loader
Raccomandato

Principale

Cirrosi

Cilantro☘️

PSA, CA125, CA242, CA15-5 e molti altri test noti come marcatori tumorali. Quanto sono accurati e quando valgono la pena di prendere? Aiuteranno nella diagnosi precoce dei tumori?

Cosa sono i marcatori tumorali?

Immagina una situazione teorica - il dottore ha dato una direzione per i marcatori tumorali, ora non scopriremo nemmeno quali.

  • Quali sono i sentimenti del paziente, avendo ricevuto una tale direzione e aspettando il risultato?
  • Quali emozioni causeranno la figura sulla forma, se risultasse fuori dalla norma?
  • Orrore, paura, disperazione. Abbiamo bisogno di loro?

Quanto sono accurati i marker tumorali e quando è necessario determinarne il livello? Useremo i dati solo da fonti molto gravi: le statistiche dell'Organizzazione mondiale della sanità e le raccomandazioni internazionali sviluppate dall'Accademia nazionale di biochimica clinica (NACB, USA) e il gruppo europeo per lo studio dei marcatori tumorali (EGTM), ovviamente, con adattamento alla realtà russa.

I marcatori oncologici sono chiamati quelle o altre sostanze che sono definite nei fluidi biologici del corpo (il più delle volte si tratta di siero del sangue), anche i marcatori tumorali possono essere rilevati negli estratti o nei blocchi di paraffina dei tessuti. Un marcatore ideale deve avere due caratteristiche:

  • sensibilità - cioè, la percentuale di risultati positivi nelle persone con un tumore;
  • specificità, cioè la percentuale di persone sane nelle quali il test dà un risultato negativo.

La sensibilità al 100% e la specificità al 100% sarebbero l'ideale. Allo stesso tempo, il marcatore tumorale dovrebbe essere caratteristico di un tipo specifico di tumore.

Sfortunatamente, questi indicatori non sono ancora stati trovati, quindi il diritto di commettere un errore è sempre mantenuto sia nella direzione di una falsa diagnosi che nella direzione della falsa pace.

L'importanza di diagnosticare i tumori

Allo stesso tempo, fino al 40% dei casi di cancro potrebbe essere evitato riducendo il contatto cosciente con agenti cancerogeni e il 30% dei decessi può essere prevenuto individuando i tumori nelle fasi iniziali.

Quali marker tumorali ci sono noti

L'elenco dei marcatori tumorali noti tende all'infinito. La maggior parte di loro sono molto specifici e sconosciuti ai medici di base. Molto spesso, i medici che non sono specializzati nella gestione di pazienti con patologia da cancro sono interessati a quanto segue.

    • Il PSA (antigene prostatico specifico) è una caratteristica antigenica del tessuto prostatico. Il suo livello nel sangue aumenta sia nelle malattie della prostata maligne che benigne. Inoltre, il livello di PSA può essere aumentato dopo l'infortunio, la palpazione, l'irritazione meccanica della ghiandola o l'eiaculazione alla vigilia del test.
    • CA125 è un antigene presente nel tessuto endometriale normale. Entra nel flusso sanguigno solo se le barriere naturali sono danneggiate. Il livello del sangue può raddoppiare durante le mestruazioni e con l'endometriosi. Un aumento significativo di CA125 si verifica nel carcinoma ovarico (nell'80% dei casi) e nel cancro di altri organi del sistema riproduttivo femminile, tumori della mammella e del pancreas, retto, stomaco, polmoni e fegato. Di malattie benigne, malattie infiammatorie del sistema riproduttivo femminile, epatite, cirrosi e malattie autoimmuni portano ad un aumento del livello di questo marcatore.
    • CA15-3 è l'antigene più caratteristico delle cellule tumorali dalla ghiandola mammaria, il suo livello può anche aumentare nei tumori maligni di altre localizzazioni (stomaco, fegato, pancreas e organi del sistema riproduttivo femminile). Inoltre, il suo livello aumenta nelle malattie benigne della mammella e nei processi autoimmuni.
    • CA19-9 è un antigene prodotto da cellule di carcinoma pancreatico, raramente tumori dello stomaco (il secondo marker più importante di questi tumori), fegato e mammella. Di malattie benigne, epatite e cirrosi, colecistite e fibrosi cistica portano ad un aumento del suo livello.
    • CA242 è un marker di tumori maligni del tratto gastrointestinale, aumenta principalmente con tumori del pancreas, intestino e stomaco, ma può essere potenziato con malattie benigne di questi organi.
    • CEA (noto anche come PEA - antigene embrionale-cancro) si trova in alcuni tessuti adulti in piccolissime quantità. Con i processi tumorali, la concentrazione di CEA nel sangue aumenta in modo significativo. L'aumento della concentrazione di questo marcatore si verifica nel tumore del colon-retto, nel cancro del polmone, nel seno o nel pancreas, nelle metastasi di tumori maligni nel fegato, nel tessuto osseo, nei tumori della prostata e delle ovaie. Questo aumento si verifica con le malattie benigne dell'intestino, del fegato e dei polmoni, specialmente nei forti fumatori.

E ora scopriamo quando vale la pena fare un'analisi simile.

Tumori più comuni

Abbastanza spesso, le persone hanno paura del cancro in generale. Ma è impossibile controllare tutte le malattie, quindi vediamo le statistiche dell'OMS e scopriamo quali tumori consumano più vite tra la gente della Russia.

maschi

  • Trachea, bronchi e cancro ai polmoni - 27,8%
  • Tumori allo stomaco - 12,55%
  • Cancro del colon e del retto - 11,8%
  • Cancro alla prostata - 7,7%
  • Tumori delle mucose della bocca e dell'orofaringe - 5,0%
  • Il 35,3% è dovuto a morte per tutti gli altri tipi di tumori

donne

  • Tumori delle ghiandole mammarie - 17,8%
  • Tumori del retto e del colon - 16,5%
  • Tumori allo stomaco - 10,9%
  • Trachea, bronchi e cancro ai polmoni - 6,8%
  • Tumori al pancreas - 5,9%
  • Il 42,2% è dovuto alla morte per tutti gli altri tipi di tumori

Considerare ora la possibilità di utilizzare marcatori tumorali per identificare e trattare le persone con questi tumori.

Trachea, bronchi e cancro ai polmoni

I marker che possono essere utilizzati per determinare la prognosi per il cancro del polmone sono NCE, PEA e CYFRA21.1. NSE (enolasi specifiche dei neuroni) è caratteristica di un solo tipo di questo tumore, piccola cellula. Per altri tipi di cancro ai polmoni, vengono utilizzati PEA e CYFRA21.1. Nessuno di questi marker può essere utilizzato per la diagnostica, poiché la loro specificità è molto bassa (in altre parole, molti risultati falsi positivi sono rivelati con bassa sensibilità del metodo). Tuttavia, questi marcatori sono necessari per valutare i risultati del trattamento quando si confrontano i loro livelli prima dell'inizio della terapia e durante il processo di trattamento. Possono anche essere utilizzati dopo il trattamento chirurgico per rilevare le recidive.

Tumori delle ghiandole mammarie

I tumori al seno sono la causa più comune di morte tra le donne tra tutte le donne decedute per cancro. Una caratteristica di questi tumori sono i buoni risultati del trattamento nelle fasi iniziali, quindi la rilevazione tempestiva è molto importante. Nel cancro al seno, CEA e CA15.3 sono più importanti. È stato dimostrato che nelle donne sottoposte a trattamento radicale, un aumento di CA15.3 parla quasi sempre di una ricaduta della malattia. La dinamica dei livelli di questo marcatore durante il processo di trattamento riflette l'efficacia del metodo scelto di terapia. Tuttavia, data la bassa specificità di CA15.3, non è consigliabile utilizzarlo per lo screening del tumore al seno.

