loader
Raccomandato

Principale

Fibroma

Pillole del cancro del polmone

Spesso, la malattia polmonare maligna si manifesta con carcinoma a cellule piccole o non a piccole cellule. Le ragioni per la comparsa del processo del cancro non sono ancora state identificate, tuttavia, ci sono fattori predisponenti che aumentano il rischio di cancro, come il fumo e le malattie croniche del tessuto polmonare. Le pillole contro il cancro in combinazione con la chirurgia e la radioterapia possono migliorare significativamente la qualità della vita.

Per determinare correttamente le tattiche terapeutiche, è necessario prima eseguire una gamma completa di esami diagnostici.

Ora elenchiamo le pillole più efficaci utilizzate nel trattamento del cancro del polmone fino ad oggi.

"Ciclofosfamide"

L'effetto antitumorale di "Cyclophosphan" si basa sulla sua proprietà di attivare processi chimici nelle cellule tumorali, in conseguenza del quale la struttura genetica viene distrutta e la cellula non è in grado di riprodursi. Rispetto ad altri farmaci antitumorali, queste compresse hanno un effetto meno inibitorio sulla triciclopoiesi.

Le indicazioni sull'uso di agenti chemioterapici includono carcinoma polmonare a piccole cellule, reticolo, linfosarcoma, una lesione maligna del sistema riproduttivo femminile, sangue, reni, ossa e vasi sanguigni.

Dosaggio e regime prescritti esclusivamente da un oncologo al fine di evitare il verificarsi di reazioni avverse e sovradosaggio.

Tra gli effetti collaterali è necessario concentrarsi sull'insorgenza di disturbi dispeptici sotto forma di nausea e vomito. Per ridurre questi sintomi, la somministrazione intramuscolare di "Aminazina" o "Piridossina" è raccomandata un'ora dopo "Ciclofosfamide".

È anche possibile la perdita dei capelli (2-3 settimane) dopo il primo utilizzo, disfunzione visiva, disturbi disurici (comparsa di sangue nelle urine) e dolore alle ossa. Quando la somministrazione intrapleurica del farmaco può causare febbre, tosse e dolore al petto.

È necessario tenere conto delle controindicazioni, quali anemia, cachessia, patologie cardiache, epatiche e renali scompensate.

"Prednisolone"

"Prednisolone" è un'altra pillola per il cancro del polmone, che è un analogo degli ormoni surrenali. Questo farmaco ha un effetto antiallergico, antinfiammatorio e disintossicante pronunciato.

si trovano tra il tumore indicazioni non solo malattia, ma il fallimento del tessuto connettivo, reumatismi, asma, poliartrite, malattie della pelle, insufficienza surrenalica, reazioni allergiche e shock.

Il dosaggio e la durata della somministrazione sono determinati individualmente, tenendo conto della patologia di accompagnamento e della gravità della patologia sottostante.

Per quanto riguarda gli effetti collaterali, è necessario prestare attenzione a:

  • possibile aumento di peso;
  • eccessiva pelosità;
  • disturbi del ciclo mestruale nelle donne;
  • sviluppo dell'osteoporosi;
  • lo sviluppo della malattia di Itsenko-Cushing;
  • la comparsa di ulcere nella mucosa dell'apparato digerente;
  • diminuzione del desiderio sessuale;
  • infiammazione del pancreas;
  • aumento dei livelli di glucosio nel sangue;
  • difese immunitarie ridotte;
  • disturbi mentali.

Dovrebbe anche essere notato controindicazioni all'uso del farmaco, come ad esempio:

  • ipertensione grave;
  • diabete scompensato;
  • la gravidanza;
  • psicosi;
  • giada;
  • l'osteoporosi;
  • fase acuta di ulcere gastriche o intestinali;
  • infezioni acute.

"Idrossiurea"

"Hydroxyurea" è un rappresentante del gruppo di farmaci antitumorali e immunomodulatori. L'esatto meccanismo d'azione non è ancora stato determinato, ma è noto che questo farmaco antitumorale può inibire la crescita delle cellule tumorali.

Tra le indicazioni da segnalare la leucemia mieloide cronica, il melanoma e il cancro dell'apparato respiratorio. Come parte di una terapia combinata con esposizione alle radiazioni, il farmaco viene prescritto per una malattia maligna della testa, del collo e del coriocarcinoma dell'utero.

Le dosi e la durata del corso di trattamento sono stabilite esclusivamente da uno specialista in base ai risultati di un esame completo.

Potresti anche provare reazioni collaterali sotto forma di:

  • oppressione del sangue;
  • processi infiammatori delle membrane mucose del tubo digerente;
  • disturbi dispeptici;
  • eruzioni cutanee e prurito.

Inoltre, ci sono sonnolenza, vertigini, convulsioni, disuria e brividi. Quando viene trattato il cancro ai polmoni, sono possibili ipertermia e mancanza di respiro.

Per quanto riguarda le controindicazioni, questo gruppo dovrebbe includere:

  • leucopenia grave; trombocitopenia;
  • l'anemia;
  • la gravidanza; periodo di allattamento;
  • disfunzione renale scompensata.

Raccomandazioni generali prima di usare le compresse sopra

Prima di prescrivere la chemioterapia, è necessario esaminare tutti gli organi e i sistemi per evitare di peggiorare la condizione in presenza di comorbidità.

Considerando che la "chimica" influisce negativamente sulla formazione del sangue, è necessario studiare il livello di leucociti, eritrociti, emoglobina e piastrine. L'analisi biochimica analizza i livelli di bilirubina, creatinina, urea, proteine ​​totali, enzimi epatici e amilasi. Questa analisi aiuta a valutare la funzione dei reni, fegato e pancreas.

Con l'aiuto di ultrasuoni, raggi X, calcoli e risonanza magnetica, l'organismo viene esaminato per la presenza di metastasi.

Data la fase di cancro, la presenza di malattie concomitanti, infezioni croniche, e attività di malattia e la gravità della depressione ematopoietiche germe oncologo specifica ulteriormente strategia di trattamento.

Include spesso un intervento chirurgico per rimuovere il nidulo maligno primario, la radioterapia per ridurre il tumore e il rischio di metastasi e le pillole chemioterapiche per il cancro del polmone, che riducono la probabilità che le cellule tumorali si diffondano in tutto il corpo.

Tutte le informazioni sui preparativi di cui sopra sono fornite solo a scopo informativo! Non agitiamo i lettori a usare in modo indipendente questi farmaci e non propendiamo per l'auto-trattamento!

Descrizione dei farmaci moderni per il cancro del polmone

La tecnologia medica è in continua evoluzione verso la creazione di farmaci per il cancro del polmone. In Russia, questo è un problema urgente, dal momento che la patologia è il leader nella mortalità tra gli uomini dalle malattie del cancro.

Il trattamento farmacologico è prescritto in due casi: sarcoma a piccole cellule, l'ultimo stadio di patologia non a piccole cellule.

A proposito della malattia

L'oncologia dei polmoni è una neoplasia maligna che si forma in una o entrambe le parti dell'organo associato. La ragione principale della degenerazione delle cellule normali e della loro divisione incontrollata è l'ingestione di fumo di tabacco e alcuni altri prodotti chimici.

Tipi di processi oncologici:

  • cellula non piccola - caratterizzata da una lunga tosse nelle prime fasi;
  • piccola cellula - si verifica nel 25% dei casi, è caratterizzata da un decorso aggressivo, sviluppo rapido, quasi asintomatico delle metastasi.

Leggi di più sulla malattia e le ragioni del suo sviluppo in questo video:

iniettabili

Avastin

Uno dei primi farmaci che impedisce la proliferazione dei vasi sanguigni. Ciò interrompe l'apporto di nutrienti e ossigeno ai tessuti maligni. Il processo oncologico passa dallo stadio aggressivo a quello cronico.

È usato nel trattamento del cancro del polmone in aggiunta alla chemioterapia.

  • sensibilità a bevacizumab;
  • problemi ai reni e al fegato;
  • età da bambini;
  • gravidanza e allattamento.

