loader
Raccomandato

Principale

Fibroma

Sintomi e segni dell'esposizione alle radiazioni alle radiazioni umane

L'avvelenamento acuto o cronico da radiazione, causato dall'azione della radiazione elettromagnetica ionizzante, è stato chiamato radiazione radioattiva. Sotto la sua influenza nei radicali liberi del corpo umano, si formano radionuclidi che cambiano i processi biologici e metabolici. Come risultato dell'esposizione alle radiazioni, l'integrità delle proteine ​​e delle strutture di acido nucleico viene distrutta, la sequenza del DNA cambia, le mutazioni, le neoplasie maligne compaiono e il numero annuale di malattie oncologiche aumenta del 9%.

Fonti di radiazioni

La diffusione della radiazione non è limitata alle moderne centrali nucleari, alle centrali nucleari e alle linee elettriche. Le radiazioni sono in tutte le risorse naturali, senza eccezioni. Anche il corpo umano contiene già elementi radioattivi di potassio e rubidio. Dove altro si trova la radiazione naturale:

  1. radiazioni cosmiche secondarie. Sotto forma di raggi entra nella composizione della radiazione di fondo nell'atmosfera, raggiunge la superficie della Terra;
  2. radiazione solare. Flusso direzionale di elettroni, protoni e nuclei nello spazio interplanetario. Apparire dopo forti brillamenti solari;
  3. radon. Gas radioattivo inerte incolore;
  4. isotopi naturali. Uranio, radio, piombo, torio;
  5. esposizione interna I prodotti alimentari contengono più comunemente radionuclidi, come stronzio, cesio, radio, plutonio e trizio.

Le attività delle persone sono costantemente rivolte alla ricerca di fonti di energia potente, materiali durevoli e affidabili, metodi di diagnosi precoce precoce e trattamento efficace intensivo di gravi malattie. Il risultato della ricerca scientifica a lungo termine e l'impatto umano sull'ambiente sono diventati radiazioni artificiali:

  1. energia nucleare;
  2. medicina;
  3. test nucleari;
  4. materiali da costruzione;
  5. radiazioni di elettrodomestici.

L'uso diffuso di sostanze radioattive e reazioni chimiche ha portato a un nuovo problema di esposizione alle radiazioni, che annualmente provoca cancro, leucemia, mutazioni ereditarie e genetiche, ridotta aspettativa di vita e una fonte di disastri ambientali.

Dosi di esposizione a radiazioni pericolose

Per prevenire il verificarsi delle conseguenze delle radiazioni, è necessario monitorare costantemente lo sfondo della radiazione e il suo livello nella produzione, nei locali residenziali, nella composizione di cibo e acqua. Al fine di valutare il grado di possibile danno agli organismi viventi, gli effetti dell'esposizione alle radiazioni sulle persone, vengono utilizzati i seguenti valori:

  • dose di esposizione. Esposizione a raggi ionizzanti e raggi X con aria. Ha la designazione di cellule / kg (ciondolo diviso per chilogrammo);
  • dose assorbita Il grado di esposizione alle radiazioni sulle proprietà fisico-chimiche di una sostanza. Il valore è espresso in unità di misura: grigio (Gy). Allo stesso tempo 1 C / kg = 3876 R;
  • dose biologica equivalente. L'effetto penetrante sugli organismi viventi è calcolato in sievert (Sv). 1 Sv = 100 rem = 100 R, 1bar = 0,01 Sv;
  • dose efficace. Il livello di danno da radiazione, tenendo conto della sensibilità radio, è determinato utilizzando un Sievert (Sv) o rem (rem);
  • dose di gruppo. Collettivo, unità totale in Sv, rem.

Usando questi indicatori condizionali, si può facilmente determinare il livello e il grado di pericolo per la salute e la vita umana, selezionare il trattamento appropriato dell'esposizione alle radiazioni e ripristinare la funzione dell'organismo colpito dalle radiazioni.

Segni di esposizione alle radiazioni

La capacità dannosa delle radiazioni ionizzanti invisibili è associata all'esposizione umana alle particelle alfa, beta e gamma, ai raggi X e ai protoni. In relazione allo stadio intermedio latente dell'esposizione alle radiazioni, non è sempre possibile determinare in tempo il momento dell'insorgere della malattia da radiazioni. I sintomi di avvelenamento radioattivo compaiono gradualmente:

  1. lesioni da radiazioni. L'effetto della radiazione è a breve termine, la dose di radiazione non supera 1 Gy;
  2. tipica forma del midollo osseo. Tasso di esposizione - 1-6 Gy. La morte per radiazioni si verifica nel 50% delle persone. Nei primi minuti c'è un malessere, abbassando la pressione sanguigna, vomitando. Sostituito da miglioramenti visibili dopo 3 giorni. Dura fino a 1 mese Dopo 3-4 settimane, la condizione peggiora drammaticamente;
  3. fase gastrointestinale. Il grado di esposizione raggiunge 10-20 Gy. Complicazioni in forma di sepsi, enterite;
  4. fase vascolare. Disturbi circolatori, alterazioni della velocità del flusso sanguigno e della struttura vascolare. Salti di pressione sanguigna. La dose di radiazione ricevuta - 20-80 Gy;
  5. forma cerebrale. Avvelenamento da radiazioni con una dose di oltre 80 Gy provoca gonfiore del cervello e morte. Il paziente muore da 1 a 3 giorni dal momento dell'infezione.

Le forme più comuni di avvelenamento radioattivo sono il midollo osseo e il grado di danno gastrointestinale, le cui conseguenze sono gravi cambiamenti nel corpo. Ci sono anche sintomi caratteristici dopo l'esposizione alle radiazioni:

  • temperatura corporea da 37 ° C a 38 ° C, in forma grave, le cifre sono più alte;
  • ipotensione. La fonte di bassa pressione sanguigna è una violazione del tono vascolare e della funzione cardiaca;
  • dermatite da radiazioni o iperemia. Lesioni della pelle Sono espressi dal rossore e dall'eruzione allergica;
  • diarrea. Frequenti sgabelli sciolti o acquosi;
  • calvizie. La perdita di capelli è una caratteristica della esposizione alle radiazioni;
  • anemia. La mancanza di emoglobina nel sangue è associata ad una diminuzione dei globuli rossi, fame di cellule di ossigeno;
  • epatite o cirrosi epatica. Distruzione della struttura della ghiandola e cambiamenti nelle funzioni del sistema biliare;
  • stomatiti. La reazione del sistema immunitario alla comparsa di corpi estranei nel corpo sotto forma di lesioni della mucosa orale;
  • cataratta. Perdita di vista parziale o completa, associata all'ingombro della lente;
  • leucemia. Malattia maligna del sistema ematopoietico, tumore del sangue;
  • agranulocitosi. Diminuzione del conteggio dei leucociti.

L'esaurimento del corpo colpisce il sistema nervoso centrale. In la maggior parte pazienti dopo danno di radiazione, l'astenia o una sindrome di stanchezza patologica sono annotati. Accompagnato da disturbi del sonno, confusione, instabilità emotiva e nevrosi.

Malattia da radiazioni croniche: gradi e sintomi

Il decorso della malattia è lungo Complica la diagnosi e la natura lieve delle patologie lentamente emergenti. In alcuni casi, lo sviluppo di cambiamenti e disturbi nel corpo si manifesta da 1 anno a 3 anni. Le lesioni da radiazioni croniche non possono essere caratterizzate da un unico segno. I sintomi dell'esposizione intensiva alle radiazioni formano una serie di complicazioni a seconda del grado di esposizione:

  • facile. Il lavoro della cistifellea e delle vie biliari è compromesso, il ciclo mestruale è disturbato nelle donne e gli uomini soffrono di impotenza. Si osservano cambiamenti emotivi e disturbi. I sintomi di accompagnamento sono la mancanza di appetito, la gastrite. Adatto al trattamento con tempestivo rinvio agli specialisti;
  • media. Le persone esposte a avvelenamento da radiazioni soffrono di malattie vegetative-vascolari, che sono caratterizzate da persistente bassa pressione sanguigna e sanguinamento periodico dal naso e dalle gengive e sono soggette a sindrome astenica. Il grado medio è accompagnato da tachicardia, dermatite, perdita di capelli e unghie fragili. Il numero di piastrine e di leucociti diminuisce, iniziano i problemi di coagulazione del sangue, il midollo osseo è danneggiato;
  • pesante. I cambiamenti progressivi nel corpo umano, come intossicazione, infezione, sepsi, perdita di denti e capelli, necrosi e emorragie multiple provocano un esito fatale.