Tumori del retto e del colon

Se il tumore del colon-retto viene rilevato in una fase precoce, la sopravvivenza a cinque anni dopo il trattamento raggiunge il 90%, questo è un ottimo indicatore in oncologia. Il marcatore più comune di questo tipo di tumore è CEA. Tuttavia, qui nelle raccomandazioni degli esperti vediamo un'immagine simile alle precedenti. La dinamica del CEA può essere utilizzata per rilevare la progressione dopo il trattamento, questo marker è particolarmente importante per rilevare la progressione dopo la rimozione delle metastasi dal fegato. Ma la sua definizione non è utilizzata per lo screening del cancro del colon-retto.

Tumori della prostata

In Russia, la definizione di PSA è utilizzata per lo screening del cancro alla prostata ad un esame di follow-up annuale di uomini sopra i 50 anni di età. Negli Stati Uniti e nei paesi europei, la definizione di questo marcatore è raccomandata anche per tutti gli uomini sopra i 50 anni di età e per l'ereditarietà gravata, da 40 a 45 anni. Tuttavia, basandosi sui risultati del test, è necessario prendere in considerazione diversi fatti interessanti su questo marcatore.

  • Il PSA è informativo solo in combinazione con l'esame rettale digitale.
  • Quando si dà il sangue per l'analisi, è necessaria una preparazione adeguata.
  • Quando si valuta il risultato, è necessario utilizzare le norme di età.
  • Tale screening non è prescritto a uomini di età superiore ai 75 anni, dal momento che il trattamento di forme non cliniche di cancro alla prostata peggiora solo la prognosi per la vita.
  • I dati di ricerca pubblicati nel 2011 hanno confermato che la diagnosi precoce del cancro alla prostata a causa di uno screening a lungo termine non ha influenzato la durata della vita specifica.

Pertanto, anche un indicatore così specifico e familiare, come il PSA, sta perdendo terreno nella diagnosi precoce.

Tumori del sistema riproduttivo femminile

I tumori del sistema riproduttivo femminile causano circa il 10% delle morti da tumori maligni. Non sono inclusi nel nostro elenco iniziale, poiché nelle statistiche dell'OMS sono suddivisi in tumori di singoli organi (endometriale, cervicale, ovarico, ecc.).

Tra questi, il cancro ovarico prende le vite più femminili. Per la diagnosi differenziale tra processi benigni e maligni nell'identificazione di lesioni patologiche nella pelvi, può essere usato CA125. Questo marker viene utilizzato per monitorare ulteriormente i pazienti trattati e i relativi livelli nelle dinamiche per valutare l'efficacia della terapia. L'analisi di CA125 non è raccomandata dagli esperti per lo screening delle donne senza alcun reclamo. Tuttavia, questo studio deve essere eseguito ogni 6 mesi in concomitanza con l'ecografia degli organi pelvici in donne con una predisposizione ereditaria elevata - in presenza di mutazioni nei geni BRCA1 e BRCA2.

Quando i marcatori on-line sono davvero necessari

La definizione della maggior parte dei marcatori tumorali è importante e dovrebbe essere utilizzata in presenza di manifestazioni cliniche del tumore e della sua conferma strumentale per la diagnosi differenziale o il monitoraggio dell'efficacia della terapia.

Come analisi di screening per i marcatori tumorali non dovrebbe essere usato. Tuttavia, ciò non significa che il marcatore non contribuisca alla diagnosi precoce dei tumori, ma solo che tale indagine non migliori la prognosi del gruppo medio di persone. In questo caso, nessuno può dire come influenzerà la vita di una determinata persona.

È estremamente importante che qualsiasi esame venga prescritto da un medico con conoscenze sufficienti e in grado di interpretare il risultato dell'analisi a vantaggio del paziente. Ciò aiuterà non solo a preservare la salute, ma anche a evitare situazioni stressanti e spese materiali inutili.

Analisi del sangue per i marcatori tumorali: tutti i tipi per regione, norme, raccomandazioni

Il problema più importante per molti malati di cancro è la diagnosi precoce del cancro. Come mostra la pratica, prima veniva rilevato un tumore maligno, maggiori erano le possibilità di guarigione. Oggi ti diremo in dettaglio cosa mostra l'esame del sangue per i marcatori tumorali? Cosa devi fare per ottenere il risultato più veritiero e chiamare le principali regole della donazione del sangue. Cosa sono i marcatori tumorali?

Cosa sono i marcatori tumorali?

Gli oncomarker sono proteine ​​e altri prodotti dell'attività vitale del tumore, che insorgono come risultato della formazione di tumori e tumori in diverse parti del tessuto. Infatti, i marcatori tumorali sono presenti nel corpo di una persona sana, sebbene il loro livello fluttui sempre in un certo intervallo sano.

Ma qui è necessario sottolineare che è in una persona sana, come accade che il livello di questi marcatori aumenta con altre malattie, o quando esposto a varie sostanze chimiche e droghe.

Pertanto, questa analisi non sempre fornisce un'accuratezza accurata del cancro del paziente e talvolta l'analisi è falsa o falsa positiva. Ma al momento - questo è l'unico metodo che viene utilizzato per diagnosticare i tumori nelle fasi iniziali.

In che modo l'analisi determina dove si trova l'attenzione? Cercheremo di spiegare in modo più chiaro. Come probabilmente saprai, tutti i tumori maligni o benigni possono essere localizzati su quasi tutti i tessuti: pelle, cervello, pancreas, ecc.

Una mutazione di cellule su ciascuno dei tipi di tessuto dà origine al suo stesso tumore. Questo tumore inizia a crescere e rilascia determinati ormoni e marcatori tumorali nel sangue, oltre a prodotti di scarto. Dalla composizione di questi prodotti, i medici di laboratorio e possono capire dove è apparso il cancro.

Il tumore stesso rilascia diverse sostanze:

  1. antigeni
  2. Enzimi, che sono ottenuti come risultato della crescita e dell'attività dei tessuti cancerosi
  3. Proteine ​​plasmatiche e prodotti di degradazione delle cellule tumorali, così come di altre cellule vicine.

La presenza di tutti questi antigeni e indicherà la presenza di un tumore nel corpo.

Cosa mostra l'analisi?

C'è un piccolo svantaggio nel fatto che non tutti i marcatori rilevano il cancro in una fase precoce. E fondamentalmente, questa analisi viene utilizzata per monitorare e tracciare il corso del trattamento per la malattia stessa. Così i medici possono capire se un tumore sta crescendo o no, se c'è o meno metastasi e dopo il trattamento controllano le condizioni dell'intero organismo e vedono che la bestia non torna indietro.

NOTA! Certo, ci sono marcatori precisi in grado di rilevare il cancro anche al 1 ° e 2 ° stadio, ma non ce ne sono così tanti.

specie

Di solito, quando si superano i test, il medico prescrive diversi marker tumorali contemporaneamente. Il fatto è che diversi indicatori di antigeni possono indicare una malattia alla volta, proprio come un singolo marcatore può essere distinto dai tessuti cancerogeni di diversi organi.

