loader
Raccomandato

Principale

Sintomi

Adenocarcinoma dell'utero

Articolo precedente: Osteoma Bones

I tumori ghiandolari degli organi riproduttivi femminili sono un gruppo abbastanza ampio di malattie oncologiche. Gli adenocarcinomi possono svilupparsi nelle ovaie, nella cervice e nell'endometrio.

In tutti questi organi e tessuti c'è un tessuto ghiandolare che produce muco o altri liquidi secretori. Le cellule anormali del tessuto ghiandolare possono iniziare la divisione incontrollata e dare origine a un tumore canceroso. Più spesso, gli adenocarcinomi maligni si verificano nelle donne prima della menopausa o dopo la sua insorgenza.

Consideriamo in dettaglio quali sono i sintomi della malattia, quali fattori possono provocare una degenerazione cellulare anormale, come viene trattata questa malattia e se è possibile prevenire l'adenocarcinoma uterino.

  • Tutte le informazioni sul sito sono solo a scopo informativo e NON SONO A manuale per l'azione!
  • Solo il MEDICO può fornirti la DIAGNOSI ESATTA!
  • Ti invitiamo a non fare auto-guarigione, ma a registrarti con uno specialista!
  • Salute a te e alla tua famiglia! Non perdere il cuore

motivi

La causa primaria dell'Adenocarcinoma uterino sono le mutazioni nelle cellule ghiandolari, in conseguenza delle quali acquisiscono la capacità di divisione incontrollata: questo porta alla formazione di un tumore maligno.

A poco a poco, le cellule tumorali penetrano nel sistema linfatico e circolatorio e si diffondono in tutto il corpo. I medici non possono rispondere inequivocabilmente alla domanda perché le cellule mutano: molto probabilmente, questo è il risultato dell'influenza di diversi fattori patogeni contemporaneamente.

Le circostanze che provocano tumori ghiandolari uterini includono:

  • infertilità causata da disturbi organici del sistema riproduttivo;
  • fallimenti del ciclo mestruale, causati dall'inibizione dell'ovulazione sullo sfondo di livelli elevati di estrogeni e abbassato - progesterone;
  • nessuna nascita: nelle donne che non hanno partorito, il rischio di cancro uterino è 2-3 volte superiore;
  • menarca precoce - l'inizio delle mestruazioni prima dei 12 anni e la fine tardiva del ciclo mestruale: maggiore è la mestruazione di una donna, maggiore è l'effetto dell'estrogeno sull'endometrio e, di conseguenza, maggiore è il rischio di cancro uterino;
  • cicli anovulatori (periodi anormali senza il rilascio di un uovo maturo nel mezzo del ciclo);
  • obesità: non solo le ovaie, ma anche il tessuto adiposo produce estrogeni;
  • farmaci ormonali: più lungo è il corso della terapia e più alto è il dosaggio, maggiore è il rischio di sviluppare tumori maligni;
  • la presenza di ovaie policistiche (di nuovo, aumenta il livello di estrogeni nel corpo);
  • la presenza di tumori ovarici benigni che producono ormoni;
  • terapia per il trattamento dei tumori maligni delle ghiandole mammarie: in particolare, l'uso a lungo termine del farmaco "Tamoxifen";
  • diabete mellito;
  • ipertensione;
  • cause ereditarie - storia familiare di pazienti con oncologia dell'utero e delle ghiandole mammarie;
  • altre malattie dell'endometrio.

Poiché gli adenocarcinomi uterini si sviluppano più spesso in premenopausa e dopo, l'età di una donna di età superiore a 50 anni può essere considerata un ulteriore fattore di rischio.

Aumentare la probabilità di adenocarcinoma e comuni fattori cancerogeni - scarsa nutrizione (abuso di cibi grassi e carne, cibo spazzatura), lavoro in industrie pericolose, fumo, radiazioni.

Sintomi di adenocarcinoma uterino

Spesso, l'adenocarcinoma si sviluppa sullo sfondo delle comorbidità (polipi o iperplasia endometriale), pertanto è importante differenziare nel tempo le malattie maligne da altri processi patogeni.

Segni di divisione incontrollata di cellule anormali possono essere rilevati mediante esame citologico o istologico del materiale ottenuto durante il curettage diagnostico.

La presenza di cellule atipiche nello striscio dà motivo di sospettare il processo di malignità (malignità) e prendere una serie di misure preventive. Il cancro ghiandolare in assenza di patologie di fondo nelle fasi iniziali del suo sviluppo non differisce nella gravità dei sintomi, la malattia non si manifesta per molto tempo.

In giovane età, i seguenti sintomi possono essere motivo di preoccupazione:

  • fallimento del ciclo mestruale, sanguinamento mestruale prolungato e pesante;
  • dolore doloroso costante nella regione lombare;
  • aumento irragionevole nell'addome.

L'ultimo sintomo può essere presente a qualsiasi età, ma nelle donne sopra i 45 anni tutto è cancellato come manifestazione della menopausa. Le donne che sono abituate a visitare regolarmente un ginecologo, hanno maggiori probabilità di riuscire in tempo per la terapia iniziata.
Quando si instaura la menopausa, il sanguinamento irregolare è la norma. Tuttavia, se di mese in mese lo scarico non diminuisce e il periodo di tempo tra di loro non diminuisce, questo è motivo di preoccupazione e motivo per sottoporsi a un esame clinico a tutti gli effetti.

Sintomi indipendenti dall'età - dolore durante il rapporto sessuale, disagio e dolore nel basso addome, diminuzione delle prestazioni, aumento della fatica, improvvisa perdita di peso, irritabilità, insonnia, febbre senza apparente motivo.

Video: sul cancro dell'utero

diagnostica

In primo luogo, è richiesto un esame ginecologico generale con uno specchio. Questa procedura consente al medico di esaminare le pareti vaginali ed eliminare le cause di sanguinamento associate alle patologie di questi organi.

Dopo l'esame iniziale e la conversazione, il cui scopo è redigere una storia dettagliata della malattia, il medico prescrive le seguenti procedure diagnostiche:

  • esame ecografico dell'utero: aiuta a valutare le dimensioni e le condizioni generali dell'organo, delle tube di Falloppio e delle ovaie (viene determinato lo spessore e la struttura dell'endometrio);
  • Curettage (curettage diagnostico) ed esame del campione di tessuto ottenuto: questo è il metodo diagnostico più significativo (la procedura viene eseguita in anestesia generale e richiede il posizionamento in ospedale per 1-2 giorni);
  • esami del sangue per i marcatori del cancro e altri segni di processi patologici;
  • altri metodi di imaging: CT, RM, PET CT (secondo indicazioni).

Ulteriori procedure diagnostiche possono essere utilizzate per rilevare metastasi - studi con contrasto, scintigrafia.

La prognosi per adenocarcinoma rettale moderatamente differenziato è descritta in questo articolo.

L'adenocarcinoma dell'utero è diviso per il grado di differenziazione cellulare.

Esistono tre tipi di malattia:

  • adenocarcinoma altamente differenziato - il polimorfismo cellulare non è osservato, tuttavia, le dimensioni dei nuclei delle cellule anormali sono ingrandite ed estese in lunghezza;
  • adenocarcinomi moderatamente differenziati con polimorfismo cellulare pronunciato, con la maggior parte in uno stato di divisione (mitosi);
  • adenocarcinoma scarsamente differenziato: ci sono molte cellule che compongono l'utero malato.

palcoscenico

Come tutti gli altri tumori, l'adenocarcinoma si sviluppa in fasi.