Il lungo processo di irradiazione in una dose giornaliera fino a 0,5 Gy, un indicatore quantitativo totale di oltre 1 Gy, e provoca danni cronici da radiazioni. Porta alla morte da avvelenamento radioattivo grave dei sistemi nervoso, cardiovascolare ed endocrino, distrofia e disfunzione d'organo.

Esposizione umana

Per proteggere te stesso e i tuoi cari da gravi complicazioni e dagli effetti negativi dell'esposizione alle radiazioni, è necessario evitare la penetrazione di un'elevata quantità di radiazioni ionizzanti. A tal fine, è meglio ricordare dove la radiazione è più comune nella vita di tutti i giorni e quanto è grande il suo impatto sul corpo in un anno in mSv:

  1. aria - 2;
  2. cibo consumato - 0,02;
  3. acqua - 0,1;
  4. fonti naturali (raggi cosmici e solari, isotopi naturali) - 0,27 - 0,39;
  5. radon di gas inerte - 2;
  6. locali residenziali - 0.3;
  7. guardare la TV - 0, 005;
  8. beni di consumo - 0,1;
  9. Raggi X - 0,39;
  10. tomografia computerizzata - dall'1 all'11;
  11. fluorografia - 0,03 - 0,25;
  12. volo aereo - 0,2;
  13. fumare - 13.

Una dose di radiazione sicura accettabile che non causerà avvelenamento radioattivo è un indicatore di 0,03 mSv in un anno. Se una singola dose di radiazioni ionizzanti supera il valore di 0,2 mSv, il livello di radiazione diventa pericoloso per una persona e può causare cancro, mutazioni genetiche delle generazioni successive, interruzione degli organi endocrini, cardiovascolare, sistema nervoso centrale, provocare disturbi allo stomaco e all'intestino.

Radioterapia: cos'è e quali sono le conseguenze.

Radioterapia: che cos'è e quali sono le conseguenze - una domanda che interessa le persone che si trovano ad affrontare problemi di cancro.

La radioterapia in oncologia è diventata uno strumento piuttosto efficace nella lotta per la vita umana ed è ampiamente utilizzata in tutto il mondo. I centri medici che forniscono tali servizi sono molto apprezzati dagli specialisti. La radioterapia viene effettuata a Mosca e in altre città della Russia. Spesso questa tecnologia consente di eliminare completamente un tumore maligno e, in forme gravi della malattia, prolungare la vita del paziente.

Qual è l'essenza della tecnologia

La radioterapia (o radioterapia) è l'effetto delle radiazioni ionizzanti sul centro del danno tissutale al fine di sopprimere l'attività delle cellule patogene. Tale esposizione può essere effettuata usando la radiazione a raggi X e neutronica, la radiazione gamma o la radiazione beta. Un fascio direzionale di particelle elementari è fornito da speciali acceleratori di tipo medico.

Durante la radioterapia, non vi è una disintegrazione diretta della struttura cellulare, ma viene fornito il cambiamento del DNA, bloccando la divisione cellulare. L'impatto è mirato a rompere i legami molecolari a causa della ionizzazione e della radiolisi dell'acqua. Le cellule maligne si distinguono per la loro capacità di dividersi rapidamente e sono estremamente attive. Come risultato, queste cellule, come le più attive, sono esposte alle radiazioni ionizzanti e le normali strutture cellulari non cambiano.

La radioterapia (o radioterapia) è l'effetto delle radiazioni ionizzanti sul centro del danno tissutale al fine di sopprimere l'attività delle cellule patogene

L'aumento dell'esposizione è ottenuto da una diversa direzione della radiazione, che consente di creare le dosi massime nella lesione. Tale trattamento trova la più grande distribuzione nel campo dell'oncologia, dove può agire come un metodo indipendente o integrare metodi chirurgici e chemioterapici. Ad esempio, la radioterapia per il sangue in vari tipi di lesioni, la radioterapia per il cancro al seno o la radioterapia per la testa mostrano risultati molto buoni nella fase iniziale della patologia e distruggono efficacemente i detriti cellulari dopo l'intervento chirurgico nelle fasi successive. Un'area particolarmente importante della radioterapia è la prevenzione delle metastasi del cancro.

Spesso questo tipo di trattamento viene anche usato per combattere altri tipi di patologie che non sono correlate all'oncologia. Quindi la radioterapia mostra un'elevata efficienza nella rimozione delle escrescenze ossee sulle gambe. La radioterapia è ampiamente utilizzata. In particolare, tali radiazioni aiutano nel trattamento della sudorazione ipertrofica.

Caratteristiche del trattamento

La principale fonte di flusso diretto di particelle per compiti medici è un acceleratore lineare: la radioterapia viene eseguita con l'attrezzatura appropriata. La tecnologia di trattamento prevede una posizione fissa del paziente in posizione supina e un movimento regolare della sorgente del fascio lungo la lesione marcata. Questa tecnica consente di dirigere il flusso di particelle elementari a diversi angoli e con una dose di radiazioni diversa, mentre tutti i movimenti della sorgente sono controllati da un computer secondo un determinato programma.

La principale fonte di flusso di particelle direzionali per compiti medici è un acceleratore lineare.

La modalità di irradiazione, lo schema della terapia e la durata del decorso dipendono dal tipo, dall'ubicazione e dallo stadio della neoplasia maligna. Di norma, il trattamento del corso dura 2-4 settimane con la procedura 3-5 giorni a settimana. La durata della sessione è di 12-25 minuti. In alcuni casi, viene prescritta una singola esposizione per alleviare il dolore o altre manifestazioni di cancro avanzato.

Secondo il metodo di fornitura del fascio ai tessuti interessati, gli effetti superficiali (a distanza) e interstiziali (a contatto) differiscono. L'irradiazione remota consiste nel posizionare le sorgenti del raggio sulla superficie del corpo. Il flusso di particelle in questo caso è costretto a passare uno strato di cellule sane e solo successivamente a concentrarsi sui tumori maligni. Con questo in mente, quando si utilizza questo metodo, ci sono vari effetti collaterali, ma nonostante questo, è il più comune.

Il metodo di contatto si basa sull'introduzione della fonte nel corpo, cioè nella zona della lesione. In questa forma di realizzazione, i dispositivi sono usati sotto forma di aghi, fili, capsule. Possono essere somministrati solo per la durata della procedura o essere impiantati per un lungo periodo. Con il metodo d'azione del contatto, viene fornito un raggio diretto strettamente sul tumore, che riduce l'effetto sulle cellule sane. Tuttavia, supera il metodo di superficie nel grado di trauma e richiede anche attrezzature speciali.

Secondo il metodo di fornire il raggio ai tessuti interessati, gli effetti di superficie (a distanza) e interstiziali (contatto) sono diversi.

Quali tipi di raggi possono essere utilizzati

A seconda del compito della radioterapia, possono essere usati vari tipi di radiazioni ionizzanti:

1. Radiazione alfa. Oltre al flusso di particelle alfa prodotte in un acceleratore lineare, vengono utilizzate varie tecniche, basate sull'introduzione di isotopi, che possono essere facilmente e rapidamente rimossi dal corpo. I prodotti più utilizzati sono il radon e il thoron, con un breve periodo di vita. Tra le varie tecniche ci sono le seguenti: bagni di radon, uso di acqua con isotopi di radon, microclima, inalazione di aerosol con saturazione di isotopi, uso di medicazioni impregnanti radioattive. Trova l'uso di unguenti e soluzioni a base di torio. Questi trattamenti sono utilizzati nel trattamento delle patologie cardiovascolari, neurogeniche ed endocrine. Controindicato nella tubercolosi e nelle donne in gravidanza.

2. Radiazione beta. Per ottenere un flusso diretto di particelle beta, vengono utilizzati isotopi appropriati, ad esempio isotopi di ittrio, fosforo, tallio. Le fonti di radiazione beta sono efficaci a un metodo d'influenza di contatto (l'opzione interstiziale o intracavitaria), e anche all'atto di imposizione di domande radioattive. Quindi gli applicatori possono essere utilizzati per l'angioma capillare e un numero di malattie dell'occhio. Le soluzioni colloidali basate su isotopi radioattivi di argento, oro e ittrio, nonché barre con una lunghezza fino a 5 mm da questi isotopi, sono utilizzate per l'esposizione dei contatti a tumori maligni. Tale metodo è più ampiamente usato nel trattamento dell'oncologia nella cavità addominale e nella pleura.