  • Il principale è un marcatore tumorale, che è molto sensibile e in grado di rilevare un tumore nelle sue fasi iniziali, ma può appartenere a diversi tessuti.
  • Secondario: un marker con bassa sensibilità, ma una specializzazione più stretta. Di solito, diversi indicatori minori vengono utilizzati insieme ai marcatori principali per risultati più accurati.

I marcatori tumorali oncofetali o le proteine, che sono per lo più nei tessuti dell'embrione, sono principalmente utilizzati. Sono necessari per la normale costruzione degli organi interni e la crescita del bambino nell'utero. In un adulto, queste proteine ​​dovrebbero essere meno.

Test del tumore: una procedura affidabile o inutile?

I problemi di diagnosi precoce del cancro sono rilevanti per molti paesi del mondo e le statistiche sul numero di queste malattie potenzialmente letali aumentano ogni anno. Secondo la maggior parte delle fonti nel mondo, ogni anno vengono diagnosticati circa 10 milioni di pazienti affetti da cancro e l'aumento annuale di tali diagnosi pericolose è di circa il 15%. Anche le statistiche sul numero di persone affette da cancro in Russia, Ucraina, Bielorussia e altri paesi dell'ex Unione Sovietica sono deludenti. Ogni anno, solo in Russia vengono rilevati circa 500 mila pazienti (e questa cifra riflette solo la diagnosi esatta) con tumori maligni e 300 mila pazienti muoiono a causa delle conseguenze dell'oncopatologia. Non a nostro favore e le cifre sulla sopravvivenza dei malati di cancro in Russia: circa il 40%. Tali cifre spaventose sono paragonabili solo ai paesi sottosviluppati dell'Africa e dell'Asia, e nei paesi con la medicina sviluppata rappresentano circa il 60-64%.

Statistiche deludenti sulla patologia del cancro sono associate a molti fattori: lo stadio del processo tumorale, che ha rivelato il tumore, il tipo di neoplasma, il supporto materiale del paziente, la professionalità degli oncologi, ecc.. Ecco perché la diagnosi precoce delle patologie tumorali è un problema urgente per molti paesi, perché i pazienti che hanno iniziato il trattamento di un tumore maligno in una fase precoce hanno maggiori probabilità di riprendersi.

Gli esami del sangue per i marcatori tumorali sono uno dei metodi diagnostici per l'individuazione precoce e il monitoraggio del processo di trattamento del cancro. Oggi questo tipo di analisi del sangue può essere prescritto al paziente sia durante la diagnosi che nella fase della terapia. Un oncologo esperto dovrebbe sempre valutare la loro autenticità, dal momento che un piccolo aumento delle loro prestazioni è possibile con un numero di malattie non oncologiche. Tuttavia, i consumatori sono un metodo di esame importante e necessario, ma i pazienti devono sempre essere avvicinati per il loro scopo in modo equilibrato e ragionevole. In questo articolo verranno fornite informazioni sui tipi di test per i marcatori tumorali e lo scopo del loro appuntamento nel processo di diagnosi e trattamento.

Cosa diranno i test del marcatore del cancro?

I marcatori tumorali sono proteine ​​speciali prodotte da cellule di varie neoplasie, cellule vicine al tumore o al corpo in risposta allo sviluppo del processo tumorale. In termini di quantità e composizione, sono significativamente differenti da quelle sostanze presenti nel corpo di una persona sana e i test per i marcatori tumorali consentono di rilevare i cambiamenti pericolosi che si verificano nel corpo. Di norma, lo studio viene effettuato mediante un saggio immunoenzimatico e i risultati ottenuti ci consentono di determinare lo stadio della malattia. Alcuni dei marcatori tumorali in piccole quantità sono nel corpo e nelle persone sane, ma il loro forte aumento indica sempre l'inizio dello sviluppo o della progressione del processo patologico.

Oggi gli esperti conoscono circa 200 marcatori tumorali e 11 di loro sono raccomandati dall'Organizzazione Mondiale della Sanità per diagnosticare e curare il cancro. Grazie a questo metodo di esame, è stato possibile identificare e controllare il trattamento di tali malattie oncologiche come cancro delle ovaie, ghiandole prostatiche, organi dell'apparato digerente, pelle, ghiandola mammaria, ecc. Un costante declino nel numero di test per i marcatori tumorali dopo l'inizio della chemioterapia indica l'efficacia delle tattiche terapeutiche e l'assenza di cambiamenti - circa l'immunità del tumore al trattamento e la necessità di cambiare la sua tattica.

Lo studio di campioni di sangue per marker tumorali ti consente di:

  • distinguere un neoplasma maligno da un tumore benigno;
  • confutare o confermare la presenza del processo tumorale insieme ad altri metodi diagnostici;
  • diagnosticare la presenza di metastasi;
  • valutare la produttività del trattamento confrontando il livello dei marcatori tumorali prima e dopo la terapia;
  • per monitorare l'efficacia del trattamento dopo il suo completamento e per rilevare tempestivamente la ricorrenza del processo di cancro.

Questo tipo di ricerca in alcuni casi fornisce una reale opportunità per prevenire lo sviluppo di un tumore se la sua crescita viene rilevata allo stadio "zero" (1-6 mesi prima di altri metodi di esame). Negli ultimi anni questo tipo di analisi è stato applicato molto più spesso nella diagnosi dei disturbi del cancro, poiché in molti casi solo questa analisi consente di sospettare l'insorgenza dello sviluppo del tumore in un momento in cui è ancora impossibile rilevare le cellule cancerogene mediante raggi X, ultrasuoni o risonanza magnetica.

Una caratteristica distintiva di queste analisi è il fatto che alcuni dei marcatori tumorali sono associati a un solo tipo di cancro, mentre altri possono indicare processi tumorali in diversi organi. Inoltre, la sensibilità degli indicatori può essere diversa per diversi tipi di tumori dello stesso organo. Questo è il motivo per cui questo tipo di diagnosi non è screening e il suo uso è più efficace in combinazione con altri tipi di ricerca e conduce un complesso di analisi di vari marcatori tumorali.

Come ogni tecnica diagnostica, l'analisi per i marcatori tumorali ha i suoi vantaggi e svantaggi. I vantaggi dell'analisi risiedono nella semplicità dello studio e nella possibilità di rilevare un tumore o la sua recidiva nelle fasi iniziali. Tuttavia, sulla base della sola analisi dei marcatori tumorali, è impossibile fare una diagnosi con accuratezza affidabile, poiché non sempre ha un'alta sensibilità e specificità. A volte un aumento del livello dei marcatori tumorali può indicare lo sviluppo di tumori cistici e benigni, tumori in altri organi, malattie infettive o croniche. Questo è il motivo per cui questo tipo di esame viene sempre eseguito insieme ad altri metodi strumentali e di laboratorio per diagnosticare il cancro.

In che modo l'analisi, quali sono le indicazioni per il suo scopo?