Gli oncologi distinguono 4 stadi del cancro ghiandolare:

  • nella prima fase, il tumore quasi non si estende oltre la mucosa ed è di piccole dimensioni;
  • nella seconda fase, il tumore penetra nella cervice, ma non si diffonde agli organi circostanti;
  • il terzo stadio è caratterizzato dalla diffusione del processo maligno negli organi vicini e dalla penetrazione nei linfonodi;
  • nella quarta fase, il cancro dà più metastasi a organi distanti.

trattamento

Nelle prime fasi dell'adenocarcinoma uterino, è considerato curabile: prima viene rilevata la malattia, maggiore sarà la riuscita della terapia. Al momento, il metodo di trattamento più efficace è ancora l'escissione chirurgica della lesione tumorale primaria.

Poiché durante l'operazione non è possibile determinare i confini esatti della neoplasia e l'estensione della diffusione ai tessuti vicini, l'operazione più spesso comporta la completa rimozione dell'utero, delle ovaie, delle tube di Falloppio, dei linfonodi vicini.

Attualmente, stanno cercando di utilizzare operazioni meno invasive (laparoscopiche ed endoscopiche) senza un'incisione addominale estesa. Dopo l'intervento chirurgico, possono essere prescritti chemioterapia e / o radioterapia. Se il tumore non è operativo, questi metodi di trattamento sono prescritti come terapia indipendente, indipendentemente dall'intervento chirurgico.

Come farmaci chemioterapici usano farmaci come "Cisplatino", "5-Fluorouracile", "Docetaxel", "Mitomicina". Viene anche trattato con farmaci ormonali.

Foto: "5 - Fluorouracile"

La radioterapia può essere utilizzata in qualsiasi stadio della malattia come metodo di trattamento indipendente o ausiliario. Vengono utilizzate radioterapia esterna e interna (brachiterapia). Nel primo caso, il trattamento viene effettuato in ospedale per diverse settimane, nel secondo caso è possibile eseguire una terapia ambulatoriale: le sedute impiegano solo pochi minuti al giorno.

Qual è la prognosi per l'adenocarcinoma mammario può essere trovato in questa sezione.

È scritto qui su ciò che è un adenocarcinoma altamente differenziato dello stomaco.

Prognosi (quanti vivono) e prevenzione

La prognosi per il primo stadio della malattia è piuttosto favorevole: le probabilità di un recupero completo sono dell'85-90%. Con il trattamento iniziato nel secondo stadio, le probabilità si riducono al 76%. In caso di diffusione del cancro agli organi vicini e al raggiungimento dei 3 stadi della malattia, gli oncologi stimano le probabilità che i pazienti vivano per più di 5 anni al 50%. Allo stadio delle metastasi, è quasi impossibile ottenere una guarigione completa: per più di 5 anni, solo il 10-25% vive.

Sfortunatamente, non esistono agenti profilattici efficaci contro l'adenocarcinoma uterino. L'unica vera misura preventiva è regolare esame ginecologico di tutte le donne con più di 30 anni.

Tali esami dovrebbero essere effettuati almeno due volte all'anno, questo è particolarmente vero per quelle donne che hanno una storia familiare di avere una malattia dell'utero, delle ovaie e del seno. Ciò che conta è il trattamento completo e tempestivo delle malattie infiammatorie e infettive degli organi riproduttivi.

I rimedi popolari più efficaci nella lotta contro il tumore uterino

contenuto

Il cancro uterino occupa il 4 ° posto nella lista delle malattie del cancro nelle donne: il trattamento del cancro uterino altamente differenziato con rimedi popolari funziona solo in combinazione con la medicina tradizionale e una corretta alimentazione. Prima dell'uso di qualsiasi mezzo è necessario consultare l'esperto.

Caratteristiche della malattia

Crescita cellulare nel 70% dei casi a causa di disturbi ormonali. La causa della malattia può essere ereditaria o stile di vita. Un quarto caso è registrato in pazienti in età riproduttiva.

Le donne sono a rischio:

  • non avere figli;
  • all'età di 50-59 anni;
  • soffre di ipertensione, obesità, diabete;
  • stimolazione endometriale a lungo tempo con estrogeni.

Distingua il cancro cervicale - carcinoma e corpo uterino - adenocarcinoma. Entrambi i tipi di tumore hanno 4 fasi di sviluppo. Il successo nel recupero dipende dal momento della diagnosi. Quanto prima viene identificato un problema, tanto più è probabile che si libererà di esso ed eviterà una ricaduta.

In base al grado di differenziazione, il cancro si distingue: indifferenziato, scarsamente differenziato, moderatamente differenziato e altamente differenziato. Quest'ultima forma è caratterizzata dalla somiglianza di cellule sane e malate. È caratterizzato da diffusione superficiale e bassa metastasi.

La malattia è caratterizzata da una serie di sintomi:

  1. Emorragia abbondante durante le mestruazioni e tra i cicli. Il sintomo si manifesta in un tumore, polipo o mioma nell'utero. In ogni caso, è necessario superare un esame.
  2. Scariche vaginali color bronzo o flusso sanguigno.
  3. Il dolore nell'addome inferiore chiarisce che da qualche parte c'è stato un fallimento. Identificazione della causa del dolore. Lei può parlare di oncologia.
  4. Il dolore durante l'intimità si verifica spesso dopo la menopausa. Ma se le creme idratanti non aiutano, dovresti consultare un medico.
  5. Dimagrimento - le neoplasie causano la perdita di peso.

I sintomi sono accompagnati da un generale peggioramento della salute, indebolimento del sistema immunitario.

Le cause dello sviluppo della malattia sono determinate individualmente. Di regola, ce ne sono diversi, ed è difficile determinare il fattore che è diventato decisivo nello sviluppo della patologia.

Ricette popolari

Aconite Dzhungarsky. La pianta contiene alcaloidi - sostanze tossiche che possono fornire proprietà terapeutiche a piccole dosi. Uccidono le cellule tumorali e ne impediscono la crescita. L'abuso di veleno provoca l'avvelenamento, quindi è necessario prestare attenzione durante la preparazione e l'uso del farmaco. Lavorano con l'aconito nei guanti. Evitare il contatto di succo e pezzi di piante sulle mucose della bocca e degli occhi.

Per preparare la tintura:

  • 150 g di secco o 100 g di radici fresche sono schiacciati;
  • posto in un barattolo di vetro;
  • versare 0,5 litri di vodka;
  • insistere per 14 giorni o più;
  • filtro.

Prendi il rimedio la mattina a stomaco vuoto, 1 goccia al giorno. Dopo 3-5 giorni, il dosaggio viene aumentato giornalmente goccia a goccia. Ottieni 10 gocce, poi riduci gradualmente a uno e sospendi la ricezione per due mesi.

La pratica dimostra che per il recupero completo è necessario passare da 3 a 10 corsi. I pazienti notano miglioramenti dopo la prima fase.

Tatyarnik pungente

La bottiglia di vetro è riempita per metà di fiori delle trapunte. Il volume rimanente viene riempito con la vodka. La nave è chiusa ermeticamente. Insistere per almeno 14 giorni. La tintura viene filtrata e presa prima dei pasti, 15 g tre volte al giorno. Liquido lavato con latte o acqua. Usa una pianta fresca.

Tintura di vino

La composizione include:

  • corteccia di noce;
  • radici di tarassaco;
  • foglie di salvia;
  • vischio bianco.

