loader
Raccomandato

Principale

Cirrosi

Cos'è il cancro? Sintomi, stadi e segni di cancro

Cos'è il cancro? Questa domanda riguarda quasi tutte le persone sul pianeta. Anche nel 21 ° secolo, non è stato studiato a fondo e in alcuni casi può essere completamente curato.

Al momento, gli scienziati hanno stabilito circa 100 tipi di cancro. Ognuno di loro ha un certo tipo di cellula, che è in grado, muovendosi attraverso il corpo, di aumentare con grande velocità e colpire gli organi sani.

Cos'è il cancro? Concetto generale

Il cancro è un termine generale per le malattie oncologiche, caratterizzato dal rapido sviluppo incontrollato di cellule che formano un tumore. Questi tumori tendono a crescere di dimensioni e colpiscono organi sani vicini, come il sistema digestivo, circolatorio o nervoso. I medici dividono il tumore in due tipi:

  • Benigna. Di regola, tale educazione non cambia le sue dimensioni e non forma metastasi. Viene rimosso chirurgicamente e non richiede un trattamento speciale.
  • Maligno. Questo tipo di tumore è considerato il più pericoloso per la vita di una persona, in quanto può non solo crescere rapidamente nelle dimensioni, ma anche muoversi in tutto il corpo, distruggendo cellule sane. Nelle fasi finali delle metastasi, sono interessati praticamente tutti i sistemi e gli organi vitali. Sfortunatamente, questa condizione è già incurabile al 99%.

C'è un concetto ematologico di cancro, di regola, malattie come la leucemia, la leucemia. Con questa malattia sconvolge il normale funzionamento del sangue. Nel midollo osseo, le esplosioni perdono la loro capacità di degenerare in cellule vitali (eritrociti, piastrine, leucociti e altri) e iniziano ad accumularsi in un unico luogo, il che porta alla formazione di un tumore. Per il trattamento di tali malattie, la chemioterapia viene utilizzata, in casi abbastanza gravi, per il trapianto di midollo osseo.

Segni e primi sintomi di cancro

Praticamente tutte le malattie oncologiche nelle fasi iniziali vanno via senza sintomi specifici, il che rende il processo di individuazione molto più difficile. Quando una malattia viene trascurata, le possibilità di cura sono abbastanza scarse, quindi è necessario monitorare il tuo corpo con molta attenzione e sottoporsi a esami programmati in tempo.

Sintomi iniziali del cancro:

  • Perdita di peso acuta.
  • Evento irragionevole di debolezza.
  • Sensazione di rapida stanchezza.
  • La formazione di noduli sulla pelle, sigilli, tumori.
  • Presenza nelle feci e nelle urine di muco, sangue o pus.
  • Mal di testa persistente, vertigini e svenimento.
  • Ferite che guariscono male sul corpo.
  • Distensione addominale e condensazione delle ghiandole mammarie.
  • Una tosse che dura più di 3 mesi e non può essere curata.
  • Dolore costante negli organi digestivi e nell'uretra.
  • Cambio di voglie e talpe sulla pelle.
  • Aumento della temperatura di 37,0-38,0 ºС per più di 2 settimane.

Naturalmente, questi sintomi non possono essere riconosciuti segni di cancro al 100%, ma il loro aspetto può essere l'impulso per un trattamento tempestivo in un istituto medico.

Classificazione della malattia

Per curare adeguatamente il cancro, i medici devono stabilire lo stadio della malattia. Ci sono diversi principi per determinare l'entità di una lesione da cancro.

  1. Rilevazione della neoplasia primaria e determinazione della sua posizione.
  2. Rilevazione di aree danneggiate e dimensioni del tumore.
  3. La diffusione delle cellule tumorali nei linfonodi.
  4. Determinazione del tipo di differenziazione di un tumore - benigno o maligno.
  5. La presenza e il numero di metastasi.

Il quadro clinico delle fasi dello sviluppo del cancro:

Il grado di cancro può essere classificato in base alle dinamiche del processo di sviluppo della lesione e al risultato della malattia.

Secondo questo sistema, la classificazione è divisa in 5 fasi.

È impossibile stabilire l'estensione del processo del cancro a causa della mancanza di informazioni. La definizione è possibile solo dopo la morte del paziente durante l'autopsia.

Determinare lo stadio di sviluppo della malattia è necessario per assegnare il corretto corso del trattamento, così come per prevedere l'efficacia del suo risultato.

Trattamento del cancro

Prima di procedere con il trattamento del cancro, i pazienti sottoposti a un esame approfondito. Dopo aver ricevuto i risultati, viene effettuata una consultazione dei medici, vengono discussi il tipo di neoplasia e lo stadio della lesione, nonché il trattamento del cancro. Dopo lunghe dispute, un programma specifico viene sviluppato individualmente per ciascun paziente.

Di norma, i principali tipi di trattamento del cancro sono chirurgici, radioterapici, palliativi e chemioterapici. In alcuni casi, questi metodi possono essere combinati tra loro. A seconda dello stadio del tumore e dell'estensione della lesione, il programma sviluppato può essere modificato.

In alcuni casi, quando la malattia progredisce molto rapidamente e non c'è modo di curarla completamente, viene utilizzata la terapia palliativa. La sua essenza sta nell'alleviare i sintomi, ad esempio sono prescritti farmaci antiemetici e anestetici, con i quali è possibile semplicemente migliorare le condizioni del paziente.

Speranza per la convalescenza. Previsione dei medici

Le previsioni dei medici riguardo ai pazienti oncologici possono essere favorevoli, per lo più tali conclusioni sono fornite dopo 5 anni, a condizione che non vi siano recidive. Ma c'è anche la possibilità che durante il corso della malattia sorgano alcune complicazioni che hanno un effetto maggiore sul risultato finale deludente.

Di norma, i pazienti oncologici sottoposti a radioterapia e chemioterapia soffrono spesso di sintomi avversi. Sono piuttosto diversi e possono verificarsi sia nella maggior parte delle persone che individualmente.

  • sensazioni di dolore;
  • disturbo del sonno;
  • linfedema;
  • perdita di capelli;
  • peggioramento della conta ematica generale (diminuzione dell'emoglobina, delle piastrine e di altri);
  • malessere (vertigini, tosse, nausea, debolezza, affaticamento);
  • riduzione delle prestazioni del sistema immunitario;
  • mancanza di appetito.

Prevenzione del cancro

La maggior parte dei medici crede che sia possibile prevenire l'insorgenza del cancro. Per questo, è necessario che le persone prendano molto seriamente la malattia, si sottopongano a visite mediche puntuali e eliminino completamente alcuni dei fattori nocivi che possono causarle.

Per prima cosa è necessario esaminare le informazioni dettagliate su cosa sia il cancro, le sue cause e le sue modalità di prevenzione. Molti medici consigliano di sbarazzarsi delle cattive abitudini (fumare, bere alcolici), di ridurre al minimo l'esposizione al sole, cercare il meno possibile di entrare in contatto con sostanze nocive, se non è possibile eliminarle completamente, osservare tutte le precauzioni.

Tuttavia, ci sono persone geneticamente predisposte a questa malattia, ed è impossibile liberarsene con l'aiuto di droghe. Si raccomanda di essere costantemente sotto la supervisione dei medici, in tempo utile per eseguire la diagnostica e una visita medica completa. È molto importante identificare la malattia nella fase iniziale di sviluppo, e quindi le possibilità di cura sono maggiori.

Cancro al colon

Questa malattia è la più comune. Il tumore si verifica nel colon e nella maggior parte dei casi ha una forma maligna. Il cancro dell'intestino può essere scatenato da malattie croniche o diete malsane, ci sono anche casi di suscettibilità genetica.

Nelle fasi iniziali dello sviluppo, si può osservare l'aspetto di alcuni sintomi:

  • pesantezza allo stomaco;
  • violazione della sedia;
  • costante impulso a svuotarsi;
  • la presenza di sangue nelle feci.

Nella forma avanzata di questa malattia si verificano ostruzione intestinale, ingrossamento del fegato e accumulo di liquidi nella cavità addominale.

Il trattamento principale per il cancro al colon è la chirurgia. I risultati dell'operazione dipendono maggiormente dallo stadio della malattia e dalla dimensione della lesione. Quando viene rilevato un numero elevato di metastasi, viene prescritta una terapia di chemoradiazione.

Cancro ai polmoni

Quando un tumore si forma negli organi respiratori, che può essere rilevato da raggi X o tomografia, i medici diagnosticano il cancro del polmone. Di regola, una tale neoplasia è maligna e colpisce molto rapidamente altri organi con metastasi. Esistono due tipi principali di questa malattia: non a piccole cellule e a piccole cellule.

Il carcinoma polmonare non a piccole cellule ha 4 fasi di sviluppo:

  • sul primo - il tumore è nel polmone;
  • il 2 ° e il 3 ° - si espande in tutto il petto;
  • il 4 ° si diffonde ad altre parti del corpo.

Il tumore polmonare a piccole cellule si forma direttamente nei tessuti dell'organo. Questa specie ha tre tipi di malattia:

  • combinato cella grande e piccola;
  • cellula di avena;
  • piccola cella mista.

Ognuno di essi può essere distribuito in modi diversi e avere una struttura dissimile.

Il cancro del polmone, i principali sintomi della malattia sono tali:

  • debolezza e stanchezza;
  • tosse, mancanza di respiro, respiro sibilante;
  • perdita di peso improvvisa e diminuzione dell'appetito;
  • dolori al petto;
  • gonfiore al collo e al viso;
  • tossendo sangue;
  • disfonia.

Il trattamento viene effettuato con l'aiuto della terapia di chemioterapia, tuttavia, i pazienti con una forma a piccole cellule nel 90% dei casi non possono essere curati. Il risultato finale è influenzato da alcuni stadi del cancro, dalle condizioni del corpo e del sesso del paziente, dal livello di lattato deidrogenasi.

Cancro alla prostata

Il cancro della ghiandola prostatica, o il cancro alla prostata, si verifica solo negli uomini. È abbastanza serio e senza un adeguato trattamento può portare alla morte. Il processo stesso si verifica in fasi, dalla formazione di un tumore alla sua crescita attiva può richiedere più di un decennio, quindi, senza un esame medico per rilevare questa malattia non è possibile.

Per lo più a rischio sono gli uomini di età superiore ai 50 anni, ma ci sono delle eccezioni. Con lo sviluppo della malattia può apparire minzione frequente e abbastanza difficile, e a volte la spinta non è implementata.

Eredità, stile di vita sedentario, dieta malsana, pesantezza può causare un tumore.

A causa del suo sviluppo molto lento, il cancro alla prostata potrebbe non apparire nella fase attiva fino alla fine della vita.

Pancreas. oncologia

La malattia pancreatica (cancro dell'apparato digerente) è abbastanza comune nel presente. La pancreatite cronica e i fattori ambientali influiscono principalmente sulla sua comparsa. Più comune negli uomini più anziani. All'inizio della malattia può apparire l'ingiallimento della pelle, vomito, debolezza, nausea, dolore persistente alla schiena e all'addome superiore, perdita di peso. Per chiarire la diagnosi, viene effettuata l'ecografia o la fluoroscopia.

Il tumore al pancreas ha diversi tipi di tumori:

  • carcinoide;
  • neuroendocrino;
  • formazione da cellule isolotto.

Nelle prime fasi di un piccolo tumore, è possibile eseguire un'operazione in cui viene rimosso l'intero tumore. Tuttavia, con il suo ulteriore sviluppo, l'intervento chirurgico non è più possibile. In questi casi, il medico ha prescritto radio o chemioterapia, meno terapia ormonale. Con l'aiuto di tale trattamento, la crescita di una crescita maligna viene soppressa, il che rende possibile prolungare e facilitare significativamente la vita del paziente.

Il dolore persistente che si verifica con questa malattia può essere smussato con antidolorifici.

Attualmente non esiste un trattamento definito che possa guarire completamente il paziente. Tutti i metodi sviluppati, che tengono conto dei segni caratteristici del cancro, sono finalizzati esclusivamente a alleviare e sospendere temporaneamente la malattia.

Tutti dovrebbero sapere esattamente cos'è il cancro e come combatterlo correttamente. Tale conoscenza aiuterà a prevenire le conseguenze fatali che questa malattia causa.

Che malattia: il cancro

Comunque, tutti hanno sentito parlare di cancro. Qualcuno ha visto messaggi sui social network, qualcuno ha aiutato parenti e amici a sopravvivere a questa malattia, e qualcuno si è trovato faccia a faccia.

In ogni caso, il cancro è spaventoso. La maggior parte delle paure nascono da idee sbagliate sulla malattia o semplicemente dall'ignoranza. L'articolo parla del cancro: come si forma, se può essere prevenuto e come costruire un processo di trattamento.

Prima di parlare del meccanismo di formazione dei tumori, capiamo un po 'della terminologia e ricordiamo come si aggiornano le cellule e i tessuti sani del corpo.

Perché il cancro è così chiamato

Quello che i pazienti chiamano cancro significa, nella lingua della medicina, una malattia oncologica o un tumore maligno. Un tumore, neoplasia o neoplasma è una raccolta di cellule atipiche che si dividono in modo incontrollabile e si rifiutano di morire.

Il medico e filosofo greco Ippocrate fu uno dei primi a descrivere i neoplasmi maligni. Nei suoi scritti, diede loro il nome di karkinos, che in greco significa "cancro": nel contesto, grandi tumori gli ricordavano i granchi. Più tardi, il medico romano Cornelio Celso tradusse il termine in latino, così apparve il cancro del nome moderno. Un altro medico e chirurgo romano, Claudius Galen, descrisse tumori benigni con la parola oncos. Oggi l'oncologia è una scienza che studia il meccanismo della formazione di tumori benigni e maligni, i metodi dei loro principi di prevenzione e trattamento.

Nell'ambiente medico, il "cancro" è solo carcinoma, un tumore maligno dal tessuto epiteliale.

Il nome inglese di tutti i tumori maligni del cancro in russo è tradotto come "cancro". In questo senso, il termine può essere usato nella vita di tutti i giorni, ma i medici chiamano solo carcinoma "cancro" - un tumore maligno dal tessuto epiteliale che riveste la superficie del corpo, delle mucose e delle cavità degli organi interni, e forma anche la maggior parte delle ghiandole.

Oltre al carcinoma, i tumori maligni includono sarcoma, melanoma, leucemia e linfoma. Il sarcoma è un tumore maligno del tessuto connettivo. Il tessuto connettivo comprende muscoli, legamenti, cartilagine, articolazioni, ossa, tendini e strati profondi della pelle. Il melanoma è un tumore maligno di melanociti (cellule della pelle). La leucemia o leucemia è una neoplasia maligna del tessuto ematopoietico e il linfoma è linfatico.

Come vengono aggiornate le cellule e i tessuti sani

Tutti gli organi e i tessuti umani sono costituiti da cellule. Hanno lo stesso DNA, ma assumono forme diverse e svolgono funzioni diverse. Alcune cellule combattono con i batteri, le seconde portano nutrienti, altre ci proteggono dall'ambiente esterno, gli organi e i tessuti sono fatti di altri. Allo stesso tempo, quasi tutte le cellule si rinnovano affinché il corpo umano cresca, funzioni e si riprenda dopo i danni.

Il rinnovamento cellulare è regolato da fattori di crescita. Queste sono proteine ​​che si combinano con i recettori sulla membrana cellulare e stimolano il processo di divisione. Quando una nuova cella viene separata dalla sua cella madre, inizia una cascata di reazioni che riceve una specializzazione - si differenzia. Dopo la differenziazione, solo i geni che determinano la sua forma e il suo scopo sono attivi nella cellula. Possiamo dire che ora la cellula ha un'istruzione personalizzata, cosa e come fare.

Tutti i tessuti sono aggiornati a velocità diverse. Le cellule del sistema nervoso centrale e la lente dell'occhio non si dividono affatto e le cellule dell'epitelio dell'intestino tenue cambiano completamente ogni 4-5 giorni. I tessuti che sono costantemente aggiornati contengono uno strato di cellule staminali. Queste cellule non hanno specializzazione, ma possono solo dividere e creare la loro copia senza specializzazione, o una cellula differenziata del tessuto in cui si trovano.

Le nuove celle sostituiscono quelle vecchie danneggiate. La cellula danneggiata "comprende" che non porterà più beneficio all'organismo, e avvia il programma della morte - l'apoptosi: la cellula si suicida volontariamente e lascia il posto a una sana.

Come una cellula diventa maligna

Durante la divisione o a causa di esposizione a composti dannosi per il DNA, si verificano circa 10 mila errori al giorno nel genoma cellulare. Ma il nostro corpo può affrontarli. Gli enzimi speciali riparano i danni o lanciano un programma di apoptosi. Se il cambiamento viene lasciato senza riparazione, una mutazione viene conservata nella catena del DNA.

Una mutazione è un cambiamento nel DNA che viene trasmesso ad altre cellule. Le mutazioni sono ereditarie e somatiche. Le mutazioni ereditarie si verificano solo nelle cellule germinali e vengono trasmesse alla generazione successiva.

Molto più spesso si verificano mutazioni in altre cellule. Le mutazioni somatiche si verificano indipendentemente l'una dall'altra in diverse cellule del corpo e non sono ereditate. Alcuni fattori aumentano significativamente la frequenza delle mutazioni somatiche. Fumo di sigaretta, radiazioni ultraviolette, radiazioni e retrovirus sono potenti mutageni che possono causare mutazioni nel DNA.

Quando una cellula con una mutazione si divide, il DNA difettoso viene raddoppiato e trasferito nella nuova cellula. Se si verifica un'altra mutazione, viene aggiunta a quella esistente. Pertanto, mutazioni somatiche si accumulano in diverse cellule del corpo per tutta la vita. Questo spiega l'invecchiamento umano e la formazione di tumori maligni. A proposito, sono strettamente correlati: con l'età aumenta il rischio di sviluppare un tumore maligno.

Quali mutazioni portano al cancro

Immagina che diverse mutazioni siano avvenute in una cellula. Il primo ha toccato i geni responsabili della divisione e il secondo ha violato il meccanismo di attivazione dell'apoptosi. Se queste due mutazioni si incontrano, allora otteniamo una cellula che si divide costantemente e si rifiuta di morire.

I geni oncosoppressori e i proto-oncogeni sono geni che regolano la divisione, la differenziazione e l'apoptosi. Una cellula sana utilizza questi geni per determinare che cosa deve diventare, quali funzioni eseguire e quando morire. Quando questi geni sono danneggiati, la cellula non ha accesso alle istruzioni e diventa incontrollabile.

Più mutazioni nei geni soppressori delle cellule e proto-oncogeni, più neoplasma sarà maligna. Pertanto, i tumori sono spesso chiamati "malattia del genoma".

Oggi sono noti circa 40 proto-oncogeni e 14 di questi sono associati ad un alto rischio di sviluppo del tumore. Ad esempio, ERBB2 (HER-2) è spesso mutato nel carcinoma mammario, nel carcinoma del pancreas e del colon nel KRAS e nel BRAF nel melanoma.

Il più famoso gene di soppressione tumorale è BRCA1. Le mutazioni in questo gene aumentano il rischio di sviluppare il cancro al seno e alle ovaie. Un altro gene soppressore noto, TP53: le mutazioni in esso sono rilevate nella metà dei casi di cancro.

Come si sviluppa un tumore maligno?

Le cellule immortali continuano a dividersi e il tumore cresce. L'accumulo di cellule si sviluppa in displasia - una neoplasia che non è tipica dei tessuti. Un tumore non invasivo o un tumore in situ significa che il tumore non è ancora cresciuto attraverso il sottile confine tra tessuto epiteliale e tessuto connettivo (membrana basale). Questo stadio è caratterizzato dall'equilibrio, di cui parleremo più in dettaglio più avanti. La violazione della membrana basale è il primo segno di un processo maligno.

Un tumore maligno non può crescere ulteriormente fino a quando non ha accesso ai nutrienti. Pertanto, le cellule tumorali secernono vari fattori di crescita, ma il più importante di questi è il fattore di crescita endoteliale vascolare (VEGF). Stimola la formazione di una rete di capillari attraverso cui le cellule ottengono l'accesso ai nutrienti. Ora il tumore può germogliare nei tessuti circostanti e distruggerli.

Il danno al DNA continua a verificarsi nella cellula maligna, ma non si ripristina. Una cellula spende tutte le sue risorse in una divisione infinita. A causa delle mutazioni costanti nel tumore, le cellule appaiono con una varietà di forme e proprietà.

Il corpo sta cercando di combattere il tumore e le condizioni ambientali delle cellule maligne cambiano continuamente. Solo le cellule maligne che possono resistere al cambiamento sopravvivono e si dividono. Si può dire che tra le cellule di un tumore maligno si verifica la selezione naturale.

Con lo sviluppo della fissione, le cellule staminali tumorali compaiono nel tumore. Possono replicarsi e produrre cellule normali di una neoplasia maligna. Le cellule staminali tumorali sono difficili da distruggere durante il trattamento, portando a una ricaduta.

Nel corso del tempo, a seguito della selezione, una cellula sembra in grado di staccarsi dal tumore, per trovare un posto adatto per la messa a fuoco secondaria per iniziare a dividersi nel nuovo ambiente. Questo forma metastasi.

Non tutti i tumori sono costituiti da cellule maligne. Le cellule benigne si distinguono per il fatto che mantengono parzialmente o completamente la loro specializzazione. Si dividono lentamente, replicano accuratamente il DNA e rimangono simili alle cellule del tessuto originale. La riparazione del DNA continua a funzionare in un tumore benigno, un tale numero di mutazioni e la selezione naturale non si verificano, quindi questo tumore è facilmente suscettibile di trattamento chirurgico. Ma a causa di ulteriori mutazioni, le cellule dei tumori benigni possono trasformarsi in maligne. Ad esempio, le talpe possono degenerare in melanoma (una neoplasia maligna della pelle) a causa della radiazione ultravioletta.

Perché l'immunità non può far fronte a un tumore maligno

Un'altra caratteristica dei tumori maligni è la reazione del sistema immunitario a loro. Ci sono tre fasi della risposta del sistema immunitario:

Risoluzione dei problemi. Le cellule danneggiate esprimono antigeni tumorali sulla loro superficie, a cui reagiscono i macrofagi e i linfociti, le principali guardie del sistema immunitario. Trovano e distruggono il nemico. In questa fase, il tumore non può crescere nei tessuti circostanti, perché è chiamato tumore non invasivo o in situ (in situ).

Balance. Alcune cellule iniziano a mascherare - per sintetizzare meno antigeni. Il sistema immunitario non può trovarli e distruggerli, ma riconosce altre cellule maligne. Nella fase di equilibrio, il sistema immunitario non può affrontare completamente il tumore, ma limita la sua crescita. Questa condizione può durare anni e non manifestarsi.

Impotenza. A causa dell'instabilità genetica, le cellule con diverse mutazioni nascono costantemente nel tumore. Pertanto, prima o poi, appaiono cellule immunosoppressive che riflettono l'attacco delle cellule del sistema immunitario e sopprimono il sistema immunitario.

Come appaiono le metastasi

L'obiettivo secondario della crescita di un tumore maligno è chiamato metastasi. La metastasi è la superpotenza di un tumore maligno; processo complesso per il quale il tumore si sta preparando da molto tempo.

In primo luogo, le cellule maligne secernono bolle speciali - esosomi. Viaggiano per tutto il corpo, trovano un tessuto adatto alle metastasi e lo preparano per l'arrivo delle cellule tumorali. Così nel tessuto normale si forma una nicchia attraente, dove le cellule maligne possono depositarsi e iniziare a dividersi. A volte le cellule tumorali assomigliano all'intelligenza artificiale autodidatta, ma non è questo il caso.

Inoltre, alcune cellule sono in grado di secernere speciali molecole di segnalazione che riprogrammano i macrofagi. Alcuni di loro cessano di combattere e iniziano a percepire il tumore come un tessuto danneggiato. Tali macrofagi emettono vari fattori di crescita che aiutano le cellule tumorali a dividersi. In questa fase, le cellule immunitarie sono divise in due campi opposti: alcuni continuano a distruggere il tumore, mentre altri lo aiutano a crescere. Questo è un punto di svolta, dopo di che il tumore inizia a crescere e metastatizzare.

Una cellula maligna non può semplicemente staccarsi da un tumore e iniziare a viaggiare nel corpo. Deve essere in grado di staccarsi da altre cellule, penetrare nella profondità dei tessuti circostanti e sopravvivere dopo essere entrato nel sangue e nei vasi linfatici. Per questo, le cellule maligne secernono sostanze speciali che permettono loro di muoversi, distruggere le cellule di altri tessuti e nascondersi dal sistema immunitario.

Insieme alla linfa, le cellule maligne entrano nei linfonodi. I linfociti in loro stanno cercando di fermare e distruggere il nemico in modo che non passi avanti. A causa del processo infiammatorio, i linfonodi sono ingranditi e la maggior parte delle cellule tumorali muore. Le cellule sopravvissute possono depositarsi nel tessuto del linfonodo e dare metastasi. Di regola, le cellule di un tumore maligno prima infettano i linfonodi più vicini e solo allora raggiungono quelli distanti.

Le cellule maligne continuano a cercare il tessuto preparato mentre si muovono attraverso il corpo. Molti di loro muoiono in un ambiente non familiare, quindi la ricerca può richiedere molto tempo. Ma prima o poi una cellula sembra in grado di sfuggire dal sangue o dal vaso linfatico, attaccandosi al tessuto preparato e iniziando a dividersi in un nuovo posto. Questo forma un focus secondario o metastasi.

Diversi tipi di tumori maligni hanno siti preferiti per metastasi. Ad esempio, il cancro al seno spesso si metastatizza a livello di polmoni, fegato, ossa e cervello. Il nome della malattia è sempre associato al tumore primario e non dipende dai siti di metastasi.

Cosa significa il quarto stadio del cancro e perché è il più pericoloso

Per la diagnosi, è estremamente importante valutare il tipo, il grado di prevalenza, la differenziazione e il tasso di crescita di un tumore maligno. Per questo esiste una classificazione internazionale di TNM.

T - tumore (tumore). Accanto alla lettera T può essere un numero da 0 a 4, che caratterizza la prevalenza del tumore primario. T0 - un tumore non può essere determinato. Più alto è il numero, maggiore è la dimensione del tumore e la probabilità di germinazione nei tessuti circostanti. Questa è la designazione per tumori non invasivi.

N - nodi (nodi). Da 0 a 3. Questo indica l'assenza, la presenza o la prevalenza di metastasi nei linfonodi regionali. Se la metastasi compare in un linfonodo distante, appartiene al criterio M.

M - metastasi (metastasi). Le metastasi a distanza sono - M1, o non lo sono - M0.

Se uno qualsiasi dei componenti del sistema non può essere misurato, una X viene posizionata accanto alla lettera.

La classificazione di TNM consente di determinare lo stadio del processo tumorale.

Il primo stadio è un piccolo tumore nel sito dell'evento. Il secondo stadio è un tumore ingrossato, che è germogliato nei tessuti circostanti e probabilmente si è metastatizzato ai linfonodi più vicini. Il terzo stadio è un tumore piuttosto grande che si metastatizza ai linfonodi più vicini. Il quarto stadio è un tumore con metastasi in altri organi e tessuti.

Di regola, è impossibile curare completamente il tumore nel quarto stadio: la terapia farmacologica può solo rallentare il decorso della malattia. Tali pazienti ricevono cure palliative, il loro compito è migliorare la qualità della vita del paziente.

Come combattere il cancro

Un tumore maligno sembra essere un mostro che usa tutte le forze e le funzioni del corpo a proprio vantaggio. Ma non dimenticare che l'aspetto di questo mostro può essere prevenuto se sei a conoscenza dei tuoi rischi e delle misure preventive.

Oltre alla prevenzione, è importante sottoporsi a esami regolari per diagnosticare una neoplasia maligna in una fase precoce. Fino a quando il tumore si è diffuso ad altri tessuti e organi, può essere trattato.

Cancro dalla A alla Z in parole semplici, noi smonteremo senza bufere

Il cancro è un tumore maligno, che ha nella sua struttura cellule mutate, a causa delle quali iniziano a dividersi e moltiplicarsi in modo incontrollabile, e di conseguenza il tumore cresce e infetta i tessuti più vicini e successivamente metastatizza e si diffonde attraverso il sangue a tutte le parti del corpo. Considerare come si sviluppa la malattia, la diagnosi, i sintomi, i tipi e il trattamento del cancro e molto altro ancora.

Cos'è il cancro?

La sezione in medicina che studia sia le cellule maligne che benigne è chiamata oncologia. Scienziati e medici hanno recentemente scoperto che la causa diretta del cancro è precisamente il cambiamento nei geni all'interno di certe cellule, ma precisamente il codice che è responsabile del processo di divisione. Pertanto, le cellule malate iniziano ad agire seguendo le istruzioni sbagliate e crescono molto rapidamente.

Le cellule mutanti stesse sono leggermente modificate, hanno un nucleo più grande e un comportamento completamente diverso. Il nostro sistema immunitario presta attenzione a questo e cerca di fermare questi tentativi rivoluzionari. E se diverse di queste cellule appaiono nel corpo, vengono distrutte. Ma non sempre la risposta immunitaria fa fronte, specialmente in un corpo indebolito con altre malattie.

Inoltre, quando possono verificarsi mutazioni di cellule, tumori benigni - questo non significa che siano di qualche beneficio per il corpo, ma tali tumori non influenzano il tessuto circostante e non sono pericolosi per la vita. Sfortunatamente, ma molto spesso, tali tumori benigni si trasformano in un tumore maligno, che ha già un comportamento pericoloso.

Ogni anno, medici e scienziati sono alla ricerca di nuove e sempre nuove cure. Ma al momento ne vengono usati solo pochi. Sfortunatamente, questi metodi non danno il 100% di possibilità di recupero. E non esiste un'arma chiara contro il cancro.

Ci sono ancora molti fattori da considerare. Innanzitutto, in quale fase è stato scoperto il cancro: prima, meglio è. In secondo luogo, quanto è aggressivo il tumore e quanto velocemente cresce e si sviluppa. Inoltre, i medici devono identificare il neoplasma stesso il più presto possibile, scoprire il suo stadio, le dimensioni e l'entità del danno ai tessuti più vicini. Così i medici formeranno un quadro completo e saranno in grado di creare una strategia per combattere il nemico del cancro.

Che aspetto ha il cancro? In generale, ha forme diverse, che dipendono dallo stadio e dall'area della lesione.

Cosa causa il cancro?

Sfortunatamente, ma alcune prove dirette di quali fattori influenzano l'aspetto di questa malattia non sono ancora state dimostrate. E i medici e gli scienziati hanno solo alcune supposizioni e ragioni per la comparsa di cellule maligne.

  • Il fumo ti dà un'enorme quantità di sostanze chimiche che inalate attraverso il fumo. Le sostanze stesse sono di natura mutagena e forniscono una base eccellente per lo sviluppo della malattia.
  • L'alcol colpisce quasi tutti gli organi. È chiaro che tutto dipende dal numero e dalla frequenza di utilizzo.
  • Cibo - cibo con un gran numero di sostanze cancerogene, nitrati, integratori alimentari come E121, E123, alimenti ipercalorici, ti dà l'opportunità di sviluppare malattie sgradevoli nel tuo corpo, e a loro volta può dare il via libera al cancro.
  • Radiazioni: ogni città ha il proprio background di radiazioni e, con un forte aumento della norma in tali città, il cancro è molto più comune che in quelli normali.
  • Ecologia: nelle città con scarsa ecologia e località situate vicino a piante e fabbriche, le persone si ammalano di cancro più spesso.
  • Il corso sbagliato della terapia ormonale può solitamente portare al cancro della ghiandola prostatica, dell'utero, delle ovaie e delle ghiandole mammarie. Sostanze che influenzano direttamente la crescita di questi organi.
  • HIV - aiuta ad aumentare il numero di virus e batteri che colpiscono il corpo con un sistema immunitario indebolito.

È anche possibile dividere tutti i fattori in fattori interni (farmaci, alimenti, ecc.) - 30% ed esterni (ecologia, radiazioni, ecc.) - il 70% di tutti gli effetti sul cancro. Come puoi vedere, i fattori esterni hanno una percentuale piuttosto elevata.

Additivi alimentari nocivi

I fattori della crescita del cancro comprendono gli additivi alimentari: E12, E 510, E 513U. Praticamente tutti i prodotti che acquisti nei negozi hanno queste sostanze, quindi prima dell'uso è meglio vedere cosa viene usato in questo o quel prodotto.

Come appaiono le cellule tumorali nel corpo?

Nel corpo ci sono un numero enorme di cellule. Ogni cellula svolge il suo lavoro e la sua funzione. Tutte le celle funzionano come un orologio - chiaramente e in base al programma scelto. Ma anche altri fattori influenzano il corpo: malattie, sostanze chimiche, radiazioni, radiazioni ultraviolette, ecc.

Come risultato, una singola cellula sotto l'influenza di condizioni avverse si trasforma in un mutante, cambia la sua forma interna, il danno al DNA si verifica e il programma di azioni su cui la cellula è abituata a lavorare cambia.

Diamo un'occhiata alle cellule sane, come abbiamo già detto, lavorano su istruzioni chiare, che sono enunciate nel DNA. Tessuto muscolare, globuli rossi, piastrine, globuli bianchi - tutti svolgono la loro funzione. La vita di una cellula è prescritta nel DNA. Ad esempio, i globuli rossi forniscono ossigeno ai tessuti del corpo e vivono 125 giorni, ma le piastrine, che aiutano a ostruire le varie ferite, vivono solo 4 giorni e poi muoiono.

Diamo un'occhiata a tutte le fasi della vita di una cellula sana:

  1. Una cellula nasce e la sua vita futura e il suo lavoro nel corpo sono predeterminati.
  2. Dopo di che, cresce un po 'e sta già iniziando a svolgere funzioni di base.
  3. Inoltre, durante l'intero periodo della vita, la cellula stessa funziona secondo un certo schema.
  4. Poi viene l'invecchiamento cellulare e la morte.

Se la cellula inizia a smussare e a prestare, il corpo immediatamente lo ferma e lo distrugge. Ma succede quando il corpo è debole e non può reagire in tempo, queste cellule iniziano a crescere e si trasformano in tumori.

Un tumore benigno è un cancro o no? No, non è ancora il cancro. Di solito tali cellule non sono aggressive e non interferiscono con il lavoro degli organi e dei tessuti più vicini. Ma questo tumore può in seguito trasformarsi in cancro.

Qual è la differenza tra loro? La crescita benigna cresce lentamente, non entra nel tessuto sano e non li distrugge, è abbastanza facile rimuoverlo chirurgicamente.

Fasi del tumore

  1. Iperplasia - quando le cellule mutate immature iniziano a dividersi casualmente.
  2. Inizialmente, le cellule stesse sono di natura benigna e non danneggiano la salute e i tessuti circostanti. Ma dopo un po 'il tumore entra in uno stadio di displasia.
  3. Le cellule stesse sono fissate ai tessuti più vicini e passano in una nuova fase maligna - malignità.
  4. Una condizione precancerosa è un piccolo numero di cellule maligne che non vanno oltre i confini di un particolare tessuto e possono ancora essere sconfitte dall'immunità.
  5. Cancro invasivo - il tumore sta già iniziando a crescere nel tessuto più vicino e cresce rapidamente, mentre aumenta l'aggressività e il tasso di crescita.

Statistiche sul cancro

Neoplasie maligne sono per lo più formate negli anziani dopo 50-60 anni. Naturalmente questo è anche influenzato dal ritmo della vita di una persona e dal suo stato di salute. I tipi più comuni di oncologia:

  1. Lo sviluppo del cancro del polmone.
  2. Cancro al seno
  3. Cancro al colon.
  4. Cancro allo stomaco
  5. Cancro al fegato

Molte persone chiedono: quanti anni ha vissuto il paziente dopo la diagnosi e quale percentuale del tasso di sopravvivenza?

Dipende tutto da quale stadio è stato scoperto il cancro stesso e quale carattere ha - aggressivo o meno. Più alto è il livello del cancro, più basso è il tasso di sopravvivenza.

  • Fase 1 70-80%
  • 2 Stage 60-75%
  • Fase 3 35%
  • 4 Stadio 5%, che il paziente vivrà fino a 5 anni.

Cosa fa morire un uomo di cancro? Fondamentalmente da una combinazione di fattori, quando il tumore cresce così forte da interferire con il lavoro degli organi.

Sintomi di un tumore maligno

Devi capire che i sintomi stessi dipendono dal luogo di sviluppo del tumore stesso nel corpo, così come dal palcoscenico stesso. Spesso, all'inizio, la bestia non si manifesta affatto e siede tranquillamente nella sua tana.

  • Febbre irragionevole - senza altri sintomi, e farmaci e antibiotici non aiutano.
  • Perdita di appetito e peso - quando il tumore inizia a crescere rapidamente e consuma una grande quantità di energia. Produce anche vari prodotti di scarto che avvelenano il corpo.
  • Dolore alla testa, nausea, vomito (forse con sangue) - il tumore avvelena il corpo e aumenta l'intossicazione.
  • Pelle gialla - l'ittero può indicare un danno al fegato al cancro.
  • Tosse e mancanza di respiro - le metastasi hanno raggiunto i polmoni e si sono insediate fermamente lì.
  • Debolezza generale e affaticamento rapido: il cancro consuma una grande quantità di energia e forza.
  • Eruzioni cutanee sulla pelle e sulle mucose - spesso si verificano nel cancro della pelle e nel melanoma.

Tipi di cancro

Ogni anno, gli scienziati stanno scoprendo sempre più tipi e tipi di cellule tumorali. Ciò che colpisce è che possono persino adattarsi al tipo di trattamento e non rispondere alla chemioterapia e alle radiazioni.

Cancro: una descrizione della malattia

Cancro (articolo sul cancro) è un tumore maligno da cellule epiteliali della pelle [en], mucose dello stomaco, intestino, vie respiratorie, varie ghiandole, ecc. A causa delle caratteristiche morfologiche, si distinguono varie forme di cancro: carcinoma a cellule squamose (si sviluppa principalmente sulla pelle e sulle mucose, ricoperto da epitelio piatto), adenocarcinoma, scyrr e altri.

Cancro (tumore) (carcinoma latino, carcinoma, dal greco karkinos - cancro, granchio) - un tumore maligno dall'epitelio, cioè dal tessuto che ricopre l'organismo animale dall'esterno e lo fodera dall'interno, così come la ghiandola che lo forma. Di conseguenza, il tumore è un tumore maligno (neoplasia, blastoma) della pelle, del tratto digestivo, del tratto respiratorio e urinario, dei polmoni, dei reni, del fegato, dei genitali e delle ghiandole. Il nome dato dai medici del Medioevo è associato alla comparsa di un tumore simile a un cancro o un granchio. Il cancro costituisce la stragrande maggioranza di tutte le neoplasie maligne umane, che comprendono anche numerosi sarcomi, emoblastosi, glia, ossa e altri tumori. In alcuni paesi, il cancro è una neoplasia maligna.

Il verificarsi del cancro

Il tumore si verifica a causa della violazione dei processi metabolici nelle cellule e dell'indebolimento del controllo sui processi intracellulari da parte del corpo. Come risultato dell'acquisizione di nuove qualità e parziale indipendenza dai sistemi regolatori del corpo, le giovani cellule in divisione perdono la loro capacità di differenziarsi - non acquisiscono le funzioni appropriate e non formano un tessuto normalmente funzionante. Senza partecipare alla vita dell'organismo, tali cellule diventano inutili, inutili. Il corpo cerca di sbarazzarsi di loro con l'aiuto di risposte immunitarie che non sono sempre efficaci. L'eccesso di cellule giovani, allogeniche ma non funzionanti, oltre a richiedere una quantità sempre crescente di energia e risorse nutrizionali, porta al fatto che tali cellule attaccano il tessuto o l'organo che le ha originate. Queste cellule (sono chiamate cellule tumorali) penetrano nei tessuti dell'organo, si infiltrano (vedi Infiltrarsi) e le distruggono, prendono vasi sanguigni e linfatici attraverso i quali si diffondono in tutto il corpo - metastatizzano (vedi Metastasi).

Cause del cancro oncogenesi

Non tutto è noto sulle cause del tumore. La predisposizione al cancro di un organo (ad esempio, il seno, lo stomaco) è ereditata, cioè è di natura familiare. Anormalità ormonali ereditarie nel corpo o anomalie strutturali locali in qualsiasi organo (poliposi intestinale, segni di nascita sulla pelle, ecc.). Queste deviazioni e irregolarità possono portare allo sviluppo di un tumore, che è stato notato più di cento anni fa dal patologo tedesco Julius Friedrich Conheim. Tuttavia, per l'insorgenza di un tumore - oncogenesi - alcune deformità del tessuto non sono sufficienti. Sono necessari stimoli mutageni che causano cambiamenti nell'apparato ereditario della cellula e quindi la trasformazione del tumore. Tali incentivi possono essere interni (ad esempio, aumento della produzione di ormoni o altri prodotti metabolici, il loro squilibrio) o esterni - fisici (ad esempio radiazioni ionizzanti o ultraviolette), natura chimica, virale, ecc. Questi fattori sono mutageni e, quindi, un effetto cancerogeno che innesca un meccanismo che produce cellule tumorali in quantità sempre maggiori.

Si ritiene che qualsiasi cellula abbia un programma di crescita tumorale. Questo programma è scritto in geni speciali - oncogeni. In condizioni normali, gli oncogeni sono rigidamente bloccati (repressi), ma sotto l'influenza del blocco di mutageni possono essere rimossi e gli oncogeni sono in grado di funzionare. È anche noto che molti agenti cancerogeni sopprimono il sistema immunitario del corpo, liberando le cellule devianti dal suo controllo duro e costante. Le funzioni di controllo e rigenerazione del sistema immunitario si indeboliscono drammaticamente nella vecchiaia, quando compare un tumore maligno.

Forme di cancro

Il tessuto tumorale è una formazione molto mobile e mutevole. Il suo comportamento dipende da molti fattori, tra cui l'intensità delle reazioni anti-cancro protettive che il corpo è in grado in uno o in un altro caso specifico. Il sistema immunitario umano può distruggere parzialmente o completamente il tumore. Può anche bloccare le cellule tumorali nella fase iniziale e impedire loro di penetrare in profondità nel corpo (tumore non invasivo o "cancro in atto" - "in situ"). Il nome della forma di cancro si riflette: appartenenza a uno o un altro organo (carcinoma polmonare, carcinoma ovarico, ecc.), Tipo di epitelio che funge da fonte di un tumore (carcinoma a cellule squamose, ghiandolare - adenocarcinoma, cellula basale, ecc.), Tasso di crescita L'equivalente istologico del quale è il grado di maturità del tessuto canceroso (il cancro è differenziato e indifferenziato), le proprietà associate al grado di maturità del tumore e l'efficacia delle reazioni immunitarie in esso (il cancro è aggressivo, stabile, regressivo).

Clinica, diagnosi, prevenzione e cura del cancro

I sintomi del cancro appaiono relativamente tardi, quando il tumore raggiunge dimensioni significative e interrompe la funzione dell'organo in cui cresce. Se l'organo è cavo, la sua permeabilità può essere disturbata, può verificarsi una scarica patologica (infiammatoria o di altro tipo), può verificarsi sanguinamento. Il paziente si sente debole, perde peso, la sua temperatura corporea aumenta, sperimenta dolore, aumenta la velocità di eritrosedimentazione.

Il principio più importante della diagnosi del cancro è la sua tempestività, l'individuazione di un tumore in uno stadio precoce (preclinico), quando la guarigione avviene nell'80-95% dei pazienti. Per questo, tutti i metodi noti alla medicina moderna sono usati: clinico, biochimico, immunologico, radiologico, ecografico, endoscopico, citologico, istologico, con campionamento bioptico. L'efficacia del loro uso cumulativo è molto alta.

La prevenzione del cancro è, in primo luogo, identificandola nella fase iniziale di un'indagine di massa di quella parte della popolazione che è considerata ad alto rischio. Per fare questo, utilizzare una fluorografia dei polmoni, mammografia, strisci dalla cervice, ecc. Un altro compito di prevenzione è creare condizioni di vita ottimali per le persone che minimizzano l'inquinamento dell'ambiente, riducendo la probabilità di contatto con fattori cancerogeni, miglioramento generale della salute della popolazione. Tali eventi possono ridurre significativamente l'incidenza di tumori maligni.

Il trattamento del cancro è chirurgico, così come con l'uso di ormoni, radioterapia e agenti chemioterapici. Per aumentare le difese dell'organismo ricorrere agli effetti sul sistema immunitario. Diversi metodi di trattamento sono spesso usati in combinazione l'uno con l'altro - a seconda dello stadio della malattia, della posizione del tumore, del suo tessuto e di altri fattori. Ci sono molte buone cliniche per trattare questa malattia. In Russia [it] un buon centro oncologico a Ekaterinburg, forse un trattamento in cliniche in Germania, e altri.

Prevalenza del cancro (epidemiologia)

Il cancro è una malattia degli anziani. Nei paesi industrializzati dell'Occidente, è al secondo posto dopo le malattie cardiovascolari nella lista delle cause di morte [ru] e, nonostante gli sforzi dei professionisti della medicina, non è stato inferiore a lui per molti decenni di fila. C'è anche un aumento dell'incidenza del cancro in questi paesi (dal 1960 al 1980 - una volta e mezza), che si ritiene sia associato all'invecchiamento della popolazione e al deterioramento delle condizioni ambientali nelle grandi città. Sei milioni di morti (nel 1996 - 6,3 milioni) - questo è il tributo annuale all'umanità di un tumore maligno.

In alcuni casi, il cancro si allontana. Pertanto, l'implementazione di un programma sociale per combattere il cancro allo stomaco in Giappone in un periodo relativamente breve ha portato a una diminuzione dell'incidenza di quasi due volte. Una significativa diminuzione dell'incidenza del cancro gastrico è stata notata anche negli Stati Uniti d'America e nei paesi europei. È collegato, tuttavia, con fattori non medici. Il "colpevole" di una vittoria parziale sul tumore si rivelò essere un frigorifero domestico, che cambiò radicalmente i metodi tradizionali di conservazione degli alimenti con il decapaggio e il fumo.

Diverse forme di cancro sono comuni in diverse nazioni e in diverse zone geografiche. Giappone e Russia sono "malati" di cancro allo stomaco. Negli Stati Uniti, i paesi sviluppati dell'Europa, e anche nelle grandi città della Russia, prevalgono il cancro ai polmoni e il cancro al seno (a Mosca nel 1996, 225mila persone morirono di tutte le forme di cancro). Ciò è il risultato dell'inquinamento ambientale causato dai rifiuti industriali, dai gas di scarico delle automobili, dal fumo di tabacco e dal rifiuto non sempre giustificato dell'allattamento al seno dei neonati. In Africa, un disastro nazionale è il cancro del fegato (cibo a basso contenuto di proteine), in Mongolia e Kazakistan - cancro dell'esofago (cibi caldi e grassi bruciati), in India e Asia centrale - cancro orale (l'abitudine di masticare betel). La dipendenza degli americani da prodotti facilmente digeribili senza fibre (a "fast food") ha portato alla crescita del cancro del colon e del retto nel paese.

Il trasferimento delle persone è accompagnato da una diminuzione graduale (dopo una generazione) dell'incidenza del cancro "nativo" e dall'acquisizione di una predisposizione al cancro prevalente nel nuovo paese di residenza. La prevalenza di varie forme di cancro viene studiata analizzando le condizioni di vita, le abitudini e le abitudini alimentari della popolazione, la composizione minerale del suolo e dell'acqua, la totalità delle condizioni ambientali; sono inoltre elaborate mappe speciali che riflettono il numero di malattie di varie forme di cancro in località specifiche di una determinata regione.

La scienza del cancro è chiamata oncologia (da onkos greco - tumore e loghi - parola, insegnamento) - scienza biomedica che studia gli aspetti teorici, sperimentali e clinici dell'oncogenesi nell'uomo, negli animali, nelle piante e sviluppa metodi per il riconoscimento, il trattamento e la prevenzione dei tumori.

L'oncologia si è formata nel XX secolo sulla base dei risultati della medicina sperimentale. Nell'ambito sperimentale (a partire dalle opere dello scienziato russo Mstislav Aleksandrovich Novinsky, 1876) e oncologia teorica, sono state formate tre aree principali: virale (scienziato francese Amadeus Borrel, 1903, patologo e oncologo americano - Francis Rows, 1911), chimico (scienziati giapponesi K. Yamagiva e K. Ichikawa, 1915) e radiazioni (scienziato e radiologo francese Antoine Lacassagne, 1932 e altri), a seconda dell'agente inducente. Nell'URSS [ru] lo scienziato, microbiologo e immunologo Lev Zilber ha creato la teoria genetica del virus dei tumori. Il rapido sviluppo dell'oncologia clinica è associato ai risultati di chirurgia, radiologia, chemioterapia e immunologia. (Enciclopedia Cirillo e Metodio)

Cos'è la malattia del cancro?

Il cancro è una malattia comune e severamente trattabile. Channel Piter.TV ha deciso di scoprire cos'è il cancro, quali sono i primi segni e sintomi dei tumori maligni, quali sono i modi per diagnosticare loro e quale può essere il trattamento. Tutti i dettagli nel nostro materiale.

Il cancro non è una frase. La cosa principale - il desiderio di combattere. Quando fai una diagnosi non devi arrenderti, devi andare avanti e cercare il trattamento necessario. Inoltre, non immergersi nel mondo del placebo e automedicare. La credenza nel miracolo per curare il cancro è certamente importante e aiuta in questa ineguale lotta per la vita, ma non dovresti mettere in ombra la medicina tradizionale. Un trattamento adeguato può essere prescritto solo da un medico qualificato.

Come è noto, gli oncologi sono contro tutti i tipi di integratori alimentari, erbe, tinture, funghi e altri trattamenti alternativi: i luminari della medicina credono nel potere della scienza. Inoltre, alcune medicine tradizionali possono aggravare lo stato di salute. Ad esempio, il succo di pompelmo appena spremuto può bloccare alcuni enzimi contenuti in farmaci anti-cancro. C'è stato persino un caso nella storia della medicina quando un medico consigliava ai pazienti di curare l'oncologia con la normale soda, perché era sicuro: il cancro è una malattia fungina. Dopo la morte di diversi pazienti, la sua licenza, ovviamente, fu privata. Ma questi casi di trattamento con metodi non tradizionali sono ancora osservati in quantità enormi. Non perdere la testa e contatta solo professionisti qualificati. E ora vediamo cos'è il cancro?

Cancro - che cos'è?

Perché il cancro può portare alla morte?


Il fatto è che le cellule mutate sbagliate, diffondendosi attraverso il corpo, "si depositano" in vari organi, comprimendo e danneggiando i tessuti circostanti. Questo porta alla disfunzione degli organi infetti. Molto spesso, il paziente muore a causa della cessazione del lavoro degli organi vitali.