Quando ti stai preparando a fare un test per i marcatori tumorali, segui sempre le raccomandazioni del medico che ti ha dato un rinvio. Il sangue da una vena è usato come materiale biologico per questo studio. Le linee guida generali per la preparazione dei marcatori del test del cancro sono le seguenti:

  1. Se vi sono segni di un processo infiammatorio o di una mestruazione, è necessario informare il medico su di loro, perché sotto l'influenza di questi fattori, gli indicatori di analisi possono essere aumentati e lo studio non sarà informativo. L'analisi in questi casi è meglio passare 5-6 giorni dopo l'eliminazione del processo infiammatorio o dopo la fine delle mestruazioni.
  2. Rifiuta di assumere bevande alcoliche per 24 ore prima dell'analisi.
  3. È meglio donare il sangue nelle ore del mattino, dal momento che il biomateriale deve essere assunto a stomaco vuoto (dopo l'ultimo pasto devono passare almeno 8 ore).
  4. Test per i marcatori tumorali - il principio principale di questo studio è di passare una serie di test per campioni di sangue - è meglio prendere nello stesso laboratorio, perché i diversi reagenti per la loro condotta hanno sensibilità diversa, e sarà difficile per il medico monitorare i risultati.
  5. Ricorda che solo un medico può valutare correttamente i risultati del test.

I risultati dei test possono essere ottenuti in 1-2 giorni dopo la donazione di sangue.

La frequenza dei test è determinata dal medico individualmente per ciascun paziente. Di norma, si raccomanda che i pazienti sottoposti a trattamento radicale per il cancro debbano sottoporsi a tale studio una volta ogni 3-4 mesi.

testimonianza

Il monitoraggio del livello dei marcatori tumorali è mostrato:

  • in presenza di eredità sfavorevole (cioè se diversi membri della famiglia mostrano il cancro di una certa localizzazione);
  • se necessario, chiarire la diagnosi (in combinazione con altri metodi di diagnosi dei tumori);
  • se necessario, monitorare l'efficacia del trattamento delle patologie tumorali;
  • se necessario, prevenzione della recidiva del tumore dopo il trattamento.

Quali test per i marcatori tumorali vengono utilizzati nei programmi di screening di screening?

I principali consumatori dei programmi di screening per l'esame di pazienti ad alto rischio di oncopatologia sono:

Analisi dei marcatori tumorali totale del PSA

Questo marker tumorale è un precursore delle neoplasie della prostata. Questa analisi fa parte del programma di screening del cancro alla prostata e gli oncologi raccomandano che gli uomini lo prendano ogni anno dopo 40 anni.

L'analisi normale del PSA totale dipende dall'età. Per gli uomini di 40-49 anni, sono 2,5 ng / ml, 50-59 anni - 3,5 ng / ml, 60-69 anni - 4,5 ng / ml, oltre 70 anni - 6,5 ng / ml. Se gli indicatori di questa analisi sono moderatamente elevati, allora un uomo deve diventare un'analisi per il PSA libero, che è più specifico.

È necessario tenere conto del fatto che gli indicatori dei test del PSA possono essere aumentati non solo per il cancro alla prostata, ma anche per l'adenoma prostatico, la prostatite o anche dopo un normale massaggio alla prostata. Per chiarire queste diagnosi, al paziente vengono prescritti altri tipi di studi diagnostici che consentono di formulare una diagnosi con accuratezza.

Analisi del marcatore tumorale HCG (gonadotropina corionica umana)

Normalmente, questo marker è inferiore a 5,3 mIU / ml nelle donne non gravide e inferiore a 2,5 mIU / ml negli uomini. Questa analisi è spesso prescritta dagli oncologi in congiunzione con un test del marcatore del tumore AFP per determinare la probabilità di cancro ai testicoli e alle ovaie. Nel tumore del testicolo, si osserva un aumento delle prestazioni di entrambi i marcatori tumorali e, nel carcinoma ovarico, l'AFP aumenta in modo significativo. Gli indicatori di questo marcatore tumorale possono essere aumentati in caso di altri tumori (cancro uterino, cancro allo stomaco, cancro intestinale, cancro del fegato), gravidanza e nelle donne in menopausa che hanno fibromi uterini. Ecco perché per differenziare la diagnosi, questa analisi viene effettuata in combinazione con altri tipi di esame.

Analisi per alfa-fetoproteina (AFP)

Questa analisi viene utilizzata dagli oncologi per diagnosticare e valutare l'efficacia del trattamento del tumore al fegato e dei tumori delle cellule germinali, e ostetrico-ginecologo per identificare i disturbi dello sviluppo e i difetti cromosomici nel feto. Normalmente, i valori di AFP di uomini e donne non gravide sono inferiori a 15 IU / ml e durante la gravidanza i suoi valori normali dipendono dall'età gestazionale.

Un aumento del livello di AFP negli uomini e nelle donne non gravide può essere osservato nelle neoplasie maligne:

  • carcinoma epatico primario e metastatico;
  • ovaio;
  • cancro embrionale;
  • intestino crasso;
  • pancreas;
  • polmoni;
  • bronchi;
  • ghiandola mammaria.

Un aumento del livello di questo marker cancerogeno può essere osservato anche in tali malattie benigne:

Per diagnosticare il feto e la gravidanza, i ginecologi ostetrici eseguono questa analisi in concomitanza con esami del sangue per estriolo e CG. Un aumento del livello di AFP può indicare:

  • gravidanza multipla;
  • malformazioni fetali;
  • fallimento della parete addominale anteriore nel feto;
  • anencefalia fetale;
  • necrosi del fegato nel feto, ecc.

Il livello ridotto di questo marker tumorale indica:

  • alto rischio di anomalie genetiche nel feto (ad esempio, sindrome di Down);
  • falsa gravidanza;
  • inizio aborto.

Un livello leggermente ridotto di AFP indica insufficienza fetoplacentare.

Analisi per il marcatore tumorale Ca-125

Questo marker tumorale è il principale marker del carcinoma ovarico e delle sue metastasi. Normalmente, le sue prestazioni non superano 0-30 IU / ml.

A causa del fatto che l'aumento delle prestazioni di questo marcatore tumorale può verificarsi in diverse malattie, non viene utilizzato come metodo di diagnosi indipendente e la sua implementazione è solo il primo passo, che può indicare lo sviluppo di una neoplasia maligna. Con un aumento del livello di Ca-125, al paziente viene dato un esame più approfondito per identificare le ragioni della deviazione dei suoi indicatori dalla norma.

Un aumento del livello del marcatore tumorale Sa-125 può essere rilevato in caso di cancro:

  • ovaio;
  • utero;
  • ghiandole mammarie;
  • stomaco;
  • pancreas;
  • il fegato.

Un leggero aumento del livello di Ca-125 può essere rilevato in tali malattie benigne:

Il livello di Ca-125 può aumentare durante le mestruazioni e questo indicatore sarà fisiologico e non richiederà alcun trattamento.

Quali altri marcatori tumorali vengono utilizzati dai medici per diagnosticare tumori maligni?

Il resto dei marcatori tumorali ha una sensibilità inferiore e non viene utilizzato nei programmi di screening diagnostico del cancro. Sono utilizzati dai medici solo in situazioni cliniche specifiche, se è necessario confermare la diagnosi in una delle fasi dell'esame del processo tumorale o nel processo di monitoraggio dell'efficacia del trattamento dopo la terapia a ciclo continuo.

