il prima possibile. Per determinare il rischio, è necessario discutere con le abitudini e le preferenze degli specialisti, lo stile di vita e anche dargli l'opportunità di esplorare a fondo la storia medica di tutta la famiglia.

Sul tema dell'ereditarietà e del cancro c'è stata molta ricerca.

Ad esempio, quando si incrociavano topi malati, si ottenevano prole, più della metà delle quali aveva un cancro.

Tuttavia, lo sviluppo di questo tipo di patologia è influenzato da molti fattori. Questi includono le condizioni generali del corpo, le condizioni di vita e l'ambiente esterno. Pertanto, è impossibile classificare completamente il cancro come malattie ereditarie. Puoi solo parlare del trasferimento di generazione in generazione di suscettibilità alle patologie tumorali.

È noto che un tumore canceroso si forma quando uno o più geni di una cellula
mutare. In primo luogo, il gene codifica una proteina alterata, e quindi si modifica in tale stato che cessa di eseguire la codifica. In altre parole, il gene è malfunzionante o non funziona affatto. Ciò porta all'interruzione della crescita e della divisione delle cellule, rispettivamente, alla formazione di una patologia maligna.

Tali mutazioni genetiche possono verificarsi a qualsiasi età. Ad esempio, se questo accade prima della nascita, allora tutte le cellule del corpo conterranno un gene mutato, quindi sarà ereditato.

Se la mutazione si verifica durante la vita di una persona, allora il gene mutato sarà contenuto solo nelle cellule progenitrici. In modo schiacciante, le patologie oncologiche si sviluppano a causa di mutazioni solo in una singola cellula.

Ma circa il 9% dei casi di cancro sono ereditari, cioè le mutazioni cellulari vengono trasmesse alla generazione successiva.

Come si diffonde o si trasmette il cancro?

Ci sono diversi tipi di questa malattia che più spesso vanno ai discendenti, per esempio, il retinoblastoma - una forma piuttosto rara di malattia agli occhi, e anche leucemia - cancro del sangue. Altri tipi di patologie possono essere osservati anche in diverse generazioni della stessa famiglia in una sola volta.

Ad esempio, il cancro al seno può verificarsi in quattro generazioni contemporaneamente: bisnonna - nonna - madre - figlia. Tuttavia, in questi casi, anche altri fattori giocano un ruolo importante: caratteristiche dietetiche, perché, di norma, mangiamo quello che i nostri genitori nutrono; caratteristiche dell'area di residenza della famiglia; uno stile di vita che viene adottato più spesso dai genitori.

Tra gli oncologi, il termine "famiglie cancerogene" ha messo radici, in cui il numero di pazienti raggiunge il 40%. Se i parenti di sangue hanno patologie simili, la persona è a rischio. Dovrebbe visitare un medico che darà consigli sulle attività professionali e sullo stile di vita.

Le persone a rischio dovrebbero sottoporsi a studi pertinenti in grado di identificare la patologia, due volte l'anno. Una misura così semplice di prevenzione consentirà di rilevare la malattia in una fase precoce, rispettivamente, per iniziare immediatamente il trattamento.

Forme di ereditarietà del carcinoma:

  1. Solo il gene che contribuisce allo sviluppo di una certa forma della malattia è ereditato - un caso familiare di cancro al seno;
  2. Un gene può essere trasferito che aumenta il rischio di sviluppare qualsiasi forma di patologia;
  3. L'oncologia può anche verificarsi quando una determinata combinazione di geni che provoca la comparsa di carcinoma viene ereditata.

La medicina moderna ha identificato più di 50 forme di cancro, che sono causate da predisposizione ereditaria. I più comuni sono: cancro delle ghiandole mammarie, ovaie, stomaco, colon, melanoma maligno, leucemia acuta. Vale la pena ricordare che la predisposizione ereditaria colpisce solo circa il 9% dei malati di cancro. I casi rimanenti della malattia sono provocati accidentalmente da vari motivi: a causa di malnutrizione, disturbi ormonali, cattive abitudini, cattive condizioni ambientali, ecc.

Come si diffonde o si trasmette il cancro ai polmoni?

Sicuramente, si può rispondere che questa patologia non viene trasmessa dal paziente alle persone sane.
Non sono stati segnalati casi di trasmissione del cancro. Il personale medico che lavora con tali pazienti non aderisce a ulteriori misure di sicurezza, a differenza del lavoro con pazienti infetti.

Il cancro si sviluppa nel corpo attraverso cause endogene, cioè interne.

Ci sono una serie di fattori provocatori, che abbiamo già menzionato sopra. Ad esempio, l'ambiente. L'inalazione dei gas di scarico, il lavoro in un impianto chimico e il rimanere in una zona radioattiva possono fungere da catalizzatore. Le cause possono nascondersi nella tubercolosi polmonare, più precisamente nella bacchetta di Koch. Il cancro del polmone si sviluppa spesso nei fumatori, dal momento che la nicotina provoca cambiamenti metabolici irreversibili nei tessuti, rispettivamente, aumenta il rischio di mutazione cellulare.

La nutrizione può svolgere un ruolo decisivo:

  • l'uso di acqua alimentare, che contiene molto arsenico;
  • aflatossine, che possono essere trovate nell'olio di arachidi, mais, prodotti ammuffiti;
  • fast food contenenti grassi trans ed esaltatori di sapidità.

Inoltre, l'obesità può essere un provocatore, dal momento che il grasso corporeo porta a un'eccessiva produzione di estrogeni e altri ormoni e lo squilibrio ormonale è uno dei motivi principali per lo sviluppo di patologie tumorali.

Il cancro viene trasmesso da persona a persona attraverso il sangue?

Nessun tumore maligno è contagioso. Il cancro non può essere trasmesso da goccioline trasportate dall'aria, fecale-orale, sessualmente, attraverso il sangue (contatto con tale). Cioè, la malattia non viene trasmessa.

I tumori si sviluppano come risultato della carcinogenesi - la degenerazione delle cellule normali in quelle maligne, che si verifica sotto l'influenza di una varietà di fattori.

I tumori sono individuali, non possono "cambiare" ad altre persone, perché il sistema immunitario di quest'ultimo rifiuta i materiali alieni.

Cancro che può essere trasmesso

Come sapete, un batterio chiamato Helicobacterpylori può entrare nella microflora dello stomaco. Questo microrganismo irrita la mucosa dell'organo ed è un provocatore di malattie come gastrite e ulcera.

Studi recenti in questo settore hanno confermato che le persone colpite da questo batterio, in
più suscettibile al cancro gastrico. Il batterio Helicobacterpylori può essere trasmesso da persona a persona, cioè, indirettamente, viene anche trasmesso il rischio di sviluppare oncologia dello stomaco. Nelle prime fasi, questo tipo di tumore è caratterizzato da un decorso asintomatico, a volte si manifesta con una sensazione di pesantezza, dolore all'addome e anemia.

Per la profilassi, si raccomanda di eseguire una gastroscopia con un test di Helicobacterpylori dopo i 45 anni.

Il test dell'ureasi può anche rivelare il batterio.

La dipendenza dal fumo e dal bere aumenta anche il rischio di sviluppare oncologia. Se vengono rilevati batteri, è necessario un trattamento antibiotico.