20 grammi di tutti i componenti vengono frantumati e mescolati in contenitori di vetro. Riempito con un litro di vino rosso fortificato, coperto con un pezzo di garza. Lasciare insistere in un luogo caldo e buio per 24 ore. Bere un'ora dopo aver mangiato tre volte al giorno.

cicuta

La tintura di cicuta è particolarmente utile per preparare con semi freschi e infiorescenze. Sono versati con la vodka - prendono 2 volte più alcol. Insistere 21 giorni e filtrare. Prendi il primo giorno due volte prima di un pasto goccia a goccia. A poco a poco, il dosaggio viene aumentato a 20 gocce al giorno. Quindi ridotto a uno. La pausa tra i corsi è di 2 settimane. La ripetizione della terapia è consentita non più di 3 volte l'anno.

celandine

Preparare un'infusione d'acqua di erba secca in polvere e 500 ml di acqua bollente. Lasciare per 1 ora per la preparazione. È meglio fare vapore in un thermos in modo che il calore sia mantenuto e l'erba trasferisca completamente le sostanze benefiche all'acqua. Il liquido viene filtrato e bevuto un cucchiaio al giorno per un mese. Il corso viene ripetuto non più di tre volte l'anno.

la siringa

Fiori di acetosella infornare 1,5 litri di acqua bollente, riposare per mezz'ora. Lavare la vagina con una soluzione calda. Alla fine della settimana, il douching viene interrotto.

Una procedura simile viene eseguita utilizzando un decotto di celidonia. 20 g di erba al vapore in 2 litri di acqua bollente. È consentito cucinare in doppio volume e utilizzare per i bagni seduti.

Ricette con i prodotti delle api

Tutto ciò che le api producono è benefico per la malignità.

Nella medicina popolare, i seguenti suggerimenti sono stati diffusi:

  1. Miele - mangia 30 g al giorno, dividendo questo importo per 3 volte.
  2. Propoli - usare 5 g per 30 minuti prima di un pasto.
  3. Pappa reale - prima di colazione, pranzo e cena assorbi lentamente 4 g di sostanza.
  4. Prendi la stessa quantità di miele e aloe (per cucchiaino). Aggiungi un pizzico di polline raccolto dai fiori. Tamponi di garza bagnati inumiditi in una miscela e inseriti nella vagina durante la notte. Le procedure sono ripetute per 3 settimane.
  5. Mela fiori da raccogliere nel periodo di fioritura, asciugare, fare polvere. Aggiungi la stessa quantità di miele a maggio e prendila due volte al giorno per 8 g.
  6. In un bicchiere di latte caldo mescolate un cucchiaino di miele a maggio, succo di aloe e viburno. Bere giornalmente 1 volta. La durata del trattamento è di 2 settimane. La terapia viene ripetuta ad intervalli di 2 mesi.

Tasse di erbe

Le erbe fresche sono utilizzate in varie fasi del cancro uterino altamente differenziato.

Quando i primi sintomi degli uomini di medicina raccomandano questa ricetta:

  • erba di boscaglia e assenzio e radici di peonia - 100 g ciascuno;
  • fiori di calendula e gomma urbana - 50 g;
  • erba di celidonia - 25 g.

Gli ingredienti sono schiacciati, mescolati e conservati in un barattolo di vetro. Di notte, prendere 2 cucchiai della miscela, versare un litro di acqua bollente. Al mattino, filtrare e bere 4 volte durante il giorno in un bicchiere.

Allo stesso modo, preparare e prendere una miscela dei seguenti componenti:

  • frutti e steli di vischio - 100 g;
  • corteccia di sambuco nero - 100 g;
  • foglie ed erba celidonia - 50 g;
  • corteccia di viburno - 50g.

Queste opzioni sono utilizzate per ridurre il dolore, rafforzare il sistema immunitario, prevenire la crescita del tumore.

Un modo efficace per migliorare la salute dopo la chemioterapia: mescolare 100 g di echinacea, girasole e fiori di vischio bianco. Preparare una tazza di un cucchiaino e bere al posto del tè.

Questo farmaco era originariamente destinato agli animali. Tuttavia, ha trovato rapidamente applicazione nel trattamento dell'oncologia. A giudicare dalle recensioni, ha un'alta efficienza.

Usa la seconda frazione dello schema SDA:

  • 15-30 gocce diluite in 100 ml di acqua;
  • bere 40 minuti prima dei pasti due volte al giorno;
  • la procedura viene eseguita per 5 giorni, si riposa per tre giorni e ricomincia da capo.

Con l'aiuto della tecnica ottengono un significativo miglioramento della salute o il completo recupero.

L'ingrediente si è mostrato bene nel trattamento e nella prevenzione di varie malattie. Per stabilizzare il livello di acidità, 10 g di soda si sciolgono in 200 ml di acqua e si prendono al mattino a stomaco vuoto. Il consumo regolare della soluzione migliora le condizioni generali del corpo, promuove la terapia farmacologica.

Cibo per il cancro dell'utero

I prodotti contengono sostanze che possono influenzare positivamente o negativamente la crescita delle cellule tumorali. Questo è preso in considerazione nella preparazione della dieta. Il consumo di patate, carboidrati raffinati e zucchero dovrebbe essere eliminato o ridotto al minimo. Aumentano i livelli di insulina nel corpo. Interferire con il recupero di fast food, cibi pronti, caffè, bevande gassate e alcoliche, latte.

Le proteine ​​animali possono causare danni ai pazienti. Il loro uso è ridotto. Nel giorno dovrebbe essere di almeno 12 ore senza alimenti proteici. Gli enzimi che lo dividono non affrontano un altro compito: il controllo sulla crescita delle cellule patologiche. Ma dobbiamo tenere a mente che molto dipende dal corpo di una persona in particolare. Se necessario, le proteine ​​sono raccomandate per limitare a manzo, pollame e pesce appena pescato.

Verdure fresche e frutta a basso contenuto di amido. Viene data preferenza ai prodotti con una maggiore quantità di vitamine A e B. Essi scelgono i frutti delle piante che contengono fibre, ma senza glutine.

I prodotti più popolari utili nel cancro:

  • mele;
  • spinaci;
  • pomodori;
  • pesche;
  • funghi;
  • mandorle;
  • sardine.

Durante lo sviluppo del tumore ridurre il consumo di grassi (anche benefici) al 15%. Questo aiuta ad accelerare il processo di digestione. Per cucinare, utilizzare olio di cocco non raffinato. Gli oli di lino e di oliva concentrati vengono utilizzati senza riscaldamento.

La curcumina ha un effetto significativo sul corpo. La sostanza è contenuta nella curcuma. Agisce in un complesso: rafforza il sistema immunitario, guarisce il tessuto danneggiato, allevia il dolore.

Pazienti oncologici in attesa di un trattamento a lungo termine. La chemioterapia e la chirurgia si distinguono dalle procedure. Le ricette popolari sono progettate per rafforzare la salute indebolita e aiutare a riprendersi dall'intervento medico. Ma sono efficaci solo in combinazione con i metodi di trattamento ufficiali.

Adenocarcinoma dell'utero: ben differenziato, moderatamente differenziato, scarsamente differenziato

Nella pratica medica nel campo della ginecologia viene spesso diagnosticata una tale malattia come l'adenocarcinoma dell'utero. Il processo patologico è la formazione di un tumore maligno da cellule uterine ghiandolari. Il pericolo della malattia sta nel suo rilevamento tardivo, che è causato da un decorso asintomatico per un periodo piuttosto lungo.

Cos'è l'adenocarcinoma uterino

L'adenocarcinoma uterino (carcinoma endometriale) è un tumore neoplastico di natura maligna. In confronto con leiomiosarcoma, la malattia è abbastanza comune. Secondo le statistiche, si trova nel 70 percento di tutti i casi di cancro uterino. Spesso colpisce donne in età menopausale (oltre 50 anni). Attualmente, gli esperti notano il ringiovanimento della malattia. Nel 40% dei casi, il cancro viene diagnosticato nel gentil sesso all'età riproduttiva.

Questo è il motivo per cui è necessario sottoporsi a regolari esami ginecologici a scopo profilattico, che consentiranno il rilevamento tempestivo della malattia e l'inizio di un trattamento adeguato.

motivi

Fino ad ora, non è stato possibile stabilire i fattori di stimolazione esatti che contribuiscono allo sviluppo dell'Adenocarcinoma uterino. È stato solo rivelato che quando esposto a radiazioni radioattive o una lunga permanenza nell'area ad aumentato rischio aumenta la probabilità della rapida formazione e crescita dei tumori tumorali. Per questo motivo, gli esperti non raccomandano spesso fare un esame a raggi x.

Tuttavia, i medici hanno notato alcuni fattori che possono fungere da catalizzatore per il verificarsi di un processo maligno. Questi includono:

  • scarsa nutrizione;
  • consumo eccessivo di cibi grassi e fast food;
  • predisposizione genetica;
  • lavorare con sostanze chimiche dannose;
  • il fumo;
  • abuso di alcool.

Inoltre, l'adenocarcinoma uterino può essere attivato da singoli processi e situazioni patologiche, tra cui:

  • ipertensione;
  • policistico;
  • in sovrappeso;
  • disturbi ormonali superiori alla concentrazione di progesterone;
  • infertilità sullo sfondo delle malattie degli organi riproduttivi;
  • aborto;
  • diabete mellito;
  • l'inizio delle mestruazioni nelle ragazze di età inferiore ai 12 anni;
  • patologia endometriale;
  • trattamento a lungo termine con farmaci ormonali;
  • tumori ovarici benigni.

Inoltre, l'adenocarcinoma può iniziare a svilupparsi sullo sfondo del periodo di riabilitazione dopo la terapia del cancro, in particolare con l'uso di farmaci tossici.

sintomi

Numerosi studi dimostrano che i sintomi dello sviluppo dell'adenocarcinoma compaiono solo a partire dal secondo stadio. In tali situazioni, il paziente può sperimentare una scarica con impurità ematiche di natura patologica. Inizialmente, la sostanza ha una consistenza acquosa scolorita. Con la progressione della malattia, diventa simile al sanguinamento.

Con la progressione della patologia nelle donne, possono comparire i seguenti sintomi:

  • dolore normale nell'addome inferiore o nella regione lombare;
  • sanguinamento dall'utero in pazienti di età superiore ai 50 anni;
  • aumento della dimensione addominale;
  • dolore nel processo di contatto sessuale;
  • febbre senza una ragione;
  • forte flusso mestruale;
  • irritabilità, insonnia e stanchezza.

Quando il processo del tumore inizia a diffondersi oltre la cavità uterina, il dolore nel perineo appare, aumentando durante la minzione, durante i rapporti sessuali o durante i movimenti intestinali. Anche il sanguinamento di una natura pronunciata appare.

Adenocarcinoma della cervice

Questo processo patologico viene raramente diagnosticato e costituisce solo il 10 percento di tutti i casi. La formazione di adenocarcinoma si verifica dai tessuti che producono muco. Può essere esofitico o endofitico. Nella prima forma di patologia, il tumore si diffonde alla vagina, nel secondo al corpo uterino.

Un test Papanicolaou o Pap è usato per rilevare la malattia. L'essenza della procedura risiede nello studio di uno striscio prelevato dalla cervice, che consente di rilevare l'assenza o la presenza di cellule patogene. Spesso la malattia può svilupparsi nascosta.

Adenocarcinoma dell'utero

In questo caso, il processo è maligno. Il tumore è formato dal tessuto muscolare e mucoso del corpo uterino.

Tali tumori sono presentati nella forma di un tumore ormone-dipendente di natura maligna. In più del 50% dei casi, la localizzazione del neoplasma si verifica sul fondo dell'utero, raramente il processo può interessare l'intera cavità d'organo o l'istmo.

Con il progredire della malattia, vi è un aumento dell'area della lesione, poiché il cancro inizia a diffondersi alle cellule adiacenti. All'ultimo stadio, i linfonodi e i percorsi della struttura, così come i tessuti che circondano il corpo uterino, sono danneggiati.

La malattia viene diagnosticata, di regola, nelle donne in età premenopausale e per la sua rilevazione è richiesto un esame istologico di un raschiamento della cervice.

palcoscenico

L'adenocarcinoma, come tutti i processi oncologici, attraversa 4 fasi di sviluppo:

  1. Solo la cavità uterina diventa il sito di cellule patogene. L'endometrio è interessato, il coinvolgimento del miometrio non è escluso. Altri organi e linfonodi rimangono intatti. Il pieno recupero è previsto.
  2. La cervice dell'utero è già colpita, le cellule penetrano negli strati profondi del miometrio.
  3. Le neoplasie tumorali iniziano a progredire, causata dalla loro germinazione nello spessore dell'endometrio. Anche i linfonodi adiacenti sono sottoposti al processo patologico. La vescica, il retto e altri organi vicini possono essere colpiti.
  4. C'è una diffusione attiva di metastasi, anche nei polmoni e nelle ossa.

La prognosi dipenderà interamente da quale stadio di sviluppo è stata diagnosticata la malattia.

forma

A seconda del livello di differenziazione cellulare, gli specialisti distinguono tre forme di adenocarcinoma uterino.

Altamente differenziato

La particolarità sta nella somiglianza delle strutture cellulari patologiche con cellule uterine sane. Questo tipo di malattia è caratterizzato dalla diffusione superficiale del processo tumorale nello strato miometriale. Nel caso in cui l'uscita di un tumore altamente differenziato non avvenga oltre i confini del miometrio, la diffusione delle metastasi è solo dell'1%.

Moderatamente differenziato

Questa forma è caratterizzata da un aumento della produzione di cellule anormali. Le neoplasie tumorali si sviluppano e si diffondono quasi nello stesso modo della forma altamente differenziata. L'unica differenza è che più cellule sono coinvolte nel processo del tumore.

Con adenocarcinoma moderatamente differenziato, la gravità della lesione aumenta, aumentando il rischio di formazione di complicanze e processi avversi. Metastasi marcata agli organi pelvici.

Scarsamente differenziato

Questa è la terza fase del cancro uterino, che è caratterizzata da un alto grado di malignità. C'è un polimorfismo pronunciato delle cellule. L'esito in questo caso è sfavorevole, poiché non è quasi mai possibile evitare metastasi linfonodali regionali.

L'adenocarcinoma dell'utero ha una certa classificazione delle specie:

  1. Endometrioide: si trova nella maggior parte dei casi. È caratterizzato dalla crescita di un tumore negli strati superficiali del miometrio. Se si trova in una fase iniziale di sviluppo, la previsione sarà positiva.
  2. Squamous - raramente diagnosticato, la formazione di tumori avviene da strutture squamose. Di solito diventa una conseguenza del cancro cervicale.
  3. Papillare - le crescite tumorali crescono dai papillomi. È questa caratteristica che dà al tumore l'aspetto del cavolfiore.

diagnostica

Al primo sospetto di sviluppo di adenocarcinoma uterino, il medico esegue un esame ginecologico. Attraverso questa procedura, è possibile valutare la condizione delle pareti della vagina, nonché identificare i fattori provocatori di sanguinamento che possono essere associati a malattie degli organi genitali.

Dopo l'esame iniziale, così come la conversazione, a seguito della quale lo specialista esamina dettagliatamente la storia del paziente, viene nominato un esame diagnostico.

Si distinguono i seguenti metodi:

  1. Raschiatura e analisi di un campione del biomateriale. Questo metodo diagnostico è il più informativo.
  2. Esame ecografico del corpo uterino, che consente di stimare la dimensione e lo stato attuale delle ovaie, delle tube di Falloppio e dell'organo nel suo complesso. Gli esperti determinano lo spessore e determinano la struttura dell'endometrio.
  3. Esame di laboratorio del liquido ematico per la presenza di marcatori tumorali tumorali e altri processi patologici.
  4. Imaging a risonanza magnetica e computerizzata.

Per identificare le metastasi, può essere programmato un ulteriore esame, che prevede la scintigrafia e l'esame con un agente di contrasto.

trattamento

A seconda dello stadio diagnosticato della malattia, le misure terapeutiche possono essere eseguite con diversi metodi.

Il più frequente è la chirurgia. Poiché nella maggior parte dei casi la determinazione dei confini della diffusione del processo del cancro non è possibile, molti esperti usano spesso il metodo di rimozione completa dell'organo, delle tube di Falloppio e delle ovaie interessate. L'isterectomia può essere bilaterale, completa o radicale.

Spesso si utilizza la radioterapia, la cui essenza risiede nella quasi assoluta inibizione delle cellule patogene e nell'inibizione della loro crescita. Ma vale la pena prendere in considerazione il fatto che con questo metodo di trattamento sono spesso colpite strutture cellulari sane. Prima della procedura, si raccomanda di assicurarsi che non ci sia infezione, poiché il metodo aiuta a ridurre il sistema immunitario, di conseguenza, il corpo semplicemente non può farcela in presenza di una malattia infettiva.

Nell'implementazione delle procedure chemioterapiche, al paziente vengono somministrati farmaci. La loro azione contribuisce alla soppressione della crescita del tumore e blocca la divisione cellulare. Tuttavia, questa tecnica è abbastanza dannosa per il corpo, dal momento che nella maggior parte dei casi sta avvelenando non solo le cellule tumorali, ma anche le cellule sane.

Non un'eccezione è la terapia ormonale. È noto che in ogni corpo umano esiste una produzione e un'azione di un determinato ormone, in particolare responsabile della crescita. Grazie alla terapia ormonale, è possibile sopprimere il processo di isolamento e aumento delle cellule patogene.

Anche durante il trattamento dell'Adenocarcinoma uterino, può essere applicata una terapia biologica e mirata. Nel primo caso, viene studiato il corpo del paziente e viene effettuata la selezione di una sostanza prodotta in un laboratorio. Tale farmaco contribuisce al ripristino del sistema immunitario, sullo sfondo di cui sono prodotti gli anticorpi coinvolti nella lotta contro le strutture cellulari tumorali. Durante la terapia mirata vengono utilizzati preparati medici sviluppati specificamente per un particolare tipo di processo del cancro. La loro peculiarità è che combattono direttamente contro le cellule patogene.

Dopo l'intervento chirurgico, la chemioterapia o la radioterapia sono obbligatorie. Inoltre, gli esperti prescrivono un numero di farmaci specifici, tra cui:

L'uso della medicina tradizionale non è escluso. Ma prima di usarli, è necessario consultare il proprio medico.

Prognosi e prevenzione

La prognosi più favorevole per il futuro sarà se la malattia viene diagnosticata nelle prime fasi dello sviluppo. Inoltre, un risultato positivo sarà quando una forma altamente differenziata di adenocarcinoma viene rilevata in assenza di metastasi.

Secondo numerose pratiche, è possibile ottenere un completo recupero nella prima fase dopo l'intervento, seguita da chemioterapia e radioterapia. Già dopo 12 mesi, il paziente può tornare al solito modo di vivere. Nel 90 percento dei casi, c'è un recupero finale.

Il secondo stadio e quelli successivi sono meno suscettibili alla terapia. In questo caso, il recupero richiede molto più tempo.

Per prevenire lo sviluppo di una malattia come l'adenocarcinoma dell'utero, è necessario seguire alcune semplici raccomandazioni, che sono le seguenti:

  • ogni 6 mesi a scopo di prevenzione, essere esaminati da un ginecologo;
  • ecografia regolare degli organi pelvici;
  • trattare tempestivamente le malattie del sistema endocrino, i processi patologici precancerosi della cervice e il corpo dell'utero;
  • mangiare giusto ed equilibrato;
  • esercizio quotidiano;
  • con eccesso di peso per svolgere attività per la sua normalizzazione;
  • tempo per trattare l'ipertensione e il diabete.

È anche necessario prendere misure tempestive per eliminare le malattie infiammatorie e infettive che colpiscono gli organi riproduttivi.

conclusione

L'adenocarcinoma dell'utero è un processo patologico maligno che, se diagnosticato precocemente, risponde bene alla terapia. Al primo sospetto di eventuali violazioni, è necessario consultare immediatamente un medico. Ciò consentirà di diagnosticare la malattia, condurre un trattamento adeguato e evitare ulteriori effetti avversi.

Adenocarcinoma dell'utero (carcinoma dell'endometrio)

Sotto il cancro uterino è lo sviluppo di una lesione maligna dell'endometrio, che è allineata con l'utero. Le manifestazioni di adenocarcinoma del corpo dell'utero includono la comparsa dal tratto genitale di secrezione sanguinosa, sbiancamento acquoso, dolore, sanguinamento uterino o atipico dell'utero. Clinicamente, il cancro uterino è riconosciuto sulla base dell'esame ginecologico, dell'analisi citologica degli aspirati, dell'ecografia, dell'isteroscopia con il curettage diagnostico separato e dei risultati istologici. Il tumore endometriale deve essere trattato in associazione, inclusi componenti chirurgici, ormonali, radioterapici e chemioterapici.

Classificazione dell'Adenocarcinoma uterino

L'oncologia clinica utilizza la classificazione secondo gli stadi (FIGO) e il sistema TNM, con cui è possibile stimare la prevalenza del tumore primario (T), il danno ai linfonodi (N) e la presenza di metastasi a distanza (M).

La classificazione dell'Adenocarcinoma uterino include:

  • Stadio 0 (Tis), quando viene diagnosticata la presenza di cancro preinvasivo dell'utero (in situ);
  • Stadio I (T1), in cui il tumore si trova all'interno del corpo dell'utero;
  • IA (T1a), quando il cancro dell'utero si infiltra meno di 1/2 dello spessore dell'endometrio;
  • IB (T1b), quando metà dello spessore dell'endometrio si infiltra nel cancro uterino;
  • IC (T1c), quando più di 1/2 dello spessore dell'endometrio si infiltra nel tumore dell'utero;
  • Stadio II (T2), al rilevamento del quale il tumore passa alla cervice, ma si trova al suo interno;
  • IIA (T2a), quando l'endocervice è coinvolto nel tumore;
  • IIB (T2b), in cui uno stroma cervicale è invaso dal cancro;
  • Stadio III (T3), che è caratterizzato dalla diffusione del tumore localmente o regionalmente;
  • IIIA (T3a), in cui il tumore si diffonde o si metastatizza all'ovaio o sierosa. Inoltre, le cellule anomale vengono rilevate in versamento ascitico o acqua di lavaggio;
  • IIIB (T3b), quando il tumore si diffonde o metastatizza nella vagina;
  • IIIC (N1), in cui il cancro uterino si metastatizza ai linfonodi pelvici o para-aortici;
  • Stage IVA (T4), che è caratterizzato dalla diffusione del tumore alla mucosa della vescica o dell'intestino crasso;
  • Stadio IVB (M1), quando il tumore metastatizza a linfonodi e organi distanti.

Il grado di differenziazione del carcinoma endometriale

Si distinguono i seguenti gradi di differenziazione del carcinoma endometriale:

  • adenocarcinoma altamente differenziato dell'utero, che è uno dei tipi di tumori con un carattere maligno. La malattia appartiene al gruppo di tumori, il cui sviluppo è possibile nell'epitelio dei tessuti ghiandolari. Esiste un grado minimo di polimorfismo, in cui le cellule colpite differiscono molto poco dalle cellule sane. Gli ovvi sintomi e manifestazioni di adenocarcinoma uterino di alto grado includono un aumento delle dimensioni dei nuclei di cellule che hanno subito una degenerazione patologica, e il loro divenire più allungato. Diagnosi differenziata e diagnosi in questo caso causano alcune difficoltà. Nell'adenocarcinoma uterino altamente differenziato, si diffonde superficialmente nel miometrio. La probabilità di complicanze significative e la comparsa di metastasi che hanno origine linfatica quando è localizzata, che non va oltre la membrana mucosa sul fondo dell'utero, è minima e non supera l'1%;
  • adenocarcinoma moderatamente differenziato dell'utero, per le cui cellule alterate è caratterizzato da un alto livello di polimorfismo nell'utero, nella sua mucosa o tessuto muscolare. Questa oncologia dell'utero sul meccanismo d'azione è molto simile allo sviluppo e al decorso di un tipo altamente differenziato di adenocarcinoma. Una differenza significativa è il coinvolgimento nei fenomeni patologici di un numero significativamente maggiore di cellule con cui si verifica il decorso attivo dei processi di mitosi e divisione cellulare. L'adenocarcinoma uterino moderatamente differenziato ha maggiori probabilità di provocare lo sviluppo di varie complicanze e patologie in caso di diagnosi tardiva e trattamento precoce. La neoplasia del cancro si diffonde principalmente insieme al flusso linfatico nei linfonodi pelvici. In presenza di adenocarcinoma uterino moderatamente differenziato, metastasi di origine linfocitaria sono rilevate nel 9% delle pazienti di sesso femminile. Nella stragrande maggioranza dei casi, le metastasi non vengono rilevate nelle giovani donne di età inferiore ai 30 anni;
  • adenocarcinoma uterino scarsamente differenziato, che è il terzo grado di tumore istopatologico dell'utero. Una neoplasia oncologica comprende un insieme di cellule che si formano come strisce o masse di forma irregolare. La mucina intracellulare compare solo in uno dei due casi.

Talvolta il citoplasma cellulare include contenuti ossifilici, schiumosi leggeri, che possiedono una grande quantità di glicogeno o sono saturi di lipidi.

Nell'adenocarcinoma uterino scarsamente differenziato, viene rilevato un polimorfismo cellulare pronunciato. Si nota la presenza di malignità esplicita, che si esprime nella formazione di tessuti che sono stati sottoposti a cambiamenti patologici. In questo caso, la previsione è la meno favorevole. La probabilità di un'invasione profonda del miometrio è 3-4 volte più alta, e il rischio di metastasi nei linfonodi regionali è 16-18 volte più alto di quello dell'adenocarcinoma uterino con un più alto grado di differenziazione.

Tipi non endometrioidi di adenocarcinoma

La sconfitta dello strato muscolare più profondo si verifica meno frequentemente e il suo rilevamento è difficile a causa della difficoltà nel prelevare campioni di tessuto. Nel caso di lesioni del muscolo e altri strati dell'utero, ci sono tipi non endometriali di adenocarcinoma:

  • sieroso, il cui sviluppo non ha alcuna connessione con un'eccedenza di estrogeni. È molto aggressivo e maligno. Cattura strutture papillari e ghiandolari. Per le cellule atipiche è caratterizzato dal possesso di una forma arrotondata, con uno o più nuclei grandi. C'è una tendenza alla riproduzione rapida;
  • chiaro cellulare, che colpisce i glandulociti e le strutture ghiandolari. In base al tipo di cambiamento cellulare, viene determinato il grado di malignità e viene predetto un possibile esito della malattia. La sopravvivenza a 5 anni varia dal 34 al 75%;
  • mucinoso, caratterizzato dalla presenza di un gran numero di mucina nelle cellule e più cavità cistiche. È costituito da nodi con bordi sfocati sfocati. Questo tipo di adenocarcinoma non è suscettibile di trattamento attraverso l'uso della radioterapia. Esiste un'alta probabilità di recidiva e metastasi ai linfonodi regionali;
  • squamoso, che si incontra abbastanza raramente, spesso sullo sfondo della presenza del carcinoma cervicale endometriale;
  • misto, che viene diagnosticato quando rileva diversi tipi di cellule di un tumore.

Cause di adenocarcinoma uterino

Di norma, lo sviluppo del cancro dell'endometrio e del cancro dell'utero si verifica nelle donne in menopausa, dopo 50-65 anni.

Le cause dell'Adenocarcinoma uterino possono essere:

  • la presenza di obesità;
  • individuazione del diabete;
  • diagnosi di ipertensione;
  • la presenza di livelli elevati di estrogeni nel sangue;
  • l'inizio della menopausa tardiva;
  • diagnosi di infertilità;
  • rilevazione di carcinoma ovarico o mammario in una donna o parenti stretti;
  • trattamento del cancro al seno con l'aiuto del farmaco Tamoxifen per più di 5 anni;
  • diagnosticare il cancro dell'endometrio in una madre o una sorella.

Sintomi di adenocarcinoma uterino

Nella maggior parte dei casi, lo sviluppo del carcinoma endometriale è preceduto dal trasferimento dello sfondo endometriale e delle malattie precancerose: polipi endometriali, adenomatosi endometriale. I sintomi dell'Adenocarcinoma uterino possono includere:

  • la comparsa di sanguinamento uterino che si verifica nelle donne durante la menopausa;
  • il verificarsi di sanguinamento mestruale lungo e pesante in giovani donne che non sono ancora entrate in menopausa;
  • la comparsa di dolore dolorante costante nella parte bassa della schiena.

Per lungo tempo, il cancro del corpo dell'utero può essere asintomatico, ma anche la malattia si manifesta spesso con la comparsa di sanguinamento uterino, un aumento delle dimensioni dell'addome o la comparsa di mal di schiena.

Grazie a regolari visite preventive al ginecologo, il cancro uterino può essere individuato in una fase precoce, quando è possibile interrompere la malattia.

Diagnosi di adenocarcinoma uterino

Nel caso di sanguinamento uterino in donne che sono entrate in menopausa, si raccomanda un appello urgente a un ginecologo, che effettuerà tutti gli studi necessari e stabilirà la causa dell'emorragia. I principali metodi di diagnosi dell'Adenocarcinoma uterino includono:

  • effettuando un esame ginecologico, con l'aiuto del quale un ginecologo è in grado di sondare un volume nell'utero. In caso di rilevamento di eventuali scostamenti dalla norma, ulteriori studi sono programmati dal medico;
  • esecuzione degli ultrasuoni degli organi pelvici, grazie ai quali viene rilevato un ispessimento dello strato interno dell'utero nel carcinoma dell'endometrio. Nel caso della presenza di polipi nella cavità uterina, gli ultrasuoni rivelano la presenza di escrescenze limitate dell'endometrio. Se la diagnosi di carcinoma dell'endometrio è già stata stabilita, verrà utilizzata un'ecografia degli organi pelvici per la ricerca di metastasi;
  • eseguendo il curettage diagnostico dell'utero, grazie al quale il ginecologo con l'aiuto di strumenti speciali sta raschiando il rivestimento interno dell'utero (endometrio). Il materiale risultante viene ulteriormente esaminato al microscopio. Se è presente un carcinoma endometriale, vengono rilevate cellule tumorali;
  • eseguire isteroscopia con biopsia endometriale, che è un metodo moderno per la diagnosi di cancro dell'endometrio. Per la sua realizzazione, viene utilizzato uno speciale dispositivo ottico (isteroscopio), che viene inserito nella cavità uterina. Durante l'isteroscopia, la struttura endometriale viene valutata dal medico, quindi viene eseguita una biopsia dell'area sospetta (utilizzando una piccola pinzetta, un pezzo dell'endometrio si stacca). Il materiale risultante viene quindi esaminato al microscopio per rilevare le cellule cancerose.

Trattamento dell'Adenocarcinoma uterino

Il trattamento del cancro uterino (endometrio) è prescritto a seconda della fase del processo.

I STAGE. Nel trattamento dell'Adenocarcinoma uterino del primo stadio, di norma, include un'operazione finalizzata alla rimozione dell'utero e delle sue appendici.

Fase II. Quando viene rimosso l'adenocarcinoma dell'utero del secondo stadio, l'utero, le appendici e i linfonodi circostanti, in cui sono state identificate metastasi.

Il trattamento del cancro dell'endometrio in fasi successive nella maggior parte dei casi viene effettuato con l'aiuto della radioterapia, durante la quale l'utero è irradiato, o la chemioterapia, che si riferisce alla detenzione del trattamento farmacologico. In questo caso, possono essere utilizzati cisplatino, carboplatino, doxorubicina e altri farmaci.

prospettiva

I STAGE. Se un tumore canceroso è stato rilevato e diagnosticato nel primo stadio, allora la prognosi dell'Adenocarcinoma uterino è più favorevole. In questo caso, c'è la possibilità di un completo recupero, che può verificarsi dopo l'intervento chirurgico. In questo caso, l'operazione non ha un alto grado di gravità e dopo aver seguito la terapia appropriata. Una donna può tornare alla vita normale in meno di 1 anno.

Fase II. Se l'adenocarcinoma uterino è stato rilevato nel secondo stadio, il trattamento della malattia è associato a notevoli difficoltà, dal momento che dobbiamo occuparci di un ampio campo chirurgico, e per il periodo postoperatorio è necessario un lungo corso di radioterapia e chemioterapia. Spesso, con il grado di danno all'utero in questa fase, è necessaria la sua completa rimozione, in conseguenza della quale la donna perde la sua capacità di generare figli e provoca un forte squilibrio ormonale. La durata del corso di riabilitazione può essere fino a 3 anni, e come risultato è impossibile raggiungere uno stato completamente sano del corpo, che era prima della malattia.

III STAGE. La prognosi dell'Adenocarcinoma uterino nel rilevamento della malattia nel terzo stadio è aggravata dal fatto che con forti metastasi, oltre alla rimozione dell'utero, è necessario rimuovere parte della vagina o l'intera vagina. Anche dopo 3 anni dal periodo di recupero, il recupero completo è impossibile.

Stadio IV. Nel trattamento della quarta fase dell'adenocarcinoma uterino, c'è una lotta per la vita del paziente. Grazie alle misure di ripristino, è possibile ottenere un certo effetto positivo, ma in futuro la vita è coniugata con la presenza di molti fattori aggravanti.

prevenzione

Non è possibile evitare completamente l'insorgenza e lo sviluppo del cancro uterino, ma con l'osservanza di alcune misure e principi, è possibile ridurre al minimo il rischio di sviluppare il cancro uterino.

Per la prevenzione dell'Adenocarcinoma uterino, è importante mantenere un peso corporeo ottimale, mantenendo l'indice di massa entro valori normali. Per mantenere un peso corporeo appropriato, si raccomanda alle donne di mantenere uno stile di vita attivo, aumentare il contenuto dietetico di frutta e verdura fresca e ottimizzare le calorie giornaliere.

La probabilità di sviluppare il cancro diminuisce con una diminuzione dell'intensità dei fattori cancerogeni nell'aria sul posto di lavoro.

La prevenzione dell'Adenocarcinoma uterino è efficace solo se una donna ha 30 anni e più di un normale controllo con un ginecologo almeno 2 volte l'anno. Visita sistematicamente una dottoressa è necessaria dal momento dell'inizio della vita sessuale. Grazie all'attuazione di tali esami, è possibile rilevare la malattia in una fase precoce, che precede lo sviluppo del cancro.

Sintomi e metodi di trattamento dell'Adenocarcinoma uterino

L'adenocarcinoma uterino è un tipo di neoplasma maligno di questo organo. Una caratteristica distintiva di questo tipo di cancro è che colpisce il rivestimento dell'utero - l'endometrio. Le cause esatte di questa malattia non sono state stabilite. È possibile elencare solo i principali fattori che portano allo sviluppo di tumori maligni dell'utero: il periodo della menopausa e postmenopausa, l'obesità, la mancanza di parto nella storia, l'insorgenza tardiva della menopausa, l'ovaio policistico. Il rischio di sviluppare questa malattia aumenta il carcinoma mammario precedentemente trasferito. Il gruppo di rischio comprende le donne che hanno parenti che hanno il cancro uterino.

I principali sintomi della malattia

L'adenocarcinoma ha una struttura nodulare, la crescita del tumore in alcuni casi è accompagnata dalla sua introduzione nel miometrio. Tipicamente, tale tumore ha una certa localizzazione, raramente cattura ampie aree dell'endometrio. Nelle sue fasi iniziali, l'adenocarcinoma uterino presenta sintomi di malattie che portano alla sua formazione. Polipo endometriale - un sigillo che si verifica sul rivestimento interno dell'utero. Un altro sintomo del cancro è l'adenomatosi endometriale, un aumento patologico del numero di cellule ghiandolari.

La condizione precancerosa può essere caratterizzata dalla comparsa di dolore doloroso costante nel basso addome, prolungato e pesante ciclo mestruale, sanguinamento nel periodo della post-menopausa. Se compaiono questi sintomi, dovresti consultare immediatamente un medico. Rileverà prontamente la malattia e prescriverà un trattamento adeguato. L'adenocarcinoma della cervice è una neoplasia maligna, che consiste in cellule epiteliali piatte. La crescita del tumore può essere diretta sia verso il corpo dell'utero che verso la vagina.

L'adenocarcinoma dell'utero è un tumore maligno che si sviluppa da tessuti muscolari o epiteliali. Poiché lo stato dell'endometrio dipende direttamente dalla concentrazione di ormoni nel sangue, questo tipo di tumore appartiene ai tumori ormono-dipendenti. In fasi successive, i confini del tumore possono espandersi a causa della cattura di cellule sane adiacenti. Un tumore maligno può colpire le tube e le ovaie di Falloppio, così come i tessuti e i linfonodi circostanti.

L'adenocarcinoma dell'utero procede in 4 fasi. Allo stadio 1, il tumore comincia a crescere nel muro dell'utero. Il completo recupero dal rilevamento della malattia in questa fase si verifica in circa l'80% dei casi. Nello stadio 2, la neoplasia si diffonde alla cervice senza intaccare i tessuti circostanti. Il recupero con trattamento tempestivo si verifica in circa il 70% dei casi. Allo stadio 3, le metastasi si trovano nei linfonodi più vicini e nei tessuti adiacenti. La probabilità di recupero completo è ridotta al 60%. Nella fase 4, le metastasi si trovano in organi lontani dall'utero, la possibilità di recupero è del 30%. Il metodo di trattamento è selezionato in base allo stadio della malattia.

Torna a Klasifikatsiya adenocarcinoma dell'utero

L'adenocarcinoma uterino altamente differenziato è una neoplasia che si sviluppa dalle cellule ghiandolari. Il grado di differenza tra cellule sane e cancerose è minimo. Una caratteristica caratteristica delle cellule di questo tumore è la presenza di nuclei leggermente più grandi rispetto alle cellule sane. La diagnosi di questo tipo di neoplasma è piuttosto complicata. L'adenocarcinoma altamente differenziato di solito si diffonde sulla superficie del miometrio. Se il tumore è piccolo e localizzato nell'area del fondo dell'utero, la probabilità di metastasi è minima.

Adenocarcinoma moderatamente differenziato dell'endometrio dell'utero - un tumore, le cui cellule sono significativamente diverse dal sano. Il meccanismo del suo sviluppo è simile al meccanismo dello sviluppo di un tumore del primo tipo. Una differenza caratteristica in questo tipo di cancro è il coinvolgimento di un gran numero di cellule nel processo patologico. Il carcinoma moderatamente differenziato ha maggiori probabilità di causare metastasi nei tessuti circostanti.

L'adenocarcinoma uterino di basso grado è una neoplasia costituita da diversi tipi di cellule che formano grappoli di forma irregolare. Le cellule possono contenere un citoplasma schiumoso ricco di lipidi. Questo tipo di tumore è caratterizzato da malignità pronunciata - la formazione di tessuti patologicamente modificati. Questo tipo di cancro ha la prognosi meno favorevole.

L'adenocarcinoma endometrioide è la forma più comune di cancro uterino. Si verifica in circa il 75% dei casi. Questo tipo di tumore comprende diverse strutture ghiandolari contenenti cellule atipiche. Questo tipo di cancro può verificarsi dopo stimolazione di estrogeni e anche a causa dell'endometriosi. Il carcinoma sieroso è la forma più aggressiva di cancro che di solito si verifica nelle donne anziane. Carcinoma a cellule chiare - un tipo di tumore caratterizzato da metastasi precoci alle membrane sierose della cavità addominale. Il tipo più raro di cancro uterino è l'adenocarcinoma secretivo, la malattia termina in completa guarigione in quasi il 100% dei casi.

Ritorno alla diagnosi del cancro uterino

Quando il sanguinamento uterino si verifica durante il periodo post-menopausale, la donna deve consultare immediatamente un medico che ne determinerà le cause. Se necessario, vengono eseguite ulteriori procedure diagnostiche che escludono o confermano la presenza di un tumore maligno nell'utero. Un esame ginecologico è il modo principale per diagnosticare il cancro uterino. Alla palpazione, il medico può identificare i sigilli nella cavità del corpo.

Durante l'ecografia vengono rilevati ispessimento patologico dell'endometrio e metastasi. Il curettage diagnostico consente di ottenere materiale per l'esame istologico. L'isteroscopia con biopsia simultanea dell'endometrio è il metodo più moderno di diagnosi dei tumori maligni. La diagnosi finale viene effettuata sulla base dei risultati dell'analisi dello stato dell'endometrio e del tessuto muscolare. Il cancro dell'utero indica la presenza di cambiamenti necrotici nei tessuti e la presenza di cellule atipiche.

Ritorna al trattamento dell'Adenocarcinoma uterino

La scelta del metodo di trattamento dipende dallo stadio della malattia, dalla prevalenza del processo patologico e dalle condizioni generali del corpo.

Nella fase 1 della malattia, viene utilizzato il trattamento chirurgico - completa rimozione dell'utero e dell'ovariectomia.

Allo stadio 2, i linfonodi regionali vengono rimossi simultaneamente.

Nelle fasi 3 e 4, prima del trattamento chirurgico, vengono aggiunte radioterapia e chemioterapia. L'irradiazione delle aree colpite del corpo porta alla rottura delle cellule maligne, che porta ad una diminuzione della dimensione del tumore.

La chemioterapia mira a distruggere il tumore primario e le metastasi.

La durata del periodo di recupero dopo la rimozione dell'utero dipende dalle condizioni generali del corpo. Il paziente può essere dimesso dall'ospedale dopo una settimana, tuttavia, un recupero completo richiederà almeno 8 settimane.

Dopo l'intervento chirurgico, una donna può avvertire dolore minore, debolezza generale e aumento della fatica.

La rimozione dell'utero e delle appendici porta ad una diminuzione del numero di ormoni femminili nel sangue. Questo porta a sintomi di menopausa. Per far fronte a questi fenomeni aiutare i farmaci ormonali.

Qualsiasi malattia è meglio prevenire che curare, specialmente il cancro. È impossibile proteggersi completamente da questa malattia, tuttavia, esistono misure preventive per ridurre il rischio di adenocarcinoma uterino.

Uno dei metodi più efficaci è combattere l'obesità. Per mantenere il peso corporeo nel range di normalità, una donna deve mangiare correttamente e condurre uno stile di vita attivo. Il cancro può essere evitato evitando il contatto con sostanze cancerogene nell'aria e nel cibo.

Ritorna alla prognosi per il cancro dell'utero

La prognosi più favorevole è data quando viene rilevata una malattia allo stadio 1.

Il pieno recupero in questo caso si osserva dopo il trattamento chirurgico, seguito dalla terapia farmacologica. Il paziente può tornare al suo solito stile di vita circa un anno dopo l'intervento. Il trattamento della fase 2 della malattia ha alcune difficoltà, dopo la rimozione dell'utero richiede il passaggio di un corso più lungo di radioterapia. La rimozione completa dell'utero, effettuata a questo stadio del cancro, porta all'insuccesso ormonale e alla sterilità. Il periodo di recupero può durare fino a 3 anni.

Allo stadio 3 dell'adenocarcinoma spesso bisogna rimuovere non solo l'utero, ma anche parte della vagina. Il pieno recupero del corpo in questo caso non è osservato. Nella fase 4, si tratta di prolungare la vita del paziente, il recupero completo si verifica molto raramente. Le misure di riabilitazione hanno un deciso effetto positivo, tuttavia, molti fattori aggravanti portano una donna a una disabilità.

La prognosi avversa della malattia ha la diffusione di metastasi in tutto il corpo. La morte può verificarsi nei primi 5 anni dopo la scoperta del tumore. La distribuzione di metastasi ai linfonodi lontani dal centro della malattia può portare ad essa. La sopravvivenza per il cancro dell'utero dipende dalla dimensione del tumore. La maggior parte dei pazienti ha avuto tumori fino a 2 cm di dimensione e dopo il trattamento vivono più a lungo di 5 anni.

Con l'aumento delle dimensioni del tumore, il doppio delle possibilità di recupero si riduce del 30%. Per i tumori di dimensioni superiori a 4 cm, la morte si verifica nel 40% dei casi. Una prognosi sfavorevole è data per il cancro cervicale profondamente invasivo.