Questi marcatori tumorali includono:

  • Ca-15-3 - per valutare l'efficacia del trattamento e il decorso del processo tumorale nel cancro al seno;
  • Ca-19-9 - per valutare l'efficacia del trattamento del cancro del pancreas, dello stomaco, delle vie biliari e della colecisti;
  • CEA (antigene embrionale-cancro) - un marker della diffusione del cancro del colon-retto e recidiva del cancro al seno;
  • В2М - un marcatore di mieloma multiplo, alcuni linfomi, leucemia linfatica cronica;
  • calciotonina - un marcatore del cancro della tiroide;
  • A (CgF) è un marker di tumori neuroendocrini;
  • BCR-ABL - marker di leucemia mieloide cronica;
  • frammenti di citocheratina 21-1 - un marcatore di cancro ai polmoni;
  • le immunoglobuline sono marker di mieloma multiplo e macroglobulinemia di Waldenstrom;
  • UBC è un marker del cancro della vescica;
  • HE-4 è un marker di cancro ovarico;
  • SCC - antigene marcatore del carcinoma squamoso della cervice;
  • NSE - un marker per la prognosi nel carcinoma polmonare a piccole cellule;
  • Cyfra 21-1 - un marker per la prognosi nel carcinoma polmonare non a piccole cellule;
  • la lattato deidrogenasi è un marker dei tumori delle cellule germinali.

I marker tumorali sono affidabili?

Con le prestazioni qualitative e l'interpretazione dei risultati dei consumatori, nella maggior parte dei casi sono indicativi. Un eccesso significativo delle loro norme indica lo sviluppo nel corpo umano di un tumore in un particolare organo. Tuttavia, le deviazioni dalla norma non parlano sempre dello sviluppo di un cancro.

In alcuni casi, un aumento dei livelli di onokmarker può indicare la presenza di disturbi che non sono malattie cancerose. A volte un aumento dei tassi indica lo sviluppo di tumori benigni, per il trattamento dei quali non è richiesta "artiglieria pesante". Inoltre, l'aumento dei tassi di marcatori tumorali può essere rilevato in varie malattie virali e infettive - in questi casi si parla di una variante di un risultato falso.

Da tutte le informazioni ricevute in questo articolo, si può concludere che i test per i marcatori tumorali non possono essere una panacea per la diagnosi del cancro, ma sono un'aggiunta eccellente alla diagnosi precoce di questo disturbo e sono attivamente utilizzati per valutare l'efficacia del trattamento delle patologie tumorali. Gli specialisti esperti dovrebbero sempre decifrare i loro risultati e un esame completo e completo del paziente deve sempre essere eseguito per confermare una malattia come il cancro.

Diagnosi del cancro: perché i marcatori tumorali "non funzionano"

Un esame del sangue per i marcatori tumorali è uno degli studi più popolari che le persone prescrivono da soli "nel caso in cui". Perché questo non può essere fatto, e quali metodi diagnostici effettivamente aiutano a rilevare il cancro in una fase precoce, afferma l'oncologo EMC, Ph.D. Gelena Petrovna Gens.

Gelena Petrovna, è possibile diagnosticare il cancro in una fase precoce con l'aiuto di marcatori tumorali?

Infatti, in molti pazienti c'è una convinzione costante che le cellule tumorali secernano certe sostanze che circolano nel sangue sin dall'inizio della neoplasia, ed è sufficiente periodicamente effettuare un esame del sangue per i marcatori tumorali per assicurarsi che non vi sia alcun cancro.

Ci sono molti materiali su Internet su questo argomento, che, sfortunatamente, contengono affermazioni assolutamente false che testare il sangue per i marcatori tumorali possono rilevare la malattia in una fase precoce.

In effetti, l'uso di marcatori tumorali per il rilevamento affidabile del cancro non ha dimostrato la sua efficacia in nessuno studio, rispettivamente, non possono essere raccomandati per la diagnosi iniziale di cancro.

Non sempre i valori dei marcatori tumorali sono correlati alla malattia. Per esempio, citerò un caso della mia pratica: recentemente ho avuto un paziente trattato - una giovane donna a cui è stato diagnosticato un cancro al seno metastatico, mentre i valori del marcatore tumorale CA 15.3 sono rimasti nel range di normalità.

Quali cause diverse dal cancro possono causare un aumento dei marcatori tumorali?

Nella diagnosi, ci sono due criteri in base ai quali valutiamo qualsiasi studio: è la sensibilità e la specificità. I marker possono essere estremamente sensibili, ma a basso specifico. Ciò suggerisce che il loro aumento può dipendere da una serie di ragioni che sono completamente estranee alle malattie oncologiche. Ad esempio, il marcatore del carcinoma ovarico CA 125 può essere elevato non solo per tumori o malattie infiammatorie delle ovaie, ma, ad esempio, per disfunzione epatica, malattie infiammatorie della cervice e dell'utero stesso. Spesso, in caso di disfunzione epatica, viene aumentato un antigene embrionale del cancro (CEA). Pertanto, i valori dei marcatori tumorali dipendono da un numero di processi, inclusi quelli infiammatori, che possono verificarsi nel corpo.

Succede così che un leggero aumento del marcatore tumorale funge da inizio per il lancio di tutta una serie di procedure diagnostiche, fino a uno studio così innocuo come la tomografia ad emissione di positroni (PET / CT), e come risulta più tardi, queste procedure erano completamente inutili per questo paziente.

A cosa servono i marcatori tumorali?

I marcatori tumorali sono utilizzati principalmente per monitorare il decorso della malattia e valutare l'efficacia del trattamento farmacologico delle malattie tumorali. Nel caso in cui, inizialmente, quando è stato diagnosticato un paziente, è stato rilevato un aumento del marker tumorale, quindi con il suo aiuto possiamo tenere traccia di come sta andando il trattamento. Spesso, dopo un intervento chirurgico o un trattamento di chemioterapia, vediamo come il livello del marker da diverse migliaia di unità letteralmente "collassa" ai valori normali. Il suo aumento della dinamica può indicare che un tumore si è ripresentato, o il resto, come dicono i medici, un tumore "residuo" ha mostrato resistenza al trattamento. Insieme ai risultati di altri studi, questo può servire come segnale per i medici che dovrebbero pensare a un cambiamento nelle tattiche di trattamento e ad un ulteriore esame completo del paziente.

Ci sono studi che aiutano davvero a rilevare il cancro in una fase iniziale?

Esistono studi per identificare alcuni tipi di cancro, che hanno dimostrato la loro affidabilità ed efficacia in ampi studi epidemiologici e sono raccomandati per l'uso in modalità screening.

Ad esempio, la Commissione speciale statunitense per la prevenzione delle malattie (United States Preventive Service Task Force - USPSTF), secondo recenti studi clinici, raccomanda la tomografia computerizzata a basse dosi per lo screening del cancro del polmone. La TC a basse dosi è raccomandata per le persone di età compresa tra 55 e 80 anni e che hanno 30 anni di storia di fumo o di smettere di fumare non più di 15 anni fa. Oggi è il metodo più accurato per la diagnosi precoce del cancro del polmone, la cui efficacia è confermata in termini di medicina basata sull'evidenza.

Né l'esame a raggi X, né la radiografia del torace degli organi del torace che sono stati usati in precedenza, possono sostituire la TC a basse dosi, poiché la loro risoluzione rivela solo formazioni di grande focale che indicano le ultime fasi del processo oncologico.

Allo stesso tempo, le opinioni su alcuni tipi di screening, che sono state massicciamente utilizzate per diversi decenni, sono attualmente in fase di revisione. Ad esempio, in passato, i medici raccomandavano agli uomini di sottoporsi a un esame del sangue del PSA per lo screening del cancro alla prostata. Ma studi recenti hanno dimostrato che i livelli di PSA non sono sempre una base affidabile per l'avvio di misure diagnostiche. Pertanto, ora raccomandiamo l'assunzione di PSA solo dopo aver consultato un urologo.