3. Radiazione gamma. Questo tipo di radioterapia può essere basato sia sul metodo di contatto che sul metodo remoto. Inoltre, viene utilizzata l'opzione di radiazioni intense: il cosiddetto coltello gamma. La fonte delle particelle gamma diventa isotopo di cobalto.

Le radiazioni gamma possono essere basate sia sul metodo di contatto che sul metodo remoto.

4. Raggi X. Per l'attuazione di effetti terapeutici sono fonti di raggi X con una capacità da 12 a 220 keV. Di conseguenza, con un aumento della potenza del radiatore, aumenta la profondità di penetrazione dei raggi nei tessuti. Le sorgenti di raggi X con un'energia di 12-55 keV sono finalizzate a lavorare a breve distanza (fino a 8 cm) e il trattamento copre la pelle superficiale e gli strati mucosi. La terapia a lunga distanza (distanza fino a 65 cm) viene effettuata con un aumento di potenza fino a 150 -220 keV. L'impatto a distanza della potenza media è inteso, di regola, per patologie che non sono correlate all'oncologia.

5. Radiazione neutronica. Il metodo viene eseguito utilizzando speciali sorgenti di neutroni. Una caratteristica di tale radiazione è la capacità di combinarsi con i nuclei atomici e la successiva emissione di quanti, che hanno un effetto biologico. La terapia con neutroni può anche essere utilizzata sotto forma di effetti a distanza e di contatto. Questa tecnologia è considerata la più promettente nel trattamento di tumori estesi della testa, del collo, delle ghiandole salivari, del sarcoma, dei tumori con metastasi attive.

6. Radiazione protonica. Questa opzione si basa sull'azione remota di protoni con energie fino a 800 MeV (per i quali vengono utilizzati i sincroncasotroni). Il flusso del protone ha una gradazione di dose unica in base alla profondità di penetrazione. Tale terapia consente di trattare focolai di dimensioni molto piccole, che è importante in oncologia oftalmica e neurochirurgia.

7. Tecnologia Pi-meson. Questo metodo è l'ultimo risultato della medicina. Si basa sull'emissione di pioni carichi negativamente prodotti su un'attrezzatura unica. Questo metodo è stato padroneggiato solo in alcuni dei paesi più sviluppati.

La radiazione protonica si basa sull'azione a distanza di protoni con energie fino a 800 MeV

Qual è il rischio di esposizione alle radiazioni?

La radioterapia, in particolare la sua forma remota, porta a una serie di effetti collaterali che, tenendo conto del pericolo della malattia sottostante, sono percepiti come un male inevitabile ma minore. I seguenti effetti caratteristici della radioterapia per il cancro sono evidenziati:

  1. Quando si lavora con la testa e nella zona cervicale: provoca una sensazione di pesantezza alla testa, perdita di capelli, problemi di udito.
  2. Procedure sul viso e nella zona cervicale: secchezza delle fauci, disagio alla gola, sintomi dolorosi durante i movimenti di deglutizione, perdita di appetito, raucedine nella voce.
  3. Un evento sugli organi della regione toracica: tosse secca, mancanza di respiro, dolore muscolare e sintomi dolorosi durante i movimenti di deglutizione.
  4. Trattamento nella zona del seno: gonfiore e dolore alla ghiandola, irritazione della pelle, dolori muscolari, tosse, problemi alla gola.
  5. Procedure sugli organi legati alla cavità addominale: perdita di peso, nausea, vomito, diarrea, dolore nella zona addominale, perdita di appetito.
  6. Trattamento degli organi pelvici: diarrea, disturbi della minzione, secchezza vaginale, perdite vaginali, dolore al retto, perdita di appetito.

Quando si lavora con la testa e nell'area del collo, può verificarsi una sensazione di pesantezza alla testa.

Cosa prendere in considerazione durante il corso del trattamento

Di norma, quando si esegue l'esposizione alle radiazioni nella zona di contatto con l'emettitore, si osservano disturbi della pelle: secchezza, desquamazione, arrossamento, prurito, eruzione cutanea sotto forma di piccole papule. Per eliminare questo fenomeno, si raccomandano agenti esterni, ad esempio l'aerosol di Pantenolo. Molte reazioni del corpo diventano meno pronunciate quando si ottimizza la nutrizione. Si raccomanda di escludere condimenti piccanti, sottaceti, cibi aspri e grossolani dalla dieta. L'accento dovrebbe essere posto sul cibo a base di vapore, cibo bollito, ingredienti tritati o passati.

La dieta dovrebbe essere impostata su frequenti e frazionari (in piccole dosi). È necessario aumentare l'assunzione di liquidi. Per ridurre la comparsa di problemi alla gola, è possibile utilizzare un decotto di camomilla, calendula, menta piperita; seppellire l'olio di olivello spinoso nei seni nasali, utilizzare l'olio vegetale a stomaco vuoto (1-2 cucchiai).

Durante il corso del trattamento è necessario aumentare l'assunzione di liquidi.

Durante il corso della radioterapia, si consiglia di indossare indumenti larghi, che escludano l'impatto meccanico sull'area dell'installazione della fonte di radiazioni e lo sfregamento della pelle. La biancheria intima è meglio scegliere tra tessuti naturali - lino o cotone. Non usare il bagno russo e la sauna e mentre si fa il bagno l'acqua dovrebbe avere una temperatura confortevole. Prestare attenzione anche dall'esposizione prolungata alla luce solare diretta.

Cosa dà la radioterapia

Certamente, la radioterapia non può garantire la cura dell'oncologia. Tuttavia, l'applicazione tempestiva dei suoi metodi consente di ottenere un risultato positivo significativo. Considerando che l'irradiazione porta ad una diminuzione del livello dei leucociti nel sangue, è spesso il caso per le persone se è possibile dopo la radioterapia ottenere focolai di tumori secondari. Tali fenomeni sono estremamente rari. Il vero rischio di oncologia secondaria si verifica 18-22 anni dopo l'esposizione. In generale, la radioterapia può salvare un malato di cancro da un dolore molto grave nelle fasi avanzate; ridurre il rischio di metastasi; distruggere le cellule anormali residue dopo l'intervento chirurgico; davvero superare la malattia nella fase iniziale.

La radioterapia è considerata uno dei modi più importanti per combattere il cancro.

La radioterapia è considerata uno dei modi più importanti per combattere il cancro. Le moderne tecnologie sono ampiamente utilizzate in tutto il mondo e le migliori cliniche del mondo offrono tali servizi.

Cos'è l'irradiazione?

Alfa, beta, gamma o raggi X sono utilizzati per il trattamento terapeutico di qualsiasi organo o tessuto. A cosa serve la radiazione elettromagnetica? Cos'è l'irradiazione? Prendiamo sul serio questo problema.

Radiazioni: perché è necessario

Dopo un esame approfondito del paziente, il medico decide quale metodo trattare. L'irradiazione si riferisce a tali metodi. Cos'è l'irradiazione? Questo è l'effetto delle radiazioni ionizzanti su oggetti biologici. Applicato al trattamento di malattie neoplastiche e non neoplastiche.

Dispositivi speciali che utilizzano una sorgente radioattiva creano radiazioni che agiscono sulle cellule tumorali. Sviluppano un gran numero di mutazioni che li portano a morte. Nelle celle normali, le modifiche non si verificano. La radioterapia può essere un ausilio alla chemioterapia e al trattamento chirurgico. Può alleviare completamente il paziente dai sintomi dolorosi della malattia e consente di ottenere il pieno recupero.

Tipi di esposizione

I tipi di esposizione sono diversi. Un tipo dipende dalle sorgenti di radiazioni ed è suddiviso in esposizione esterna ed interna. L'esposizione esterna deriva dall'esposizione umana a emettitori naturali o artificiali. La radiazione interna dipende dalle sostanze radioattive all'interno del corpo, attraverso il cibo, l'acqua, l'aria inalata.

Un altro tipo di esposizione dipende dalla durata della radiazione sull'oggetto. Questa è un'esposizione acuta - non superiore a poche ore. Prolungato - dura diversi giorni, mesi e anni. E, esposizione cronica - è lunga, ma il tasso di dose è basso.