È possibile il rischio di perforazione intestinale, emorragia, perdita dell'acuità visiva, presenza di ipertensione arteriosa e tromboembolia.

Disponibile in forma concentrata per la preparazione della soluzione. Introdotto da flebo endovenoso. Il dosaggio dipende dal peso del paziente e dal metodo di terapia. Il costo di 1 dose di flacone da 100 mg / 4 ml 16 000 rubli.

Taxotere

Il farmaco ha un effetto citostatico, antitumorale. Creato da piante. L'azione consiste nell'accumulo di tubulina, che interrompe il processo di divisione delle particelle tumorali. Efficace con oncologia polmonare non a piccole cellule. Il farmaco può essere combinato con altri farmaci.

  • sensibilità al docetaxel;
  • gravi problemi al fegato;
  • età da bambini.

Potrebbero verificarsi reazioni avverse sotto forma di infezioni, allergie, perdita di unghie, eruzioni cutanee, stomatite, nausea, disturbi del gusto, debolezza muscolare, insufficienza cardiaca, mancanza di respiro, gonfiore nel corpo.

La bottiglia può contenere 20, 80, 160 mg di docetaxel sotto forma di un concentrato. Il costo di 20 mg 5 500 rubli.

doxorubicina

Il farmaco è caratterizzato da effetti antibatterici e antitumorali. E 'stato isolato dalla cultura fungina. Effetto negativo sul DNA delle cellule maligne. È usato per la malattia polmonare a piccole cellule. Può essere somministrato per via endovenosa, intraarterialmente.

  • sensibilità a uno dei componenti;
  • problemi ai reni (gravi);
  • infezioni virali acute;
  • aritmia;
  • cistite e infezioni nella vescica.

Il farmaco porta a un gran numero di reazioni avverse da sangue, digestione, circolazione sanguigna, visione, pelle, sistema urinario e nervoso.

Disponibile in flaconi da 5, 25, 50 ml. Il costo medio è di 550 rubli.

Questo articolo elenca i segni di cancro ai polmoni negli uomini.

carboplatino

Agente antineoplastico. È usato in oncologia polmonare. Il dosaggio dipende dal tipo di trattamento, dalle condizioni del corpo. La sostanza è introdotta per iniezione.

  • sensibilità al carboplatino;
  • malattia renale;
  • significativa perdita di sangue negli ultimi tempi;
  • gravidanza, allattamento;
  • età da bambini.

I principali effetti collaterali del farmaco, compreso il platino, possono essere attribuiti a problemi di udito, visione.

La preparazione viene prodotta sotto forma di un concentrato di 5, 15, 45, 75 ml. Il costo medio di 1 600 rubli.

compresse

La terapia per il cancro del polmone con le pillole è spesso combinata con la chemioterapia, sebbene sia possibile utilizzarli in una forma separata. Ogni farmaco ha le sue caratteristiche nel dosaggio, controindicazioni, effetti collaterali.

erlotinib

Un agente antitumorale è in grado di inibire la crescita di particelle maligne e ha un effetto sulle cellule normali.

Durante il trattamento dell'oncologia polmonare non a piccole cellule, è necessaria 1 compressa al giorno. L'efficacia del trattamento è 2 volte superiore rispetto alla chemioterapia.

  • la sensibilità di erlotinib;
  • disturbi del fegato e dei reni (forme gravi);
  • gravidanza e alimentazione;
  • età da bambini.

Il più delle volte si manifestano effetti collaterali quali diarrea, stomatite, nausea, eruzioni cutanee, mancanza di respiro, infezioni, affaticamento, depressione.

Sotto il nome commerciale Tarceva 30 compresse da 150 mg costa 15 500 rubli.

afatinib

La sostanza si riferisce all'antitumore. È un potente bloccante irreversibile dei recettori del fattore di crescita per neoplasie maligne. È usato per il cancro del polmone non a piccole cellule. La dose raccomandata di 40 mg una volta al giorno, la dose massima di 50 mg al giorno.

Le controindicazioni sono associate con la sensibilità a afatinib, infanzia, gravidanza e allattamento, problemi al fegato.

  • disturbo del gusto;
  • congiuntiviti;
  • sangue dal naso;
  • stomatiti;
  • diarrea;
  • eruzione cutanea;
  • cambiamenti dell'unghia e infiammazione dei tessuti molli intorno;
  • perdita di appetito.

Il costo di 30 compresse da 40 mg chiamato Giotrif 107 000 rubli.

Krizotinib

Il principio attivo principale si riferisce agli inibitori selettivi a basso peso molecolare. È usato per il comune processo di cancro non a piccole cellule nei polmoni. Le capsule devono essere deglutite intere.

Al giorno è preso 1 capsula in due fasi. Il trattamento è progettato per un lungo periodo, mentre da esso ha un effetto positivo.

Le controindicazioni per l'uso sono le stesse dei farmaci precedenti.

Eventi avversi (i più comuni):

  • nausea;
  • problemi di visione;
  • diarrea o stitichezza;
  • gonfiore;
  • dolori alle articolazioni, al torace;
  • più cisti sui reni.

Disponibile in forma di capsule Xalkori, il costo di 60 pezzi di 250 mg 260 000 rubli.

Tseritinib

Il farmaco è disponibile con il marchio Zikadia. La sostanza principale rallenta la crescita di particelle patologiche, blocca in esse la proteina mutagena. È usato nella malattia polmonare non a piccole cellule con più metastasi. 5 capsule vengono prese una volta al giorno. Il farmaco deve essere deglutito intero con acqua.

Il farmaco è scarsamente combinato con molte sostanze antitumorali e antivirali, antibiotici.

  • nausea;
  • diarrea;
  • aumento della glicemia;
  • bradicardia.

Le controindicazioni sono associate con la sensibilità al principio attivo, l'età dei bambini, la gravidanza e l'allattamento.

Il costo di 150 capsule 150 mg in media 800.000 rubli.

Nei commenti a questo articolo si parla dei risultati della chemioterapia per il cancro ai polmoni.

ciclofosfamide

La sostanza viola la stabilità del DNA delle cellule. Comincia ad agire, cadendo in un tumore maligno. È usato per la malattia polmonare a piccole cellule. Il farmaco può essere somministrato in diversi modi, anche attraverso la cavità orale. I regimi di trattamento sono molto diversi l'uno dall'altro.

  • l'anemia;
  • esaurimento estremo;
  • condizione grave a causa di fegato, reni, malattie cardiache.

Effetti collaterali come la chemioterapia, come vomito, perdita di capelli, vertigini. Il costo di 50 compresse 1700 rubli.

prednisolone

La sostanza è caratterizzata da un'azione antinfiammatoria. È usato per le malattie dell'apparato respiratorio, inclusa la natura maligna. Il medico prescrive il dosaggio individualmente.

Le controindicazioni sono associate alla sensibilità al componente principale e alla presenza di un'infezione fungina.

  • ridotta tolleranza al glucosio;
  • nausea;
  • bradicardia;
  • allucinazioni;
  • convulsioni;
  • problemi di visione;
  • osteoporosi.

Il costo di 100 compresse di 5 mg di produzione rumena 110 rubli.

idrossicarbamide

La sostanza appartiene agli antimetaboliti. A livello molecolare, riduce le dimensioni della formazione maligna, ferma la sua crescita. Viene usato quando è impossibile curare il cancro ai polmoni con la chirurgia.

Il dosaggio è prescritto individualmente da un medico. La capsula viene ingerita intere o il suo contenuto viene dissolto in acqua e bevuto.

Controindicazioni per l'uso sono la sensibilità al componente principale, trombocitopenia, gravidanza e allattamento.

  • sonnolenza;
  • vertigini;
  • l'anemia;
  • edema polmonare;
  • stomatiti;
  • problemi con il tratto digestivo;
  • problemi di minzione;
  • unghie fragili, capelli.

Il costo medio di 100 capsule 500 mg 1 300 rubli.

Prednisolone-Darnitsa

Il farmaco è un analogo dell'idrocortisone. Ha l'effetto di:

  • un anti-infiammatorio;
  • antiallergico;
  • immunosoppressore;
  • anti-shock.