Le raccomandazioni per lo screening del cancro al seno rimangono le stesse - per le donne che non sono a rischio di cancro al seno, mammografia obbligatoria dopo 50 anni ogni due anni. Con una maggiore densità dei tessuti delle ghiandole mammarie (si verifica in circa il 40% delle donne), è necessario eseguire l'ecografia del seno oltre alla mammografia.

Un altro tumore molto comune che può essere rilevato attraverso lo screening è il cancro intestinale.

Per l'individuazione del cancro intestinale, si raccomanda la colonscopia, che è sufficiente da tenere una volta ogni cinque anni, a partire da 50 anni, nel caso in cui non vi siano lamentele e l'ereditarietà gravante di questa malattia. Su richiesta del paziente, l'esame può essere eseguito in anestesia e non fornire sensazioni sgradevoli, mentre è il metodo più accurato ed efficace per la diagnosi del tumore del colon-retto.

Oggi esistono metodi alternativi: la TC-colonografia, o "colonscopia virtuale", consente di condurre uno studio del colon senza un endoscopio - su uno scanner CT. Il metodo ha un'alta sensibilità: 90% nella diagnosi di polipi più di 1 cm con una durata dello studio di circa 10 minuti. Può essere raccomandato a coloro che hanno precedentemente subito una colonscopia di screening tradizionale, che non ha rivelato alcuna anomalia.

A cosa dovrebbero prestare attenzione i giovani?

Lo screening che inizia in età precoce è uno screening per il cancro del collo dell'utero. Una macchia su oncocytology (PAP-test), secondo le raccomandazioni americane, deve essere presa dall'età di 21 anni. Inoltre, è necessario effettuare un test per il papillomavirus umano (HPV), poiché un vettore a lungo termine di alcuni tipi oncogeni di HPV è associato ad un alto rischio di sviluppare il cancro cervicale. Un metodo affidabile di protezione contro il cancro cervicale è la vaccinazione di ragazze e giovani donne contro l'HPV.

Sfortunatamente, l'incidenza del cancro della pelle e del melanoma è recentemente aumentata. Pertanto, è preferibile mostrare a un dermatologo le cosiddette "talpe" e altre formazioni di pigmenti sulla pelle una volta all'anno, specialmente se si è a rischio: si ha una pelle chiara, ci sono stati casi di cancro della pelle o di melanoma in famiglia, ci sono stati casi di scottature, o sei un dilettante visitare i saloni di abbronzatura, che, in ogni caso, sono proibiti in alcuni paesi per visitare fino a 18 anni. È stato dimostrato che due o più episodi di scottature della pelle aumentano il rischio di cancro della pelle e melanoma.

Posso rintracciare le talpe da solo?

Atteggiamento scettico nei confronti degli auto-rilievi degli specialisti. Ad esempio, l'autoesame delle ghiandole mammarie, che era stato propagandato in precedenza, non ha dimostrato la sua efficacia. Ora è considerato dannoso, perché calma la vigilanza e non consente il tempo di diagnosticare. Allo stesso modo, l'esame della pelle. È meglio se terrà un dermatologo.

Il cancro può essere ereditato?

Fortunatamente, la maggior parte dei tumori non viene ereditata. Di tutti i tipi di cancro, solo il 15% circa sono ereditari. Un primo esempio di cancro ereditario è il trasporto di mutazioni negli anti-oncogeni BRCA 1 e BRCA 2, che è associato ad un aumentato rischio di cancro al seno e, in misura minore, di carcinoma ovarico. Tutti conoscono la storia di Angelina Jolie, la cui madre e sua nonna sono morte per cancro al seno. Queste donne devono essere monitorate regolarmente e sottoposte a esami del seno e delle ovaie per prevenire lo sviluppo del cancro ereditario.

Il restante 85% dei tumori sono tumori che si verificano spontaneamente, non dipendono da alcuna predisposizione ereditaria.

Tuttavia, se nella famiglia sono affetti diversi parenti di sangue affetti da malattie oncologiche, diciamo che i loro bambini possono avere una ridotta capacità di metabolizzare sostanze cancerogene, così come la riparazione del DNA, cioè "riparare" il DNA, per dirla in modo semplice.

Quali sono i principali fattori di rischio per il cancro?

I principali fattori di rischio includono il lavoro in industrie pericolose, il fumo, frequenti (più di tre volte alla settimana) e il consumo prolungato di alcol, il consumo giornaliero di carne rossa, il consumo costante di cibo trattato termicamente, è stato congelato e venduto pronto per essere consumato. Tale alimento è povero di fibre, vitamine e altre sostanze necessarie per l'uomo, il che può portare ad un aumentato rischio di sviluppare, per esempio, il cancro al seno. Il fumo è uno dei fattori di rischio più comuni e formidabili - non solo porta al cancro del polmone, ma anche al cancro dell'esofago, dello stomaco, della vescica, della testa e del collo: cancro della laringe, cancro alla guancia, cancro della lingua, ecc.

Per il cancro della pelle e il melanoma, come abbiamo già detto, il fattore di rischio è l'esposizione al sole prima della solarizzazione.

L'uso a lungo termine di farmaci ormonali, ad esempio la terapia ormonale sostitutiva per più di 5 anni e non sotto la supervisione di medici, può portare ad un aumentato rischio di cancro al seno e cancro uterino nelle donne, pertanto l'assunzione di tali farmaci deve essere effettuata sotto la stretta supervisione di uno specialista del seno e ginecologo.

Come accennato in precedenza, il fattore di rischio può essere costituito da virus, inclusi i tipi oncogeni del virus HPV, che portano a tumori genitali e orali. Alcuni virus non tumorali possono anche essere fattori di rischio. Ad esempio, i virus dell'epatite B e C: non causano direttamente il cancro del fegato, ma portano a malattie infiammatorie croniche del fegato - epatite, e dopo 15 anni, un paziente con epatite cronica B e C può sviluppare il cancro epatocellulare.

Quando dovresti consultare un medico?

Se ci sono fattori di rischio, o la persona si sente ansia, è meglio consultare un oncologo. Ciò che non vale la pena di fare è pianificare un esame per te stesso. È possibile ottenere molti risultati falsi positivi e falsi negativi che complicano la vita e possono portare a stress, procedure diagnostiche e interventi non necessari. Certamente, se i sintomi allarmanti sono apparsi improvvisamente, allora è necessario consultarsi con un oncologo, indipendentemente dai rischi.

Alla consultazione facciamo molte domande, siamo interessati a tutto: stile di vita, abitudine al fumo, consumo di alcol, frequenza di stress, dieta, appetito, indice di massa corporea, ereditarietà, condizioni di lavoro, come il paziente dorme di notte, ecc. Se è una donna, è importante stato ormonale, storia riproduttiva: quanti anni è apparso il primo bambino, quante nascite, se la donna ha allattato al seno, ecc. Può sembrare al paziente che queste domande siano irrilevanti per il suo problema, ma per noi sono importanti, ti permettono di fare un ritratto individuale di una persona, valutare i rischi di sviluppare certe malattie oncologiche e assegnare esattamente l'insieme di esami di cui ha bisogno.

Come prepararsi per la donazione di sangue sui marcatori tumorali, testimonianze sul test e il suo costo

Per determinare la presenza di tumori benigni e maligni può essere attraverso un esame del sangue. Per questo, i marcatori tumorali sono identificati. Tutti hanno gradi diversi di sensibilità e affidabilità, quindi nella maggior parte dei casi prescrivono una combinazione di alcuni tipi di test.

nozione

I consumatori sono un gruppo di sostanze chimiche. Sono formati da cellule sane e patologiche del corpo.