Esistono anche tipi di radiazioni che dipendono dall'area interessata. Distingua: a grande campo - l'irradiazione di tumori maligni da grandi campi, l'irradiazione locale di aree individuali del corpo e il totale - l'intero corpo. Il metodo di irradiazione non è solo terapia, ma anche prevenzione delle ricadute.

Radiazione in oncologia: conseguenze

✓ Articolo verificato da un medico

Le radiazioni in oncologia o radioterapia vengono utilizzate con l'obiettivo degli effetti nocivi delle radiazioni ionizzanti sulle cellule tumorali. Di conseguenza, i tumori maligni vengono distrutti a livello molecolare. Questo metodo di terapia ha dimostrato efficacia ed è ampiamente distribuito in medicina. Tuttavia, l'uso delle radiazioni in oncologia ha un numero di conseguenze negative che possono manifestarsi sia all'inizio della terapia che molto tempo dopo.

Radiazione in oncologia: conseguenze

Descrizione del metodo

La radioterapia, o radioterapia, viene utilizzata per eliminare le formazioni tumorali di origine maligna e benigna, nonché per il trattamento di malattie non neoplastiche con l'inefficacia di altre terapie. La radiazione è indicata per la maggior parte dei malati di cancro con vari tipi di cancro. Può essere effettuato come metodo di trattamento indipendente e combinato con altri metodi: chirurgia, chemioterapia, terapia ormonale e così via.

L'obiettivo della radioterapia è la penetrazione delle radiazioni ionizzanti nella formazione patologica e la resa di un effetto distruttivo su di essa. L'effetto della terapia è dovuto all'elevata radiosensibilità delle cellule tumorali. Se esposti alle radiazioni, i processi trofici e la funzione riproduttiva a livello molecolare sono disturbati. Questo causa l'effetto principale della radioterapia, dal momento che il principale pericolo delle cellule tumorali risiede nella loro divisione attiva, crescita e diffusione. Dopo un po 'di tempo, i tessuti patologici vengono distrutti senza possibilità di recupero. Le formazioni particolarmente sensibili alle radiazioni includono linfomi, seminomi, leucemia, mieloma.

Aiuto! Durante la radioterapia, l'effetto negativo della radiazione si estende alle cellule sane, ma la loro suscettibilità ad essa è molto inferiore a quella delle cellule tumorali. Allo stesso tempo, la capacità di ripristinare nel tessuto normale è piuttosto alta rispetto ai focolai patologici. Pertanto, i benefici del trattamento prevalgono sulle sue possibili conseguenze.

La radioterapia non causa disturbi organici e funzionali negli organi, ma è il metodo principale nel trattamento del cancro. Elimina rapidamente i sintomi della malattia, aumenta i tassi di sopravvivenza. Nel trattamento palliativo, migliora la qualità della vita dei pazienti gravi attenuando il quadro clinico della malattia.

Indicazioni per la radioterapia

Attenzione! L'età e le dimensioni del tumore influenzano direttamente l'efficacia dell'irradiazione. Più giovane è l'educazione, più facile è il trattamento. Pertanto, in questo caso, l'accesso tempestivo a un medico è di grande importanza.

Classificazione della radioterapia

Con lo sviluppo della tecnologia medica, i metodi migliorati di radioterapia, possono ridurre in modo significativo gli effetti negativi del trattamento e aumentare la sua efficacia. Sulla base della sorgente delle radiazioni di ionizzazione, ci sono i seguenti tipi di radiazioni:

  • alfa, beta, terapia gamma. Questi tipi di radiazioni differiscono nel grado di penetrazione;
  • radioterapia - si basa sui raggi X;
  • terapia neutronica - effettuata con l'aiuto dei neutroni;
  • terapia protonica - basata sull'uso della radiazione protonica;
  • La terapia del mesone Pi è un nuovo metodo di radioterapia, in cui vengono utilizzate particelle nucleari prodotte da apparecchiature specializzate.

Tipi di radioterapia

Sulla base dell'opzione dell'esposizione alle radiazioni nell'uomo, la radioterapia in oncologia può essere:

  • i raggi ionizzati (esterni) focalizzati entrano attraverso la pelle usando un acceleratore lineare di particelle cariche. Di solito, un'area specifica per l'esposizione è determinata da un medico, in alcuni casi viene prescritta l'esposizione totale del corpo;
  • interno (brachiterapia): una sostanza radioattiva è posta all'interno della formazione o in tessuti ravvicinati, neutralizzando le cellule anormali. Questo metodo è efficace in oncologia degli organi riproduttivi femminili, mammarie, ghiandole prostatiche. I suoi vantaggi sono l'impatto esatto sull'educazione dall'interno, mentre gli effetti negativi del trattamento sono praticamente assenti.

Principi della radioterapia

Il metodo è scelto da un oncologo, in base alla posizione del tumore. Sviluppa anche un regime di trattamento individualizzato per massimizzare l'effetto delle radiazioni. In questo caso sono presenti i seguenti tipi di trattamento:

  • in alcune situazioni, la radioterapia sostituisce completamente le procedure chirurgiche;
  • trattamento adiuvante - in questo caso, la radiazione viene applicata dopo l'intervento chirurgico. Questo schema nel cancro al seno non è solo efficace, ma anche preservativo di organi;
  • terapia di induzione (neoadiuvante) - l'uso di radiazioni prima dell'intervento chirurgico. Facilita e aumenta l'efficacia della chirurgia;
  • terapia combinata - radiazioni combinate con chemioterapia. Dopo questo intervento viene eseguito. La combinazione dei tre metodi consente di ottenere la massima efficienza, ridurre la quantità di procedure chirurgiche.

Radioterapia di tumori maligni

È importante! A volte la combinazione di chemioterapia e radioterapia è sufficiente per curare e la chirurgia non è necessaria (cancro del polmone, dell'utero o della cervice uterina).

Al fine di evitare il più possibile conseguenze negative della radioterapia, viene effettuata con precisione, evitando danni ai tessuti sani. A tal fine, nel processo di preparazione per la radioterapia, vengono utilizzati vari metodi per visualizzare l'educazione e lo spazio circostante.

Ciò provoca un effetto diretto delle radiazioni sul fuoco patologico, proteggendo le cellule sane. I seguenti metodi sono usati per questo:

  • Radioterapia con intensità modulata (RTMI): una tecnica moderna che promuove l'uso di dosi di radiazioni superiori rispetto alle radiazioni convenzionali;
  • La radioterapia sotto controllo visivo (PTAC) è efficace se utilizzata su organi mobili e nelle formazioni vicine a organi e tessuti. Quando combinato con RTMI, trasporta il più accuratamente possibile la dose di radiazioni non solo per il focus patologico, ma anche per le sue singole sezioni;
  • radiochirurgia stereotassica - consegna accurata delle dosi di radiazioni attraverso l'imaging tridimensionale. Questo fornisce chiare coordinate della formazione, dopo di che i raggi sono puntati su di esso. Conosciuto come il metodo del coltello gamma.

Tipi di radioterapia

Dose di radiazioni

Gli effetti negativi della radiazione sono direttamente dipendenti dalla dose di radiazioni ionizzanti che entrano nel corpo umano. Pertanto, nella fase di preparazione alla terapia, è importante calcolare accuratamente la dose. Nel determinare il piano di trattamento individuale, vengono valutati diversi fattori:

  • dimensione e tipo di istruzione;
  • posizionamento esatto;
  • le condizioni del paziente, in base ai risultati di ulteriori studi;
  • la presenza di malattie croniche;
  • esposizioni precedenti.

Esami radioterapici

Tenendo conto degli indicatori, i medici specialisti determinano la dose totale di radiazioni per l'intero corso e per ogni sessione, la loro durata e il loro numero, le pause tra loro e così via. La dose calcolata in modo competente contribuisce alla massima efficacia del trattamento con la minima presenza di effetti collaterali indesiderati.

Conseguenze dell'esposizione in oncologia

La tollerabilità della radioterapia varia significativamente tra i pazienti. Alcuni pazienti hanno effetti collaterali solo durante il periodo di trattamento, altri hanno delle conseguenze qualche tempo dopo. Succede che i fenomeni negativi sono completamente assenti.

Reazioni e danni alle radiazioni

Tipicamente, la gravità degli effetti collaterali dipende dalla durata dell'esposizione e dalla sua dose. Interessato anche dalla localizzazione del cancro, dal suo stadio, dalle condizioni del paziente, dalla tolleranza individuale della procedura.

Gli effetti generali della radioterapia sono presentati nella seguente tabella.

Qual è la radiazione in oncologia

Trattamento di oncologia con radioterapia

La storia dello sviluppo della radioterapia risale al primo decennio del XIX secolo. Gli scienziati francesi A. Danlo ed E. Bénier hanno scoperto la capacità delle sostanze radioattive di distruggere cellule giovani e in rapido sviluppo e hanno deciso di usarlo per combattere i neoplasmi maligni. Pertanto, è stato creato un metodo che dimostra un'elevata efficienza fino ad oggi. Radioterapia in oncologia, come un cacciavite in un meccanico: senza di essa, il trattamento del cancro e di altre malattie pericolose associate ai tumori non è possibile. Maggiori informazioni su questo nel seguito dell'articolo.

Tipi di radioterapia e loro caratteristiche

Grazie alla radioterapia negli ultimi cinquant'anni, la medicina è riuscita a combattere il cancro. Gli scienziati hanno sviluppato molti dispositivi specializzati che hanno un effetto distruttivo sulle cellule dei tumori maligni. Un moderno arsenale di dispositivi tecnici per il trattamento delle malattie oncologiche ha più di una dozzina di vari dispositivi e dispositivi. Ognuno di loro ha il proprio ruolo nella lotta contro i tumori. Per quanto riguarda il concetto di radioterapia, copre una serie di metodi di trattamento, tra cui:

Stai attento

La vera causa del cancro sono i parassiti che vivono nelle persone!

Come si è scoperto, sono i numerosi parassiti che vivono nel corpo umano a causare quasi tutte le malattie mortali di una persona, compresa la formazione di tumori cancerosi.

I parassiti possono vivere nei polmoni, nel cuore, nel fegato, nello stomaco, nel cervello e persino nel sangue umano a causa di loro inizia la distruzione attiva dei tessuti corporei e la formazione di cellule estranee.

Immediatamente vogliamo avvisarti che non hai bisogno di correre in farmacia e comprare medicine costose, che secondo i farmacisti corrodono tutti i parassiti. La maggior parte dei farmaci sono estremamente inefficaci, inoltre causano gravi danni al corpo.

Vermi velenosi, prima di tutto ti avveleni!

Come sconfiggere l'infezione e allo stesso tempo non farti del male? Il principale parassitologo oncologico del paese in una recente intervista ha parlato di un metodo domestico efficace per la rimozione dei parassiti. Leggi l'intervista >>>

  1. Alfa terapia. Come suggerisce il nome, questo metodo di trattamento si basa sull'impatto sul corpo umano con radiazioni alfa. A tal fine, vengono utilizzati alcuni tipi di isotopi rapidamente rilasciati e di breve durata. Questo tipo di radioterapia mira a normalizzare il lavoro dei sistemi nervoso e vegetativo, ripristinando le funzioni delle ghiandole endocrine, stabilizzando i processi naturali nel sistema cardiovascolare, ecc.
  2. Beta terapia Effetti biologici sul corpo con particelle beta. Le fonti dell'elemento attivo possono essere vari isotopi radioattivi. Il tipo descritto di radioterapia dimostra un'elevata efficacia nella lotta contro l'angioma capillare e alcune malattie dell'occhio.
  3. Terapia a raggi X. Questo tipo di radioterapia prevede l'uso di irradiazione a raggi X con un indice di energia da 10 a 250 keV. Maggiore è la tensione, maggiore è la profondità di penetrazione dei raggi. La terapia a raggi X di piccola e media potenza è prescritta per le lesioni superficiali della pelle e delle mucose. L'esposizione profonda alle radiazioni viene utilizzata per combattere i focolai patologici situati in profondità.
  4. Terapia gamma Questa tecnica è assegnata a persone che sono state identificate come tumori maligni o benigni. La radiazione elettromagnetica gamma viene emessa a causa della diseccitazione di atomi cellulari che rappresentano una minaccia per la salute umana.
  5. Terapia neutronica La tecnica si basa sulla capacità degli atomi di catturare i neutroni, trasformarli ed emettere // - quanti, che hanno un potente effetto biologico sulle cellule bersaglio. La terapia con neutroni viene prescritta a pazienti con forme di cancro gravemente resistenti.
  6. Terapia protonica Un metodo unico per il trattamento di piccoli tumori oncologici. Il metodo del protone della radioterapia consente di agire su focolai situati in prossimità di organi / strutture criticamente radiosensibili.
  7. Terapia del mesone. Il metodo più moderno di radioterapia in oncologia. Si basa sull'uso di caratteristiche di mesoni pi negativi - particelle nucleari, prodotte con l'ausilio di attrezzature speciali. Queste particelle hanno una distribuzione favorevole della dose. La loro efficacia biologica lascia molto indietro tutte le tecnologie di radioterapia sopra descritte. Attualmente, il trattamento con il pi-mesone è disponibile solo negli Stati Uniti e in Svizzera.

Metodi moderni di conduzione

I metodi di radioterapia sono suddivisi in due categorie: remoto e contatto. Le tecniche remote comprendono metodi in cui la fonte di radiazioni si trova a una certa distanza dal corpo del paziente. Il contatto è chiamato la procedura della radioterapia, condotta con un rifornimento stretto della fonte di radiazioni al tumore. Imparerai di più su ciascuna di queste categorie dalla tabella sottostante.

Indicazioni per l'uso in oncologia

La radioterapia è un metodo di trattamento molto serio e pericoloso, pertanto è prescritto in casi di assoluta rilevanza e non altrimenti. Il trattamento con farmaci radioattivi può essere necessario per le persone con problemi come:

  • tumore al cervello;
  • cancro alla prostata e / o alla prostata;
  • cancro al seno e al torace;
  • cancro ai polmoni;
  • cancro dell'utero e del bacino;
  • cancro della pelle;
  • cancro alla laringe;
  • cancro al labbro;
  • un tumore nell'addome - nel retto, nello stomaco, ecc.

Come è il corso del trattamento?

Dopo aver identificato un tumore del cancro, il paziente viene esaminato per determinare la strategia di trattamento ottimale. Prima di tutto, i medici scelgono un corso di radioterapia. La durata media di un ciclo di trattamento con farmaci radioattivi è di 30-50 giorni. Se stiamo parlando di pianificare una procedura chirurgica per rimuovere un tumore, viene prescritto un breve corso di due settimane di radioterapia per ridurre le dimensioni del tumore. Dopo l'intervento chirurgico, può essere necessario un trattamento con farmaci radioattivi per combattere i frammenti tumorali residui.

Impegnati nell'influenza dei parassiti nel cancro per molti anni. Posso dire con sicurezza che l'oncologia è una conseguenza dell'infezione parassitaria. I parassiti ti divorano letteralmente dall'interno, avvelenando il corpo. Si moltiplicano e defecano all'interno del corpo umano, mentre si nutrono di carne umana.

L'errore principale - trascinandolo fuori! Prima inizi a rimuovere i parassiti, meglio è. Se parliamo di droghe, allora tutto è problematico. Ad oggi, c'è solo un complesso antiparassitario veramente efficace, questa è la Notoxina. Distrugge e spazza via dal corpo di tutti i parassiti conosciuti - dal cervello e dal cuore al fegato e all'intestino. Nessuno dei farmaci esistenti è più in grado di farlo.

Nell'ambito del programma federale, al momento della presentazione di una domanda (inclusa), ogni residente della Federazione Russa e della CSI può ricevere GRATUITAMENTE 1 pacchetto di Notoxin.

Quando un paziente arriva a una sessione di radioterapia, viene chiesto di sedersi su una sedia speciale o sdraiarsi sul tavolo (come mostrato nella foto). Un dispositivo di irradiazione viene fornito alle aree pre-marcate del corpo. Il personale medico istituisce il dispositivo secondo le istruzioni del medico e lascia la stanza. La durata totale della procedura di radioterapia è di 20-30 minuti. Durante questo periodo, il paziente deve stare fermo e cercare di rilassarsi. Se ci sono forti disagi, dovresti informare immediatamente il medico attraverso il microfono.

Come è il recupero

Nel processo di trattamento delle malattie oncologiche tumorali con metodi radiologici, il corpo è esposto all'esposizione diretta a particelle di radionuclidi. Sì, la chemioterapia dà un forte rifiuto ai tumori del cancro, tuttavia anche la salute umana non è gravemente compromessa. I radicali liberi influenzano non solo le cellule tumorali, ma anche i tessuti degli organi interni. Di conseguenza, si sviluppa la malattia da radiazioni. Dopo un ciclo di radioterapia, è necessario un recupero generale per stabilizzare la condizione. Il complesso delle misure di recupero dopo la radioterapia include necessariamente:

  1. Supporto farmaci I medici prendono nota dell'intensità della radiazione a cui il paziente è stato esposto durante la radioterapia e prescrivono antistaminici / antibatterici e complessi vitaminici speciali.
  2. Cibo sano L'irradiazione durante l'oncologia sconvolge molti processi naturali nel corpo umano. Per normalizzarli è necessario ricostituire le scorte di componenti utili. I medici raccomandano di seguire una dieta per almeno 6 mesi dopo aver completato un ciclo di radioterapia. Il cibo dovrebbe essere leggero e naturale. Invece di una padella, utilizzare una doppia caldaia. Da cibi grassi bisogna essere abbandonati. Gli esperti nel campo dell'oncologia osservano che l'alimentazione frazionata dopo la radioterapia dimostra una particolare efficacia.
  3. Esercizi di rafforzamento Lo sforzo fisico leggero è utile per tutti, per non parlare delle persone che si trovano di fronte a oncologia, radiologia e radioterapia. Per migliorare la tua condizione ed evitare complicazioni, esercizio fisico. Mantieni il tuo corpo in buona forma e la riabilitazione si muoverà molto più velocemente.
  4. Fitoterapia. I decotti di erbe popolari saranno una buona aggiunta a tutte le misure di recupero sopra riportate dopo il trattamento in oncologia. Il corpo dovrebbe ricevere una vasta gamma di sostanze nutritive al fine di eliminare i sintomi il più presto possibile.

Possibili effetti collaterali ed effetti

L'effetto delle radiazioni sui tumori tumorali non può passare senza lasciare traccia per il corpo umano. Dopo un ciclo di radioterapia, i pazienti possono manifestare i seguenti effetti collaterali e complicanze:

  • peggioramento delle condizioni generali, accompagnato da febbre, debolezza di vertigini, nausea a breve termine durante la deglutizione;
  • violazione delle funzioni del tratto gastrointestinale;
  • disfunzione del sistema cardiovascolare;
  • disturbi emopoietici;
  • irritazione sulle mucose;
  • perdita di capelli;
  • dolore e gonfiore nel sito di radioterapia.

In alcuni pazienti, l'esposizione alle radiazioni può essere tollerata con complicazioni minime ed effetti collaterali di natura locale. Dopo il trattamento della pelle, si verifica spesso secchezza dell'epidermide, lieve prurito e desquamazione. La radioterapia intracavitaria può causare disturbi metabolici lievi o moderati. Dopo l'irradiazione dei tumori oncologici localizzati in profondità, i muscoli spesso fanno male.

Controindicazioni all'esposizione alle radiazioni

La radioterapia in oncologia è uno strumento indispensabile per combattere i tumori, ma non tutte le persone possono sottoporsi a tali prove. Controindicazioni al trattamento da radiazioni sono i seguenti fattori / condizioni / malattie:

  • l'anemia;
  • basso numero di globuli bianchi;
  • diminuzione del numero di piastrine;
  • cachessia;
  • dermatite allergica;
  • polmonare / insufficienza cardiaca;
  • infarto miocardico;
  • malattie renali;
  • Malattia del sistema nervoso centrale;
  • diabete scompensato.

Video: cos'è la radioterapia in oncologia

Recensioni dei pazienti

Valentina, 32 anni: non ho capito bene il ruolo della radioterapia in oncologia fino a quando non sono arrivato faccia a faccia. Un'ispezione di routine ha rivelato il linfoma di Hodgkin. La diagnostica successiva indicava la necessità di una radioterapia urgente. Nominato un corso di 6 settimane in combinazione con farmaci e altre procedure. È rimasta per 2 mesi in oncologia, ma ora i medici dicono che il tumore è stato eliminato. Tornando presto al lavoro.

Victor, 37 anni: un figlio è nato con un emangioma sulla spalla. I medici hanno assicurato che non è spaventoso. Un mese dopo, la macchia cominciò a crescere rapidamente e divenne come un tumore. Fu chiamata un'ambulanza, la moglie e il figlio furono portati al dipartimento di oncologia. I medici hanno detto che la radioterapia è necessaria. Non hanno risparmiato i soldi, hanno portato il bambino in una delle migliori cliniche di Mosca. Il trattamento ha avuto successo. Gli effetti dell'esposizione erano minimi, grazie ai medici competenti.

Angela, 48 anni: Quando le mie figlie mi hanno prescritto la radioterapia in oncologia, ero talmente preoccupato che ho quasi avuto un infarto. Ci siamo sottoposti a un corso di 5 settimane di radioterapia ionizzante e un ciclo di procedure con un laser. Successivamente, altri 3 mesi su base ambulatoriale hanno seguito le raccomandazioni sul recupero. Una settimana fa, all'esame di controllo, ci è stato detto che tutto aveva funzionato. Finalmente è finita! Rimane solo una piccola macchia, simile a una bruciatura.

Snezhana, 28 anni: in oncologia mi è stato diagnosticato un cancro uterino. Hanno detto che qualcosa con appendici, quindi è necessario iniziare con urgenza la radioterapia. Non c'era via d'uscita, dovevo essere d'accordo. I medici hanno detto che il nuovo metodo di trattamento è efficace al 95%. Il corso era normale. Ora mi siedo a casa, recuperando. Il benessere lascia molto a desiderare, ma non importa. Il pericolo è passato, e questo è importante!

Irradiazione in Oncologia: conseguenze

La radioterapia è un metodo di trattamento in cui un tumore è influenzato dalle radiazioni. Di regola, a causa di questo effetto, la crescita delle cellule maligne si arresta e la sindrome del dolore diminuisce sensibilmente. La radioterapia in oncologia viene utilizzata come metodo di terapia indipendente, ma più spesso viene eseguita in combinazione con altri metodi, ad esempio con un'operazione. Un ciclo di radioterapia da parte di un oncologo è prescritto per tutti i tipi di tumori maligni, quando il tumore è un sigillo senza cisti e fluidi, così come nel trattamento della leucemia e del linfoma.

Come fanno le radiazioni in oncologia?

La radiazione in oncologia viene effettuata utilizzando raggi gamma o radiazioni ionizzanti, a raggi X in una camera speciale dotata di un acceleratore lineare di particelle. Il principio di funzionamento di un dispositivo medico è quello di modificare le capacità riproduttive delle cellule tumorali che smettono di dividersi e crescere usando la radioterapia esterna. L'obiettivo finale delle procedure eseguite è quello di aiutare il corpo attraverso modi naturali per liberarsi di strutture straniere.

Un metodo più progressivo è la radiazione in oncologia con l'aiuto di una fonte di radiazioni radioattive introdotte nel tumore mediante aghi chirurgici, cateteri o conduttori speciali.

Conseguenze dell'esposizione in oncologia

Il principale problema che si pone durante la radioterapia è che non solo il tumore, ma anche i vicini tessuti sani sono esposti alle radiazioni. Le conseguenze dopo la procedura si verificano, dopo un po 'di tempo, e il grado della loro gravità dipende dalla dimensione e dal tipo di neoplasia e dalla posizione della lussazione del tumore. Per ragioni di equità, va notato che, in ogni caso, le radiazioni hanno un impatto significativo sulle condizioni generali del paziente:

  • perdita di appetito;
  • la nausea e il vomito sono annotati;
  • i capelli cadono sulla testa e la vegetazione sul corpo, comprese le ciglia e le sopracciglia;
  • irritabilità, affaticamento, insonnia (o sonnolenza);
  • cambiare immagine di sangue.

Ma in alcuni casi, ci sono varie complicazioni, fino al più serio. I più comuni sono:

  • danno cutaneo nella zona di irradiazione sotto forma di iperemia, irritazione, desquamazione, prurito, eruzione cutanea, vesciche o vesciche;
  • violazione dell'integrità delle membrane mucose nella bocca, nell'esofago, ecc.;
  • gonfiore cutaneo, ulcere da radiazione;
  • febbre, mancanza di respiro. tosse;
  • difficoltà a urinare e defecare se gli organi pelvici sono irradiati;
  • infiammazione del periostio, necrosi ossea;
  • formazione di fistola, atrofia degli organi interni.

In tutti i casi complicati, è richiesto un monitoraggio costante da parte di uno specialista che prescrive un trattamento medico appropriato.