Ha le stesse proprietà del prednisone di altri produttori. Il costo di compresse 5 mg 130 rubli.

Metodi sperimentali

Per il trattamento dei processi oncologici dei polmoni non sono ancora stati stabiliti metodi assolutamente efficaci. Molti trattamenti sono in fase di sviluppo, ma poiché il cancro del polmone spesso procede molto rapidamente e in modo aggressivo, vengono offerti ai pazienti metodi sperimentali.

Medicina PD173074

Il farmaco è nella fase di testare la sua efficacia. Previene la formazione di vasi sanguigni attorno alle neoplasie maligne. Gli esperimenti sulle provette hanno dato un risultato positivo. Gli esperimenti sui topi hanno confermato l'efficacia del farmaco. In futuro, può essere utilizzato negli esseri umani. Introdotta sostanza per via orale.

Anticancer Diet Linomel

La dieta anticancro è stata sviluppata dalla biochimica tedesca Joanna Badwig. Uno scienziato di circa 30 anni ha studiato il problema del cancro nelle ultime fasi ed è giunto alla conclusione sulla necessità di una corretta alimentazione.

I risultati della ricerca hanno avuto abbastanza successo. La dieta ha portato ad una diminuzione del tumore, i pazienti sono migliorati. Oggi la dieta è riconosciuta nel mondo, è usata nei paesi dell'Europa occidentale come trattamento per l'oncologia e altre malattie.

La base della dieta consiste nell'ingestione quotidiana di almeno 100 grammi di ricotta a basso contenuto di grassi e 5 grammi di olio di lino pressato a freddo. La tecnica è stata brevettata con il nome di Linomel. La quantità di olio di semi di lino varia a seconda del grado della malattia: più il cancro è avanzato, più olio deve essere assunto.

Farmaci contro il cancro ai polmoni

Informazioni generali

La chemioterapia si riferisce al trattamento sistemico, dal momento che i principi attivi dei farmaci penetrano rapidamente nel sistema circolatorio, e più avanti, in tutti gli organi, sopprimendo le cellule maligne dall'esterno e dall'interno di esse. È usato:

  • Nelle fasi iniziali o tardive dell'oncologia.
  • Se il paziente non è stato aiutato da un intervento chirurgico o dalla radioterapia, la malattia si è ripresentata.
  • Quando altri tipi di trattamento non sono possibili.
  • Blocco della divisione cellulare maligna
  • Cessazione della crescita della neoplasia
  • Prevenire metastasi e recidive
  • Estensione della vita

Gli agenti antineoplastici sono selezionati per ciascun paziente in modo tale da ottenere il miglior risultato con un minimo di conseguenze negative per il corpo. La terapia può consistere in un solo farmaco, ma più spesso usare una combinazione di diversi farmaci.

Ogni fase della chemioterapia dura diversi giorni, seguita da una pausa per ripristinare il corpo e mitigare gli effetti collaterali. Il numero totale e la durata delle sessioni terapeutiche per il cancro del polmone dipende dalla diagnosi, dalle caratteristiche delle condizioni del paziente e dalla risposta ai farmaci antitumorali.

Se al paziente viene prescritta la chemioterapia sotto forma di assunzione di pillole, il trattamento può avvenire a casa con la supervisione obbligatoria da parte del medico curante per monitorare la condizione e correggere lo schema se necessario.

Tipi di droghe

Per il trattamento del cancro, ci sono molti diversi farmaci che possono effettivamente inibire la crescita delle cellule maligne. Il cancro del polmone ha un tasso particolarmente elevato di sviluppo del tumore e di germinazione delle metastasi, pertanto i farmaci con un forte effetto tossico vengono utilizzati per la terapia.

  • Le preparazioni a base di composti di platino (carboplatino, cisplatino) agiscono sul DNA, formando collegamenti incrociati intra-elica, cambiando la sua struttura e inibendo la sintesi.
  • Erlotinib - compresse con lo stesso principio attivo, sono inibitori della protein chinasi. Sono utilizzati per la terapia di mantenimento nel carcinoma polmonare metastatico non a piccole cellule, se non vi è aggravamento dell'oncologia dopo l'applicazione di 4 cicli di chemioterapia con farmaci di prima linea. Erlotinib non deve essere prescritto per gravi danni al fegato e ai reni, ipersensibilità, gravidanza e allattamento. Non dovrebbe essere dato a bambini e adolescenti di età inferiore ai 18 anni.

Per sopprimere la crescita delle cellule maligne in chemioterapia vengono attivamente utilizzati farmaci a base di piante che hanno un forte effetto tossico. Molti di loro sono così velenosi che lo staff medico deve effettuare manipolazioni con la droga in maschera e indumenti protettivi.

  • Docetaxel è un agente semisintetico ottenuto dagli aghi del tasso europeo. Assegnato a pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule, se la terapia standard iniziale non ha prodotto risultati. È usato in combinazione con altri farmaci per il trattamento di pazienti inoperabili che non sono stati trattati in precedenza.
  • L'Etoposide è una soluzione concentrata a base di ingredienti vegetali. Nominato con oncologia polmonare a piccole cellule e non a piccole cellule.
  • Gemcitabina - soluzione per infusioni endovenose. È usato in monoterapia o in associazione con cisplatino per il trattamento del carcinoma polmonare progressivo e non a piccole cellule metastatico. Il farmaco contiene la stessa sostanza attiva, correlata agli analoghi strutturali della pirimidina. Lo stesso componente è contenuto in citarabina, tegafur, azacitidina, decitabina, ecc.
  • Irinotecan - iniezione, alcaloide. È usato in monoterapia per la progressione del cancro dopo il regime di trattamento standard.
  • Paclitaxel - contiene alcaloide derivato dalla corteccia di tasso. In combinazione con cisplatino, è usato per trattare il cancro del polmone non a piccole cellule se il paziente ha controindicazioni alla chirurgia e alla radioterapia.
  • Topotecan è una preparazione contenente un analogo semisintetico di un alcaloide proveniente dagli steli di una pianta Camptotec. Disponibile sotto forma di liofilo per la preparazione di soluzioni per infusione. È usato nel trattamento del carcinoma polmonare a piccole cellule in una forma progressiva, così come nei casi in cui il paziente non può essere trattato con farmaci di prima linea.
  • Vinorelbina - un agente antitumorale contenente l'alcaloide della vinca. È indicato per il trattamento di carcinomi polmonari non a piccole cellule, stadio III e IV.
  • Bevacizumab è usato per prevenire la formazione di vasi sanguigni che forniscono nuove crescite con sostanze nutritive e quindi ne favoriscono la crescita. Utilizzato in combinazione con altri farmaci anti-cancro per sopprimere il cancro del polmone non a piccole cellule. Secondo i dati clinici, Bevacizumab prolunga significativamente la vita dei pazienti oncologici. All'atto di appuntamento è tenuto a considerare la sua forte tossicità.

Medicazione concomitante

Il cancro del polmone differisce da altri tipi di oncologia dal rapido sviluppo della patologia e dalla formazione precoce delle metastasi. Il processo è solitamente accompagnato da forti dolori alle ossa e ai muscoli. Per il loro sollievo, sono necessari forti antidolorifici. I farmaci oppioidi più comunemente utilizzati (Morfina, Promedolo, Tramadolo), farmaci antiinfiammatori non steroidei (Ibuprofene, Indometacina), analgesici - Celebrex (o Celecoxib).

Il regime di trattamento con farmaci antitumorali e sintomatici viene periodicamente modificato per prevenire dipendenza o dipendenza.

Controindicazioni

A causa della grande tossicità dei farmaci antitumorali e dei forti effetti collaterali, non possono essere utilizzati in pazienti con grave danno al fegato e ai reni, così come durante la gravidanza e l'allattamento al seno e intolleranza individuale.

Nel determinare i mezzi per un ciclo di chemioterapia, il medico procede dallo stato individuale del corpo del paziente, dalla presenza di allergie e dalle malattie cardiache.

Effetti negativi

I farmaci usati nella chemioterapia contengono sostanze caratterizzate da una potente attività antitumorale. Gli effetti dell'assunzione influenzano negativamente lo stato del corpo, indebolendo il sistema immunitario e il lavoro di molti organi.