In caso di cancro, la quantità di queste sostanze aumenta.

Sono secreti dal tumore stesso, i tessuti situati accanto ad esso. Ci sono una ventina di marcatori che aiutano a determinare correttamente la localizzazione del cancro.

A seconda della loro struttura, le sostanze sono:

  • antigeni,
  • proteine ​​del plasma sanguigno
  • prodotti di degradazione del tumore,
  • enzimi formati nel processo del metabolismo.

Differiscono nella loro specificità, cioè diverse sostanze sono la prova dello sviluppo di diversi tipi di tumori.

Cosa mostra lo studio?

Alcune specie rivelano l'oncologia nella fase iniziale della sua formazione. Altri dovrebbero essere usati esclusivamente per il monitoraggio. Tutti i marcatori sono usati per controllare il trattamento che viene eseguito, per scoprire quanto velocemente il processo di guarigione è.

La maggior parte dei marcatori non viene utilizzata per lo screening, quindi, nella maggior parte dei casi, è importante per il monitoraggio e per analizzare l'effetto del trattamento prescritto. L'unico indicatore preciso è PSA. Mostra il cancro alla prostata e può essere utilizzato per l'analisi preliminare della condizione dell'organo.

I marcatori differiscono per motivi diversi. Ad esempio, il principale ha alta sensibilità e specificità. Le specie secondarie vengono analizzate contemporaneamente a quelle principali. Può avere una bassa sensibilità, ma in combinazione con il principale dà il risultato più preciso.

Ulteriori marker tumorali sono di solito specifici per un particolare organo, usati per determinare le recidive.

Secondo l'origine di tale sostanza è diviso in:

La maggior parte degli indicatori del cancro sono del primo tipo. Queste strutture in alte concentrazioni si trovano nei tessuti dell'embrione, dove appaiono in cellule divisorie. Sono importanti per la corretta formazione del futuro bambino, negli adulti il ​​loro numero dovrebbe essere minimo.

Il secondo enzima più importante. Sono su quelli in cui la funzione biologica è chiarita e su quelli in cui non è stabilita.

Ci sono marcatori tumorali che ti permettono di determinare la posizione del tumore. Questi includono:

Alcuni indicatori possono essere aumentati, ma è difficile determinare la loro esatta localizzazione. Ad esempio, CEA, prodotto nei tessuti dell'embrione. Negli adulti, viene prodotto in piccole quantità ed è sensibile alla maggior parte dei tumori.

Quali consigli on-line vengono presi annualmente per la prevenzione del cancro?

I marker aiutano a rilevare l'oncologia fino alla comparsa dei sintomi. Si alzano circa 6 mesi prima dell'inizio delle metastasi.

Consegnare annualmente i costi di analisi alle persone che entrano nel gruppo a rischio.

Gli uomini devono assumere il PSA, che è un precursore del cancro alla prostata. Questo è particolarmente vero per le persone con più di 40 anni.

Il CA 125 ha un alto grado di sensibilità ed è indicativo di cancro ai testicoli negli uomini e oncologia ovarica nelle donne. Gli indicatori leggermente accorciati possono indicare un tumore benigno.

Il medico può anche inviare per hCG e alfa-fetoproteina. I rimanenti segnalini per lo screening di routine non vengono utilizzati.

Indicatori del tratto gastrointestinale

Alcune delle sostanze isolate durante gli studi di laboratorio indicano la localizzazione, mentre altre determinano il tipo di tumore. Se ci sono problemi con il tratto gastrointestinale o una storia familiare sfavorevole, è prescritto CA15-3.

Ci sono alcuni gruppi di età che hanno un rischio più elevato di cancro del sistema digestivo. Si tratta principalmente di persone con più di 50 anni.

Per chiarire la diagnosi, vengono utilizzati CA 72-4 e LASA-P (comune), CYFRA 21-1 (retto), CA 125 (colon sigmoideo), AFP (retto e colon sigmoideo).

Ghiandola tiroidea

Per la rilevazione della patologia il tensioattivo si arrende. La sua concentrazione può indicare sia recidive che metastasi. Suggerisce che ci sono cellule tiroidee nel corpo umano.

La calcitonina determina il cancro midollare. Il suo livello dipende dalla dimensione del tumore e dalla fase del suo sviluppo.

fegato

Durante la diagnosi applicata AFP. Al 50%, aumenta circa tre mesi prima dei primi sintomi. Per confermare la diagnosi, vengono presi i test per CA 15-3, Ca19-9, Ca242, Ca72-4.

Tuttavia, alti tassi possono indicare il cancro in altri sistemi, quindi un risultato accurato è possibile solo dopo ulteriori diagnosi.

luce

Per identificare la malattia è stato studiato Cyfra-21-1, NSE, CEA / CEA. Il primo rivela la presenza di cellule maligne nell'epitelio.

Il numero aumentato diventa un'occasione per la ricerca sul carcinoma polmonare non a piccole cellule.

L'NSE è presente nelle cellule cerebrali e nei tessuti nervosi. Aumento dei tassi si osservano nel neuroblastoma o nella leucemia, e non solo nel cancro del polmone.

pancreas

Se si sospetta l'oncologia, il sangue viene donato al marcatore CA 242. La sua quantità può essere aumentata in caso di pancreatite, cisti e altre formazioni, pertanto viene somministrata contemporaneamente al marcatore CA 19-9.

Quest'ultimo è assegnato nei bronchi e nel sistema digestivo. L'oncologo può fare riferimento all'analisi SA 72-4. È prodotto da cellule epiteliali.

CA 50, che è una sialoglicoproteina, è riconosciuta come organo specifico. Ha un alto grado di sensibilità.

reni

Tu M2-PK - marcatore tumorale metabolico, che consente di determinare l'aggressività del tumore. La sua differenza rispetto ad altre cellule simili è che il suo effetto non è cumulativo.

Pertanto, nel cancro del rene, rapidamente e in quantità sufficiente entra nel sangue. Tuttavia, i suoi grandi indicatori possono parlare di un tumore al seno o al tratto gastrointestinale.

Arrendersi e sangue per determinare il livello di SCC. È una glicoproteina sintetizzata nelle cellule dell'epitelio squamoso di vari organi. Cambia la struttura delle cellule normali, agendo attraverso la membrana.

vescica

Il più rivelatore è UBC. È una proteina enzimatica che entra nel flusso sanguigno. È sensibile al 70% già nelle prime fasi del cancro. Per chiarire la diagnosi viene assegnato NMP22.

Per lo più viene utilizzato un marcatore tumorale per valutare l'efficacia del trattamento. Il terzo marker del cancro della vescica è il TPS. Tuttavia, può essere elevato anche quando il tumore è localizzato in altre aree. Soprattutto alti tassi di metastasi.

Linfonodi

L'educazione nel sistema linfatico porta ad un aumento della β2-microglobulina. È un antigene proteico che si alza con un tumore di qualsiasi origine. Dalla sua quantità, viene determinata la fase del processo.

il cervello

Per la diagnosi, viene prelevato il sangue per la determinazione di AFP, PSA, Ca 15-3, CYFRA-21,1. Non esistono marcatori tumorali specifici. Pertanto, gli studi sono condotti nel complesso.

Alcuni mostrano che ci sono metastasi nel cervello da un tumore formato in un altro organo. Ad esempio, CA 15-3 è caratteristico dell'oncologia mammaria, ma può indicare l'apparizione di cellule nel cervello.