Come eliminare gli effetti delle radiazioni?

Per un paziente dopo oncologia, è particolarmente importante seguire tutte le raccomandazioni del medico. Il periodo più cruciale sono i primi due anni dopo il ciclo delle procedure di irradiazione. In questo momento, viene effettuata la terapia di sostegno e di riparazione.

Un posto importante nel processo di guarigione sono:

  • buona nutrizione;
  • ragionevole alternanza di attività e riposo nel tempo;
  • seguendo le regole di uno stile di vita sano.

Se possibile, il trattamento sanatorio-resort viene effettuato in un'area con condizioni climatiche simili a quelle in cui una persona vive in modo permanente.

Vale la pena notare che negli ultimi anni il numero di pazienti che rientrano dopo una diagnosi di cancro e trattamento per una vita normale è aumentato in modo significativo.

Radioterapia in oncologia. Effetti della radioterapia

La radioterapia in oncologia è un metodo per il trattamento di malattie neoplastiche con radiazioni ionizzanti. Le conseguenze del suo molto meno dei benefici che porta nella lotta contro il tumore. Questo tipo di terapia viene utilizzato nel trattamento di metà dei pazienti oncologici.

La radioterapia (radioterapia) è un metodo di trattamento che utilizza un flusso di radiazioni ionizzate. Questi possono essere raggi gamma, raggi beta o raggi X. Questi tipi di raggi sono in grado di agire attivamente sulle cellule tumorali, portando alla distruzione della loro struttura, mutazione e, infine, morte. Sebbene gli effetti delle radiazioni ionizzate siano dannosi per le cellule sane del corpo, la loro suscettibilità alle radiazioni è inferiore, il che consente loro di sopravvivere nonostante l'irradiazione. In oncologia, la radioterapia influenza negativamente l'espansione dei processi tumorali e rallenta la crescita dei tumori maligni. L'oncologia dopo la radioterapia diventa meno problematica, poiché in molti casi si verifica un miglioramento delle condizioni del paziente.

Insieme alla chirurgia e alla chemioterapia, la radioterapia consente il recupero completo dei pazienti. Sebbene la radioterapia sia talvolta utilizzata come unico metodo terapeutico, è più spesso utilizzata in combinazione con altri metodi di lotta al cancro. La radioterapia in oncologia (il feedback del paziente è generalmente positivo) è diventata un'area medica separata in questi giorni.

Tipi di radioterapia

La terapia a distanza è un tipo di trattamento in cui la fonte di radiazioni si trova all'esterno del corpo del paziente, a una certa distanza. La tomografia computerizzata può precedere la terapia a distanza, che consente di pianificare e simulare un'operazione in una forma tridimensionale, che consente di influenzare più accuratamente i raggi sui tessuti interessati dal tumore.

La brachiterapia è un metodo di radioterapia in cui la fonte di radiazioni si trova nelle immediate vicinanze del tumore o nei suoi tessuti. Tra i vantaggi di questa tecnica vi sono la riduzione degli effetti negativi delle radiazioni sui tessuti sani. Inoltre, con un effetto puntuale, è possibile aumentare la dose di radiazioni.

Al fine di ottenere i migliori risultati, in preparazione alla radioterapia, la dose necessaria di esposizione alle radiazioni viene calcolata e pianificata.

Effetti collaterali

La radioterapia in oncologia, le cui conseguenze si sentono a lungo per se stessa, è tuttavia in grado di salvare vite umane.

La reazione di ciascuna persona alla radioterapia è individuale. Pertanto, tutti gli effetti collaterali che possono verificarsi sono molto difficili da prevedere. Elenchiamo i sintomi più comuni:

  • Diminuzione dell'appetito La maggior parte dei pazienti lamenta uno scarso appetito. Nello stesso momento è necessario prendere il cibo in piccole quantità, ma spesso. Il problema della nutrizione in caso di mancanza di appetito può essere discusso con il medico. Il corpo sottoposto alla radioterapia ha bisogno di energia e sostanze nutritive.
  • Nausea. Una delle principali cause di diminuzione dell'appetito è la nausea. Molto spesso, questo sintomo può essere trovato in pazienti che ricevono radioterapia nella zona della cavità addominale. Potrebbe anche verificarsi vomito. Il medico dovrebbe essere immediatamente informato sulla situazione. Forse il paziente avrà bisogno di una prescrizione antiemetica.
  • La diarrea. La diarrea si verifica spesso a seguito del trattamento con radioterapia. In caso di diarrea, è necessario utilizzare il più fluido possibile per prevenire la disidratazione. Questo sintomo deve essere segnalato anche al medico.
  • Debolezza. Nel corso di un corso di radioterapia, i pazienti riducono significativamente la loro attività, provando apatia e problemi di salute. Praticamente tutti i pazienti che hanno subito un ciclo di radioterapia si trovano di fronte a questa situazione. È particolarmente difficile per i pazienti andare all'ospedale, che periodicamente deve essere fatto. Per questo periodo di tempo, non dovresti pianificare cose che tolgono forza fisica e morale, dovresti lasciare il tempo massimo per riposare.
  • Problemi di pelle 1-2 settimane dopo l'inizio della radioterapia, la pelle, che si trova nella zona di esposizione alle radiazioni, inizia ad arrossarsi e staccarsi. A volte i pazienti si lamentano di prurito e dolore. In questo caso, si dovrebbe usare l'unguento (come raccomandato dal radiologo), l'aerosol di Pantenolo, la crema e lozioni per la cura della pelle dei bambini, per abbandonare i cosmetici. Lo sfregamento della pelle irritata è severamente proibito. L'area del corpo in cui si è verificata l'irritazione della pelle deve essere lavata solo con acqua fredda, rifiutando temporaneamente di fare il bagno. È necessario liberare la pelle dall'influenza della luce solare diretta e indossare indumenti utilizzando tessuti naturali. Queste azioni aiuteranno ad alleviare l'irritazione della pelle e ridurre il dolore.

Effetti collaterali ridotti

Dopo aver completato un ciclo di radioterapia, il medico fornirà raccomandazioni su come comportarsi a casa, tenendo conto delle peculiarità del tuo caso, al fine di ridurre al minimo gli effetti collaterali.

Chiunque sappia cosa sia la radioterapia in oncologia è ben consapevole delle conseguenze di questo trattamento. Quei pazienti che sono trattati con radioterapia per una malattia tumorale dovrebbero seguire le raccomandazioni del medico, promuovendo un trattamento di successo e cercando di migliorare il loro benessere.

  • Più tempo per riposare e dormire. Il trattamento richiede una grande quantità di energia aggiuntiva e puoi stancarti rapidamente. Lo stato di debolezza generale a volte dura altre 4-6 settimane dopo il completamento del trattamento.
  • Mangia bene, cercando di prevenire la perdita di peso.
  • Non indossare indumenti stretti con colletti o cinture strette in aree esposte alle radiazioni. È meglio preferire i vecchi semi in cui ti senti a tuo agio.
  • Assicurati di informare il tuo medico di tutti i farmaci che prendi in modo che possa tenerne conto durante il trattamento.

radioterapia

L'obiettivo principale della radioterapia è quello di esercitare il massimo effetto sulla formazione del tumore, influenzando minimamente altri tessuti. Per raggiungere questo obiettivo, il medico deve determinare esattamente dove si trova il processo del tumore, in modo che la direzione e la profondità del raggio consentano di raggiungere gli obiettivi. Questa zona è chiamata campo di irradiazione. Quando viene eseguita l'irradiazione remota, viene applicato un segno sulla pelle, che indica l'area di esposizione alle radiazioni. Tutte le aree adiacenti e altre parti del corpo sono protette da schermi di piombo. Una sessione durante la quale l'esposizione viene eseguita dura diversi minuti e il numero di tali sessioni è determinato dalla dose di radiazioni, che a sua volta dipende dalla natura del tumore e dal tipo di cellule tumorali. Durante la sessione, il paziente non avverte disagio. Durante la procedura, il paziente è nella stanza da solo. Il medico controlla il corso della procedura attraverso una finestra speciale o utilizzando una videocamera mentre si trova nella stanza accanto.

In base al tipo di neoplasma, la radioterapia viene utilizzata come metodo di trattamento indipendente o fa parte di una terapia combinata con intervento chirurgico o chemioterapia. La radioterapia viene applicata localmente per irradiare alcune parti del corpo. Spesso, contribuisce a una notevole riduzione delle dimensioni del tumore o porta a una cura completa.

durata

Il tempo per il quale viene calcolato il decorso della radioterapia è determinato dalla specificità della malattia, dalle dosi e dal metodo di irradiazione utilizzato. La terapia gamma dura spesso 6-8 settimane. Durante questo periodo, il paziente riesce a prendere 30-40 procedure. Molto spesso, la radioterapia non richiede il posizionamento del paziente in ospedale ed è ben tollerata. Alcune indicazioni richiedono la radioterapia in ospedale.

La durata del trattamento e le dosi di radiazioni dipendono direttamente dal tipo di malattia e dal grado di abbandono del processo. La durata del trattamento con irradiazione intracavitaria dura molto meno. Può contenere meno procedure e raramente dura più di quattro giorni.

Indicazioni per l'uso

La radioterapia in oncologia è utilizzata nel trattamento di tumori di qualsiasi eziologia.

  • cancro al cervello;
  • cancro al seno;
  • cancro cervicale;
  • cancro alla laringe;
  • cancro ai polmoni;
  • cancro al pancreas;
  • cancro alla prostata;
  • cancro spinale;
  • cancro della pelle;
  • sarcoma dei tessuti molli;
  • cancro allo stomaco.

Le radiazioni sono utilizzate nel trattamento del linfoma e della leucemia.

A volte la radioterapia può essere eseguita come misura preventiva senza evidenza di cancro. Questa procedura serve a prevenire lo sviluppo del cancro.

Dose di radiazioni

La dose di radiazione è la quantità di radiazioni ionizzanti assorbita dai tessuti del corpo. In precedenza, l'unità per misurare la dose di radiazioni fungeva da rad. Ora per questo scopo serve Gray. 1 Grigio equivale a 100 radas.

Diversi tessuti tendono a resistere a diverse dosi di radiazioni. Pertanto, il fegato può sopportare quasi due volte più radiazioni rispetto ai reni. Se la dose totale viene suddivisa in parti e l'organo irradiato viene irradiato giorno dopo giorno, aumenterà il danno alle cellule tumorali e ridurrà il tessuto sano.

Pianificazione del trattamento

Un oncologo moderno sa tutto sulla radioterapia in oncologia.

Ci sono molti tipi di radiazioni e metodi di radiazione nell'arsenale del dottore. Pertanto, il trattamento correttamente pianificato è la chiave per il recupero.

Durante la radioterapia esterna, l'oncologo applica una simulazione per trovare l'area di radiazione. Durante la simulazione, il paziente viene posizionato sul tavolo e il medico determina una o più porte di radiazione. Durante la simulazione è anche possibile eseguire la tomografia computerizzata o un altro metodo diagnostico per determinare la direzione della radiazione.

Le zone di irradiazione sono contrassegnate da speciali marcatori che indicano la direzione della radiazione.

In base al tipo di radioterapia scelta, al paziente vengono offerti corsetti speciali che aiutano a riparare varie parti del corpo, eliminandone il movimento durante la procedura. A volte, vengono utilizzati speciali schermi protettivi per proteggere i tessuti vicini.

In base al risultato della simulazione, gli specialisti della radioterapia decideranno sulla dose di radiazioni richiesta, sul metodo di somministrazione e sul numero di sessioni.

Le raccomandazioni sulla nutrizione aiuteranno ad evitare gli effetti collaterali durante il trattamento o a ridurne la gravità. Questo è particolarmente importante per la radioterapia nel bacino e nell'addome. La radioterapia e la dieta in oncologia hanno una serie di caratteristiche.

Hai bisogno di bere molti liquidi, fino a 12 bicchieri al giorno. Se il liquido è ricco di zuccheri, deve essere diluito con acqua.

Pasto frazionato, 5-6 volte al giorno a piccole dosi. Il cibo dovrebbe essere facilmente digerito: dovrebbero essere esclusi i cibi contenenti fibre grossolane, lattosio e grassi. Una tale dieta è auspicabile per rispettare altre 2 settimane dopo il trattamento. Quindi è possibile introdurre gradualmente prodotti con fibre: riso, banane, succo di mela, purè di patate.

reinserimento

L'uso della radioterapia colpisce sia il tumore che le cellule sane. È particolarmente dannoso per le cellule che si dividono rapidamente (mucose, pelle, midollo osseo). L'irradiazione provoca radicali liberi nel corpo che possono danneggiare il corpo.

Il lavoro è in corso per trovare un modo per rendere la terapia radiante più mirata, in modo che agisca solo sulle cellule tumorali. C'era l'installazione del coltello gamma, che serve a trattare i tumori del collo e della testa. Fornisce un effetto molto accurato sui tumori di piccole dimensioni.

Nonostante questo, quasi tutti coloro che hanno ricevuto radioterapia, in vari gradi, soffrono di malattie da radiazioni. Dolore, gonfiore, nausea, vomito, perdita di capelli, anemia - questi sintomi alla fine causano radioterapia in oncologia. Il trattamento e la riabilitazione dei pazienti dopo le sessioni di irradiazione sono un grosso problema.

Per la riabilitazione, il paziente ha bisogno di riposo, sonno, aria fresca, una buona alimentazione, l'uso di stimolanti del sistema immunitario, prodotti di disintossicazione.

Oltre alla compromissione della salute, che è causata da una grave malattia e dal suo duro trattamento, i pazienti soffrono di depressione. La composizione delle attività di riabilitazione spesso richiede l'inclusione di lezioni con uno psicologo. Tutte queste attività aiuteranno a superare le difficoltà che la radioterapia ha causato in oncologia. Recensioni di pazienti che hanno subito un ciclo di procedure, parlano degli indubbi benefici della tecnica, nonostante gli effetti collaterali.

9 donne famose che si sono innamorate delle donne Mostrare interesse non nel sesso opposto non è inusuale. Difficilmente puoi sorprendere o scuotere qualcuno se lo confessi.

10 affascinanti bambini delle star, che oggi hanno un aspetto molto diverso. Il tempo vola, e un giorno, piccole celebrità diventano personalità adulte che non sono più riconoscibili. Ragazzi e ragazze carini si trasformano in a.

Charlie Gard è morto una settimana prima del suo primo compleanno Charlie Gard, un bambino incurabile, di cui parla tutto il mondo, morto il 28 luglio, una settimana prima del suo primo compleanno.

20 foto di gatti fatte al momento giusto I gatti sono creature incredibili e tutti ne sono a conoscenza. E sono incredibilmente fotogenici e sanno sempre essere al momento giusto nelle regole.

Perché ho bisogno di una piccola tasca sui jeans? Tutti sanno che c'è una piccola tasca sui jeans, ma poche persone si chiedono perché potrebbe essere necessario. È interessante notare che originariamente era un posto per xp.

Non farlo mai in chiesa! Se non sei sicuro di comportarti correttamente in una chiesa o meno, probabilmente non stai facendo la cosa giusta. Ecco una lista orribile.

Fonti: http://sovets.net/5377-luchevaya-terapiya-v-onkologii.html, http://womanadvice.ru/obluchenie-pri-onkologii-posledstviya, http://fb.ru/article/179176/ luchevaya-terapiya-v-ONKOLOGII-posledstviya-luchevoy-terapii

Trarre conclusioni

Infine, vogliamo aggiungere: pochissime persone sanno che, in base ai dati ufficiali delle strutture mediche internazionali, la causa principale delle malattie oncologiche sono i parassiti che vivono nel corpo umano.

Abbiamo condotto un'indagine, studiato un mucchio di materiali e, soprattutto, testato in pratica l'effetto dei parassiti sul cancro.

Come si è scoperto - il 98% dei soggetti che soffrono di oncologia, sono infetti da parassiti.

Inoltre, questi non sono tutti caschi a nastro noti, ma microrganismi e batteri che portano a tumori, che si diffondono nel flusso sanguigno in tutto il corpo.

Immediatamente vogliamo avvisarti che non è necessario correre in farmacia e comprare medicine costose che, secondo i farmacisti, corrodono tutti i parassiti. La maggior parte dei farmaci sono estremamente inefficaci, inoltre causano gravi danni al corpo.

Cosa fare? Per iniziare, ti consigliamo di leggere l'articolo con il parassitologo oncologico principale del paese. Questo articolo rivela un metodo con cui puoi pulire il tuo corpo di parassiti GRATIS, senza danni al corpo. Leggi l'articolo >>>