Principali effetti collaterali:

  • Ridurre le difese del corpo. I farmaci antitumorali possono rallentare il lavoro del midollo osseo nello sviluppo dei globuli bianchi, che influisce negativamente sul sistema immunitario e sulla capacità del corpo di resistere a varie infezioni. I primi segni di deterioramento di solito compaiono 7 giorni dopo la fine del trattamento, raggiungendo un massimo in 1,5-2 settimane, dopo di che il livello di leucociti inizia a recuperare. Un nuovo corso di chemioterapia viene prescritto quando le analisi del sangue stabiliscono la frequenza dei leucociti.
  • Lividi, ematomi, sanguinamento. I farmaci antitumorali spesso inibiscono la produzione di piastrine, che sono necessarie per la coagulazione del sangue.
  • Anemia. Appare a causa di una diminuzione del numero di globuli rossi nel sangue. Il paziente ha debolezza, letargia, stanchezza.
  • La nausea e il vomito sono uno degli effetti più comuni della chemioterapia. Puoi eliminarli con l'aiuto di farmaci appropriati, che seleziona l'oncologo che cura.
  • Dolore della cavità orale, piaghe. Per far fronte a loro, è possibile utilizzare soluzioni speciali per il risciacquo, oltre alla correzione nutrizionale, eliminando i prodotti che irritano la mucosa.
  • La perdita dei capelli è una delle conseguenze più frequenti e spiacevoli della chemioterapia. Fortunatamente, questo è un fenomeno temporaneo, i capelli vengono ripristinati completamente dopo 3-6 mesi.

Oltre ai principali effetti della chemioterapia, ogni paziente può sperimentare una reazione individuale del corpo. Pertanto, tutte le sensazioni spiacevoli quando si assumono farmaci contro il cancro ai polmoni devono essere segnalate al medico. Nella moderna farmacologia, ci sono molti strumenti che possono rapidamente affrontare effetti collaterali spiacevoli.

Polmone Cancer Cure

Trattamenti contro il cancro ai polmoni

Il cancro del polmone è una neoplasia maligna che si sviluppa dal tessuto epiteliale dei bronchi. Questo è il cancro più comune al mondo: il numero di pazienti con questa diagnosi cresce ogni anno.

Nonostante il fatto che la medicina moderna stia costantemente migliorando i metodi esistenti di terapia del cancro e stia sviluppando nuovi metodi di trattamento, il tasso di mortalità da questa patologia continua ad essere piuttosto alto. Efficace trattamento del cancro è possibile solo se il rilevamento tempestivo della malattia. Anche il regime terapeutico competente e la stretta osservanza delle raccomandazioni del paziente verso i pazienti sono importanti.

Stai attento

La vera causa del cancro sono i parassiti che vivono nelle persone!

Come si è scoperto, sono i numerosi parassiti che vivono nel corpo umano a causare quasi tutte le malattie mortali di una persona, compresa la formazione di tumori cancerosi.

I parassiti possono vivere nei polmoni, nel cuore, nel fegato, nello stomaco, nel cervello e persino nel sangue umano a causa di loro inizia la distruzione attiva dei tessuti corporei e la formazione di cellule estranee.

Immediatamente vogliamo avvisarti che non hai bisogno di correre in farmacia e comprare medicine costose, che secondo i farmacisti corrodono tutti i parassiti. La maggior parte dei farmaci sono estremamente inefficaci, inoltre causano gravi danni al corpo.

Vermi velenosi, prima di tutto ti avveleni!

Come sconfiggere l'infezione e allo stesso tempo non farti del male? Il principale parassitologo oncologico del paese in una recente intervista ha parlato di un metodo domestico efficace per la rimozione dei parassiti. Leggi l'intervista >>>

Foto: Cancro ai polmoni

  • Tutte le informazioni sul sito sono solo a scopo informativo e NON SONO A manuale per l'azione!
  • Solo il MEDICO può fornirti la DIAGNOSI ESATTA!
  • Ti invitiamo a non fare auto-guarigione, ma a registrarti con uno specialista!
  • Salute a te e alla tua famiglia! Non perdere il cuore

radioterapia

Il trattamento con radiazioni ionizzanti viene di solito eseguito dopo l'intervento chirurgico. Il letto di un tumore remoto e vasi linfatici sono esposti alle radiazioni. La radioterapia è utilizzata come trattamento di tipo indipendente in caso di tumore polmonare inoperabile o in presenza di controindicazioni mediche all'intervento chirurgico (ad esempio insufficienza cardiaca o respiratoria, età avanzata).

A volte i pazienti stessi rifiutano l'operazione: in questo caso, l'uso della radioterapia è una misura necessaria. La radioterapia comporta l'esposizione a radiazioni focalizzate a raggi X o gamma (a volte vengono utilizzate altre particelle cariche). Le cellule tumorali che si trovano in uno stato di alta attività mitotica sono particolarmente sensibili agli effetti delle radiazioni.

La radioterapia influisce negativamente sul DNA delle cellule tumorali, interrompendo i processi di divisione e crescita. Allo stesso tempo, le cellule delle neoplasie maligne non vengono ripristinate, il che aiuta a ottenere una significativa riduzione della dimensione del tumore.

La radioterapia ha l'effetto maggiore nei pazienti con carcinoma polmonare a piccole cellule. È meglio trattare il cancro del polmone non a piccole cellule con altri metodi, poiché questo tipo di neoplasma non è molto sensibile alle radiazioni.

Impegnati nell'influenza dei parassiti nel cancro per molti anni. Posso dire con sicurezza che l'oncologia è una conseguenza dell'infezione parassitaria. I parassiti ti divorano letteralmente dall'interno, avvelenando il corpo. Si moltiplicano e defecano all'interno del corpo umano, mentre si nutrono di carne umana.

L'errore principale - trascinandolo fuori! Prima inizi a rimuovere i parassiti, meglio è. Se parliamo di droghe, allora tutto è problematico. Ad oggi, c'è solo un complesso antiparassitario veramente efficace, questa è la Notoxina. Distrugge e spazza via dal corpo di tutti i parassiti conosciuti - dal cervello e dal cuore al fegato e all'intestino. Nessuno dei farmaci esistenti è più in grado di farlo.

Nell'ambito del programma federale, al momento della presentazione di una domanda (inclusa), ogni residente della Federazione Russa e della CSI può ricevere GRATUITAMENTE 1 pacchetto di Notoxin.

La moderna oncologia è impegnata nel miglioramento continuo dei dispositivi radioterapeutici, nello sviluppo di metodi di dosimetria clinica e nell'utilizzo delle più recenti tecnologie per aumentare l'efficacia della radioterapia e ridurre il danno delle radiazioni ai tessuti sani.

Nuovo nel trattamento del cancro del polmone - l'uso di dosi di radiazioni ablative. Questo metodo può essere attribuito alla chirurgia radicale, ma tecnologicamente si riferisce alla radioterapia e ai metodi di trattamento non invasivi, poiché non è richiesta un'incisione e un'anestesia.

La tecnica si chiama Cyber ​​Knife - la radiazione viene inviata con una precisione di diversi millimetri. Pertanto, il tessuto sano non è esposto alle radiazioni.

Tuttavia, in tutte le istituzioni mediche non vengono utilizzati metodi meno recenti: in Russia, il metodo CyberKnife non è molto diffuso. In connessione con questa circostanza è impossibile ignorare gli effetti collaterali della radioterapia.

Video: trattamento con coltelli cibernetici per il cancro del polmone

La maggior parte dei pazienti durante il corso del trattamento e immediatamente dopo sperimentano affaticamento, apatia e affaticamento. Dopo le sedute di radioterapia, i pazienti hanno bisogno di più tempo per dormire e riposare un giorno, allo stesso tempo, i medici consigliano se possibile di rimanere attivi.

Possono verificarsi anche altri effetti indesiderati:

  • perdita di capelli (il più delle volte questo fenomeno è temporaneo);
  • irritazione cutanea (secchezza, prurito, arrossamento e ipersensibilità);
  • diminuzione dell'appetito;
  • esofagite (infiammazione dell'esofago);
  • polmonite da radiazioni (si verifica alcuni mesi dopo l'irradiazione e si manifesta con tosse, mancanza di respiro e febbre).

Tutto sul trattamento del cancro ai polmoni di 4 gradi in questo articolo.

Trattamento chirurgico del cancro del polmone

Gli effetti chirurgici nel cancro del polmone sono divisi in radicali e palliativi. In caso di intervento chirurgico radicale, il sito del tumore primario ei linfonodi con metastasi vengono sottoposti a escissione. Spesso, il trattamento chirurgico è combinato con radioterapia e chemioterapia. Le operazioni chirurgiche non sono possibili in tutti i casi.

Ci sono una serie di controindicazioni alle operazioni:

  • la diffusione del processo maligno nei tessuti vicini, escludendo la possibilità tecnica dell'intervento chirurgico;
  • la presenza di metastasi a distanza, che rende priva di senso la resezione del focus primario;
  • insufficienza cardiaca in un paziente;
  • patologia grave degli organi interni.

Nel corso di un'operazione chirurgica, vengono eseguite un'apertura e una resezione del torace di una parte del polmone (lobectomia) o una completa rimozione del polmone (pneumonectomia o pulmonectomia). Le operazioni sono eseguite con anestesia generale.

Il paziente viene ricoverato in ospedale (la degenza dura diverse settimane o mesi). Dopo l'intervento, le condizioni del paziente possono essere instabili: si sviluppano sintomi come mancanza di respiro, dolore e difficoltà respiratoria. Esiste il rischio di sanguinamento e complicanze di infezione.

È possibile evitare l'intervento chirurgico per alcune forme di cancro - i moderni metodi di trattamento a Mosca, San Pietroburgo, nelle cliniche di Israele e in Europa contribuiranno a fare a meno dell'intervento chirurgico tradizionale e delle complicazioni ad esso associate.

Applicare tali metodi di rimozione dei tumori come:

  • crioterapia - congelamento delle cellule tumorali con azoto liquido (utilizzando un dispositivo speciale, il crioscopio, che viene inserito nei polmoni attraverso una piccola incisione e congela il neoplasma maligno);
  • elettrocoagulazione - cauterizzazione del tumore mediante corrente elettrica.

chemioterapia

Come metodo indipendente, la chemioterapia viene utilizzata per il trattamento del carcinoma non a piccole cellule (cancro ghiandolare, cellule squamose) in presenza di controindicazioni alla chirurgia e alle radiazioni. La terapia farmacologica viene effettuata anche in combinazione con radioterapia (per carcinoma a piccole cellule). La chemioterapia è data sotto forma di corsi a intervalli di diverse settimane.

I seguenti farmaci sono prescritti:

Potenti farmaci per il trattamento del cancro del polmone non sono indicati in condizioni severe di pazienti. Il trattamento farmacologico aiuta a ridurre le dimensioni della lesione tumorale primaria e le metastasi, ma la completa scomparsa dei tumori è molto rara.

immunoterapia

La terapia immunitaria (o biologica) per il cancro del polmone ha lo scopo di stimolare e attivare i sistemi di difesa umana. Lo sviluppo e la diffusione di neoplasie maligne viene soppresso con l'aiuto di inibitori della crescita tumorale. Tali farmaci ("Erlotinib", "Gefitinib") influenzano i recettori delle cellule tumorali e ne impediscono la divisione.

Un altro tipo di immunoterapia è l'esposizione agli anticorpi monoclonali. Questi farmaci reagiscono con le cellule tumorali e interrompono i processi chimici della loro attività vitale. Tale medicina come "Bevacizumab" in combinazione con il farmaco chemioterapico "Cisplastina" viene utilizzata per trattare tutti i tipi di cancro.

Terapia fotodinamica

Il trattamento fotodinamico è un metodo di conservazione dell'organo basato sull'accumulo di una sostanza fotosensibilizzante nelle cellule tumorali e la sua successiva distruzione sotto l'azione della radiazione laser.

Insieme alla sostanza fotosensibile, anche le cellule tumorali vengono distrutte.

Un emettitore laser viene inserito nei polmoni con un broncoscopio. Solo le cellule tumorali sono colpite: il tessuto sano rimane intatto dal laser.

La prognosi del carcinoma polmonare centrale dipende dallo stadio della malattia, dai metodi di terapia scelti correttamente e dalle malattie concomitanti del paziente.

Quante persone vivono con un cancro ai polmoni di 4 gradi dirà questa sezione.

I prezzi per la chemioterapia per il cancro del polmone si riflettono qui.

Trattamento palliativo

La terapia palliativa viene utilizzata nei casi in cui altre possibilità di medicina sono esaurite o significativamente limitate. In realtà, questo è un trattamento sintomatico mirato a migliorare la qualità della vita del paziente e a ridurre i sintomi della malattia.

Nel quadro della terapia palliativa sono usati:

  • sollievo dal dolore;
  • psicoterapia;
  • trasfusione di sangue;
  • trattamento dell'anemia;
  • disintossicazione del corpo;
  • chirurgia palliativa e chemioterapia.

Il trattamento sintomatico consente di affrontare tosse, emottisi, sindrome del dolore, polmonite e altre patologie associate a stadi avanzati del cancro. I metodi di terapia palliativa sono individuali e dipendono dalle condizioni del paziente.

Video: trattamento del cancro del polmone

Costo del trattamento

I prezzi sono in rubli.

Tutti i diritti riservati 2017.
Le informazioni sul sito sono fornite esclusivamente per scopi divulgativi e didattici, non pretendono riferimenti e accuratezza medica, non sono una guida all'azione.
Non automedicare. Consultare il proprio medico.
La gestione di rak.hvatit-bolet.ru non è responsabile per l'uso delle informazioni pubblicate sul sito.

Oncologia, trattamento del cancro © 2017 · Accedi · Tutti i diritti riservati.

Pillole del cancro del polmone

Spesso, la malattia polmonare maligna si manifesta con carcinoma a cellule piccole o non a piccole cellule. Le ragioni per la comparsa del processo del cancro non sono ancora state identificate, tuttavia, ci sono fattori predisponenti che aumentano il rischio di cancro, come il fumo e le malattie croniche del tessuto polmonare. Le pillole contro il cancro in combinazione con la chirurgia e la radioterapia possono migliorare significativamente la qualità della vita.

Per determinare correttamente le tattiche terapeutiche, è necessario prima eseguire una gamma completa di esami diagnostici.

Ora elenchiamo le pillole più efficaci utilizzate nel trattamento del cancro del polmone fino ad oggi.

"Ciclofosfamide"

L'effetto antitumorale di "Cyclophosphan" si basa sulla sua proprietà di attivare processi chimici nelle cellule tumorali, in conseguenza del quale la struttura genetica viene distrutta e la cellula non è in grado di riprodursi. Rispetto ad altri farmaci antitumorali. Queste compresse hanno un effetto meno inibitorio sulla triciclopoiesi.

Le indicazioni sull'uso di agenti chemioterapici includono il carcinoma polmonare a piccole cellule. reticulo-. linfosarcoma, lesione maligna del sistema riproduttivo femminile, sangue, reni, ossa e vasi sanguigni.

Dosaggio e regime prescritti esclusivamente da un oncologo al fine di evitare il verificarsi di reazioni avverse e sovradosaggio.

Tra gli effetti collaterali è necessario concentrarsi sull'insorgenza di disturbi dispeptici sotto forma di nausea e vomito. Al fine di ridurre questi sintomi, la somministrazione intramuscolare di Aminazina o Piridossina è raccomandata un'ora dopo la Ciclofosfamide.

È anche possibile la perdita dei capelli (2-3 settimane) dopo il primo utilizzo, disfunzione visiva, disturbi disurici (comparsa di sangue nelle urine) e dolore alle ossa. Quando la somministrazione intrapleurica del farmaco può causare febbre, tosse e dolore al petto.

È necessario tenere conto delle controindicazioni, quali anemia, cachessia, patologie cardiache, epatiche e renali scompensate.

"Prednisolone"

Il prednisolone è un'altra pillola per il cancro del polmone. che sono analoghi agli ormoni surrenali. Questo farmaco ha un effetto antiallergico, antinfiammatorio e disintossicante pronunciato.

si trovano tra il tumore indicazioni non solo malattia, ma il fallimento del tessuto connettivo, reumatismi, asma, poliartrite, malattie della pelle, insufficienza surrenalica, reazioni allergiche e shock.

Il dosaggio e la durata della somministrazione sono determinati individualmente, tenendo conto della patologia di accompagnamento e della gravità della patologia sottostante.

Per quanto riguarda gli effetti collaterali, è necessario prestare attenzione a:

  • possibile aumento di peso;
  • eccessiva pelosità;
  • disturbi del ciclo mestruale nelle donne;
  • sviluppo dell'osteoporosi;
  • lo sviluppo della malattia di Itsenko-Cushing;
  • la comparsa di ulcere nella mucosa dell'apparato digerente;
  • diminuzione del desiderio sessuale;
  • infiammazione del pancreas;
  • aumento dei livelli di glucosio nel sangue;
  • difese immunitarie ridotte;
  • disturbi mentali.

Dovrebbe anche essere notato controindicazioni all'uso del farmaco, come ad esempio:

  • ipertensione grave;
  • diabete scompensato;
  • la gravidanza;
  • psicosi;
  • giada;
  • l'osteoporosi;
  • fase acuta di ulcere gastriche o intestinali;
  • infezioni acute.

"Idrossiurea"

"Hydroxyurea" è un rappresentante del gruppo di farmaci antitumorali e immunomodulatori. L'esatto meccanismo d'azione non è ancora stato determinato, ma è noto che questo farmaco antitumorale può inibire la crescita delle cellule tumorali.

Tra le indicazioni da segnalare la leucemia mieloide cronica. melanoma e cancro del sistema respiratorio. Come parte di una terapia combinata con esposizione alle radiazioni, il farmaco viene prescritto per una malattia maligna della testa, del collo e del coriocarcinoma dell'utero.

Le dosi e la durata del corso di trattamento sono stabilite esclusivamente da uno specialista in base ai risultati di un esame completo.

Potresti anche provare reazioni collaterali sotto forma di:

  • oppressione del sangue;
  • processi infiammatori delle membrane mucose del tubo digerente;
  • disturbi dispeptici;
  • eruzioni cutanee e prurito.

Inoltre, ci sono sonnolenza, vertigini, convulsioni, disuria e brividi. Quando viene trattato il cancro ai polmoni, sono possibili ipertermia e mancanza di respiro.

Per quanto riguarda le controindicazioni, questo gruppo dovrebbe includere:

  • leucopenia grave; trombocitopenia;
  • l'anemia;
  • la gravidanza; periodo di allattamento;
  • disfunzione renale scompensata.

Raccomandazioni generali prima di usare le compresse sopra

Prima di prescrivere la chemioterapia, è necessario esaminare tutti gli organi e i sistemi per evitare di peggiorare la condizione in presenza di comorbidità.

Considerando che la "chimica" influisce negativamente sulla formazione del sangue, è necessario studiare il livello di leucociti, eritrociti, emoglobina e piastrine. L'analisi biochimica analizza i livelli di bilirubina, creatinina, urea, proteine ​​totali, enzimi epatici e amilasi. Questa analisi aiuta a valutare la funzione dei reni, fegato e pancreas.

Con l'aiuto di ultrasuoni, raggi X, calcoli e risonanza magnetica, l'organismo viene esaminato per la presenza di metastasi.

Data la fase di cancro, la presenza di malattie concomitanti, infezioni croniche, e attività di malattia e la gravità della depressione ematopoietiche germe oncologo specifica ulteriormente strategia di trattamento.

Spesso include intervento chirurgico per rimuovere l'obiettivo principale del maligno, la radioterapia per ridurre il rischio di tumore e metastasi, così come compresse chemioterapici di cancro ai polmoni. che riduce la probabilità della diffusione delle cellule tumorali in tutto il corpo.

Tutte le informazioni sui preparativi di cui sopra sono fornite solo a scopo informativo! Non agitiamo i lettori a usare in modo indipendente questi farmaci e non propendiamo per l'auto-trattamento!

È importante sapere:

Pillole del cancro del polmone

Il danno maligno ai polmoni si verifica dall'epitelio dei bronchi di varie dimensioni. A seconda del sito di localizzazione, il cancro centrale e periferico è isolato. Il suo trattamento dipende dallo stadio di rilevamento, dal tipo e dalle caratteristiche della diffusione. Quando sceglie le pillole, il medico prende in considerazione non solo le caratteristiche della malattia, ma anche le condizioni del paziente.

La terapia farmacologica prevede l'uso di grandi dosi di vari farmaci. Più spesso, è prescritto nelle prime fasi del cancro delle piccole cellule. Questo perché questa forma è estremamente aggressiva. Platino, alcaloidi della vinca, Fluorouracile, Adriamicina e altri sono usati come agenti antitumorali. La chemioterapia può essere combinata con l'esposizione alle radiazioni. Senza fallo è effettuato prima di trattamento chirurgico e dopo esso. Blocca la crescita attiva e la riproduzione delle cellule maligne.

Pillole efficaci per il cancro ai polmoni:

  • Prednisolone - glucocorticosteroidi
  • Carboplatino, ciclofosfamide - una sostanza antineoplastica
  • Hydroxycarbamide - un agente antitumorale

La maggior parte dei farmaci causa effetti collaterali. Per il loro sollievo, al paziente viene prescritto un antiemetico e una cura per la nausea.

La caratteristica principale del cancro del polmone è un dolore muscoloscheletrico pronunciato. La metastasi precoce e rapida richiede un'anestesia efficace. Per questi scopi, farmaci oppioidi prescritti (la morfina, tramadolo, Promedol), farmaci non steroidei anti-infiammatori (ibuprofene, indometacina) e altri. L'uso di questi farmaci non dovrebbe essere lungo, in quanto hanno proprietà di blocco e quindi possono creare dipendenza. Al fine di prevenire tossicodipendenza, il medico cambiate periodicamente il set di base di agenti e metodi di anestesia anti-cancro.

Agente antitumorale umanizzato con anticorpi monoclonali. Avastin riduce il rischio di metastasi e progressione del cancro. Gruppo farmacologico del farmaco - farmaci antitumorali utilizzati per trattare i tumori maligni.

Viene prodotto in forma di concentrati per la preparazione di infusi di 100 mg / 4 ml e 400 mg / 16 ml. La struttura comprende mezzi di sostanza attiva - componenti bevacizumab e ausiliari - polisorbato, sodio diidrogeno fosfato, acqua sterile, e diidrato α-trealosio.

  • Indicazioni: cancro al polmone (non a piccole cellule, ricorrente, metastatico, inoperabile), il cancro, il cancro del colon, del colon-retto metastatico neoplasie tumorali pancreatiche in mammology cancro ovarico metastatico, cancro alla prostata, peritoneale, tube di Falloppio, rene e le loro principali ricadute.
  • La soluzione viene somministrata per via endovenosa, bolo, le infusioni dolorose sono controindicate. La prima dose viene somministrata entro 1, 5 ore, le ulteriori procedure si riducono a mezz'ora. La terapia è lunga, se la progressione della malattia si verifica sullo sfondo, il trattamento viene interrotto. Considerare il dosaggio standard per vari tipi di cancro:
    • Carcinoma polmonare (non a piccole cellule, ricorrenti, con metastasi, inutilizzabile) - 7,5-15 mg / kg, una volta ogni 21 giorni.
    • Cancro colorettale con metastasi (prima e seconda linea) - 5-7,5 mg / kg, ogni 14 o 21 giorni.
    • Malattie maligne in mammografia con metastasi - 10-15 mg / kg, una volta in 14 o 21 giorni.
    • Oncologia cellulare epatica - 10 mg / kg, una volta ogni 14 giorni.
    • tumori epiteliali dell'ovaio e tube di Falloppio, carcinoma peritoneale primario, cancro tube di Falloppio (terapia di prima linea e metastasi) - 15 mg / kg, iniezione viene eseguita una volta per 21 giorni.
  • Effetti collaterali: una varietà di infezioni, sanguinamento, perforazione del tratto gastrointestinale, diarrea, costipazione, disidratazione, ipertensione, emorragia polmonare, sepsi, sanguinamento rettale, emottisi, sonnolenza, mal di testa, affaticamento, stomatite, leucopenia, mialgia, mucosite, anoressia, periferiche neuropatia sensoriale, trombocitopenia, pelle secca, vomito, cambiamenti nel gusto, mancanza di respiro, lacrimazione degli occhi, ictus e molti altri.
  • Controindicazioni: ipersensibilità ai componenti, gravidanza (viola l'angiogenesi fetale) e allattamento.
  • Qualsiasi interazione con altri farmaci deve essere coordinata con il medico. Con l'uso simultaneo di Avastin con farmaci al platino aumenta il rischio di neutropenia, complicanze infettive e morte è possibile.
  • Overdose: gravi attacchi di emicrania, esacerbazione di reazioni avverse. Per eliminare queste reazioni, viene eseguita la terapia sintomatica, non esiste un antidoto specifico.

Le bottiglie con Avastin concentrato devono essere conservate a una temperatura di 2-8 gradi, è controindicato per congelare o agitare. Periodo di validità 24 mesi.

Agente antineoplastico, alcaloide, ottenuto per semi-sintesi chimica del tasso europeo. Taxotere è responsabile del cumulo di tubulina nei nuclei cellulari, prevenendo la rottura dei tubuli tubulari durante la divisione delle cellule tumorali. Questo provoca la morte di cellule maligne. Il farmaco è destinato alla somministrazione endovenosa, coniugato al 95% alle proteine ​​plasmatiche.

Il farmaco è disponibile sotto forma di soluzione per infusione in flaconi di vetro da 200 e 500 ml. La soluzione ha una consistenza gialla oleosa. Un flaconcino contiene 40 mg di docetaxel triidrato, i componenti ausiliari sono: acqua per iniezione, polisorbato, azoto e altri.

  • Indicazioni: carcinoma polmonare non a piccole cellule con metastasi (in assenza di un effetto positivo dalla chemioterapia precedente), tumori maligni della mammella, carcinoma ovarico, forma ormone-refrattario di cancro alla prostata e specie metastatiche.
  • Dosaggio e somministrazione: il trattamento viene eseguito in ospedale. Nel cancro del polmone, Taxotere viene iniettato a 75 mg / m2 per 30 ore-mezz'ora, dopo un'infusione preliminare di cisplatino. Se il trattamento con preparati a base di platino è inefficace, Taxotere viene utilizzato senza farmaci aggiuntivi. Quando i tumori delle ghiandole mammarie prescrivevano 100 mg / m2 dell'area del corpo del paziente. Con la sconfitta della prostata con metastasi a 75 mg / m2. Le infusioni vengono effettuate una volta ogni tre settimane, il corso del trattamento è determinato dalla gravità della risposta clinica e dalla tolleranza del farmaco ai pazienti.
  • Effetti collaterali: il più delle volte i pazienti provano mal di testa e vertigini, neutropenia, infezioni secondarie, anemia. Possibili stomatiti, diarrea, grave sindrome dispeptica, mialgia e alopecia. Un mese dopo la somministrazione del farmaco, alcuni pazienti presentavano edema periferico causato da aumento della permeabilità capillare, aritmia, aumento di peso o anoressia.
  • Controindicazioni: ipersensibilità ai principi attivi, grave insufficienza renale, neutropenia. Non usato durante la gravidanza e l'allattamento. Quando si trattano donne in età fertile, i pazienti devono usare i contraccettivi.
  • Interazione con altri farmaci: aumenta doxorubicina liquidazione di compresse, ketoconazolo, eritromicina, ciclosporina inibisce il metabolismo citocromo Crossblock R450-3A.
  • Sovradosaggio: compaiono sintomi di stomatite, neuropatia periferica, depressione ematopoietica. Per eliminarli sono indicate la terapia sintomatica e il monitoraggio dinamico delle funzioni corporee.

doxorubicina

Farmaco antitumorale dal gruppo farmacologico di antibiotici antracicline. La doxorubicina ha un meccanismo d'azione basato sulla soppressione della sintesi dell'acido nucleico e del legame del DNA. È destinato alla somministrazione endovenosa, non penetra attraverso la barriera emato-encefalica, biotrasformato nel fegato, escreto immodificato con la bile.

  • Indicazioni: lesioni maligne del polmone, sarcoma dei tessuti molli, il sarcoma di Ewing, sarcoma osteogenico, leucemia linfocitica, neuroblastoma, cancro della vescica, cancro gastrico, ovarico, cancro alla tiroide e della mammella, tumori trofoblastici, il morbo di Hodgkin. Il dosaggio e la durata del trattamento per ogni singolo paziente e dipende indicazione per l'uso del farmaco.
  • Controindicazioni: anemia, malattie del sistema cardiovascolare, l'epatite, gravidanza e l'allattamento, trombocitopenia, leucopenia grave. Non utilizzato per il trattamento di pazienti con dose cumulativa totale di altre antracicline o antraceni.
  • Gli effetti collaterali derivano da parte di molti organi e sistemi, ma la maggior parte dei pazienti sono di fronte a queste reazioni: anemia, leucopenia, insufficienza cardiaca, aritmie, cardiomiopatia, trombocitopenia, stomatite, dolore addominale, nausea, vomito e allergie diarrea, amenorrea, della pelle, forte aumento della temperatura, alopecia, nefropatia. Sono possibili anche reazioni locali: necrosi tessutale, sclerosi vascolare.
  • Con grande medicina cura prescritto a pazienti con varicella, malattie del sistema cardiovascolare nella storia di herpes zoster e altre malattie infettive. La doxorubicina può indurre l'urina colorazione in colore rosso nei primi giorni di trattamento.

Agente antitumorale, recettore tirosin-chinasi inibitore del fattore di crescita epidermico HER1 / EGFR. Erlotinib è disponibile sotto forma di compresse, con il principio attivo erlotinib. Dopo l'ingestione, il farmaco viene rapidamente assorbito, la concentrazione massima nel plasma sanguigno viene raggiunta dopo 4 ore, la biodisponibilità è del 59% (aumenta con l'assunzione di cibo). Excreted in feces e urina.

  • Indicazioni: non a piccole cellule cancro ai polmoni metastatico e localmente avanzato (può essere utilizzato dopo precedente falliti regimi chemioterapici), metastatico e carcinoma pancreatico localmente avanzato e non operabile (usato in combinazione con gemcitabina).
  • Dosaggio e somministrazione: la pillola viene assunta una volta al giorno, un'ora prima dei pasti o 2 ore dopo. Per le lesioni polmonari, 150 mg vengono prescritti quotidianamente per un lungo periodo di tempo. Nel cancro del pancreas - 100 mg in combinazione con gemcitabina. Se il farmaco causa sintomi di progressione della malattia, il trattamento viene interrotto.
  • Controindicazioni: gravidanza e allattamento, ipersensibilità al principio attivo e altri componenti delle compresse. Viene prescritto con particolare attenzione per il trattamento di pazienti di età inferiore ai 18 anni e in violazione della funzionalità epatica.
  • Effetti collaterali: sanguinamento gastrointestinale, disfunzione epatica, stomatite, diarrea, vomito, dolore addominale. Da parte del sistema respiratorio, tali reazioni sono possibili - mancanza di respiro, epistassi, tosse, infiltrazione dei polmoni, fibrosi. Da parte degli organi di vista - congiuntivite, aumento della lacrimazione. Sono possibili anche mal di testa, pelle secca, prurito e reazioni allergiche cutanee.
  • Il sovradosaggio è possibile quando si assumono dosi più elevate. I sintomi più comuni si manifestano più spesso sotto forma di reazioni dermatologiche, diarrea, aumento dell'attività delle transaminasi epatiche. Per il loro trattamento, è necessario interrompere l'assunzione del farmaco e condurre una terapia sintomatica.

Se Erlotinib è usato con ketoconazolo e altri inibitori dell'isoenzima CYP3A4, allora c'è una diminuzione del metabolismo del farmaco antitumorale e un aumento della sua concentrazione nel plasma sanguigno. La rifampicina aumenta il metabolismo del farmaco principale e ne riduce la concentrazione nel plasma sanguigno. Quando si interagisce con derivati ​​cumarinici e warfarin, si verifica sanguinamento gastrointestinale, un aumento dell'INR.

Inibitore delle protein chinasi, un agente antitumorale efficace. Afatinib è un bloccante selettivo e irreversibile del recettore della tirosina chinasi. Dopo somministrazione orale, viene rapidamente e completamente assorbito, l'assunzione di cibo non influenza la sua concentrazione nel plasma sanguigno. Reazioni metaboliche catalizzate da enzimi, escreti nelle urine e nelle feci.

  • Indicazioni per l'uso: monoterapia del carcinoma polmonare non a piccole cellule localmente avanzato e metastatico con mutazioni del recettore della crescita epidermica. Il dosaggio dipende dallo stadio del processo patologico. Con la terapia standard, 40 mg di Afatinib vengono assunti una volta al giorno, la dose massima giornaliera è di 50 mg. Le compresse devono essere assunte un'ora prima dei pasti o 3 ore dopo.
  • Controindicazioni: intolleranza ai componenti del farmaco, grave disfunzione epatica, gravidanza e allattamento, l'età dei pazienti di età inferiore ai 18 anni. Viene usato con estrema cautela quando cheratite (ulcerativa), malattia polmonare interstiziale, patologie cardiache, intolleranza al galattosio, grave secchezza oculare.
  • Effetti collaterali: il più delle volte i pazienti sono affetti da ridotta sensibilità al gusto, congiuntivite, sanguinamento nasale, stomatite. Sono possibili attacchi di nausea e vomito, stitichezza, aumento della bilirubina, insufficienza epatica, reazioni allergiche cutanee, spasmi muscolari, varie infezioni.
  • Il sovradosaggio si verifica quando viene superato il dosaggio prescritto dal medico. Molto spesso, i pazienti si trovano ad affrontare con disturbi gastrointestinali, eruzioni cutanee allergiche, mal di testa e vertigini, nausea e vomito, aumento dei livelli di amilasi. Non esiste un antidoto specifico, pertanto sono indicati la terapia sintomatica e il ritiro del farmaco.

Krizotinib

Crisotinib è un inibitore dei recettori del fattore di crescita degli epatociti. Ha un'attività inibitoria selettiva, induce l'apoptosi delle cellule maligne. L'effetto antitumorale è dose-dipendente ed è associato alla gravità dell'inibizione farmacologica. Il farmaco è disponibile in capsule, con l'ingrediente attivo - chrysotinib 200 mg.

Dopo una singola dose a stomaco vuoto, la concentrazione plasmatica massima viene raggiunta dopo 4-6 ore. La biodisponibilità del 43%, metabolizza gli isoenzimi del CYP3A4 / 5, viene escreta con le urine e le feci.

  • Indicazioni per l'uso: carcinoma polmonare comune non a piccole cellule che esprime linfoma chinasi anaplastico. Le compresse sono assunte per via orale con acqua. Il dosaggio standard raccomandato è 250 mg due volte al giorno. Il corso del trattamento è lungo, finché non si ottengono risultati positivi della terapia. Se necessario, il medico esegue la regolazione del dosaggio.
  • Controindicazioni: ipersensibilità ai componenti del farmaco, compromissione della funzionalità epatica e renale, gravidanza e allattamento, età dei pazienti di età inferiore ai 18 anni. Non usato simultaneamente con potenti induttori dell'enzima CYP3A. Viene prescritto con particolare cura per i pazienti con malattie del sistema cardiovascolare, per i pazienti anziani e per lo squilibrio elettrolitico.
  • Gli effetti collaterali sono manifestati da una serie di sintomi avversi da parte di molti organi e sistemi. Molto spesso, i pazienti si lamentano di nausea e vomito, diarrea, stitichezza, aumento del gonfiore e dell'affaticamento. Possono anche verificarsi attacchi di bradicardia, visione offuscata, neutropenia, perdita di appetito, allergie cutanee, infezioni del tratto respiratorio superiore e sistema urinario. Il sovradosaggio ha sintomi simili. Non esiste un antidoto specifico, pertanto è indicata la terapia sintomatica e la lavanda gastrica.

Un farmaco antitumorale in granuli con una sostanza attiva - tseritinib ingredienti ausiliari: stearato di magnesio, cellulosa microcristallina, biossido di titanio e altri. Una volta nel corpo, l'ingrediente attivo è cellule cancerose e distrugge la proteina mutageno, evitando danni ai tessuti sani e invasione tumorale.

La massima concentrazione plasmatica viene raggiunta 4-6 ore dopo l'applicazione. Se il farmaco viene utilizzato 2 ore dopo un pasto, il suo effetto sul corpo aumenta e il rischio di reazioni avverse si riduce. Viene visualizzato dopo 41 ore dall'applicazione, con urina e feci.

  • Indicazioni per l'uso: carcinoma polmonare non a piccole cellule con linfoma chinasi anaplastico positivo. Può essere usato come monoterapia per l'inefficacia dei farmaci usati in precedenza.
  • Dosaggio e somministrazione: le compresse sono prese solo per scopi medici. La dose standard di 750 mg al giorno, due ore prima dei pasti o due ore dopo. Le capsule non masticano, inghiottono intere, si lavano con acqua. Il corso del trattamento dura fino a quando non ci sono segni di ritiro del cancro.
  • Controindicazioni: intolleranza individuale ai componenti dello strumento, età dei pazienti sotto i 18 anni, gravidanza e allattamento.
  • Le reazioni avverse: nausea, vomito, dolori addominali, mal di testa e vertigini, aumento della minzione, aumento dei livelli di zucchero nel sangue, bradicardia, diminuzione dell'appetito, reazioni dermatologiche (prurito, bruciore, eruzione cutanea).

Per facilitare la percezione delle informazioni, questa istruzione sull'uso del farmaco "Pillole per il cancro del polmone" è tradotta e presentata in una forma speciale sulla base delle istruzioni ufficiali per l'uso medico del farmaco. Prima dell'uso, leggere l'annotazione allegata direttamente al farmaco.

La descrizione è fornita a solo scopo informativo e non è una guida all'autoterapia. La necessità di questo farmaco, lo scopo del regime di trattamento, i metodi e il dosaggio del farmaco sono determinati esclusivamente dal medico. L'auto-trattamento è pericoloso per la salute.

Fonti: http://rak.hvatit-bolet.ru/vid/rak-legkih/lechenie-raka-legkih.html, http://orake.info/tabletki-ot-raka-legkix/, http: // ilive.com.ua / health / tabletki-ot-raka-legkih_116420i15828.html

Trarre conclusioni

Infine, vogliamo aggiungere: pochissime persone sanno che, in base ai dati ufficiali delle strutture mediche internazionali, la causa principale delle malattie oncologiche sono i parassiti che vivono nel corpo umano.

Abbiamo condotto un'indagine, studiato un mucchio di materiali e, soprattutto, testato in pratica l'effetto dei parassiti sul cancro.

Come si è scoperto - il 98% dei soggetti che soffrono di oncologia, sono infetti da parassiti.

Inoltre, questi non sono tutti caschi a nastro noti, ma microrganismi e batteri che portano a tumori, che si diffondono nel flusso sanguigno in tutto il corpo.

Immediatamente vogliamo avvisarti che non è necessario correre in farmacia e comprare medicine costose che, secondo i farmacisti, corrodono tutti i parassiti. La maggior parte dei farmaci sono estremamente inefficaci, inoltre causano gravi danni al corpo.

Cosa fare? Per iniziare, ti consigliamo di leggere l'articolo con il parassitologo oncologico principale del paese. Questo articolo rivela un metodo con cui puoi pulire il tuo corpo di parassiti GRATIS, senza danni al corpo. Leggi l'articolo >>>