Per il cancro della pelle

S-10 e TA-90 sono indicativi del melanoma. Il loro numero può aumentare in presenza di metastasi. Queste analisi sono particolarmente istruttive se combinate con altri studi.

Per molto tempo non ci fu nessun segno che indicasse il cancro della pelle. Pertanto, il sospetto della malattia è emerso quando altre specie hanno mostrato buoni risultati, e ci sono stati anche piccoli indurimenti o chiazze squamose sulla pelle.

Tessuto osseo

Il più informativo è TRAP 5b. È un enzima formato dagli osteoclasti. La sostanza biologica può essere contenuta in quantità diverse nel corpo di un uomo e una donna, quindi la decifratura viene effettuata esclusivamente da un oncologo.

gola

Per determinare il cancro, viene esaminato il livello di due marcatori tumorali. CYFRA 21-1 - composto proteico dell'epitelio, che si manifesta in alte percentuali in molte oncologie.

Il secondo è SCC. È riconosciuto come antigene cancerogeno squamoso.

In presenza di oncologia della gola, il livello di quest'ultima aumenta di oltre il 60%. Ma i suoi indicatori stanno aumentando e con alcune malattie somatiche.

Ghiandole surrenali

Per una diagnosi accurata, si stima la concentrazione e il rapporto di vari ormoni nel sangue e nelle urine. Fondamentalmente assegnato all'analisi di DEA-s.

Il sondaggio è completato dalla consegna dell'analisi per CEA, CHA 72-4, CA 242, Tu M2-RK. Quest'ultimo si riferisce a indicatori non specifici e viene utilizzato per valutare la presenza di recidive.

Marcatore tumorale NSE

L'enolasi neurone-specifica determina i tumori neuroendocrini. Rileva il retinoblastoma, il neuroblastoma, il carcinoma delle cellule del pancreas.

L'analisi viene eseguita a stomaco vuoto. L'enzima viene rilevato nelle piastrine, negli eritrociti, nel plasma. Pertanto, il siero in laboratorio viene separato dalle cellule del sangue il più rapidamente possibile. L'attività di queste cellule interagisce con gli stati clinici, quindi l'analisi viene utilizzata per monitorare e valutare la prognosi.

s100 marcatore tumorale

Marker per rilevare il cancro della pelle. Lui è una proteina. Le reazioni cellulari ed extracellulari sono monitorate.

I tassi aumentati informano il melanoma maligno e altre forme di cancro. Tassi più elevati possono indicare altri disturbi neoplastici, lupus eritematoso sistemico e altri.

Donna

Questi includono CA-125, prodotto da cellule maligne nell'ovaio. Le donne sane hanno l'antigene, ma in piccole quantità.

Nel cancro al seno, è prescritto CA-15-3. Questo è un marker altamente specifico per carcinoma mammario. Si trova non solo nell'area dello sviluppo oncologico, ma anche nelle normali cellule epiteliali della ghiandola mammaria. SCC indica il cancro della cervice, così come organi respiratori, rinofaringe e orecchio.

HE4 è un altro pettegolezzo femminile, che indica il cancro nell'ovaio e nell'endometrio.

L'MCA è un antigene in grado di rilevare la malattia mammaria maligna e benigna. Particolarmente spesso usato durante il monitoraggio del trattamento. L'HCG può rilevare il carcinoma dell'ovaio e la placenta. Nel cancro uterino non si osservano risultati falsi positivi.

maschile

Con l'individuazione del cancro ai testicoli, aumentano gli indicatori di hCG e AFP. Sono la prova di metastasi e tumori nel fegato.

Tra gli specifici antigeni prostatici specifici viene rilasciato. È indicativo del cancro alla prostata.

Anche l'antigene prostatico libero da PSA viene testato. La loro concentrazione viene confrontata. I risultati possono determinare la lesione maligna o benigna.

Come passare un esame del sangue per i marcatori?

In quasi tutti i casi, il sangue viene dato a stomaco vuoto, solo al mattino. Per garantire che gli indicatori siano il più veritieri possibile, si consiglia di non consumare bevande alcoliche per tre giorni. Non è necessario allo stesso tempo nella dieta di avere cibi grassi o esagerare con l'esercizio.

Il giorno dello studio non può fumare e prendere medicine. Molti marcatori tumorali sono influenzati da altri fattori, come le malattie somatiche. Pertanto, prima della consegna è meglio consultare un medico.

Quanta analisi è fatta?

La maggior parte dei marcatori tumorali sono determinati in 1-2 giorni. Informazioni più accurate possono essere ottenute nel laboratorio dove viene presentata l'analisi.

Se il risultato deve essere ottenuto con urgenza, allora l'interpretazione può essere data al medico letteralmente il giorno dello studio. Se il laboratorio non si trova in una struttura medica dove viene osservata una persona, il risultato dovrà attendere diversi giorni, a volte circa una settimana.

Tabella con decodifica dei marcatori tumorali a seconda della localizzazione

Quando sono elevati gli indicatori?

I marcatori tumorali non sono sempre elevati quando le cellule maligne appaiono nel corpo. Spesso il loro numero è affetto da malattie somatiche, processi infiammatori, ARVI.

A causa di questa sensibilità, la maggior parte degli antigeni non vengono studiati per rilevare il cancro, ma per monitorare la condizione e studiare l'effetto del trattamento.

I marcatori tumorali rivelano un tumore benigno o maligno.

Nel primo caso, il numero di celle è leggermente sovrastimato. Nel cancro, un esame del sangue può mostrare valori che sono 10 o più volte superiori al normale. I medici notano che più alto è il punteggio, più è probabile che il processo di metastasi sia iniziato.

Recensioni di prova

Le recensioni dell'analisi variano. Alcuni indicatori mostrano risultati falsi positivi e falsi negativi. Nel primo caso, il risultato sono emozioni negative. Pertanto, prima di iniziare il panico, mostrare i dati della ricerca all'oncologo.

C'è un'opinione che i marcatori tumorali sono informativi solo in presenza di un tumore. Nelle persone sane, i tassi sopravvalutati non parlano di nulla. Questa opinione è parzialmente vera, ma ci sono cellule che consentono di rilevare il cancro anche prima dei primi sintomi del suo aspetto.

Gli oncologi ricordano che se gli indicatori si alzano una volta, vale la pena ripetere il test dopo alcuni giorni (di solito 10).

Un aumento una tantum dei risultati non significa nulla. Se, alla riconsegna, i dati sono rimasti ad un livello elevato, l'oncologo assegnerà ulteriori metodi di ricerca.

Quanto costa la ricerca?

Viene effettuato un esame del sangue per i consumatori. Spesso il costo è basso, e nelle cliniche e negli ospedali comunali può essere preso gratuitamente, secondo la politica.

Il costo è influenzato dalle apparecchiature e dai reagenti necessari per la decodifica. Colpisce anche quali cellule dovrebbero essere analizzate.

Dove passare?

È stato già notato che lo studio sui marcatori tumorali viene affittato in cliniche private o municipali. Solo un medico può prescrivere un test specifico. Pertanto, anche prima di visitare un laboratorio a pagamento, è necessario visitarlo.

Nelle cliniche municipali e nei dispensari oncologici, i risultati possono variare. Tutto dipende dall'attrezzatura utilizzata. Pertanto, gli esperti raccomandano sempre di prendere le analisi nello stesso posto.

Quali sono i markers tumorali e come aiutano a identificare un tumore maligno, questo dirà il seguente video: